Andiamo_toplogo
andiamo_mobile_soprasearch

FKK Wellcum – 23/02/2019 - Cogli Le Differenze (recensione)

[Cogli Le Differenze è un gioco da ragazzi, e possono giocarci proprio tutti. Anche tu! Te che in questo momento, di certo non ti deve passare proprio un cazzo di niente!
Le regole del gioco sono semplici: ti saranno proposte le recensioni di due ragazze diverse.
Aguzza la vista, metti alla prova le tue abilità nella lettura, raffronta i testi e cerca di trovare le differenze che ti faranno capire la sostanziale differenza tra le due professioniste in esame.
Allora, vuoi scoprire l’eterno dilemma del perché una di loro è tanto decantata, e l’altra invece non se la fila nessuno? Non ti rimane che giocare!]

Ora D’aria. Colei che non ha bisogno di essere nominata invano

Dapprima mi invita gentilmente ad entrare in camera, e quindi mi segue, chiudendo pacatamente dietro di sé la porta.
Passano una manciata di secondi, giusto il tempo di un rapido risciacquo sotto l’acqua bollente e, ancora grondante, faccio per uscire dalla doccia.
Il panno bianco è già stato calato e disteso a terra a mo’ di tappetino, e lei è lì, all’uscio, in mia attesa, come una premurosa madre pronta a porgere l’asciugamano pulito al proprio figlio. Mi ci avvolge dentro, ringrazio sentitamente, e vado ad attenderla seduto sul ciglio del letto.
Quest’ultimo, una tavola imbandita pronta per un fugace pasto, è già stato ordinatamente foderato del lenzuolo ed allestito di tutte le accortezze del caso: precauzioni, lozioni, salviettine umidificate e quant’altro genere di prima necessità.
Ed è sempre un piacere notare, e riconfermare, quanto la solerzia di certo non venga mai a mancare a questa ragazza.

Nel mentre lei inarca le braccia e si raccoglie i lunghi capelli lisci in un improvvisato, quanto buffo, chignon, una labile crocchia strutturale abbastanza salda da sostenere a malapena le ciocche dolcemente sobbalzanti. A sua volta lei entra nel box vetrato, ed accovacciata a gambe piegate e ben divaricate, dirige il getto del soffione sulle sue parti intime che vengono mondate con abbondanza d’acqua, accompagnata dal gentile gesto del palmo di mano.
Successivamente, dopo essersi asciugata in velocità, tira fuori dalla sua pochette rosa l’immancabile collutorio al profumo di menta. Anche l’igiene orale non è affatto trascurata. Dopo l’ultimo sciacquo, si presenta sorridente in punta di piedi dinanzi a me. Pulita e profumata.
Ogni gesto, ogni movimento, ogni singola prassi di questo suo rituale potrei ormai conoscerlo a memoria. Sono dettagli, certo. Forse cazzate. E non dovrei soffermarmici troppo. Eppure sono sempre i dettagli a fare la differenza, quella per la quale mi hanno fatto ricapitombolare nuovamente nel letto insieme a lei.

Come anche, altra piccolezza che mi rimane impressa, è quel fascio di sole del primo pomeriggio che oltrepassa il piccolo foro finestra che illumina a giorno la stanza.
I tiepidi raggi invernali sono quasi orizzontali in questo periodo dell’anno e, radenti, vanno a posarsi direttamente sul suo fianco sinistro, creando uno strano riflesso abbagliante sulla sua calugine, rendendo per alcuni attimi i suoi peluzzi scintillanti di un color biondo dorato. Non resistendo alla tentazione di accarezzare quel manto luccicante, affondo la mano sino al fondo della sua schiena, cercando aggancio tra la fossa dei suoi glutei temprati.
Sta di fatto che lei bionda non lo è. Ad onor di cronaca non è nemmeno rossa in senso naturale, ma il vermiglio ormai è il colore che meglio la contraddistingue, ed è quello con cui tutti qui dentro hanno imparato a riconoscere quella sua chioma. “Non ti sei rotta le palle di questo colore rosso?” le faccio io non facendomi i cazzi miei, mentre lei si faceva il mio. Sorridendo lei mi risponde di sì, ed alzando il capo dalla pratica che la teneva momentaneamente indaffarata, mi assicura che non manca poi troppo al cambiamento radicale di look.

Certo è che discuto troppo, me lo fa notare, e mi zittisce alla sua maniera, appoggiandomi dritto dinanzi alle mie labbra la parte più glabra del suo corpo. In tale occasione è priva dell’abituale piercing di Swarovski, un pendente con cui ormai avevo preso una certa familiarità, tuttavia la visione rimane intatta per quanto a splendore.
Infatti, lì sotto, di sua peluria non ce n’è proprio traccia, e ciò mi ammutolisce beatamente. Io comunque non avrei modo di farneticare oltre, nessun altro vaneggiamento mi sarebbe consentito. In questa circostanza l’unica cosa rimasta da fare è utilizzare la mia lingua a ben altro scopo, e perciò la spingo forte in cerca del fondo dentro di lei. Un fondo che, ahimè, nonostante i miei estenuanti tentativi, non sono mai riuscito nemmeno a sfiorare. Semmai un fondo lì dentro per davvero esistesse…

Forse questa è l’unica libertà che si è concessa, poiché lei, oltre ad assecondare sempre con garbo, e ben volentieri, le più improbabili richieste rivoltele, in camera è anche continuamente vigile nell’ascoltarti, nel scrutarti, nel sentirti, quasi come se volesse anticiparti col pensiero. Riesce a coniugare con notevole eleganza la spontaneità al raffinato artificio del suo mestiere.

Alla fine smettiamo di giocare ai grandi, ma qui devo assumermi le mie responsabilità ed ammettere che la colpa è tutta mia. Poiché ogni volta va a finire sempre alla stessa maniera, mi faccio prendere troppo dal gioco, e io esagero. E come di consueto imbratto tutto.
Lei ritorna mamma ed io ritorno bambino: mi sfila con dolcezza il preservativo, nella maniera con cui si cava via il pannolone ad un neonato, e mi pulisce con amorevolezza il pisellino con delle salviette rinfrescanti alla calendula.
Mi riaccompagna quindi a fare il bagnetto, e come per fu per l’esordio, si prodiga poi a farmi trovare nuovamente gli asciugamani caldi e puliti alla mia uscita. Me li stringe con cautela attorno al mio corpo.

Oh, questa sì che è vita. Colei che non ha bisogno di essere nominata invano sì che riesce a farmi ricordare i bei vecchi tempi…i tempi d’oro delle coccole!

Mi prende per la mano e mi porta di sotto per l’ultima passeggiata assieme. Scesi giù, mi bacia sulla fronte e se ne va via lasciandomi solo con il suo sorriso appresso a me. Letteralmente. Il segno del rossetto è ovunque sulla mia pelle, e le sue labbra invece, ormai sbiadite e consumate dall’amore.

[About two hours later]

Ora di Malena. Colei che deve essere nominata invano

Dapprima entra Malena in camera, quasi spingendo. Quasi clandestinamente. Quindi la seguo dentro, chiudendomi pacatamente dietro di me la porta. Forse, non avvertito, lei sta giocando al celebre gioco “chi arriva per ultimo è scemo”. Vabbè…

Passano una manciata di secondi, giusto il tempo di un rapido risciacquo sotto l’acqua bollente e, ancora grondante, faccio per uscire dalla doccia.
Il panno bianco col cazzo che è già stato calato e disteso a terra a mo’ di tappetino! Lei piuttosto è lì, seduta al bordo del letto a cazzeggiare per i fatti suoi. Di mia iniziativa mi prendo un asciugamano tra quelli appoggiati sul materasso e mi ci avvolgo dentro, ringraziando sentitamente me stesso per la cortesia proferita.

Ci diamo quindi il cambio, e vado ad attenderla seduto sul ciglio del letto. Quest’ultimo, più che una tavola imbandita, pare il misero e tristissimo ripiano del mcdonald’s tanto è stato foderato ed allestito alla bella e buona con il lenzuolo. Ed è sempre un piacere notare che quanto a solerzia, ad una diciannovenne, del customer care non gliene possa fregare ‘na beata minchia. Anche io coglione ad immaginare che tali richieste non siano fin troppo faticose ed onerose data la sua veneranda età.

Continuando amorevolmente a lamentarsi di un odore dolciastro che aleggiava in camera, a sua volta entra nel box vetrato, e in un battibaleno si lava rapidamente ciò che deve.
Successivamente, dopo essersi asciugata in velocità, tira fuori dalla sua pochette il suo iPhone, lo controlla e lo appoggia sul comodino. Non sia mai che paparino possa chiamare e cercare la figlia mentre sta trombeggiando.
L’igiene orale poi non è affatto trascurata. Di più. Con una leggera alitosi, si presenta sorridente in punta di piedi dinanzi a me. Timidamente le domando se per caso lei bacia? Risponde di no, quasi preoccupata. Solo a stampo. Fiuuuuh, io me la son scampata bene per quest’oggi…son fortune di questi tempi!

Ogni gesto, ogni movimento, ogni prassi di questo rituale comunque non è che avrei particolare desiderio che si riproponessero in futuro. Sono dettagli, certo. Forse cazzate. E non dovrei soffermarmici troppo. Eppure sono sempre i dettagli a fare la differenza.

Come anche, altra piccolezza che mi rimane impressa, è quel modesto pompino appena accennato. Quanto cavolo è durato? Chessò…tre-quattro secondi di orologio? Giuro, è durato talmente poco che ancora non ho ancora capito se è successo per davvero, o sono io che ero distratto a pensare se nella bibbia si parla di Dio o degli Elohim…in caso chiederò a Mauro Biglino.

Ad onor di cronaca, nonostante il trattamento meschino subito sin qui, il mio uccello ha robustamente spiccato il volo sin da subito: il fisico in perfetta forma e tonico gioca nettamente a favore di Malena, ed è evidente che ella in questo momento possa permettersi di vivere di rendita grazie all’avvenenza del suo giovane corpicino. Senza discutere troppo quindi me la metto sopra di me, e il suo sporco lavoro, ammettiamolo, in quel frangente lo fa tutto.

Dopo qualche minuto, tradita dalla fatica intrinseca della sua età e dalla mia persistente erezione, chiede quasi esausta il cambio posizione. In questa circostanza l’unica cosa rimasta da fare è accontentarla nella sua richiesta e prendere posto dietro il suo piccolo culetto; perciò spingo forte forte, a più non posso, in cerca del fondo dentro di lei. Un fondo che, ahimè, nonostante i miei estenuanti tentativi, non son mai riuscito nemmeno a sfiorare. Semmai un fondo lì dentro per davvero esistesse…

Questa di certo non è l’unica libertà che si è concessa, poiché lei, oltre ad avere un perenne atteggiamento da scansafatiche, ben volentieri, ti nega pure le richieste rivoltele, quale quella di riportarsi in cavalcata. Piuttosto in camera è sempre vigile nel guardarti, nel scrutarti, nell’ascoltarti, quasi come se volesse anticiparti col pensiero, e sfoderarti la mitica frase ammazza-apparato riproduttivo: “ma sei arrivato?”.

Alla fine smettiamo di giocare ai grandi. Sì, ma il “come” è tutto un dire, una comica, una scena fantozziana consumata proprio nel momento prima dell’amplesso. Infatti nell’istante in cui l’ho invitata a ricominciare a cavalcare, mi guarda perplessa il preservativo e dice di vedere dentro una punticina di bianco nella sommità del serbatoio.

Lei mi fa “Sei arrivato!?”.
E io “No, no, tranquilla te lo direi se fossi arrivato. E comunque non riuscirei nemmeno a continuare in caso”.
Lei continua “Sei arrivato…”.
E io pazientemente continuo “Nooo”.
Lei ribatte “Tu sei arrivato!!”.
Io ribadisco, ormai fiaccato dall’interruzione non programmata, “Noooo!!”.
E lei insiste “Sei arrivato..”.
Io insisto spossato “NoooOOooooOOOOOOo!!!!”.

Porco di un porco, questa mica ci crede, ed incomincia a smanettarmi il mio sex toy col cappuccio ancora sopra, fintanto che dopo un minuto le dimostro visivamente ed inequivocabilmente come si riempie un profilattico. Sbam. “Hai visto??” le dico con la soddisfazione tipica susseguente alla vittoria di Pirro. E lei “Eh, ma tu eri già arrivato prima, e ti sei trattenuto…”. Sì, e se tua nonna avesse le ruote tuo nonno l’avrebbe messa a carriola. E comunque se mio nonno ci avesse avuto tre palle, sarebbe stato un flipper!

Mi sfilo da solo con dolcezza il preservativo, come poche ore prima mi è stato insegnato a fare, cavandolo via con premura, come si fa per il pannolone ad un neonato, e mi pulisco in solitaria, con amorevolezza, il pisellino con lo scottex ruvido. Mi prendo cura di me stesso come posso. Ma nessuna salvietta rinfrescante alla calendula questa volta. Sigh!

Vado quindi a fare il bagnetto solo soletto, e come per fu per il principio, Malena se ne sbatte serenamente le palle di prodigarsi a farmi trovare gli asciugamani caldi e puliti alla mia uscita, sincerandosi piuttosto di controllare le eventuali notifiche arrivate al suo iPhone dalla sua amichetta di penna.
Gli asciugamani me li prendo io, e li stringo con cautela attorno al mio corpo.

Dopotutto bisogna pur confessare che anche Malena, sì, mi fa ricordare i bei vecchi tempi...!
Oh, quella sì che era vita…quella di giusto un paio d’ore fa, quell’ora D’aria

[P.S. Per chi non avesse ancora capito la soluzione del gioco, nessun problema, il risultato ufficiale verrà comunicato il prossimo 29 febbraio 2019 direttamente al Wellcum ed annunciato dal dj. Non mancate!]

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
andiamo_austria_mobile

Mitico, leggo sempre molto volentieri le tue recensioni , molto divertenti. Potresti farne una raccolta e farle pubblicare!!

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
wellcum_mobile_austria
andiamo_austria_mobile
wellcum_mobile_austria

@CANE.RANDAGIO
Grazie del report.
Ben fatto.

"Questa è la chiave direi: fissare, in una sorta di eternità, l’estasi"

DONNA CERCA UOMO
wellcum_discussioni_austria
andiamo_austria_mobile

@CANE.RANDAGIO
Sei un mito, complimenti, scrivi benissimo. Sono d'accordo col collega: dovresti pubblicare il Bignami della Gnocca al WC. Cosa accadrà il 29?

wellcum_mobile_austria

@heppynirvana said:
Mitico, leggo sempre molto volentieri le tue recensioni , molto divertenti. Potresti farne una raccolta e farle pubblicare!!

Grazie a te @heppynirvana
Solitamente per recensire mi vanno via un paio d'orette, ma mi diverte scrivere delle ragazze. Mi rimane perlomeno un souvenir della giornata. E poi son contento se qualcun'altro può trarne qualche info svagandosi un po'.
Per ora quindi è solo un passatempo...non so proprio chi possa essere interessato a pubblicare queste storie 😂 ma ti ringrazio sentitamente per il complimento! Viva!

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
andiamo_austria_mobile
wellcum_mobile_austria
andiamo_austria_mobile

@TITANO said:
@CANE.RANDAGIO
Grazie del report.
Ben fatto.

@TITANO grazie tante! Io sto aspettando del nuovo materiale anche da te però!! Torna a scrivere presto, che ti stai facendo attendere da troppo tempo...

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
Andiamo_discussioni_austria
wellcum_mobile_austria

@tommasomoro said:
@CANE.RANDAGIO
Sei un mito, complimenti, scrivi benissimo. Sono d'accordo col collega: dovresti pubblicare il Bignami della Gnocca al WC. Cosa accadrà il 29?

@tommasomoro ahaha grazie mille, gentilissimo! Davvero!
P.s.Il 29 febbraio ci sarà una gran festa al Wellcum. Per chi se la perde, ci sarà comunque il bis il 32 febbraio!!

DONNA CERCA UOMO
andiamo_austria_mobile

@CANE.RANDAGIO
😂🤣😅Sono proprio scollegato.... Il problema è che è Lunedì e poi penso troppo alla Gnocca... Come cantava Elvis"you were always in my mind"🎵🎶

wellcum_mobile_austria

@CANE.RANDAGIO
Quando avrò tempo e voglia.
Per ora leggere la stragrande maggioranza di commenti in generale e recensioni in particolare - tua esclusa, ovviamente - mi procura sconforto e mi fa desistere prima di iniziare.
Ti rinnovo i miei complimenti.

"Questa è la chiave direi: fissare, in una sorta di eternità, l’estasi"

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
andiamo_austria_mobile

@tommasomoro said:
@CANE.RANDAGIO
😂🤣😅Sono proprio scollegato.... Il problema è che è Lunedì e poi penso troppo alla Gnocca... Come cantava Elvis"you were always in my mind"🎵🎶

@tommasomoro vai tranquillo amico, purtroppo è lunedì un po' per tutti!! 😉

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
wellcum_mobile_austria

@TITANO said:
@CANE.RANDAGIO
Quando avrò tempo e voglia.
Per ora leggere la stragrande maggioranza di commenti in generale e recensioni in particolare - tua esclusa, ovviamente - mi procura sconforto e mi fa desistere prima di iniziare.
Ti rinnovo i miei complimenti.

@TITANO devo confessarti che i tuoi scritti io li leggevo ben prima della mia effettiva registrazione qui sul forum.
E quelli sono stati probabilmente la principale ragione che poi mi ha spinto, ed invogliato, a cimentarmi a mia volta con le recensioni.
Credimi, mi hai fatto viaggiare molto con la mente attraverso i tuoi racconti, quindi i complimenti li devo fare io a te.

E poi, con tutta sincerità, chi altro meglio di te riesce a "blastare" quegli utenti che per l'appunto procurano sconforto?? 😂 Non hai idea di quante grasse risate ci hai fatto fare...

Detto ciò, sii più presente!! 💪

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
wellcum_discussioni_austria
andiamo_austria_mobile

Devo ammettere che l'incipit che avevi scritto era un po' poco fluido,e visto che a volte leggo molto velocemente, mi stava quasi facendo desistere dal proseguire oltre con la lettura.
...ma ho fatto bene a continuare.
Una lettura leggera, credo che sarebbe stata una bella storia per qualche giullare di corte (nell'accezione più positiva di questa affermazione) del passato.
Bravo!! Riesci a catturare l'attenzione con i tuoi tratti e a trasmettere l'emozione, sia positiva che negativa, del Mondo.

Il Cinghialone

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
wellcum_mobile_austria

... più che del Mondo voleva essere del Momento ...Sorry!

Il Cinghialone

DONNA CERCA UOMO
andiamo_austria_mobile

ho notato che tutto il commento non ha preso non ho capito perche comunque riscrivo quello che volevo gia dire nel èprimo commento.
NON TUTTE SONO Daria ma tu sei un grande strappi sempre un sorriso

wellcum_mobile_austria
andiamo_austria_mobile

@Cinghialone said:
Devo ammettere che l'incipit che avevi scritto era un po' poco fluido,e visto che a volte leggo molto velocemente, mi stava quasi facendo desistere dal proseguire oltre con la lettura.
...ma ho fatto bene a continuare.
Una lettura leggera, credo che sarebbe stata una bella storia per qualche giullare di corte (nell'accezione più positiva di questa affermazione) del passato.
Bravo!! Riesci a catturare l'attenzione con i tuoi tratti e a trasmettere l'emozione, sia positiva che negativa, del Mondo.

@Cinghialone grazie per il complimento, e grazie anche per la critica.
Hai ragione. Lo scritto partiva volutamente in quella maniera, e di ciò ne ero dubbioso ma consapevole.

Sta di fatto che quell'incipit mi era funzionale poi al cambio di registro e di toni, cosa che, spero, mi abbia permesso di rendere ancor più netta ed evidente la distinzione tra le due ragazze in esame.
Con una sono andato a mangiare in un ristorante di lusso, l'altra invece mi ha offerto l'happy meal del mcdonald's...

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
Andiamo_discussioni_austria
wellcum_mobile_austria

@ipsar said:
ho notato che tutto il commento non ha preso non ho capito perche comunque riscrivo quello che volevo gia dire nel èprimo commento.
NON TUTTE SONO Daria ma tu sei un grande strappi sempre un sorriso

Grazie @ipsar, mi fa piacere 😉
La ragazza merita ogni volta la menzione a parte rispetto alla massa, e bisogna dargliene atto. C'è poco altro da aggiungere.

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
andiamo_austria_mobile
wellcum_mobile_austria

@CANE.RANDAGIO said:

@Penetto said:
Il Manzoni della figa.

Lo prendo come un complimento 😁

Lo è 😄

DONNA CERCA UOMO
andiamo_austria_mobile

@CANE.RANDAGIO said:

@ipsar said:
ho notato che tutto il commento non ha preso non ho capito perche comunque riscrivo quello che volevo gia dire nel èprimo commento.
NON TUTTE SONO Daria ma tu sei un grande strappi sempre un sorriso

Grazie @ipsar, mi fa piacere 😉
La ragazza merita ogni volta la menzione a parte rispetto alla massa, e bisogna dargliene atto. C'è poco altro da aggiungere.

perfettamente d'accordo anche io amo lo stile gheischa ma in poche riescono

andiamo_austria_mobile
  • 1 di 1
  • 1
wellcum_right_austria Andiamo_austria_right
wellcum_bottom_austria
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI