Nobiliseduzioni_mobile

Giappone mon amour di gnocca travel

Ciao a tutti compagni della gnocca!
A luglio andrò in Giappone un mese. Ho letto moltissimo sul Giappone e ne sono un appassionato tanto da scoprire e capire perchè gli stranieri (gaijin) non sono ben visti ne tanto ammessi in certi luoghi. Ho letto che se vuoi entrate in certi posti hai bisogno di una persona che abiti li che ti dia una mano...orbene, vorrei qui lanciare un appello a chi mi può aiutare a conquistare e mettere la bandiera in terra Gnocca/Nipponica!
Sono ben accetti sia consigli, suggerimenti, che appuntamenti direttamente in Giappone per far capire alla Terra del Sol Levante che l'Italia sa ancora il fatto suo in certi argomenti!!
Grazie a tutti!!
ps: ho trovato questo sito moltooooo interessante: http://erolin.net

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
Mille_erotici_mobile

Sei stato in Giappone...... Hai qualcosa da raccontare ?...... Informazioni?.... Io ci andro' ad Aprile......ciao

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
wellcum_mobile

Ciao!
Certo, ci sono stato ad agosto/settembre e devo dire che il Giappone è sempre meraviglioso anche se faceva TROOOPPPOOO caldo!! Aprile è un buon momento per andare anche se metà settembre penso sia il massimo.
Informazioni riguardo la gnocca?? Beh, io li avevo una guida assai soddisfacente che mi ha istruito per bene. Prima cosa bisogna capire quanti anni hai e di cosa vai in cerca.

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
Escortime

... Ma nulla....curiosare... Un altra cultura , un altro mondo... Vado li perché' è' un paese che nn ho mai visitato.... Ho 42 anni ....ciao....

DONNA CERCA UOMO
escorta_mobile

divertiti! anch'io spero di ritornare verso fine-marzo, inizio-aprile.

grazie per il sito, non lo conoscevo non vedo l'ora di scandagliarlo.

TROVA TRANS
wellcum_discussioni
escort_forumit

L'età era per capire magari a Tokyo dove concentrarsi meglio. Beh allora ti propongo Roppongi di sicuro e un po' meno Shibuya.
Cmq se parliamo di cultura ecc, allora anche qui una domanda è d'obbligo: quanto tempo pensi di star via??

Escort_directory

X ERIKVM:
Il sito riguarda le cose "ufficiali" che si possono fare in Giappone, ma io ti consiglio VIVAMENTE di lasciar perdere le gnocche pay e di concentrarti sul free...

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
escort_advisor_mobile
Oceano_mobile

9 giorni..mmmh, sono sufficienti a farti entrare sensibilmente nella cultura giapponese.
il viaggio non può trascendere senza aver visto Tokyo, Kamakura, Kyoto e Nara.
A tokyo ci starei 3 giorni, non di più dato il poco tempo, nei quali nei primi due dovresti vederti le cose "da turisti" più importanti come i maggiori quartieri (Shibuya, Shinjuku, Ueno, Roppongi etc..), mentre nel terzo ti consiglio di.....PERDERTI!! proprio così, scegli un posto non troppo conosciuto (io l'ho fatto a Shimokitazawa) e da li vaga per le stradine della città per assaporare il Giappone o la Tokyo di tutti i giorni.
Kamakura 1 giorno..cittadina costiera rimasta a 20 anni fa..
Nara 1/2 giornata, meglio la mattina. Il Todai-ji, il tempio completamente in legno più grande del mondo, è un must.
Kyoto 3 giorni. Il brutto di Kyoto è che i templi chiudono alle 17-17.30 quindi dovresti correre da una parte e l'altra. Anche qui, guida alla mano e trova gli 8 posti più interessanti da visitare (di più devi proprio correreeeee..) come magari il Kinkaku-ji, Ginkaku-ji etc...una Lonely Planet sarà più soddisfacente di me. ritagliati mezza giornata per "scalare" i 4 km (2 andata e 2 ritorno) di gradini del Fushimi Inari. EMOZIONANTE!!
per qualsiasi altra info chiedi pure.

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
link massaggi mobile

Grazie molto esauriente..... Per il resto?... Locali carini ,ristoranti?.....se ti va viene in mente qualcosa

DONNA CERCA UOMO
Escortime
maxim_mobile

di locali ce ne sono sopratutto a Shibuya e Roppongi a Tokyo. Io ho preferito Shibuya la volta scorsa perchè rientra più nella mia fascia d'età. il gas panic è un buon locale. per i ristoranti io ti consiglio di evitarli..non perchè non siano buoni eh, Tokyo è la capitale del gourmet, ma per strada trovi di tutto a buon prezzo e decisamente buono. oppure nei grandi magazzini tipo Mitzukoshi! sembra strano ma al piano interrato hanno dei negozi di alimentari straordianri dove puoi mangiare anche li (per esempio per il sushi). poi se vuoi mangaire da qualcuno in particolare c'è sempre la lLonley. non è pigrizia mandarti sempre a quella guida è che io veramente ho sempre mangiato dove capitava per assaporare meglio la vita loro di tutti i giorni.

