Recensione di viaggio a Zanzibar e Dar es Salaam: stagione di caccia alle pantere nere gnocche

PREMESSA

Ragazzi ce l'ho fatta, finalmente sono riuscito a partorirla sta recensione! E' proprio il caso di dire “Mambo? Poa!”, che tradotto dallo kiswahili vuol dire “Ciao come va? Tutto bene!”. Infatti quest'anno in occasione del consueto GT “invernale” in solitaria, ho deciso di viaggiare per la prima volta in terra africana e precisamente a Zanzibar, stimolato anche dalle positive recensioni che ho trovato su questo utilissimo sito (oltre che su ISG), in particolar modo da quella del mitico Zest, che purtroppo ho da poco constatato aver abbandonato definitivamente il sito, senza conoscerne le reali ragioni non avendovi seguito per tutta la durata del mio lungo soggiorno e perciò non intendo entrare nel merito della questione. Reputo doveroso soltanto spendere un elogio ad una perona che a mio avviso in passato ha regalato a questo forum in maniera disinteressata molte info preziosissime e veritiere, di cui anch'io in primis ho beneficiato, esprimendo il mio dispiacere per il fatto che ci abbia lasciato.

Detto questo, dimentichiamoci del passato e focalizziamoci sul nostro argomento principe, che più ci interessa. Puntualizzo che quest'anno cercavo un posto dove poter accomunare bel mare con un clima tropicale e del buon cibo assieme ad un buon assortimento di gnocca, il tutto a costi contenuti e con un buon livello di sicurezza. E qui devo dire che ho trovato pane per i miei denti. Ma andiamo con ordine.

Durata del viaggio: 4 mesi – da fine novembre 2013 a fine marzo 2014. Specifico che come di consueto ho comprato solo il volo aereo su internet e quindi non ho beneficiato di alcun pacchetto turistico all inclusive proposto dalle nostre agenzie viaggio (come invece fanno il 99% dei turisti che si reca a Zanzibar, immagino per motivi di tempo).

Località visitate:

-Dar es Salaam per le prime 3 settimane

-Zanzibar per i restanti 3 mesi e mezzo: Stone Town, Nungwi, Kendwa, Kiwengwa

Escursioni: Isola di Mnemba (Matemwe), partendo in barca da Nungwi.

CLIMA

A Dar il clima nel periodo in cui ci sono stato, e cioè da fine novembre a metà dicembre, è stato a dir poco torrido durante le ore diurne, tanto che conveniva rimanere in hotel con la nostra beneamata A/C ad approfondire le conoscenze fatte la sera precedente, senza dilungarsi eccessivamente in gite e giri strani per questa città caotica e molto trafficata, con una temperatura media diurna sui 35°C con alto tasso di umidità. Invece verso sera l'aria si faceva più respirabile e quindi i “gnoccavampiri” potevano tranquillamente uscire a caccia di nuove prede.

A Zanzibar invece il clima è stato secco e ventilato per tutta la stagione, a mio parere uno dei migliori climi mai sperimentati in giro per il mondo, con una temperatura intorno ai 30°C e con un basso tasso di umidità soprattutto nelle località marittime.

Periodo consigliato: da gennaio a fine marzo che coincide anche con l'alta stagione, quando le correnti marine diminuiscono via via sempre di più, regalando un mare cristallino, calmo, paradisiaco, con poche alghe (anche se dipende dal luogo in cui vi troverete, perchè questo fenomeno è influenzato dalle diverse fasi lunari che mutano settimanalmente), adatto anche a fare gite in barca, con un clima sempre ventilato (a giorni anche forse troppo). Mi dicevano che il bel tempo c'è anche durante i mesi di luglio e agosto e a volte settembre, al termine della stagione delle piogge che va da aprile a giugno, ma il clima è decisamente più umido.

CAMBIO

Ad oggi il cambio equivale a 1€ = 2200 TNZ (scellini) circa. Vi consiglio di munirvi principalmente di euro ma anche di qualche centinaia di dollari utili per pagare il visto quando arrivate, il taxi all'aeroporto, il traghetto per Zanzibar ed eventualmente l'affitto dell'appartamento. Gli euro li potrete cambiare agevolmente sia a Dar, nelle numerose case di cambio che troverete in India Street, che è la parallela alla zona portuale dove si prende il ferry per Zanzibar, sia a Zanzibar a Stone Town in zona Darajani Market, dove il cambio è nettamente più favorevole rispetto a quello che troverete nelle località marittime come Nungwi e Kiwengwa. Comunque potete anche prelevare con il bancomat e la prepagata nelle diverse banche di Dar e di Stone Town (anche se qui a volte ci possono essere dei problemi temporanei di funzionamento dell'ATM). Sono accettati inoltre entrambi i circuiti Visa e Mastercard (Maestro). Per quanto riguarda i pagamenti con le carte di credito, queste sono accettate solo nei resort di un certo spessore e quasi mai in ristoranti, agenzie turistiche, ecc., quindi consiglio di munirsi di contanti, comodi per brevi soggiorni, così si evita di tribolare e di perdere tempo inutilmente, anche perchè quelle poche banche le troverete solo in centro a Stone Town e mai in provincia.

DAR ES SALAAM

Come già anticipato a Dar non c'è granchè da fare durante il giorno, se non andare al mercato del pesce che si trova sulla strada che prosegue lungo il porto, dopo gli uffici che vendono i ticket per Zanzibar, dove consiglio di acquistare pesce e crostacei vari e farseli cucinare sul posto, proprio all'interno del mercato, contrattando adeguatamente il prezzo (es: 1 Kg di king prawns a 10.000TNZ – 1 kg di jumbo prawns 15.000/20.000TNZ – aragoste a 20.000 TNZ al Kg, ecc.).

Da vedere anche il giardino botanico, che è bello ombreggiato, sempre proseguendo per India Street, nella zona delle varie ambasciate che è anche zona universitaria, dove potete abbordare qualche dolce donzella seduta lungo i muretti del giardino, con la scusa di domandarle info sulla città. Oppure potete visitare il National Museum (entrata 6000 TNZ mi pare), che si trova in una traversa di questa lunga via, sempre in direzione mercato del pesce. Insomma la parte centrale, che non regala nulla di speciale dal punto di vista storico e architettonico, riuscirete a visitarla in una sola mattinata.

Io ho alloggiato presso l'Hotel Kibodya, plot n.1710, Nkrumah Street – India Street, Gerezani (zona New Posta). All'aeroporto sanno dov'è e ci arrivate con 10/15 $ al massimo (attenzione: contrattate bene perchè i tassisti partono da 25$). Non serve prenotare (anche perchè non accettano prenotazioni) ed è assolutamente guestfriendly senza alcun supplemento, con pulizia delle camere giornaliera. Costo: 25.000TNZ una camera matrimoniale con ventilatore a pala sul soffitto, e 35.000TNZ con A/C (opzione migliore) – no colazione. In reception c'è anche una saletta con divani molto comodi per vedere la tv via cavo (con tutti i canali sportivi), corredate anche di frigo con bibite non alcooliche, qualora vogliate riposarvi tra una “battaglia” e l'altra.

LOCALI

La vita notturna è particolarmente animata durante il fine settimana (quindi dal venerdì alla domenica), mentre per il resto della settimana i locali sono quasi sempre aperti, ma rischierete di trovarli semideserti, a parte nel quartiere non turistico di Sinza, dove c'è gente tutti i giorni, ma con poca varietà di fauna locale. Perciò consiglio di caricare a più non posso nel week-end e durante la settimana di approfondire accuratamente le conoscenze già fatte.

CLUB BILLICANAS

Disco situata a qualche centinaia di metri dall'hotel (zona New Posta), si anima soprattutto il fine settimana, consigliato soprattutto di domenica quando c'è serata dj con complessi anche dal vivo, con musica sia dance che africana. Entrata 10.000TNZ – birra 4.000TNZ – cocktail sconsigliati perchè annacquati dato che usano il tanto odiato misurino, ci mettono 1 litro di ghiaccio e sono piuttosto cari. La disco è suddivisa su 2 piani ed offre una buona varietà di gnocca, alcune anche di pregevole fattura. Molte si avvicinano e si propongono loro, ma secondo la mia esperienza, consiglio di sfanculare subito quelle che chiedono da bere dopo 10 secondi, e di cercare di approcciarle voi per primi. Il locale inizia a riempirsi verso l'1.00 per proseguire fino a notte inoltrata. Qui troverete una bassa percentuale di turisti con gnocca sia pro che free.

Q-BAR e MAISHA CLUB

Entrambi si trovano l'uno accanto all'altro in zona Oyster Bay a nord (taxi a 10.000TNZ). Il primo è un bar zeppo di turisti e di troie a caccia grossa e apre sul presto fino all'1.00 di notte, quando successivamente tutti si spostano nell'altro club subito dietro. L'ingresso al Q-Bar è di 5.000TNZ ed è buono come preserata per studiare la situazione, bere qualcosa e farsi una partitina a biliardo. Il Maisha invece è una disco a tutti gli effetti, anche questa strutturata su 2 piani ed è sempre pieno il fine settimana. La musica spazia da quella dance internazionale a quella africana sia locale che straniera (nigeriana, sudafricana per la maggiore). Entrata a 10.000TNZ senza consumazione e prezzi dei drink in linea con le altre disco. Qui c'è una maggior affluenza di turisti rispetto al Billicanas (soprattutto arabi), ma comunque c'è sempre una buona quantità e varietà di gnocca. Subito al di fuori della disco ci sono un paio di baretti con tavolini e biliardi, dove ci sono tutte quelle che non vogliono entrare in disco per non pagare l'entrata (quindi le più squattrinate e spesso anche le più cesse). In disco tutto è semplice: mirate la preda, andate a conoscerla, ci ballate insieme (in questo sono davvero brave e hot), offrite un giro e fuoco!!! difficile rimanere a bocca asciutta. Taxi da New Posta: 15.000TNZ.

C'è un'altra disco all'aperto in zona Oyster Bay non lontano dal Maisha Club, di cui non ricordo il nome, con un sacco di turisti da viaggi stile tour operator e poca materia prima però, con prezzi decisamente più cari sia per quanto riguarda l'entrata sia per il bere.

RUNWAY

Disco situata a Plaza Mikocheni all'interno del centro commerciale Shoppers Plaza, ma purtroppo quando c'ero io l'avevano momentaneamente chiusa per lavori di restauro. Un vero peccato perchè a detta di molti, questa rappresentava una delle migliori disco cittadine con una elevata quantità e qualità di figa. Quindi questa dovrà costituire una tappa necessaria per i prossimi Gters di passaggio a Dar.

AMBIENCE CLUB

Discotechina apparentemente nulla di speciale situata nel cuore di Sinza, quartiere un po' fuori Dar, in una zona considerata a luci rosse; se ci penso mi vien da ridere viste le dimensioni, dato che si tratta di una stradina sterrata con un paio di bar, un locale per ballare e un ristorantino notturno all'aperto per smaltire la sbornia! Qui non troverete benchè la minima ombra di un mzungu (straniero bianco). Da farci un salto a mio avviso a tempo perso durante la settimana perchè l'ingresso è di 10.000TNZ ma con ben 2 birre incluse, da scegliere tra quelle locali, orario dalle 11.00 in poi. E' un locale dove potrete o non trovare nulla e magari solo scaldabagni per tutta la serata oppure scovare delle vere e proprie perle anche giovanissime (che tra l'altro non parlano un filo di inglese, quindi conversazione pari a zero o meglio a gesti, ma forse è anche meglio perchè c'è ben altro da fare!). Qui in 2 serate diverse ho pescato le 2 migliori indipay (e meno male che erano tutte mignotte!) incontrate durante questo breve soggiorno a Dar, roba da far resuscitare tutti gli spiriti defunti....Una delle due (Frida, 23 anni, voto 6½) mi ha addirittura insegnato una nuova pratica erotica che io chiamo “la tecnica dell'annaffiatoio”: infatti, mentre stavamo scopando violentemente, improvvisamente lei si ferma, mi sfila l'uccello dalla sua passera e me lo prende in mano chiedendomi se preferivo la sua figa bagnata già così com'era oppure se la volevo bagnata ancora di più (tipo lago), io scelsi la seconda opzione anche se pensai tra me che più bagnata di così fosse difficile, quindi se lo infilò di nuovo ma questa volta con le mani se lo spostava freneticamente dal basso verso l'alto (per intenderci nè avanti e indietro come si scopa di consueto, né da destra a sinistra) in modo tale da creare una bolla interna che una volta scoppiata gli fece uscire ancora più liquido inondandogli la passera al suo interno, col risultato che entrambi nel farlo successivamente provavamo ancora più piacere: conoscevo lo strusciamento e il “bastonamento” esterno della passera con il cazzo, ma una roba simile non l'avevo mai vista...eh sì che ne ho scopate di tipe in giro per il mondo! Comunque è sempre bello imparare cose nuove.

L'altra bella fregna (Veronica, 21 anni, voto 7/8) me la sono invece tenuta per alcuni giorni intervallati sempre da altra gnocchette, perchè mi piaceva talmente tanto scopare con lei, che non potevo lasciarmela sfuggire. Non parlava una parola di inglese e per ovviare a tale mancanza ci davamo dentro come dannati.

Al di fuori del locale, c'è un buon giro di stradali (non testate) in continuo movimento che sono disposte a venire con voi a prezzi ridicoli (si parla addirittura di 5.000/10.000TNZ) e a seguirvi in una delle molte baracche/hotel che ci sono subito dietro. Ho visto anche qui molti cessi ma anche alcuni pezzi da 90. Generalmente in questa zona sono tutte un po' timide nei confronti dello straniero, vuoi per la lingua, vuoi per la novità del colore della pelle. Quindi non aspettatevi che vi saltino addosso, dovrete approcciarle voi con educazione e vedrete che sarete ripagati 100, ma che dico! 1.000 volte tanto.

Il taxi è leggermente più caretto: 20.000TNZ, ma potete scendere a 15.000TNZ se siete bravi a contrattare, oppure 10.000TNZ col tuk tuk per il ritorno, ma ci metterete almeno una mezz'oretta abbondante, considerato che molti “autisti” di questi ciclomotori non sanno neanche di essere al mondo, ne tantomeno l'esatta collocazione del vostro hotel.

ALTRI POSTI

Altri posti dove baccagliare sono i bar degli hotel più lussuosi, dove potrete fare ottimi incontri ma di ben altro spessore economico, come ad esempio:

-Level 8, è il bar del Kilimanjaro Kempinski Hotel in Kivukoni Road, zona porto.

-Karambizi Bar all'Sea Cliff Hotel in zona Peninsula, un po' distante dal centro, con annesso casinò;

-Bottleneck Bar al New Africa Hotel sempre in zona centrale a Kivukoni, anch'esso con annesso casinò.

Questi posti vanno visionati in prima serata perchè il Level 8 verso una certa ora chiude (mi sembra verso le 11.00) e perchè in tutti quanti le più belle se le accaparrano ovviamenti i primi arrivati. Come dicevo questi sono posti chic dove incontrerete una clientela danarosa e altolocata e quindi anche le fighe che lo frequentano sono di una certa classe. Comunque il mio consiglio è quello di non sborsare per loro più di 100.000TNZ anche se molte partiranno a tutto gas sparandovi un bel 200.000TNZ.

MASSAGGI

Sono a conoscenza dell'esistenza di alcune case massaggio aperte di giorno situate in zona Ambasciata Americana in Old Bagamoyo Road, ed altre in Kinondoni Road (zona Mikocheni) vicino a Hugo House, ma non ci sono mai stato, anche per la loro distanza visto l'elevato traffico che di giorno rende ogni spostamento davvero proibitivo.

Infine c'è la possibilità di caricare in spiaggia a Coco Beach, sempre il fine settimana, ma anche qui opzione non sperimentata per il motivo sopra citato.

ZANZIBAR

Che dire, per me è stata una delle più belle isole visitate negli ultimi anni a livello di mare e di clima. La capitale Stone Town, se così la possimo chiamare, è il luogo più movimentato e trafficato, ma appena uscirete dalla città in direzione delle diverse località marine, troverete sicuramente un'atmosfera più tranquilla e distesa adatta ad una vacanza di puro relax e divertimento. Le spiagge e i luoghi da visitare sono molteplici, ma personalmente il luogo in cui ho decisamente preferito recarmi settimanalmente è stato Nungwi, per i motivi che presto vi elencherò. La gente qui a Zanzibar è davvero cordiale, simpatica e ben disposta nei confronti del turista e questa è una componente a mio avviso molto importante per un soggiorno sereno e privo di problemi. Certo in spiaggia ci sono parecchi beach boys a volte un po' troppo insistenti nel proporvi la vendita dei loro oggetti artigiali o i vari tour in barca nelle isole vicine, ma ciò è comprensibile visto che la principale risorsa di guadagno è costituita proprio dal turismo. Comunque il loro approccio è sempre educato e solare, a testimonianza del fatto che per loro il turista rimane sacro.

STONE TOWN

Cittadina storica con un passato coloniale, testimoniato anche dai monumenti che la contraddistinguono, con un centro storico simile ad un labirinto ricco di viette, molto piacevoli da percorrere durante il giorno se si vuole fare una passeggiata e nello stesso tempo ammirare i vari negozietti e mercatini dove vendono di tutto.

Io, dopo varie peripezie, sono riuscito ad affittare un appartamentino indipendente alla modica cifra di 250$ al mese con cucina, A/C, ventilatore e tv via cavo, nella zona del mercato centrale (Darajani Market), nel quale vendevano letteralmente di tutto e quindi mi bastava scendere di casa e potevo acquistare quello che mi serviva. Inoltre questa location così centrale mi ha dato l'occasione di poter conoscere molte donzelle, che andavano a fare la spesa o che lavoravano come “commesse”in qualche negozio o agenzia turistica nei paraggi.

HOTEL

Vi posso dare solo il nome di un albergo in cui ho alloggiato soltanto la prima notte, in quanto il giorno seguente mi sono trovato in zona una camera in una casa famiglia che mi ha ospitato per una decina di giorni, fino a quando poi mi sono trasferito in un altro appartamento del tutto indipendente per il resto del soggiorno. L'albergo è il 1001 Night Hotel situato in Malawi Road nei pressi del porto dove arrivano e partono i ferry boats. Camere matrimoniali con A/C e colazione a 50.000TNZ al giorno. Consiglio le camere che non danno sulla strada, perchè di notte si sente il rumore dei camion che trasportano i container da una zona all'altra del porto. Comunque in zona ce ne sono tanti altri per cui potete scegliere. Altro consiglio: non fatevi aiutare da nessuno quando arrivate col traghetto, perchè una volta arrivati l'accompagnatore chiederà all'hotel nel quale vi porterà una commissione per avervi condotto lì e quindi il costo della vostra camera sarà maggiorato. Questo consiglio resta valido per qualsiasi località dell'isola voi decidiate di recarvi.

LOCALI: BWAWANI DISCO

Devo dire che questa disco è stato il mio terreno di caccia preferito anche perchè questa rappresenta l'unica discoteca che Stone Town possa offrire, localizzata nei pressi del porto (comunque tutti la conoscono). Qui ci sono solo 2 giorni in cui vale la pena andare per portare a casa risultati soddisfacenti: il sabato sera e soprattutto l'insospettabile martedì sera, serata in cui c'è l'ingresso omaggio per le fighe (e che fighe!). Durante gli altri giorni invece il locale rimane semideserto e bazzicato solo dalle solite puttane incallite, che sono anche per il 99% quelle più attempate e quindi dei roiti. Dicevo, il martedì è nottata di “Champions League” dove il profumo del gol è sempre nell'aria e la possibilità di caricare ragazze sia pay che indipay (che vanno per la maggior parte) ma anche free provenienti da tutta l'isola è davvero alta. La disco però al piano inferiore inizia ad animarsi sul tardi, a partire dall'1.00 fino alle 6.00 del mattino. Prima si può andare al piano superiore (entrata a 1.000TNZ), dove c'è una pista da ballo all'aperto nulla di speciale con un bar annesso e tavolini collocati un po' ovunque, una specie di bancone cucina dove fanno degli ottimi mangiarini (pollo, montone, zuppe, spiedini di carne, ecc.) e si possono vedere le partite quando ci sono, e infine una saletta sempre all'aperto con un paio di biliardi. Qui si può iniziare la serata bevendo qualcosa, dando un'occhiata al parco gnocca, che comunque in genere resta scarso e di bassa qualità, per poi fiondarsi ad una certa ora nella disco al piano inferiore (entrata a 15.000TNZ, ma ne vale assolutamente la pena!, birre a 3.000TNZ e bottigliette di liquori vari a 5.000TNZ), la quale sembra un buco in quanto è piccola e abbastanza buia anche se con l'A/C, ma ripeto quando il locale inizia a riempirsi di fregna, il panorama cambia improvvisamente tanto da far perdere il lume della ragione e da avere l'imbarazzo della scelta su quale pantera puntare il fucile. Devo essere sincero, raramente sono tornato a casa a mani vuote: qui la musica è abbastanza assordante, un misto di dance afro-internazionale e la facilità di approccio nei confronti delle tante gnocche è talmente alta che se le inviterete a bere qualcosa e poi a ballare, loro difficilmente rifiuteranno: è davvero una figata scatenarsi con loro in pista (che sono peraltro instancabili), e vedere che ballano strusciandosi libidinosamente addosso a voi con quei bei culi sodi e marmorei...Il sabato sera invece è sia animato il piano superiore (entrata a 2.000TNZ), con una quantità maggiore di fauna, sia quello inferiore (entrata a 10.000TNZ) anche se qui non si raggiunge mai il livello del martedì, quando ci sono oltretutto molte più fighe e molti meno uomini. Comunque anche il sabato è da considerarsi serata “hot”.

Se in disco non avete fortuna, troverete anche numerose pro al di fuori dalla disco (soprattutto di martedì) nel piazzale del parcheggio, in attesa di clienti o magari uscite dalla disco a parlare con le amiche: in questo caso basta andare a scambiare 2 chiacchiere e vedere come butta.

Sempre a ridosso del piazzale c'è un altro baretto, dove fanno pagare l'ingresso 5.000TNZ: qui però ho sempre visto entrare poche fighe e tanti ragazzi locali. Ho dato un'occhiata veloce dentro una sola volta ma non c'era nulla di speciale e me ne sono andato.

Infine per chi fosse interessato, proprio dietro alla disco c'è anche l'Hotel Bwawani, dove potrete portare le prede qualora non vi fosse permesso di farle entrare nel vostro, anche se ne dubito. I prezzi non li conosco perchè avevo l'appartamento tattico lì vicino.

ALTRI LOCALI

Per quanto riguarda gli altri locali, segnalo in zona Forodhani Gardens, sulla strada che costeggia il lungo mare, i seguenti bar dove potrete trovare qualche pro in cerca di avventura (che comunque 9 su 10 incontrerete anche in zona “cesarini” anche al Bwawani, gira e rigira si va a finire sempre lì!).

-Tatoo Bar: strutturato su 2 piani, con sala biliardo all'ultimo piano e tv via cavo per le partite di calcio.

-Mercury's: piano-bar con ristorante frequentato soprattutto il fine settimana e situato proprio a ridosso della spiaggetta cittadina, con vista mare.

-Il bar del ristorante adiacente all'Africa House: bar-ristorante di lusso con consumazioni care, ma si paga la location (anche da evitare secondo me).

-Livingstone Bar: bar sul lungo mare, ma io l'ho visto sempre mezzo vuoto. Gente del posto mi ha detto che ha perso lo splendore di un tempo ed è frequentato principalmente di giorno da turisti di passaggio e da qualche esemplare locale in libera uscita con le amiche.

Infine ci sono i Forodhani Gardens, cioè i giardini di fronte all'Old Fort, una specie di teatro all'aperto all'interno del quale si tengono periodicamente eventi, come ad esempio il Carnival che ha luogo verso la metà di febbraio e dura 5 giorni, in occasione del quale fanno musica dal vivo con sfilate in maschera e danze locali di gruppi provenienti da tutta la Tanzania. Di fronte appunto ci sono questi giardini, dove c'è la possibilità di mangiare nei vari banchetti di pesce allestiti tutte le sere e dove si possono anche fare interessanti incontri. Io personalmente non consiglio di cenare in questo posto, in quanto i prezzi del cibo sono fatti apposta per i classici turisti appena arrivati e quindi sono più cari rispetto a molti altri posti, con il pesce che non è fresco di giornata, senza contare che vi danno dei piattini di carta senza posate e siete costretti a mangiare con le mani scomodamente seduti sui vari muretti lungo i giardini.

RISTORANTI

Adesso vi elenco alcuni ristorantini locali dove potrete trovare del buon cibo e mangiare a sazietà a prezzi davvero modici.

A Dar es Salaam di giorno andavo normalmente nei ristorantini locali vicino all'hotel che troverete facilmente girando, dove con 5.000/6.000TNZ riuscite a mangiare un piatto comprensivo di riso, fagioli, carne, e da bere tè caldo (con o senza latte) o succo di frutta. Di sera invece spesso mi recavo proprio di fronte all'hotel in cui alloggiavo dove facevano del buon pollo al barbeque cucinato con diverse salsine locali, spiedoni di carne, serviti assieme alla pizza locale oppure a delle specie di piadine chiamate “ajam” e “chapati”. Oppure andavo al ristorante Chef Ltd in Chagga Street, una traversa di Morogoro Street, dove c'era una vasta gamma di scelta fra pesce (king fish e polipo) e carne alla griglia. In entrambi i posti non si sforavano i 15.000TNZ mangiando a sazietà.

A Stone Town consiglio:

-Luk Maan, situato in New Mkunazini Road, vicino alla Cattedrale anglicana: questo posto, aperto tutto il giorno fino alle 22.00, offre una buon assortimento di pietanze preparate secondo la tradizionale cucina locale, che trovate già pronte e che potete scegliere al momento ordinando direttamente al bancone: qui trovate pesce, carne, contorni, riso, zuppe e da bere succhi di frutta tropicale, tè caldo alla cannella e al ginger o caffè piccante (mai bevuto prima).

-Passing Show Hotel, in Malawi Road quasi di fronte al distributore di benzina Gapco, zona porto: anche qui il sistema è uguale, ci si dirige al bancone, si sceglie, si ordina e ci si siede (volendo c'è anche una terrazza all'aperto). A mezzogiorno è aperta la cucina del ristorante nel locale interno, mentre di sera questa è chiusa e si può mangiare in terrazza solo degli stucchini (spiedini di carne, piadine, diversi tipi di polpette ripiene). Io consiglio di andarci a pranzo, si mangia di più e in proporzione si spende davvero poco: da provare la zuppa di montone, gli spinaci, il riso pilau (con la cannella) servito con un bel trancio di pesce (samaki) oppure i calamari stufati. Insomma come si dice dalle mie parti “Ghe n'è da magnàr!”

-Oppure potete andare nei vari banchetti allestiti tutto il giorno e soprattutto di sera nei pressi del Darajani Market, dove si può comperare pollo (alla griglia o fritto), patate fritte, spiedini di pollo e di manzo, polipi e calamari (venduti a pezzetti), frutta fresca, ecc. ecc., il tutto magari accompagnato da un buon succo di canna da zucchero davvero rinfrescante o da una bottiglia di latte ancora caldo appena munto (portato da alcuni tizi che arrivano in bici verso le 19,00).

Se andrete in tutti questi posti, per mangiare non riuscirete a spendere più di 10.000TNZ a pasto.

Se avate l'appartamento dove potete cucinare per conto vostro, potrete inoltre andare al mercato del pesce, a quello della carne e della frutta a fare la spesa. Inoltre se volete mangiare crostacei, potete andare ad acquistarli subito dietro al mercato del pesce, dove ci sono dei negozietti che vendono aragoste e gamberoni (jumbo prawn, cioè quelli enormi) di ogni sorta che conservano in grandi freezer. Basta chiedere quelli arrivati in mattinata ed acquistarli a 25.000TNZ al chilo (prezzo ridicolo!). Ovviamente più ne acquisterete e meno paghete in proporzione.

Infine di ristoranti italiani ce ne sono parecchi in giro per la città, ma non li ho mai sperimentati, vista la mia ripulsione nei confronti di questi ultimi quando mi trovo all'estero, sia per i prezzi applicati (generalmente il doppio o il triplo del normale) sia per la qualità spesso scadente del cibo e degli ingredienti utilizzati!

A Nungwi troverete una vasta gamma di ristoranti lungo la spiaggia dove poter pranzare o cenare a lume di candela con qualche bella panterona incontrata durante la vostra vacanza. Segnalo il ristorantino Bakery Chef (mi pare che si chiami così) che è anche un panificio dove fanno anche dell'ottimo pane e che si trova nella piazza centrale del paese sulla stradina che vi porta al Double Tree Resort. Qui alla sera potrete mangiare ottimi piatti della casa a base di carne e di pesce (chiedete sempre cosa è arrivato di fresco in giornata) con una spesa totale che si aggira sempre attorno ai 10.000TNZ. Lì accanto c'è un altro ristorantino aperto solo di giorno che propone quotidianamente sempre le solite 3 o 4 pietanze, ma davvero gustose alla modica cifra di 4.000/5.000TNZ: da provare il polipo al sughetto di cocco e lo spezzatino di manzo al pomodoro. L'unica nota dolente è rappresentata dalle tante mosche che vi assalgono mentre mangiate e il caldo quasi insopportabile al suo interno (comunque basta togliersi la maglietta...).

ALCOLICI

Per quanto riguarda il bere, ricordatevi che questo è un paese musulmano ma solo di facciata, per cui sia a Dar che a Zanzibar nei ristorantini locali e nei supermercatini non si vendono alcolici (ad eccezione dei grossi supermercati di Dar), ma nei locali notturni, nei bar sulla spiaggia e nei ristoranti internazionali potrete bere di tutto.

NUNGWI

Splendida località di mare situata a circa 60 Km a nord di Stone Town, che potrete raggiungere nel giro di un'ora con un taxi o un minivan alla cifra massima di 40.000TNZ. Io avendo il motorino non avevo di questi problemi perchè all'occorrenza partivo zaino in spalla e via! Poco prima di arrivare a Nungwi giungerete in un'altra località altrettanto bella per il mare, e forse addirittura meglio per quanto riguarda la spiaggia, che è Kendwa, famosa per il “Full Moon Party” che si svolge una volta al mese sulla spiaggia all'interno del Kendwa Rocks Resort, in occasione della notte di luna piena. A Nungwi le giornate trascorrono lente e spensierate, all'insegna del relax più totale tra un bagnetto e l'altro e tra una figa e l'altra che entra ed esce dal vostro bungalow. La spiaggia è libera e potete distendervi al sole col vostro asciugamano dove volete (proprio come a Rimini, vero?). Se poi volete sdraio e ombrellone, basta recarsi in uno dei tanti resort che dispongono i lettini sulla spiaggia (soprattutto a Kendwa) ed affittarne uno, il cui costo comunque dovrebbe essere compreso nelle consumazioni che farete. Potrete fare anche diverse gite in barca che vi propongono i beach boys sulla spiaggia (che non superino però i 25.000TNZ a persona), come per esempio andare a fare snorkeling nell'isola di Mnemba, distante un'oretta circa, con sosta pranzo (che consiste in un piatto di riso, vedure stufate, trancio di tonno e frutta) nella spiaggia deserta che si trova subito di fronte, oppure nell'isola di Tumbatu. In questi posti vedrete una barriera corallina fantastica abitata da una miriade di pesci di ogni colore e dimensione.

Il luogo principale per rimorchiare è il Cholo's Bar, quando ogni giovedì sera a partire dalle 11.00 si anima all'insegna della musica: si tratta di un bar che troverete facilmente sulla spiaggia con pista da ballo e di solito con una buona quantità di gnocca (anche se dipende dalle volte). L'entrata è di 5.000TNZ e birre sui 4.000/4.500TNZ. Subito dietro, ci sono anche dei barettini locali (un po' squallidi a dire il vero) e poco frequentati dai turisti dove passa tutta la fauna prima di fiondarsi al Cholo's e dove i drink costano davvero poco.

Mi sono scopato la ormai ex-barista, anche perchè lì cambiano in continuazione, del baretto situato al piano rialzato (Rehema, 20 anni, voto 7, note: che gran bel culetto che aveva!), diventata poi semi-fidanzatina, e la barista dello stesso Cholo's, che a volte viene a dare una mano alla truppa di energumeni che servono al bar. Si tratta di una bella figa di Arusha (Judith, 24 anni, voto 7-), mulatta, magra, alta, con treccine lunghe e con due belle bocce, che se glielo chiedete vi darà il numero di cellulare e a fine serata o al massimo il giorno dopo potete combinare. Comunque la trovate a volte anche nella stessa disco quando non lavora al bar o a Kendwa con qualche amica il sabato sera.

Il mercoledì di solito c'è la serata “Reggea Party” a Kendwa in un bar sempre sulla spiaggia poco distante da Kendwa Rocks: il locale di per sé è piccolo e quella sera anche poco frequentato, ma a partire da una certa ora, verso mezzanotte, comunque tendeva a riempirsi. L'entrata è gratuita anche perchè si tratta di un posticino davvero piccolo con bar e pista da ballo annessi. Però molta gente mi ha anche detto in un secondo momento che non tutti i mercoledì c'è tanta gente e quindi conviene informarsi in spiaggia il giorno stesso da qualche locale: comunque tutti conoscono il palinsesto giornaliero. L'unica volta che ci sono stato ho beccato una tipa, se non ricordo male di Morogoro, che si è rivelata una delle migliori scopate della mia vacanza (sì, perchè la migliore la tengo in serbo per voi più avanti!), Debora di 23 anni (voto: 6/7, prestazione da 10 e lode), una gran porca che in camera si è fatta fare di tutto e mi ha completamente prosciugato (trattasi del cosiddetto “culo del principiante”). Danno economico: 35.000TNZ ma per come mi ha trattato 200€ da noi sarebbero stati pochi.

Il sabato invece si va a Kendwa Rocks, nello stesso posto in cui una volta al mese si svolge il “Full Moon Party”. Io consiglio di andarci solo in questa occasione quando c'è un disastro di gente, perchè tutti gli altri sabati il locale (entrata a 10.000TNZ, consumazioni più care a partire da 5.000TNZ per una birra) è frequentato più da maschi locali a caccia di turiste e soprattutto di prede nostrane: eh sì cari miei, dovete ben sapere che anche le nostre beneamate melanzane troieggiano da quelle parti e caricano anche loro a mani basse, soprattutto quelle che lavorano nei vari resort e che si presentano da in disco a partire dalle 2.00 di notte per farsi bombare a dovere dai prestanti fusti locali, che fanno a gara per accaparrarsele. Infatti una volta finita la disco del Kendwa Rocks, ci si fionda tutti in gruppo nel “night” situato subito dietro in cima alle scale: si tratta di un locale trandy (entrata a 5.000TNZ) con pista da ballo, divanetti e sala fumatori. Qui ho notato, durante quelle uniche 2 volte in cui ci sono stato, che di fauna locale ce n'è davvero poca e spesso rappresenta gli scarti della serata, mentre abbonda la fica made in Italy (moltissime ragazze giovani), che, tempo di un paio di drink, di farsi agganciare nell'immediato da qualcuno e di un ballo veloce, spariscono con il malcalpitato nelle loro stanze (come fanno qui da noi, vero?): e per di più ho scoperto un'altra cosa, visto che avevo un amico locale, un vero play boy col quale andavo spesso a caccia insieme, il quale mi raccontava di essersene scopate parecchie di italiane negli ultimi anni (infatti parlava italiano quasi come me, da quante se n'era scopate!) e che a letto le melanzane offrono prestazioni davvero notevoli. Al chè io gli dissi testuali parole: “Bene, mi fa davvero piacere nel sentire ciò, ma ricordati che io non baratterei mai una vostra bella figa nemmeno con una decina di melanzane prese nella stessa volta!” e lui: “Eh già hai ragione, capisco cosa intendi!”. Comunque ragazzi chi da una parte chi dall'altra, qua si fa numero! Solo che a differenza nostra loro non se ne lasciano scappare una, magra o grassa, giovane o vecchia babbiona che sia.

Infine per quanto riguarda le altre serate della settimana consiglio sempre di informarsi durante il giorno in spiaggia su qual'è il posto dove c'è festa, anche se non tutte le serate sono animate. Comunque c'è sempre la possibilità durante il giorno di fare interessanti conoscenze sia in spiaggia, sia camminando nelle viette adiacenti e sia nei vari resort se alloggerete lì. Chiedete loro il numero di cellulare, richiamatele dopo un po' e vedrete che quando sono libere non tarderanno a venire da voi. Il tutto è di una facilità imbarazzante.

A Nungwi vi potrete insomma togliere delle grosse soddisfazioni, ovviamente se ci andrete con lo spirito giusto: non troverete di certo un vero e proprio paradiso della gnocca, anche perchè la quantità e la qualità non è elevatissima, ma se ci saprete fare e se saprete scegliere bene vi divertirete alla grande. Unico neo: all'inizio riuscivo a caricare a più non posso con una certa facilità, ma dopo un po' di tempo tutte quelle con cui stavo volevano diventare le fidanzatine ufficiali ed essendo questa una località piuttosto piccola, mi è capitato gioco forza di essere avvistato più di una volta con qualcun altra, le voci iniziavano a circolare, e loro facevano le finte “gelosette” della situazione, arrivando magari di sorpresa fuori dalla stanza per vedere se mi catturavano in dolce compagnia di altre. (in quel frangente ricordo addirittura che la tipa in questione, se fosse arrivata mezz'ora prima, mi avrebbe colto in flagrante, ma siccome ero da poco rimasto solo le feci notare che io sono un bravo ragazzo, per fortuna che i muri non potevano parlare, e lei tutta felice come ricompensa si scaraventò vogliosa tra le mie braccia baciandomi ed io subito tra le sue gambe.... anche se poi finì per beccarmi giusto in un'altra circostanza....eh sì, ricordatevi le bugie hanno le gambe corte, eheheh!), oppure mandando continuamente insistenti sms per voler stare assieme, per poi finire inevitabilmente relegato nella folta schiera dei cosiddetti puttanieri incalliti, nella quale in prima fila ci sono i loro uomini. Il tutto si traduceva nel fatto che successivamente alcune già sapevano chi fossi e la finalizzazione non risultava del tutto scontata come all'inizio, anche se comunque le propabilità restavano sempre alte: necessitavano soltanto di un maggior lavoro di rifinitura. Quindi consiglio di non fossilizzarsi qui per un periodo troppo lungo, facendo magari la spola tra questo posto, Stone Town e magari Kiwengwa. Oppure se volete, potete trovarvi la fidanzatina fissa, ma sappiate che via voi sotto un altro, come ho avuto modo di constatare più volte, perciò fate vobis. Ma questo penso sia un luogo comune nei posti poveri e turistici (e non solo) dovunque andiate al mondo.

Permettetemi infine di fare un appello: ragazzi trattatele bene queste troie, senza mai comunque passare per stupidi e farsi fregare, e soprattutto Italioti di merda statevene a casa vostra e non venite qui a rovinare la piazza! Perchè ne ho conosciute più di una soprattutto in spiaggia che alla parola italiano storge il naso, raccontandomi svariate storie che le hanno coinvolte da vicino, avendo vissuto esperienze non gratificanti con alcuni italiani, che per esempio si sono messi a fare i bulli davanti a tutti, che magari hanno promesso loro mari e monti e poi sono spariti, o che le hanno trattate male, e via dicendo. E soprattutto fate poche cazzate e scopatevele come si deve, perchè ho sentito anche di sfigati che se le portano addirittura in Italia, fanno gli sboroni con gli amici, ma alla fine sessualmente le lasciano insoddisfatte, in quanto o non gli viene neanche duro oppure se le scopano solo una volta ogni 3 settimane. Quindi forza, che non mi tocchi sentire più una cosa del genere! Comunque so bene che fortunatamente si tratta solo di rari casi isolati e che in genere l'italiano da quelle parti è ben visto, è considerato una brava persona simpatica e generosa, magari forse un tantino allocca: il mio vuole essere solo un monito affinchè quest'ambiente non venga inquinato, anche se so che alla fine non servirà ad un cazzo.

ALLOGGIO

A Nungwi io alloggiavo per 2 o 3 giorni alla settimana in uno delle seguenti guesthouse o bungalows che si trovano sulla stradina, che all'altezza circa del Baobab Beach Resort vi condurrà diritti fino in spiaggia:

-Jozani Bar and Lounge (si trova all'estremità di questa stradina sterrata, l'ultimo portone in fondo a sinistra proveniendo dalla spiaggia): posto spartano, questo è un bar con tavolini all'aperto all'estremità del quale ci sono dei bungalow che possono essere affittati sia a ore a 10.000TNZ oppure giornamente a 15.000TNZ. E' il posto dove personalmente mi sono trovato meglio, visto il personale femminile davvero simpatico ad accogliente (non il proprietario però, che ho conosciuto solo alla fine, perchè in precedenza si trovava in vacanza all'estero). Il posto è tranquillo durante il giorno mentre alla sera verso le 19.00 attaccano la musica che si propaga per tutto il cortile per smettere verso mezzanotte: per me è sempre stato un piacere sentirla anche in compagnia di qualche gnocchetta in camera mentre “giocavamo”. Unico difetto: a volte manca l'acqua e quindi bisogna farsela portare con dei secchi dalla donna delle pulizie, che attinge dal pozzo che si trova comunque sempre lì dentro; inoltre spesso manca la corrente e quindi in camera non funzionano i ventilatori a pala (caldo assassino), e di notte rischiate di scopare a lume di candela (simpatica questa situazione però!). Consigliato per i più avventurosi.

-James Guesthouse (situato a metà della stessa stradina): dotato di camere semplici e carine con letto matrimoniale e con ventilatore a pala sul soffitto a 15.000TNZ al giorno. Se volete vi preparano anche la colazione alla mattina per soli 5.000TNZ in più. Location carina immersa in una sorta di giardino con piante tropicali. In camera c'è tutto il necessario e non c'è nessun problema di elettricità e di acqua. Personale davvero gentile ed amichevole.

In questi 2 posti che vi ho elencato potete portarvi comodamente in camera tutte le gnocche che volete, a qualunque ora del giorno e della notte, senza alcun sovrapprezzo; soltanto James all'inizio quando arrivate vi chiederà se siete da soli o in coppia, perchè in teoria se siete già in 2 pagherete 20.000TNZ per una camera, ma basta dirgli che siete soli e che poi si vedrà. A me non ha mai chiesto nulla di più il giorno dopo quando uscivo dalla camera accompagnato, anche perchè ero un habituè; anzi, quasi sempre prima di tornare a Stone Town dovevo ricordarmi io di pagare l'intero importo della camera per i giorni precedenti, perchè nessuno mi diceva niente!

Comunque Nungwi offre una notevole varietà di hotel e resort a tutti i prezzi, quindi se vorrete andare in posti più chic, non vi resta che girare e andare a chiedere di persona, oppure prenotare direttamente da casa su internet tentando la sorte, come fanno molti connazionali e non, senza sapere in anticipo a cosa realmente vi troverete di fronte una volta arrivati e soprattutto senza avere la possibilità di cambiar posto qualora questo non dovesse soddisfare le vostre aspettative, in quanto avrete già pagato.

ALTRE SPIAGGE

KIWENGWA (breve cenno): Altra graziosa località sul mare situata sulla costa nord orientale, che dista 50 km da Stone Town a circa tre quarti d'ora di strada, dove troverete sistemazioni più care rispetto a Nungwi, e che non ho mai frequentato di sera se non una volta sola, perchè la vita notturna mi è sembrata povera e dispersiva, visto che non tutti i locali sono vicini tra di loro. Qui troverete molte persone locali parlare bene l'italiano, perchè c'è un'alta concentrazione di connazionali che lavorano nei tanti resort che ci sono lungo la spiaggia, alcuni anche di loro proprietà. Devo essere sincero: questo posto non mi è mai entrato nel sangue.

I locali da frequentare sono l'Obama Bar sulla spiaggia, un paio di discotechine sulla strada principale, una delle quali si chiama Perù, e al Waikiki Resort una discoteca sulla spiaggia situata a Pwani-Mchangani a 5 km a nord uscendo da Kiwengwa nota per il “party” del venerdì sera: qui troverete una miriade di turisti e turiste per il 99% italiani, tant'è che anche la gestione è di italiani, con qualche donzella carina, ingresso gratuito ma con drink a prezzi europei. L'unica volta che ci sono andato io mi ha deluso per la scarsa quantità di figa che ho visto, anche se devo ammettere che qualcuna era di notevole fattura, attorniata da un sacco di connazionali allupati. Risultato: sembrava di essere in Italia con gente che stava in piedi a sbevazzare con il bicchiere in mano guardandosi in giro mezzi rincoglioniti, mentre altri stavano in pista a ballare come pecoroni a passi di danza ridicoli la musica dance commerciale che veniva proposta e che trovate senza problemi in disco anche qua da noi. Rispetto al Bwawani di martedì sembravano tutti un branco di zombie! Comunque de gustibus.... Ho levato le tende dopo un paio di ore intonando in motorino il coro: “W NUNGWI eheheh, W NUNGWI ohohoh, W NUNGWI eheheh, W NUNGWI alè alè!”.

Da visitare anche la spiaggia di Matemwe, situata tra Nungwi e Kiwengwa, Paje e Jambiani, due belle spiagge selvagge con pochi resort, nella zona costiera a sud-est dell'isola.

CAPITOLO GNOCCA

Penso che non serva nemmeno ricordare il fatto che se si viene in Africa il colore della pelle della fauna locale che si incontra va dalla mulatta color caffè-latte (più caffè che latte!), spesso originarie di Arusha, città che sforna molte perle, con in mezzo tutte la varie tonalità di colore che non si discostano molto dal marrone scuro, fino alle panterone nere color ebano, originarie soprattutto di Dar, delle sue zone limitrofe e ovviamente di Zanzibar. Quasi tutte hanno di base i capelli corti, sopra i quali applicano delle parrucche di capelli lunghi lisci, mossi, ricci o con le treccine. Questo perchè i loro capelli più di tanto non crescono in maniera omogenea, visto che per natura hanno dei ricciolini molto fitti e crespi, difficili sia da pettinare che da poter consentire acconciature decenti. Comunque questo lato estetico negativo, visibile qualora dovessero togliersi tali parrucche, è immediatamente compensato da una fornitura di bei culi formosi, sodi e alti come piacciono a me, e da delle bocce ben definite, che se anche non esageratamente grosse, sono belle sode e morbide allo stesso tempo; poi ovviamente dipende dai casi perchè alcune ce le hanno enormi, ma spesso sono anche ben messe fisicamente a livello di costituzione. Inoltre alcune, visto che per loro è normale avere almeno un figlio in età molto giovane, tendono ad avere a volte, superati i 23/24 anni, le tette mangiucchiate e cadenti a causa dell'allattamento (io ne avrò trovate 2 o 3 così) e qui non se le rifanno come da altre parti perchè non ci sono soldi, perciò è meglio trovarsele più giovani possibili, e quindi dai 18 ai 23 anni. Inoltre la loro statura è nella media, quindi difficilmente troverete in giro delle nanerottole (anche se ogni tanto qualcuna salta fuori), e invece non è difficile incontrare ragazze alte 1,70, o addirittura 1,75 m. Inoltre essendo un amante del genere cioccolato (anche se devo dire che amo tutte le belle fighe di ogni parte di questo pianeta) non posso omettere di elogiare le loro labbra carnose, che secondo me sono tra le più sensuali e gustose da baciare che ci siano al mondo, per non parlare poi di come usano la lingua per spompinare (è meglio che non ci pensi, perchè inizio a star male....).

Detto questo bisogna anche dire che in giro generalmente non si vede un alto livello qualitativo e quantitativo di fighe con la F maiuscola, anche perchè la maggior parte di giorno viaggiano coperte quindi è difficile distinguerle, anche se dai lineamenti si possono riconoscere eccome, essendo questo un paese musulmano, comunque ripeto andando nei posti giusti, passando un po' di tempo nello stesso luogo, conoscendo anche persone che vi introducano amiche o conoscenti varie, si possono scovare dei bei gioiellini. A Zanzibar la maggior parte di quelle che saranno liete di approfondire la vostra conoscenza provengono da altre città della Tanzania, come ad esempio da Dar, Tanga, Arusha, Morogoro, ecc., dove c'è una minore concentrazione di musulmani rispetto a Zanzibar, comunque non è escluso che riusciate a far breccia anche in qualche zanzibarina un po' più libertina rispetto alle altre, come è successo a me. Inoltre mi è anche capitato di stare con alcune ragazze provenienti da altri paesi come Burundi, Uganda e Kenya.

Di solito le prestazioni in camera sono quasi sempre soddisfacenti, dico quasi sempre perchè la matematica certezza non esiste, visto che anche a me è capitata qualche rara mezza sola, soprattutto con quelle musulmane per davvero, essendo probabilmente abituate a frequentare soprattutto uomini della medesima religione, i quali sono sbrigativi e poco passionali.

In tutti i posti che vi ho descritto in precedenza, si possono trovare con la medesima facilità sia gnocca pay che indipay e sia free; sta a voi riconoscere le pro abituali, da quelle saltuarie, alle ragazze che vengono in un locale con le amiche per divertirsi. Certo è che tutte più o meno esplicitamente si aspettano qualcosa da un mzungu bianco, chi il pagamento immediato il giorno seguente sottoforma di regalino, che servirà ad esempio per andare dalla parrucchiera, visto che il loro passatempo preferito è cambiare acconciatura in continuazione, per il taxi oppure portandole fuori a mangiare, e chi apparentemente niente, ma qualche avance ve la farà magari più avanti, mostrando il desiderio ad esempio diventare la vostra fidanzata o considerandosi già tale. Sta a voi come sempre decidere sul da farsi e comunque attenzione a non farvi abbindolare.

Per quanto riguarda il “regalino” in denaro si va dai 20.000 ad un massimo di 50.000TNZ (proprio per quelle che lo meritano) sia a Dar che a Zanzibar, ma spesso ho notato anche che quelle che chiedono di meno poi alla fine valgono molto di più di quelle più esose, sia a letto che come trattamento GF.

Tornando alle performance offerte, dicevo che sono mediamente di qualità, alcune addirittura fanno dei numeri davvero di alto livello: se le tratterete bene ed entrerete nelle loro grazie, faranno di tutto per soddisfarvi a pieno e a loro volta saranno contente di essere soddisfatte a dovere da voi. Quindi dimenticatevi incontri frettolosi e superficiali: starà a voi decidere quanto tempo tenerle con voi, naturalmente compatibilmente anche con i loro impegni, perciò non è il caso di parlare di ST e LT. Eh sì, lo devo proprio ammettere, le nere assieme alle latine hanno decisamente una marcia in più per quanto riguarda la focosità, l'impeto e la passionalità che le contraddistingue e per come sanno muoversi, hanno il sesso nel sangue e a 18/20 anni hanno già accumulato un bel bagaglio di esperianze. Ma scendiamo nei dettagli.

SIGLE E CANALI PRATICATI

RAI 1 in tutte le posizioni possibili e immaginabili, RAI 2 a richiesta, non con tutte comunque, COB, CIM (quelle che lo fanno sono spettacolari), BJ rigorosamente senza goldone con deep throat e leccata di palle, DATY da loro molto apprezzato, RIMMING idem con patate e a volte da loro praticato. Insomma c'è da divertirsi parecchio! Occhio però, soprattutto se entrambi siete belli infoiati, perchè il 90% tende a farlo senza goldone.

LE MIGLIORI ESPERIENZE

In 4 mesi me ne sarò scopate in totale più di una trentina; oltre a quelle già accennate in precedenza durante il mio racconto, ve ne descrivo solo alcune tra quelle che davvero lo meritano.

-Erica (24 anni, voto 7), conosciuta a Nungwi al Cholo's bar durante uno dei tanti giovedì sera. Era in “gita turistica” con sua cugina ed un'amica. Le altre 2 poi sono tornate a casa con la jeep della cugina stessa, la quale essendo ubriana ha fatto un incidente finendo fuori strada fortunatamente senza conseguenze se non il paraurti anteriore bottato. Lei invece me la sono portata nel mio consueto bungalow e le danze sono durate fino al pomeriggio seguente, quando l'ho riaccompagnata a casa sua a Mbweni, zona residenziale vicino a Stone Town, dove viveva sempre con la cugina, in una villetta finanziata molto probabilmente dal marito mzungu di quest'ultima, con prole e aiutanti domestiche al seguito. Lì mi sono fermato per i 2 giorni successivi, non vedendo quasi mai la luce del giorno se non dalla finestra della camera da letto. Tentò di persuadermi ad andare a stare da loro e di stare sempre insieme vivendo felici e contenti (come nelle favole), ma prima che il danno si facesse irreparabile, dato che il nipotino iniziava già a chiamarmi zio, sono riuscito con qualche sotterfugio a defilarmi. Di lei ricordo un paio di tette notevoli e dure come “du balìni da sciòpo” come si dice dalle mie parti (letteralmente due pallini da fucile, cioè le munizioni di piombo usate nei fucili da caccia) e grandi doti nel cavalcare. Danno economico: qualche birra offerta, qualche whisky locale che vendono in bustine di plastica e una cena. Ah, dimenticavo la multa di 5.000TNZ presa in motorino sulla via del ritorno per Stone Town, in uno dei soliti posti di blocco della polizia, perchè lei era senza casco (amen!), per un totale di circa 20.000TNZ.

-Sasha (22 anni, voto 7+), conosciuta a Stone Town al Bwawani, durante uno dei soliti martedì di baldoria: ragazza carina con un culetto da favola e una passera davvero gustosa da leccare, le piaceva farlo nei posti più svariati della casa, come ad esempio sul tavolo, sulla poltrona, in cucina e sul pavimento. Abbiamo passato 2 giorni di maratone assieme, dopodichè avevo bisogno di un pò di mare e della solita “tregua” infrasettimanale, sapendo però di passare dalla padella alla brace, come puntualmente accadeva, perchè anche a Nungwi non si scherzava affatto. Danno economico: una birretta offerta in disco e un paio di pasti acquistati fuori col metodo “take away”, cioè compra e scappa subito a casa a mangiare per non perdere tempo e continuare a darci dentro, per un totale di circa 15.000TNZ.

-Ma se dovessi assegnare la Palma d'Oro alla miglior maiala di tutta la vacanza (ricordo che puttana in kiswahili si dice malaya, e quindi è giusto il suo anagramma ahahah), la assegnerei senza ombra di dubbio a Stella (21 anni, voto 6/7, prestazione da 11), che mi ha letteralmente violentato: ragazza con un bel fisichino asciutto, piccolina ma carina, con due belle tettine sode, conosciuta tramite un amico Masai (non sono altro che simpatici pastori provenienti dall'interno del paese, vestiti in maniera buffa con una tunica a righe colorate che ricopre l'intero corpo e con delle armi alla cintola che tengono secondo tradizione sempre con loro, in genere un bastone e un coltello), il quale aveva un negozietto di oggetti d'artigianato in città. Lei lavorava lì vicino presso una cooperativa di sostegno per i bambini nelle scuole, momentaneamente in trasferta visto che abitava a Dar: beh, sulle prime sembrava la cosiddetta brava ragazza un po' timida, ma una volta portata a casa mia, durante il suo giorno libero, si è rivelata un bel peperino e una bomba atomica a letto. Con lei ho passato una nottata di fuoco, oserei dire la migliore di tutta la vacanza: era instancabile, faceva di quelle pompe che sembrava che me lo volesse divorare da quanta foga ci metteva nel leccarmelo, e scopava con una veemenza impressionante. Peccato solo che non mi abbia dato il culo ancora vergine, e peccato anche per le richieste assurde di denaro fatte a posteriori necessarie ad aiutare le nonna malata (a detta sua), altrimenti sarebbe stato da strappare seduta stante il biglietto aereo di ritorno. Danno economico effettivo: cibo comperato al mercato alle bancarelle notturne di Stone Town, bibita offerta al Mercury's al lume di candela e alcuni spiccioli per il dalla-dalla (autobus locale) il giorno dopo per tornare a casa, per un totale di circa 20.000TNZ.

SIM CARD E INTERNET

E' possibile acquistare sia a Dar che a Zanzibar una sim card locale delle seguenti compagnie: Zantel, Tigo, Vodacom, Airtel. Io utilizzavo Zantel, acquistata a Dar in uno dei tanti uffici appositi che trovate in città. Con 10.000TNZ si hanno 9.000TNZ di traffico disponibile con un costo di attivazione pari a 1.000TNZ. Inoltre beneficiavo della seguente promozione valida 3 settimane e rinnovabile direttamente col mio cellulare: alla modica cifra di 10.000TNZ avevo 600 sms gratis e chiamate gratuite per un totale di 250 minuti verso tutte gli altri operatori del paese e internet free, escluse le chiamate sul telefono fisso, che comunque non sono a mio avviso necessarie. Questa promozione è davvero economica e utile per chiamare e messaggiare con le varie fighette. Comunque in ufficio al momento dell'acquisto della sim card, se glielo chiederete vi spiegheranno anche quali codici digitare per poter scegliere le varie promozioni.

Per chiamare con questa sim in Italia dal vostro cellulare su telefono fisso, che è il modo più economico, la spesa è di circa 330TNZ al minuto.

Per quanto riguarda internet, ci sono alcuni internet point diffusi un po' ovunque, ma la connessione e la navigazione risulta spesso lenta.

VISTO

Il visto turistico che vi rilasciano in aeroporto al momento del vostro arrivo, previo formulario compilato che vi verrà consegnato in aereo durante il volo, ha validità di 90 giorni ed un costo di 50$, e sarà possibile rinnovarlo gratuitamente per altri 30 giorni presso l'Ufficio Immigrazione che troverete sia a Dar che a Stone Town, qualche giorno prima della sua scadenza. Non è richiesto alcun tipo di vaccinazione, a meno che non proveniate da altri paesi africani, dove ci sono alcune malattie che sono endemiche, come ad esempio la febbre gialla. Se viaggiate con qualsiasi compagnia aerea seria che non sia un volo charter o un volo organizzato tramite tour operator, e quindi con tutte le compagnie di linea ufficiali (a parte Meridiana e Ethiopian Airlines che sono delle compagnie di merda) non dovrete pagare alcuna tassa d'uscita in aeroporto al momento di lasciare il paese, in quanto già inclusa nel vostro biglietto aereo. Altrimenti dovrete pagare una tassa che va dai 30$ ai 50$ in base alla compagnia di riferimento.

FUSO ORARIO

+2 rispetto all'Italia durante l'ora solare, mentre +1 durante l'ora legale.

LINGUA E RELIGIONE

La lingua ufficiale è il kiswahili, ma l'inglese è diffuso soprattutto nelle località turistiche; addirittura in alcuni posti come a Kiwengwa la gente parla bene anche l'italiano, soprattutto i beach boys e i venditori in spiaggia e qualche puttana, che è usa frequentare italiani o che addirittura è stata portata in Italia.

La religione di riferimento è quella musulmana con una discreta percentuale di cattolici.

MEZZI DI TRASPORTO

La compagnia aerea con cui ho viaggiato è stata la Swiss, volo con partenza da Venezia, scalo a Zurigo di 12 ore circa (ho passato la notte a dormire sulle poltroncine molto comode all'interno dell'aeroporto), scalo tecnico a Nairobi di un'ora circa e infine arrivo a Dar es Salaam. Al ritorno stesso percorso con attesa della coincidenza a Zurigo per Venezia di circa 6 ore. Il costo totale del biglietto è stato di 500€ e devo ammettere che la Swiss è una delle migliori compagnie europee che io abbia testato, puntuale, con aerei nuovi e puliti e con sedili molto comodi al loro interno.

Da Dar poi ho preso il traghetto fino a Zanzibar al costo di 35$ per la classe economica oppure 40$ per la prima classe, così come al ritorno. Il tempo di percorrenza è di un paio d'ore circa e se si opta per la classe economica, ci si può sedere sia fuori che dentro, dove secondo me si sta più comodi e riparati dal vento.

I taxi sono quasi tutti non utilizzano il tassametro, anche in quelli dove sulla carrozzeria vi è la sigla ufficiale TAXI per farsi riconoscere: meglio così almeno potete contrattare bene il prezzo prima di montare e potrete prenderli senza correre alcun rischio. Comunque tutti gli autisti possiedono il loro tesserino da tassisti. Una corsa minima costa 2.000/3.000TNZ per andare non più distante di un paio di km, mentre per fare una decina di km bastano 15.000TNZ, massimo 20.000TNZ.

A Dar potete anche usare i “boda-boda” cioè le moto che potete fermare lungo la strada per farvi accompagnare dove volete, oppure i tuk tuk, i quali volendo possono essere anche collettivi. Entrambi sono un po' più economici rispetto al taxi, ma non di molto.

A Zanzibar troverete i “dalla-dalla” cioè gli autobus locali che sono sempre stipati di gente. Una corsa da Stone Town a Nungwi costa 2.000TNZ.

Io per viaggiare in completa autonomia ho noleggiato per 3 mesi un motorino Honda, da 125cc, da un amico del proprietario della prima casa dove alloggiavo. Era semi nuovo e pagavo 150.000TNZ al mese, un affare direi visto che fuori per noleggiarne uno vi chiedono il triplo. Inoltre per circolare serve un permesso rilasciato dalla polizia locale assieme alla vostra patente italiana e all'assicurazione del motociclo. A me il permesso l'hanno rilasciato gratis, in quanto il proprietario conosceva l'ufficiale di polizia in questione, ma mi sembra che normalmente il suo costo si aggiri intorno ai10.000TNZ. Inoltre per viaggiare è richiesto l'uso del casco, indispensabile soprattutto quando uscirete da Stone Town. In giro per l'isola ci sono parecchi posti di blocco, ma se avrete tutto in regola, vi lasceranno andare velocemente senza alcun problema, dopo aver scambiato qualche simpatica battuta con l'agente di turno.

SICUREZZA

Sia a Dar ma soprattutto a Zanzibar non ho mai avvertito alcuna sensazione di pericolo sia girando di giorno che di notte. E' chiaro che ci si trova pur sempre in un paese africano e quindi bisogna adottare le solite accortezze del caso trite e ritrite, come per esempio non girare a piedi di notte con addosso oggetti costosi in luoghi deserti, usando perciò il taxi (questo vale per Dar, mentre a Zanzibar no problem). Le persone che incontrerete per la strada sono tranquille, amichevoli e generalmente non sono propense a tendere trappole ai turisti come succede in maniera molto più accentuata in Sud America. Questo non toglie che un minimo di attenzione ci voglia sempre. State solo accorti nell'area portuale che dà accesso al ferry, sia a Dar che a Stone Town, declinando ogni invito di aiuto nell'acquistare i biglietti o nel farvi portare le valigie da coloro che bazzicano nei dintorni. Per quanto riguarda la sicurezza in spiaggia, potete tranquillamente lasciare le vostre cose accanto all'asciugamano quando andate a fare il bagno, che nessuno non vi porterà via niente: se avete il lettino sarete ancora più sicuri, in quanto c'è sempre la sicurezza del resort che vigila. Ovviamente anche in questo caso non portatevi molti valori appresso.

CONCLUSIONI

Questa è stata una delle migliori vacanze della mia vita, in cui mi sono divertito da matti in tutti i sensi, un'esperienza unica che ripeterei anche subito e che mi ha permesso di visitare dei luoghi stupendi, di assaporare un mare da favola e di incontrare ragazze con le quali ho passato dei bellissimi momenti insieme, il tutto a costi davvero accessibili, lasciandomi dei ricordi indimenticabili.

Devo essere sincero: inizialmente si fa un po' di fatica ad ambientarsi perchè bisogna entrare nella giusta mentalità della popolazione che ci vive e quindi non tutto è dato per scontato sin da subito, ma una volta creatisi i giusti contatti e interagito con le persone del luogo, che sono davvero ospitali, tutto diventa più semplice e divertente (gnocche incluse). Perciò consiglio un soggiorno prolungato in questo paese, alla fine del quale sarete inevitabilmente destinati a versare almeno una lacrimuccia durante il viaggio di ritorno in aereo, come è capitato a me.

E con questo è tutto. Ciao a tutti e buon GT!

Guarda Foto e Video di ESCORT e TRANS porche nella tua città

@Coitoergosum

=D>

=D>

consueto eccellente report nel tuo stile, già molto apprezzato nel tuo precedente sulla Cambodia, che anch'io ho visitato con piacere nel 2012;

complimenti e grazie

La Tanzania è una delle mete che ho studiato per le 5 settimane a cavallo di agosto di quest'anno (insieme a Madagascar e Indonesia (Bali esclusa, già vista nel 2000)), ma ho trovato sulla carta, ESTREMAMENTE cara la visita della parte continentale, per come giro io in solitaria e senza prenotare nulla ...ma qui penso che non mi puoi essere di aiuto; questo mi sta facendo optare per l'Asia... ma il tuo report mi fa vacillare...

se posso in che fascia di età ti collochi ?

un saluto

Normal Man
algeria austria belgio bosnia-erzegovina bulgaria cambogia repubblica-ceca cina croazia danimarca egitto emirati-arabi-uniti estonia filippine francia germania grecia india indonesia laos lettonia libia lituania lussemburgo malaysia maldive mauritania marocco myanmar monaco-principato montenegro norvegia paesi-bassi polonia sahara-spagnolo serbia singapore slovenia spagna svezia svizzera thailandia tunisia turchia ungheria vietnam (vaticano)
.............................................................

INCONTRA DONNE VOGLIOSE

@NormalMan ti ringrazio. Dunque per quanto riguarda la parte continentale mi dicevano che l'unica cosa cara sono i safari diventati oramai troppo turistici e che converrebbe fare invece nei paesi limitrofi come Uganda, Burundi, Ruanda, Congo, ecc. Ma penso che una capatina ad Arusha valga la pena farla, non solo per la città ma anche la qualità e quantità di passera disponibile, così a detta della gente locale che ho conosciuto. Questa infatti sarà una tappa obbligata, qualora dovessi ritornare in questo paese.

Per quanto riguarda Indonesia e Madagascar, queste rappresentano senza dubbio anche per me due tra le mete che conservo in agenda per il futuro.

Io ho 23 anni. Un saluto anche a te

Leggi le recensioni ESCORT e non farti fregare, trova la ESCORT nella tua città

Quoto il tutto anche a me Zanzibar è piaciuta moltissimo, figa a parte il mare è tra i migliori che abbia mai visto!

Prima penso a me stesso...

Complimenti per la recensione, molto pulita e ordinata. Ho frequentato anch'io l'anno scorso stone town + nungwi e devo dire che hai restituito bene l'atmosfera, compreso anche il gioco del gatto col topo che le ragazze del posto fanno con te (e non si è capito chi è il topo...)

Buona la dritta del martedì sera alla bwawani disco, mentre l'hotel (squallidissimo) non mi è sembrato guest frendly, ho però usato il trucco di andare in una doppia con una signorina che poi cambiava la sera dopo... avevo anche notato la barista del cholo's ma non ho approfondito!

E' sicuramente un posto dove stare qualche mese cambiando aria ogni tot settimane, inoltre parlando inglese ci si può anche giocare la carta delle turiste presenti un pò dappertutto per alternare il caffè al latte. Io avrei anche tentato di fingermi svizzero e arpionarmi una melanzana in tournè!

Ho un pò di nostalgia, se hai un album di foto (solo in pvt) possiamo fare uno scambio con il mio, molto esaustivo fino al momento in cui sono sceso in acqua dalla barca a vela con il tel nella tasca...

- Che cazzo è quello?
- Ti sei risposto da sola.

Guarda Foto e Video di ESCORT e TRANS porche nella tua città

Era la mia prima scelta ma causa stagione pioggie ho ripiegato su Dakar .

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia

STREPITOSA rece!!!

W la gnocca ebony....

è meglio pagare il latte caro che mantenere la vacca!

INCONTRA DONNE VOGLIOSE

@Coitoergosum fratello che recensione con le contro palle!complimenti anche che vai in solitaria a 23 anni in africa! non so come hai fatto ad accumulare grano e tempo per farlo ma complimentoni sul serio

Il tempo è ora e non aspetta...

Leggi le recensioni ESCORT e non farti fregare, trova la ESCORT nella tua città

@coitoergosum, recensione esaustiva, praticamente i prox recensori si potranno limitare a raccontare le loro gesta di seduttori (paganti), suggerendo al massimo accomodations alternative per il pernotto.

Sono stato a Zanzibar e Dar a cavallo tra natale e capodanno e confermo le tue impressioni.....inoltre, come hai già detto, a Zanzibar è preponderante il turismo sessuale femminile....italiano soprattutto....ci vorrebbe un bel servizio televisivo per un poco di par condicio

Complimenti @coitoergosum, hai scritto una recensione fenomenale. Vorrei solamente sapere se i prezzi del taxi che hai indicato per andare ad esempio da New Posta al Q-Bar e al Maisha Club nella zona di Oyster Bay, 15.000 TNS, sono di andata e ritorno o solo andata, e quindi in quest'ultimo caso si spende il doppio. Ti ringrazio in anticipo per una eventuale risposta alla domanda

Guarda Foto e Video di ESCORT e TRANS porche nella tua città

Grazie @Gnoccapacker, sì ogni tariffa che ho inserito l'ho intesa come unico viaggio di sola andata o di solo ritorno. Comunque se si opta per un soggiorno in un hotel situato in zona Oyster Bay, piuttosto che in Peninsula, e non in zona New Posta come ero io, le tariffe dei taxi saranno inferiori in quanto ci si trova in zona.

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!

A Zanzibar ci vanno tutti gli inverni 2/3 mie colleghe di lavoro..

Naturalmente senza fidanzati/mariti....ci vanno per "rilassarsi, prendere il sole e per vedere un mare stupendo"

poveri mariti zerbini...sapessero veramente cosa ci vanno a fare (prendere del gran cazzo nero)

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia

Se vi consola a zanzibar ho assistito a una conversazione tra una melanzana pagante innamorata e un balotelli a cui non gliene poteva fregare di meno...

- Che cazzo è quello?
- Ti sei risposto da sola.

INCONTRA DONNE VOGLIOSE

@FlautoMagico

io ne vidi moltissime a capo verde di queste melanzane paganti accompagnate al toy boy nero..

vedevi queste che passeggiavano in spiaggia mano nella mano come delle ragazzine 15 enni innamorate...

e se nel villaggio alla sera provavi anche ad attaccare discorso con quelle al momento non accompagnate ti guardavano come se avessi avuto

la peste bubbonica...

ma andate a falculo...mi auguro che ve la sfondino...sia davanti che dietro..

la cosa che però mi fa più schifo di loro è che fanno le moraliste o le indignate quando commentano gli uomini che vanno in vacanza a cuba o in thailandia..

Leggi le recensioni ESCORT e non farti fregare, trova la ESCORT nella tua città

Thony

potevi scrivere qualcosa su Capo Verde

Complimenti per la qualità delle Gnocche! :-bd

- Che cazzo è quello?
- Ti sei risposto da sola.

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!

ficadipendente
25/05/2014 | 18:18
Francoforte |  36-50
Vigilante

Wow rece a dir poco perfetta

Micheal Corleone:"Luca gli puntó una pistola alla testa e mio padre disse che su quel documento ci sarebbe stata la sua firma, oppure il suo cervello".

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia

coitoergosum

scusa la tua giovane eta... ma e una meta per giovanissimi come te....o puo andar bene per dei quarantenni

INCONTRA DONNE VOGLIOSE

Approfitto della domanda per ringraziare tutti quelli che hanno speso belle parole per la mia recensione, rispondendo che ho fatto solo il mio dovere di GT.

Venendo alla domanda di @sciopao, questa è una meta che va bene per gente di qualsiasi età, dove tutti hanno la possibilità di giocarsi le proprie carte....è chiaro che secondo me più si è giovani e più si è appetibili e quindi si avrà una maggiore facilità di approccio, ma questo vale dappertutto.

Comunque in loco ci sono anche molti italiani che si sono stabiliti lì a vivere con famiglia e prole al seguito dopo essersi sposati o uniti con una ragazza locale, il che vuol dire che è un posto valido anche qualora si dovesse progettare un trasferimento più o meno definitivo.

Per quanto riguarda la vacanza in sé, ripeto questi sono posti che meritano di essere visitati a qualsiasi età.

Leggi le recensioni ESCORT e non farti fregare, trova la ESCORT nella tua città

Ciao Coitoergosum, ottimo lavoro e complimenti. ti volevo solo chiedere se avendo 15 giorni vale la pena fare un salto a dar er salam oppure stere tutto il tempo a zanzibar. Parto tra 15 giorni ed il volo costa uguale sia per zanzibar che per dar.

grazie

Ciao Sindbad con soli 15 gg a disposizione ti consiglierei di lasciar perdere Dar e concentrarti solo e unicamente su Zanzibar, anche perché Dar durante il giorno non offre nulla di particolarmente interessante a livello di attrattive.

Guarda Foto e Video di ESCORT e TRANS porche nella tua città

Racconto stupendo, però abberrante il freddo calcolo del costo di ciò che hai speso per le tre prime della classifica.

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!

@balashin dimentichi che si viaggia all'estero con un budget. Nessuno ti regala nulla e sforare il budget vuol dire non poter mangiare o nei casi più disgraziati non avere i soldi per il biglietto di ritorno. Bene dunque rendicontare le spese divise per voci.

- Che cazzo è quello?
- Ti sei risposto da sola.

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia

@balashin in effetti hai ragione, però volevo dare un'idea precisa di quello che una persona nella norma finisce per spendere divertendosi con delle belle fighette; comunque tutte le spese vanno prese approssimativamente e non nel dettaglio perché l'esattezza è impossibile da ottenere ed oltretutto giustamente non è richiesta. Sottolineo che i costi non li ho calcolati a priori e quindi è lungi da me fare il tirchio della situazione soprattutto quando si trascorre il tempo in maniera allegra, spensierata e soprattutto quando la gente con cui vieni a contatto ti fa stare bene. Se mi fosse capitato di spendere di più lo avrei fatto più che volentieri, come peraltro è già successo in altre svariate occasioni, senza guardare il centesimo (cosa che peraltro non sono abituato a fare) e poi lo avrei comunque riportato qui. Sono contento che il racconto ti sia piaciuto e ti ringrazio dei complimenti.

@FlautoMagico nel mio caso il budget esiste (come per tutti immagino) però non sarebbe la fine del modo se dovessi sforarlo, anche perchè essendo costretti ad attenervisi scrupolosamente si rischia di diventarne schiavi e allora non si è più liberi di fare niente compromettendo il vero obiettivo della vacanza che è quello di godersela ognuno secondo i propri standard. Stammi sempre bene.

INCONTRA DONNE VOGLIOSE

@coitoergosum: sono assolutamente d'accordo. Se potessi rispiegarmi la tecnica della fica con bolla d'aria, perchè nn l'ho capita... Vorrei vedere se posso metterla in pratica.

Leggi le recensioni ESCORT e non farti fregare, trova la ESCORT nella tua città

Praticamente quando ce l'hai già dentro ed è da un bel po' che la pompi, ti fermi, lo sfili leggermente e con la mano prendi l'asta del tuo cazzo spostandolo molto velocemente da destra a sinistra sempre all'interno della sua fregna, in modo tale da dare l'impressione che si venga a formare una "bolla d'aria" che gli rende la figa ancora più bagnata dopo che questa scoppia. Questo movimento veloce che genera un po' d'attrito all'interno del suo utero assieme al successivo "scoppio" della bolla, dà una sensazione davvero notevole e unica. Nel mio caso è stata lei a compiere tutto con estrema perfezione degna da film hard.

@coitoergosum oltre a destra-sinistra alterno anche un movimento circolare che può essere più veloce, c'è una discussione su queste tecniche, dovresti farci un intervento sopra!

- Che cazzo è quello?
- Ti sei risposto da sola.

Guarda Foto e Video di ESCORT e TRANS porche nella tua città

Buongiorno,

Vorrei partire il 5 novembre e tornare il 22 novembre.

Viaggio solo e ho esperienza e sono stato in molti posti.

Dovrei atterrare a Stone Town quindi mi servirebbe un alloggio decente la prima e forse la seconda notte (da valutare) ad un costo contenuto sui 20 euro massimo 30 euro (guest friendly).

Dopodiché

spostarmi in località marittima, solitamente mi organizzo, ma dipende dai paesi e la logistica prendendo un alloggio vicino al mare fisso (sempre ai costi di 20 euro massimo) e quindi spostarmi da lì per eventuali escursioni,isole e vita notturna nei pressi dell'alloggio.

Non so come posso combaciare le mie richieste con la fattezza dell'isola.

ovviamente bisogna ridurre gli spostamenti perché non ho intenzione di affittare auto o motore visto i vari problemi burocratici e rompimenti della polizia.

Ho letto un pò di recensioni e quindi ho una mezza idea ma in ordine mi servirebbe:

1) ALLOGGIO A STONE TOWN CON COSTI

2) LOCALI DOVE C'E' UN CERTO MOVIMENTO A STONE TOWN

3) MODALITA' DI SPOSTAMENTO E COSTI DA STONE TOWN VERSO LOCALITA' MARITTIME (NUNGWI,KIWENGWA)

4) ALLOGGI E COSTI NELLE LOCALITA' MARITTIME

5) LOCALI DOVE C'E' MOVIMENTO NELLE LOCALITA' MARITTIME

6) ESCURSIONI DA NON PERDERE

7) EVENTUALI DIFFICOLTA', SUGGERIMENTI E QUESTIONI DI SICUREZZA.

grazie

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!

@cristianlopez ma non dovevi andare a s. domingo? :-?

- Che cazzo è quello?
- Ti sei risposto da sola.

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia

Attendo info...dovrei prenotare il volo ma gradirei essere indirizzato per bene...grazie

INCONTRA DONNE VOGLIOSE

flautomagico......santo domingo rimandato all'anno prossimo per motivi tecnici

Leggi le recensioni ESCORT e non farti fregare, trova la ESCORT nella tua città
  • 1 di 2
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI

SHARE