TROVA TRANS
Mille_erotici_mobile

AAA OK .... MA TU QUANTI ANNI HAI?,,,,,PER CAPIRE COME UTILIZZARE QUESTI CONSIGLI.....

wellcum_mobile
Escortime

io sono sommelier.......in un noto ristorante......ma perche' shybuia non è adatta per me?.... fammi capire .......( è uno strano meccanismo .... se ti dicono di non andare tu ti incuriosisci...!)

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
escorta_mobile

ahahah hai ragione!! Shibuya è un quartiere che BISOGNA vedere, assolutamente!! è uno dei centri del mondo come Time square..solo che Shibuya è frequentato da giovanissimi, dai 16 ai 25 anni. a meno che a te non piacciono le ragazzine (e a me piacciono assai, MAGGIORENNI sia chiaro..), qui non troverai niente di puù per divertirti. Roppongi invece è frequentata da ragazze dai 26 ai 35 anni.

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
Bookingsescort
escort_forumit
Escort_directory

Ciao @marry7 prima o poi in Giappone vorrò andarci! Solo una curiosità, ho letto un po' di thread sul Giappone, cosa intendi quando dici che consigli vivamente di concentrarsi sul free? Che è facile il free o che è difficile il pay?

George Best: "Ho speso molti soldi per alcol, ragazze e macchine veloci. Il resto l'ho sperperato"

TROVA TRANS
escort_advisor_mobile

Caro amico, in parte tutte e due le cose. Mi spiego meglio. Il pay in Giappone è una cosa molto difficile per due fattori fondamentali:

1- il costo esoso della cosa (300€ possono non bastare)

2- il fatto che tu sei straniero, un gaijin. Essendo il popolo giapponese ancora molto chiuso culturalmente, vedono nelle straniero una fonte di "pericolo" e di malattia. Infatti lo straniero è abbinato all'AIDS.

Perchè conviene il free?? I giapponesi maschi sono molto freddo con le loro donne. Pensano più all'acconciatura che a loro. Se dimostri un minimo, ma proprio un minimo, di mascolinità e di attenzioni rivolte verso loro garantisco il

successo! E poi sei italiano, quindi 1 punto in più di sicuro ce l'hai. Vedila così: è come se a riccione arrivassero delle svedesi biondissime che non se la tirano come le italiane. Ecco, per loro è la stessa cosa!

Oceano_mobile

Ciao @marry7 a questo proposito ti ho appena spedito un pvt ;;)

George Best: "Ho speso molti soldi per alcol, ragazze e macchine veloci. Il resto l'ho sperperato"

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
link massaggi mobile

I parlo per la mia esperienza. Sono stato 11 giorni a trovare la mia tromba amica di 38 anni io ne ho 22. Ho capito che sono super puliti. nonostante ci conosciamo da due anni e scopavamo 4 volte al giorno non c'era una volta che non volesse farsi la doccia prima. Ben venga comunque, una cosa che mi ha stupito è quando glie misi in culo per la prima volta e lei si era tolta subito dicendomi che non se lo era pulito bene perché non pensava a ciò. ( era pulito insomma si era fatta la doccia prima ) . Sta di fatto che tornó a lavarsi il buco del culo per bene (si sarà messa una spugna dentro che ne so) . Al ritorno sapendo che doveva esser lustro mi son messo a leccarlo per bene , sapeva quasi di vaniglia :)

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
moscarossa_recensioni
maxim_mobile

@assodibastoni

beh, a questo punto devi speigarci come hai fatto a scoparti una strafiga giapponese più vecchia di te!!

:O

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
Mille_erotici_mobile

Attenzione a non commettere l'errore di pensare che appena atterrate ,schioccate le dita e tutte le donne vi cascano ai piedi. Come già detto si tratta di un popolo dalla mentalità isolana,e chiusa nei confronto dello straniero. Appena arrivati potrebbero chiedervi dove alloggiate,con tanto di indirizzo numero telefonico,e di esibire il biglietto di ritorno. Che i maschi nipponici non abbiamo sangue latino è risaputo ma anche molte donne vi schiferanno solo per il fatto di non essere giapponesi...

Dj ferry a Lamai: Lex che ma che ci fai alle donne???
Io: PAGO!!!

DONNA CERCA UOMO
wellcum_mobile

di questo non c'è dubbio..poi bisogna vedere la situazione, il luogo e le tipe che si conoscono: è chiaro che se vuoi beccare una a Ginza in pieno in giorno è solo tempo sprecato perchè corrono via..la sera però a Shibuya o Roppongi in certi locali gaijin friendly bar se ti giochi bene le tue carte di grossi problemi non ne ho mai visto. dopo se vai vestito come un barbone, puzzi e sei vestito male nemmeno in un bordello normale ti vogliono!! ;-)

TROVA TRANS
Escortime

Posto anch'io la mia esperienza in tema Giappone, esperienza che mi porta a dare valutazioni differenti rispetto ad altre persone che hanno scritto a riguardo in questo thread o in questo forum.

Ho una ragazza giapponese e viaggio in Giappone da parecchio, al punto che posso tranquillamente dire di conoscere molto meglio Tokyo di qualsiasi città italiana.

Pur essendo stato anche nel Kansai (Osaka, Kyoto, Kobe) ed altre città al di fuori di Tokyo (zona Tochigi, Kamakura,Matsumoto eccetera) la mia esperienza è fortemente centrata sulla capitale appunto.

Esperienza al 99% di tipo free, anche se come regalo da parte di amici, ho provato anche il pay (Soap Land). Tutto rigorosamente con maggiorenni, sempre meglio scriverlo chiaramente.

Diciamo che per una vacanza all'insegna del free, l'ideale è avere almeno 10-15 giorni a disposizione. Ci si impiegano di minimo 12 ore di volo,qualora si scelga un diretto da Milano o Roma, altrimenti di più se ci si mette di mezzo lo scalo.

Ho usato diverse compagnie, mi sento di consigliare Alitalia in quanto opera voli diretti con ottima frequenza settimanale sia da Milano che da Roma ed i prezzi, se prenotato con anticipo, sono buoni.

Non aspettate l'ultimo momento in quanto i voli sono sempre pieni, essendo l'Italia una delle mete preferite - se non la preferita - tra i turisti giapponesi.

Tokyo può essere una città cara, ma a mio parere non più di molte città europee. Basta sapere come muoversi in tutti i sensi.

Cominciando dagli hotel : se ne trovano di molto buoni, a prezzi ottimi (tipo 60 Euro al giorno con colazione inclusa) anche in zone centrali.

Io da quando ho la ragazza soggiorno a casa sua, prima sono stato tuttavia in hotel in zone come Ueno o Asakusa di buonissima qualità e dai prezzi assolutamente accessibili.

Idem per il cibo: a Tokyo si trovano ristoranti di tutti i generi e non manca un singolo tipo di cucina. Il consiglio principale, a meno che non abbiate qualche forma di avversione, è di andare sulla cucina locale.

E' possibile pranzare o cenare con 10 euro (penso ad un ramen e gyoza, con una birra, piuttosto che udon, tonkatsu eccetera).

Se poi si vuole pagare di più o mangiare cucina straniera, Tokyo offre di tutto e di più e quasi sempre roba di ottima qualità.

Trasporti: in proporzione sono più cari rispetto alla media europea, anche perchè decisamente più efficenti. Tokyo ha a disposizione decine di linee di metropolitana.

Il consiglio in questo caso è munirsi di tessera PASMO (l'equivalente della tessera ATM di Milano credo) e ricaricarla di volta in volta. Con quella potete pagare anche i bus e nei combini store ( minisupermercati aperti 24/7).

Andiamo in tema, ovviamente se volete che approfondisca l'aspetto turistico della città sarò lieto di farlo:

Per il free e per gli amanti della vita notturna la zona ideale è Shibuya,anche se non l'unica.

Non faccio e non mi sentirete mai fare discorsi relativi all'età perchè in base alla mia esperienza quello non è altro che un numero che non significa nulla e tolto l'andare con minorenni, cosa che mi vede totalmente contrario,per altro illegale anche in Giappone nonostante i luoghi comuni e qualsiasi forma di violenza ai danni del prossimo,sono convinto che ognuno abbia il diritto di vivere la propria vita come meglio crede e come sente di poter fare.

Per il resto dipende da come vi presentate, da che tipo di mentalità avete e dalle persone che siete. Ogni individuo fa storia a se: conosco un sacco di ventenni "ingrigiti" mentalmente,con fisici da pensionati ed uno stile che farebbe rabbrividire il rag. Fantozzi di turno. Non sarebbero in grado di interessare una donna nemmeno se si trovassero soli in un mondo popolato soltanto dall'altro sesso, di contro conosco persone in età non più verdissima

delle quali posso dire e testimoniare il contrario.

A Shibuya si trova di tutto: giovani ma anche meno giovani. Nessuno chiede la carta d'identità a nessuno - a meno che non sembriate palesemente dei minorenni, dato che molti locali sono off limits per loro - e peraltro è molto difficile stabilire l'età del vostro interlocutore,spesso attribuendo molti meno anni di quanto sono in realtà, in quanto normalmente i Giapponesi come gli orientali in genere tendono a sembrare molto più giovani della loro vera età.

Si sceglie Shibuya per i club, ma non solo. Essendo una delle zone calde della capitale si trova quasi tutto quanto la stessa ha da offrire in termini di divertimento.

Si può cominciare di giorno con un giro nei vari store per farsi un'idea e non di rado capita di conoscere delle ragazze anche in quel modo, anche se questo tipo di approccio è più difficile.

Mi è capitato più di una volta di essere abbordato da commesse di negozi di abbigliamento ad esempio. Qualche volta il tutto finisce con complimenti mirati allo scopo di farvi acquistare qualcosa, ma altre volte no, quindi mai dire mai.

Come detto tuttavia i club sono decisamente più adatti allo scopo.

Se siete appassionati di musica elettronica o semplicemente non avete nulla in contrario, il primo posto che vi consiglio è il Womb.

Aperto 7 giorni su 7, su tre piani e con capienza di oltre 1000 persone offre il meglio della scena mondiale in termini di musica elettronica, come tutta Shibuya è frequentato anche da molti stranieri, che tuttavia essendo perlopiù anglosassoni buzzurri come pochi, non rappresentano una grossa concorrenza.

Le ragazze giapponesi che incontrerete di contro sono mediamente di ottimo livello e non di rado, andando in questi locali anche per conoscere persone straniere, masticano un pò di inglese quando non l'italiano.

Se non amate ballare o l'approccio da dancefloor, c'è un piano dedicato alla musica lounge con tanto di bar dove è possibile parlare in tranquillità.

Altri posti simili che vi consiglio sono il Club Asia (che offre diversi tipi di serate a tema, anche se fondamentalmente incentrate sull'elettronica) ed il Club Air.

Ce ne sono poi altri, adatti ad ogni gusto musicale: dal jazz al rock, dal punk al gothic fino all'hip hop ed r&b come il già citato Gaspanic, che tuttavia non frequento in quanto fortemente incentrati sull'hip hop, musica che non amo particolarmente e frequentati perlopiù dalle (ormai ex) ganguro: ovvero quelle ragazze che per sembrare di colore si spalmano il viso di autoabbronzante,con lucidalabbra bianchissimo tanto che il risultato finale è qualcosa di più simile ad un clown.

Per coloro interessati al pay, Shibuya offre un sacco di soap land. Il prezzo medio è di 10.000 Yen (circa 65 euro col cambio attuale) per una mezzoretta. Non ho una grossa esperienza in materia come vi dicevo, essendoci stato solo una volta dietro richiesta di un caro amico giapponese che voleva farmi provare l'esperienza.

Si entra, si paga e vengono mostrare le foto delle ragazze disponibili. Si paga, ci si accomoda ad attendere il proprio turno in una sala d'attesa con riviste a tema, manga, bevande e quant'altro.

Una volta pronti, si viene condotti nella "stanza" dove incontrerete la vostra ragazza.

Lei si spoglierà e si prenderà cura di fare una doccia insieme a voi, lavandovi anche le parti intime accuratamente. Dopodichè, preservativo alla mano, il tutto consiste in una serie di massaggi erotici corpo a corpo.

La mia esperienza è stata positiva: ragazza di ventinove anni, assolutamente di bell'aspetto e decisamente loquace. Volendo c'era la possibilità di andare oltre pagando un extra, tuttavia avendo altri impegni con altre amiche dell'amico di cui sopra più tardi e non essendo particolarmente interessato al pay, ho lasciato perdere.

Voglio qui sfatare un luogo comune, per me odioso, che si sente spesso: vero che alcuni non accettano clientela straniera, ma il motivo non ha assolutamente nulla a che vedere col razzismo, paura di contrarre malattie e balle varie che si sentono in giro. I turisti stranieri in Giappone sono perlopiù anglosassoni (americani in primis), russi e cinesi. Senza voler fare assolutamente di tutta l'erba un fascio, vi garantisco che spesso sono peggio delle cavallette: maleducati all'inverosimile, assolutamente irriguardosi verso qualsiasi forma di educazione, spesso sono stati protagonisti in questi posti e non solo di atti di vandalismo, maleducazione (per usare un eufemismo) nei confronti degli inservienti, fino a truffe vere e proprie.

Qualche tempo fa, per farvi un esempio, il porto di Tsukiji dove è possibile gustare il sushi preparato all'istante con pesce fresco appena pescato ed in generale uno dei luoghi di maggiore interesse turistico a Tokyo è stato chiuso agli stranieri, in quanto nonostante i ripetuti cartelli scritti in inglese che vietavano di toccare il pesce con le mani, questi se ne fregavano e continuavano a farlo.

Ciliegina sulla torta non di rado qualche marines americano viene accusato e processato per violenza carnale su ragazze, spesso minorenne.

Cosa che ha portato anche a proteste di massa verso le basi presenti, soprattutto quella di Okinawa (anche perchè pare ci tengano armi nucleari, all'insaputa del Governo Giapponese).

Quella del razzismo quindi è una balla colossale per quanto mi riguarda. In anni di Giappone non mi sono mai sentito a casa tanto quanto laggiù ( e di posti ne ho visitati molti). Ho un sacco di amici, più che in Italia ed ogni volta vengo trattato da loro e dalla gente del posto con i guanti bianchi, con testimonianze di affetto e di rispetto nei miei confronti che mi hanno portato spesso a commuovermi.

Sarà che quando sono ospite in un altro Paese, faccio del mio meglio per adattarmi alla cultura locale e rispettarla in tutte le sue forme, senza mai approfittare dell'ospitalità altrui e senza etichettare ciò che diverso dalla mia cultura come "strano"

"sbagliato" eccetera.

Va anche detto che l'essere Italiani in Giappone rappresenta un grosso vantaggio.

Il turismo di massa nostrano per fortuna non è ancora arrivato da quelle parti, anche se considero quello anglosassone molto peggiore.

Gli Italiani che scelgono di frequentare quel paese oppure residenti che ho avuto modo di conoscere sono persone assolutamente per bene, appassionate di quella cultura, che portano con se i tratti migliori del nostro modo di essere.

Questo, oltre all'amore che i Giapponesi hanno nei confronti dell'Italia (dalla moda, alle auto, dalle località turistiche) e dalle cose insospettabili che ci accomunano a loro più che ad altri ai quali cerchiamo troppo spesso di rifare pappagallescamente il verso, da la possibilità ad un Italiano di giocarsela davvero bene laggiù.

Capitolo Roppongi,tornando a parlare di zone calde: a differenza di altre persone, sconsiglio la zona vivamente.

Ha un sacco di locali diversi a disposizione, ma è diventato ormai un quartiere quasi completamente frequentato da americani,australiani ed inglesi ubriachi, grassi o tamarrissimi in cerca di ragazze giapponesi. Che di contro si fanno vedere da quelle parti sempre di meno, anche perchè, come già detto i signori di cui sopra sono protagonisti di atti di vandalismo continui ( poi ci si domanda perchè a Tokyo in alcuni posti non vogliono fare entrare gli stranieri).

Le ragazze giapponesi che troverete a Roppongi sono le meno carine della capitale a mio parere, occidentalizzate nel senso peggiore del termine e vogliose solo di farsi sbattere dal beota del Minnesota di turno.

Molto meglio recarsi in altre zone della città,esenti da quel tipo di spettacoli.

Aoyama e Omote-Sando rappresentano un pò la versione giapponese del quadrilatero della moda di Milano, con i negozi di alta moda, i caffè e quant'altro. Offrono comunque anche locali molto interessanti, a cominciare dal FAI ad Aoyama.

Locale su due piani seminterrati con capienza di 200 persone, come nella media dei locali a Tokyo vede nel primo piano dancefloor più minibar, mentre il secondo è una zona lounge con bar. Musica deep house e tech-house, presenza femminile sempre molto ben nutrita come tutti i locali in Giappone e di ottimo livello.

Altra zona calda della capitale è Shinjuku, ovvero il cuore amministrativo della città,dove svettano i palazzi governativi, i grattecieli di varie compagnie, hotel e quant'altro.

Shinjuku non offre tuttavia solo questo, ma anche un sacco di ristoranti,negozi di ogni genere ed intrattenimenti notturni anche se in questo caso maggiormente orientati verso il pay,data anche la vicinanza con Kabuki-cho ovvero il quartiere a luci rosse.

Riguardo a questa zona, gli amici mi parlano sempre dei cosiddetti "Happening Bar".

Si tratta di bar dove si viene ammessi previo pagamento di una tessera soci a scadenza annuale, abbastanza cara da quanto ho sentito (300 Euro) con dark rooms annesse. Il tutto a tema fetish.

Ci si incontra con altre clienti e se scatta l'attrazione fatale, le dark rooms sono lì belle e pronte allo scopo.

Di pay quindi c'è solo l'iscrizione annuale, per il resto sono normalissimi locali per incontri. Non ne ho mai provato uno fino, quindi non so dirvi se l'esborso valga la pena o meno.

Altro ed ultimo posto che vi consiglio, sperando di non avervi ammorbato troppo è il club Ageha sulla baia di Tokyo, nella zona di Odaiba appunto.

Anche questo è un club dedicato alla musica elettronica, capienza 3000 persone circa con zona lounge all'aperto sulla baia.

Buon numero di clienti stranieri, tantissime belle ragazze a seconda della serata e dai dj. Consigliatissimo anche perchè Odaiba, zona già impressionante da visitare di giorno in quanto sembra di essere 40 anni nel futuro, lo è altrettanto di notte.

Chiudo con qualche consiglio generale: il Giappone è un paese che spesso è vittima di luoghi comuni messi in giro da gente che dovrebbe starsene a casa propria a pelar patate, perchè non saprebbe accettare una cultura differente nemmeno a 100km da casa propria.

Tantomeno comportarsi al di fuori delle proprie mura domestiche.

Quindi la riservatezza viene spesso scambiata per freddezza, altre cose per forme di razzismo o eccessiva chiusura eccetera.

Queste persone spesso credono di poter approfittare della gentilezza e della cortesia del Giapponese medio, pensando di trovarsi di fronte ad un fesso da trattare a pesci in faccia o di un poveraccio da derubare solo perchè a Tokyo è possibile dimenticare il portafogli pieno di yen in un ristorante e venire rincorsi per venti minuti da un altro cliente, che invece di intascarselo pensa ad inseguirvi e restituirvelo, senza chiedere nulla in cambio.

I Giapponesi sono generalmente persone assolutamente amabili: serie e precise di giorno, si devastano letteralmente la sera soprattutto nei fine settimana dove l'alcool scorre a fiumi ed i locali di Tokyo,dai ristoranti ai club, sono quanto di più festaiolo e rumoroso possa esistere.

Nel contempo sono sempre tutti presi molto bene, non ho mai visto litigi o risse in anni di frequentazione. Uscire al venerdì sera e recarsi in un ristorante, piuttosto che in un Izakaya (versione giapponese dei pub inglesi) può significare conoscere già gente in questi posti, in quanto sono tutti fuori per divertirsi e fare festa.

Le ragazze giapponesi per quanto mi riguarda rapprersentano il meglio che il genere femminile possa offrire. Vero che sono di parte, ma hanno quella femminilità e quella malizia che ormai le occidentali hanno quasi del tutto perso.

Chi si aspetta donne sottomesse, come da altro stupido luogo comune, si sbaglia di grosso.

Spesso la gentilezza e la dolcezza vengono confuse per remissività, ma posso garantirvi che non sono remissive affatto.

Le effusioni in pubblico, in posti che non siano club, sono ancora abbastanza rare anche se non così rare come recitano certi luoghi comuni, secondo i quali una coppia per strada non camminerebbe nemmeno mano nella mano.

La cosa viene ampiamente compensata nel privato, dove le ragazze sono assolutamente disinibite e molto brave, senza mai perdere la loro femminilità che le rende così attraenti (almeno per me).

Così come il loro modo di approcciare differente viene confuso con la timidezza: in base alla mia esperienza, se interessate davvero ad una ragazza giapponese saprà farvelo capire in maniera molto chiara seppur sempre in maniera non vistosa.

Qualora invece la cosa non dovesse interessarla più di tanto, i vostri tentativi di approccio verranno respinti sempre con la massima educazione con dei "forse" che per i Giapponesi significa letteralmente "non credo di essere di grado di poter fare questo o quello" in quanto è considerato scortese dare una risposta negativa diretta.

Evitate il comportamento da burini in vacanza ad Ibiza e relativi tentativi di approccio ridicoli (anche se leggendo questo forum mi pare che la cosa venga giustamente criticata e derisa) : noi italiani residenti o quasi abbiamo fatto del nostro meglio per dare una buona immagine di noi stessi e del nostro Paese ai Giapponesi e vorremmo che non venisse rovinata.

Anche perchè di gruppi di allupati composti da 10 uomini e relative grida e schiamazzi che si portano al seguito ne hanno già a sufficienza quando si parla di anglosassoni, non c'è bisogno anche degli Italiani.

L'igene e la cura del proprio aspetto è molto importante, quindi da evitare di sembrare degli sciattoni che si lavano solo quando piove o di vestire con roba che sembra raccolta da un cassonetto: anche per questo bastano buona parte delle orde di anglosassoni presenti in loco, con la loro aria da disadattati e le loro barbe incolte, tipo peli di gatto appiccicati a caso in faccia.

Gli uomini giapponesi, soprattutto quelli sotto alla cinquantina, sanno vestire bene e giocano in casa,anche se sono meno bravi negli approcci di quanto lo siano gli italiani, in quanto più riservati. Non fate l'errore quindi di credere che basterà la nazionalità.

Per il resto se avete amici maschi che vi possono introdurre nei vari ambienti e presentare sicuramente avrete dei vantaggi rispetto all'andarvene da soli all'avventura, come dappertutto. La cosa tuttavia non è fondamentale.

Piccola nota extra Tokyo: nel Kansai ad Osaka soprattutto le persone sono più calde rispetto alla capitale, non a caso Osaka viene chiamata la Napoli giapponese.

Ci sono parecchie ragazze carine, ma a mio parere Tokyo rimane sempre il meglio.

Idem per Kyoto.

Kobe potrebbe invece rappresentare una bella sorpresa da questo punto di vista ed in particolare è la città nell'area del Kansai che mi ha dato le maggiori soddisfazioni da quel punto di vista.

Personalmente preferisco le ragazze nelle regioni del Kanto (quindi Tokyo, Yokohama, Chiba) e dintorni (prefettura del Tochigi) in quanto quelle nel Kansai mi danno l'impressione di avere meno cura della loro persona ed essere un pochino più sciatte.

Penso di avere concluso, mi scuso per il pippone e spero di non avervi ammorbato troppo.

Per favore non dimenticate che questo si tratta di un resoconto della mia esperienza personale. Non vuole essere una sorta di Bibbia o di fonte di verità assoluta, della quale non sono certamente depositario come tutti.

In ogni caso, se il Giappone è tra le vostre prossime destinazioni il consiglio è di liberarsi dalla testa dei troppi luoghi comuni che si sentono in giro e di goderselo, perchè è un Paese meraviglioso che ha davvero tantissimo da offrire.

A patto che si vada con un certo tipo di mentalità, consapevoli di confrontarci con una cultura a tratti profondamente diversa dalla nostra e non per questo "strana" o "sbagliata".

Se volete approfondimenti ulteriori, sono a disposizione.

Mille_erotici_mobile
wellcum_discussioni
wellcum_mobile
Escortime

Ciao @Marth, potrei semplicemente complimentarmi per quanto ci hai riferito ma sarebbe forse riduttivo. Leggere quanto hai scritto è molto interessante anche per chi già

conosce il Giappone

e la sua cultura. Ho avuto modo di avvicinarmi a questo mondo ormai da oltre 10 anni e non perdo occasione per conoscerlo meglio, anche a distanza. Ho iniziato anche lo studio del giapponese perché la lingua ê molto importante ed il Giapponese apprezza molto se vede questo interesse da parte dello straniero, al suo paese.

Confermo al 100% quanto hai detto sulle ragazze Giapponesi,

Mi permetterò disturbati in privato se avessi necessità di ulteriori informazioni di carattere generale.

Ora posso dirti "COMPLIMENTI!!! BRAVO @MARTH!!!!"

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
escorta_mobile

Grazie @Puledro.

Nessun disturbo, anzi sentiti libero di contattarmi quando ti pare.

Ottima idea lo studio della lingua: oltre ad essere semplice per noi italiani a livello di pronuncia, aiuta parecchio nel rimorchio ;)

Niente di meglio per una ragazza giapponese conoscere un itariajin che parla pure la sua lingua.

Ed anche il saper scrivere i kana, anche solo gli hiragana, impressiona sempre molto ;)

Per il resto Nippon Banzai sempre :)

DONNA CERCA UOMO
escort_forumit

Qualcuno conosce qualche sito di incontri o amicizie per conoscere

nippon ?

Ti spiezzo in due.
Anzi no ti lecco la passerina.

TROVA TRANS
Escort_directory

Un mio amico, attualmente fidanzato con una ragazza giapponese, usava questo:

www.japancupid.com

Da quanto ricordo tuttavia, mi diceva che era necessario scansare le orde di filippine in cerca di contatti europei per venire da queste parti e di morti di fame americani che letteralmente assillavano le donne giapponesi presenti, facendole scappare il più delle volte.

Escortime
escort_advisor_mobile

caro @Marth , ti ringrazio infinitamente della tua approfondita recensione. a diffrenza tua sono rimasto complessivamente poco meno di 40gg in Jap quindi ho postato le mie esperienze ma che chiaramente non possono rivaleggiare con le tue.

una cosa però non mi quadra e riguarda l'opinione che hanno verso gli stranieri i giapponesi. forse per te che stai li da molto non è stato un problema entrare in certi locali o andare in una soapland ma io ho trovato grandi difficoltà ed anzi, l'impossibilità ad entrare in queste ultime. a Tokyo ho diversi amici e tutti mi hanno ripetuto l'idea che si fanno le pay su di noi: portatori di malattie. è proprio tutta da scartare questa convinzione?

riguardo i quartieri: io ho AMATO Shibuya, vero "centro" di Tokyo secondo me. ho constatato però che le girls erano veramente tutte abbastnza giovani. di over 30 ne ho trovate pochissime (oppure portano talmente bene la loro età che non riesco a capirlo ^_^ ). quindi non penso che un 40enne vada in cerca della serata o anzi sia più convincente nel rimorchiare una ragazza di 20 anni anche se mentalmente è molto giovane. cosa ne pensi?

i ragazzi mi hanno portato diverse volte a Roppongi di sera per locali e ho notato pure io la quantità sproporzionata di stranieri che affollano i locali. ho notato però che è molto più facile avvicinare delle ragazze giapponesi. il fatto che siano già li consapevoli del fatto che quei luoghi sono frequentati da stranieri fanno intuire il motivo per cui, per la maggior parte di esse, si trovi li. o sbaglio?

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
Oceano_mobile

siti:

gojapango.com

asiandating.com

japancupid.com

ho provato a contattarle quasi tutte ma cercano per la più solo stranieri con cui esercitarsi con lingua inglese. il rimorchio con le Jap in rete è arduo anche se qualcuna l'ho trovata e ancora ci sentiamo a distanza d'anni.

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
link massaggi mobile

Ciao @marry7 e grazie per i complimenti.

Comincio con Shibuya: sarà che nè io nè le persone che conosco ragiona in base all'età (e conosco molti over 40) in quanto sono persone assolutamente in forma e uomini decisamente piacenti, ma di problemi da quel punto di vista lì a Shibuya non ce ne sono mai stati, anzi normalmente è gente che ha la fila dietro.

Per dirla tutta poi, non vedo che problema ci possa essere specie nel 2013 nel vedere una persona di 40 anni con una di 25. Ma come detto, ognuno ragiona alla sua maniera e personalmente rispetto l'opinione di tutti.

Di ragazze giovani (parlo di 20-21 anni non di meno) se ne incontrano perlopiù di giorno, ma di sera soprattutto nei club si possono incontrare tranquillamente persone che vanno dai 25 ai 45 anni e anche di più.

Posso dirtelo anche perchè tutte le mie amiche giapponesi frequentano locali in quella zona tranquillamente e sono tutte over 25.

Ribadisco: farsi dei problemi per l'età trovo che sia qualcosa che preclude l'opportunità di fare delle conoscenze e di divertisi. Non ho mai visto nessuno chiedere la carta d'identità o fare dei problemi da quel punto di vista (ovviamente sto sempre e rigorosamente parlando di maggiorenni).

Gli unici rimbalzi li ho visti arrivare per una mera questione di gusti estetici o personali.

Attenzione poi all'aspetto: i giapponesi come gli orientali mettono tutti molti anni di meno e non è raro prendere delle grosse cantonate da quel punto di vista.

Discorso razzismo: mai in un paese come il Giappone sono stato trattato coi guanti bianchi ed accolto a braccia aperte. Quello è un luogo comune messo in giro perlopiù dagli anglosassoni, che pretendono di andare là, fare il bello ed il cattivo tempo come a casa loro ed essere accolti a braccia aperte.

Non ho esperienze approfondite in materia soap land, in quanto non mi serve andare a pay e non sono interessato all'argomento: posso dirti per quanto mi è stato detto che il rifiuto nei confronti degli stranieri è perlopiù dovuto a problemi con transazioni finanziarie o brutte esperienze simili avute dai gestori. Infatti la cosa va a discrezione da uno all'altro e per chi è interessato, è tranquillamente possibile diventare clienti delle stesse.

Come dicevo, mi è stato proposto un sacco di volte di provarle, da amici giapponesi. Conoscendo la loro educazione, so che mai proporrebbero qualcosa se sapessero che il loro ospite e amico potrebbe non essere accettato.

Per la cronaca: qualche anno fa girava la palla che anche negli Onsen non accettassero gli stranieri. Altra stupidaggine colossale appunto, dato che l'unica limitazione è nei confronti di persone con tatuaggi stranieri o giapponesi che siano (per evitare di avere degli Yakuza tra i clienti e farsi una cattiva nomea). Lo dico da frequentatore assiduo degli onsen appunto.

In generale comunque il discorso razzismo è una delle balle più colossali che girano riguardo il Giappone ed i giapponesi, e ribadisco parlo di anni di esperienza non solo mia per altro, ma di tutte le persone italiane e non che conosco direttamente e vanno regolarmente in Giappone.

Capitolo Roppongi: mi rendo conto che agli occhi di una persona alla prima visita possa anche sembrare un quartiere interessante. Personalmente lo evito come la peste bubbonica, in quanto come dicevo terreno di caccia del turista anglosassone medio e di tutto ciò che si porta dietro, cose con le quali non voglio avere nulla a che fare dato che amo divertirmi quando esco e non andare a fare a botte,importunare la gente o atti di vandalismo.

Non tutti sono così per carità, purtroppo però una fetta consistente lo è. Fetta che ama appunto frequentare posti ben precisi, come Roppongi.

I giapponesi evitano la zona come la peste (tantopiù ora che il club Eleven, unico posto dove si recavano, ha chiuso). Tranne qualche ragazza che ha la fissa di farsi rimorchiare da qualche militare americano in Giappone, piuttosto che dal finto rapper etc.

Trattasi tuttavia di ragazze che hanno poco o niente a che fare con le giapponesi tipiche e che in molti casi trovo pure abbastanza cesse :)

Poi ovviamente de gustibus.

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
maxim_mobile

@marry7

@Marth

@Asso di bastoni

Davvero interessanti i vostri interventi! Io ho un cugino che abita in Giappone (vicino a Kobe) da oltre 10 anni (avendo sposato una sua collega giapponese), e posso confermare il fatto che il Giappone è uno dei pochi luoghi al mondo in cui essere italiano è ancora un vantaggio! Com'è ovvio, infatti, il Giappone è troppo lontano e troppo caro per essere preso d'assalto dalle famigerate compagnie di itaGLioti che hanno devastato la nostra reputazione in ogni angolo del globo terrestre o quasi. In Giappone, essere europeo (non solo italiano, ma anche tedesco, austriaco, francese ecc.) rappresenta un vantaggio, anzi fa sì che il proprio status sociale sia automaticamente innalzato rispetto a quello di tante altre popolazioni che non sono altrettanto ben viste (e, da questo punto di vista, trovo che non sia del tutto esatto quel che è stato scritto sul fatto che i Giapponesi non avrebbero dei pregiudizi di razza verso nessun popolo)...

DONNA CERCA UOMO
Mille_erotici_mobile

@69forever:

grazie. Ovviamente i pregiudizi esistono, in primis nei confronti degli americani che quanto a turismo di massa fanno sembrare gli italiani degli oxfordiani. Infatti una cosa che fanno di solito i canadesi, per non essere scambiati, è andare in giro con una bandierina canadese cucita sullo zaino.

Esistono poi pregiudizi nei confronti dei coreani e dei cinesi, ma mai forti quanto quelli contrari ( un cinese in Giappone al massimo rischierà di incontrare una cortesia più fredda e distaccata rispetto ad un Italiano, di contro un giapponese in Cina rischia l'incolumità fisica).

A dire il vero esiste un approccio differente anche nel confronto degli europei: normalmente nei confronti di un tedesco l'approccio è più distaccato rispetto a quello nei confronti degli italiani, nei confronti dei quali i giapponesi nutrono una simpatia davvero forte, parlando generalmente.

Anche se come hai detto giustamente, l'opinione nei confronti degli europei è generalmente molto buona.

TROVA TRANS
wellcum_discussioni
wellcum_mobile
  • 1 di 2
Escortadvisor escorta Bookingsescort_right Nobiliseduzioni_right Escortime moscarossa_right escortinn Mille_erotici_desktop Oceano_home Escort Direcotory Escort forum wellcum_right Bacirosa_home bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI