Escortime

Perchè le PROSTITUTE DI COLORE non lavorano in appartamento?

Come da titolo. Insomma mi chiedo, senza dilungarmi troppo, per quale motivo, in praticamente in tutte le città italiane (grandi e piccole, da nord a sud) è possibile procurarsi annunci di ragazze semipro o escort di professione di praticamente tutte le nazionalità (dell'est te le buttano dietro; cinesine tra centri massaggio ed annunci in bacheche e giornali vari idem; sudamericane se ne trovano non in egual numero ma comunque ben rappresentate... transoni esclusi ovviamente, non è proprio il mio genere!) che lavorino in appartamento, ma le AFRICANE restano le uniche che perseverano a lavorare praticamente solo ed esclusivamente sulla strada?

Ora al netto di quel che tutti già più o meno sappiamo circa il tipo di sfruttamento al quale queste sono sottoposte, certamente di natura e "di tipo di ricatto" ben diverso rispetto a quello a cui sono sottoposte le varie rumene, albanesi, bulgare etc etc, mi chiedo: ma è davvero tanto più conveniente per questi papponi poter contare solo sulle entrate di money provenienti dal meretricio da marciapiede?

Io sinceramente ho i miei dubbi.

Certo c'è anche da dire che spesso e volentieri, in alcune zone comunque "cittadine" (un po' in tutte le grandi città italiane, almeno per mia esperienza) e che quindi non siano periferie desolate o stradoni vari, non è raro che queste ragazze ti portino in qualche appartamentino, spesso lurido e condiviso con altre persone della loro stessa nazionalità. Ma il punto è che si tratta sempre di un qualcosa che avviene, diciamo... dopo l'adescamento avvenuto su strada.

A sto punto mi chiedo, e ritorno dunque al titolo del 3d, ma non sarebbe più semplice, oltre che remunerativo, operare 24h su 24h (si fa per dire, comunque a ciclo continuo, orari diurni compresi che per le nere in molte zone sono quasi tabù... si materializzano per lo più dal pomeriggio fino a notte fonda in poi un po' ovunque, salvo appunto quelle degli stradoni che invece "operano" anche di giorno... nelle auto dei clienti).

Ci vuole tanto a pubblicare un dannato annuncio su bacheche varie su internet o su giornali locali come di fatto fanno le tipe di praticamente tutti gli altri continenti?

O per le nigeriane e ghanesi (o chi per loro) è così tanto difficile organizzarsi un minimo e rendere il tutto, diciamo... più "scientificamente" organizzaato?

Vabbè che ognuno ha i suoi modi di fare etc etc, ma c'è da dire che comunque le africane, a differenza di molte ragazze rom che pure battono, a fine lavoro si ritirano pur sempre in case con 4 mura ed un tetto, a differenza delle rom... ed allora perchè non approfittarne di quegli appartamenti e utilizzarli a dovere?

Chiedo scusa se mi son dilungato fin troppo e ringrazio tanto chiunque voglia apportare il suo contributo ed il suo pensiero/esperienza in merito.

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
bakekaincontri_mobile

Premettendo che le ragazze di colore non sono il mio genere preferito...

credo che sia perché, essendo le più sfruttate/schiavizzate in assoluto, siano anche le più controllate a vista. Se lavorassero in appartamento sarebbe molto più difficile stare dietro a tutte le loro mosse..

Inoltre essendo quelle con i prezzi più "popolari" credo sia anche per mantenere i prezzi attuali (evitando il costo dell'appartamento) e garantire ad un certo tipo di clientela un servizio a bassissimo costo.

Under Jolly Roger!

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
escort_forumit

Secondo me, sono circuiti differenti.

Ci sono prostitute obbligate e sfruttate da papponi, cioè tutte le OTR e poi ci sono prostitute indipendenti che scelgono di prostituirsi di loro volontà, ma in appartamento appoggiandosi a qualche qualche conoscenza.

Probabilmente i papponi non hanno appartamenti a disposizione e le ebony africane vengono tutte reclutate non appena sbarcano in Italia.

Non esiste un'africana che di sua volontà parta per l'Italia e decida di prostituirsi in modo autonomo, non avrebbe nè il modo nè le conoscenze per farlo.

Stesso dicasi per le rumene OTR che vengono fatte venire in Italia con la promessa di un lavoro ma in realtà vengono acquistate dai papponi e messe a lavorare in strada.

Per quanto riguarda le cinesi, ci sono 2 tipologie: quelle gestite da mamasan la quale si prende una percentuale ad ogni cliente in cambio della gestione delle telefonate e appartamenti e quelle indipendenti (solitamente solo quelle che lavorano in paesini piccoli) che devono pagarsi solo l'affitto, infatti quest'ultime accettano anche 25/30euro mentre quelle sotto la mamasan non vanno al di sotto dei 40euro.

Ma scommetto che la GdF sa perfettamente come funzionano questi giri ma probabilmente non ha modo di combattere lo sfruttamento della prostituzione perchè in Italia c'è il solito magna magna dei politici di merda e il Vaticano.

La soluzione sarebbe cancellare la legge Merlin e riaprire i bordelli.

Fare delle zone rosse controllate nei centri urbani di grandi dimensioni, cioè dei piccoli quartieri a luci rosse in cui vengono fatti controlli sanitari a tutte le prostitute, in cui non esistono papponi, gestori di bordelli che fanno dei contratti di lavoro in regola e, ad ogni rapporto col cliente, ricevuta fiscale!

Vedrete come usciremmo dalla crisi in pochi mesi, non andremmo più in Svizzera e molti stranieri invaderebbero le città italiane per passare alcuni giorni in questi quartieri a luci rosse lasciando giù soldi su soldi!

Con le zone rosse non dovrei stare a spiegare a mio figlio perchè le strade sono invase da donne scosciate.

La Germania lo sa bene e infatti ogni anno incassa 4 miliardi di euro per la prostituzione che viene gestita come un lavoro normalissimo.

Io addirittura aggiungerei i coffee shops dentro a queste zone rosse, tanto la gente non smetterà mai di usare droghe leggere, a questo punto perchè non legalizzare tutto? Almeno si creerebbero dei posti di lavoro, coltivazioni di marijuana dello Stato, introiti esorbitanti, tutto controllato e sempre meno spacciatori per le strade (sperando che i costi siano contenuti altrimenti saremmo punto a capo).

A conti fatti, la gnocca free costa di più della gnocca pay.

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
Escort_directory
Trovagnocca_mobile

Purtroppo la categoria dei zerbini perbenisti rovina tutto

DONNA CERCA UOMO
wellcum_discussioni
wellcum_mobile

Le otr africane che operano a Milano sono quasi tutte pendolari da Torino, probabilmente per ragioni di costi dell'affitto. C'è anche da dire che sicuramente molti proprietari di case hanno dei pregiudizi verso certe tipologie di inquilini e le rimbalzano, a meno che queste non siano disponibili a pagare canoni maggiorati. Per non parlare degli altri inquilini, che le sgamerebbero subito, facendo i delatori con gli amministratori. Penso sia per questa ragione per cui negli ultimi 2 mesi diverse mie concittadine orientali preferite (loft) siano sparite...

Viva la solita cosa...
PdM PartitoDelMillino

Escortime

@ettorino2 ci sono ma sono in piccolissina parte

perchè condividono appartamenti con altre connazionali ma il costo di un ulteriore casa per loro è una spesa extra visto che lavorano a basso costo parte del guadagno andrebbe perso

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
escorta_mobile

Perché questo è il modo di operare della mafia nigeriana-ghanese. A loro non interessa di avere spese extra (appartamenti) e soprattutto annunci su siti o giornali. Mettere gli annunci sui vari sito costa ed anche tanto, fidati. La loro è una vera e propria schiavitù. Non c'è neve , pioggia o altra intemperia che regga, le ragazze si devono dare a basso costo e portare i soldi ai magnaccia....altro che appartamenti al calduccio. Anche se devo dire che alcune black nel modenese, città dove adesso mi trovo ti portano in casa loro , che poi condividono con altre ragazze. Secondo quello che dicono però

si prostituiscono per libera scelta....su questo sono molto scettico.

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
escort_advisor_mobile

Ringrazio anzitutto tutti voi per aver apportato il vostro interessante contributo ed esposto punti di vista e riflessioni diverse molto interessanti.

@magic_mirror

Concordo assolutamente con te quando dici che le africane sono quelle più sfruttate in assoluto, ma consentimi di dissentire quando affermi che se lavorassero in appartamento per i "pappa" sarebbe più difficile starle dietro. Per mia esperienza ti posso dire che in più di un appartamento della mia città in cui c'erano prostitute cinesi ho visto coi miei occhi che, nella stanza accanto a quella in cui io mi recavo con la ragazza, c'era il cinese di turno (magari anche un parente, non so... ma sempre "pappa" rimane) che fumava beatamente o smanettava al pc o anche che si guardava rilassato sul sofà un film in cinese. Perchè non potrebbero fare altrettanto i pappa africani?

Anzi, io penso proprio il contrario: averle sotto lo stesso tetto consentirebbe loro di evitare che queste ragazze si possano fare "la cresta" sui pagamentio dei clienti ed evitare anche che le stesse ragazze corrano il rischio di imbattersi in maniaci e violenti a cui, ahimè, sono spesso soggette le prostitute africane.

Poi comunque sulla questione mantenimento prezzi popolari hai ragionissima, spesso il tipo di cliente che si rivolge a costoro (ma non sempre è ovvio, visto che spesso anche io le ho frequentate) è un disperato che fa storie anche se ci deve scappare una 5 euro in più.

@WLF

Dici: "Probabilmente i papponi non hanno appartamenti a disposizione e le ebony africane vengono tutte reclutate non appena sbarcano in Italia"...

Daccordissimo anche qui, e anche quando dici che nemmeno saprebbero come muoversi in tal senso appena sbarcate in Italia. Però mi risulta anche che alcune nere stiano sotto schaffo dell'equivalente delle "mamasan" per le cinesi. Queste spesso le ricattano con minacce woodoo o con minacce rivolte ai parenti rimasti in Africa.

Ma allora perchè a differenza delle mamasan cinesi queste mamasan-africane non sono in grado di organizzarsi per benino proprio come quelle asiatiche, in appartamento, invece di buttarle inevitabilmente in strada ad ogni sera?

Poi WLF hai anche fatto tutta una dissertazione sullo stato delle cose in Italia francamente interessante che purtroppo mette a nudo tutta l'ipocrisia di questo nostro ex Belpaese. Grazie per il contributo.

@bombolo

Capito... quindi secondo te Bombolo, ti chiedo e spero che tu mi potrai rispondere in base alla tua esperienza, è possibile che le africane trovino più difficoltà ad affittare casa che non le cinesi? Non è una domanda polemica, lo chiedo onestamente. Cioè voglio dire, fermo restando che sappiamo che i cinesi maneggiano più soldi e quindi possono permettersi affitti maggiori, non credi che un proprietario di casa sia ugualmente insospettito sia se in casa viene a conoscenza che "abitano" tre ragazze cinesi piuttosto che tre ragazze africane?

Non saprei, ma io credo che ugualmente sentirebbe puzza di bruciato...

A meno che non lo si vogli dire apertamente che verso la gente di colore continua a resistere, a prescindere da tutto, una discriminazione a cui altri ceppi etnici, come appunto gli orientali, non sono soggetti o solo in parte.

E francamente sarebbe molto triste... anche se ci può stare tutto a questo mondo.

Tu come la vedi? Mi interesserebbe tanto il tuo parere. ciao

@rgildo e @Heinze

Credo abbiate espresso all'incirca la stessa cosa e cioè, mi par di capire, che voi vediate loro come l'ultimo anello della catena del giro della prostituzione e che quindi ogni spesa, ogni "voce" in più, anche minima (visto che un appartamento verrebbe condiviso da più ragazze) sarebbe eccessiva per il tipo di "commercio" che han tirato su. E mi sento di poter dire, in base alla mia esperienza e a quel che ho vissuto, che anche questo punto di vista sia più che condivisibile. @Hainze : dove sei adesso, nel modenese, le trovi "integrate" (nel senso che magari parlando si lasciano scappare che hanno figli in Italia e allora arrotondano per mantenerli o che sono sposate con un connazionale che... le fa fruttare come può, o robe del genere) queste che ti conducono in appartamento o è sempre la solita cosa dei magnaccia che semplicemente, approfittando della zona (magari tranquilla, non so, non sono ferratissimo su quella zona) hanno semplicemente dirottato il luogo in cui si consuma con le girls per comodità (visto che magari gli inquilini sono meno tignosi che nelle grandissime città tipo Roma o Milano e quindi non fanno troppe storie) o per sicurezza?

Spero mi potrai rispondere anche tu. ciao

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
link massaggi mobile

IlProfessor69
17/11/2013 | 18:18
Cargo battente bandiera liberiana |  36-50
Gold

Dire "di colore" è offensivo.... si dice negre.

Si è sempre detto negre non vedo perchè sono una decina d' anni che qualche stronzo si è inventato che dire "negro" è offensivo.

Se io fossi un negro mi offenderei se mi definissero "di colore".....insomma, si dice " lavoro come un negro"...."ho il cazzo grosso come quello di un negro"....Negro è quindi un termine positivo (almeno nella lingua italiana)....

Se ti ama, ingoia

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
Escortime
Alfamedic_mobile

@IlProfessor69

Ok ok Prof, non si scaldi, la ringraziamo lo stesso per la sua nota "di colore".

DONNA CERCA UOMO
Escort4you

@ettorino2

Non ho esperienze come affittuario o locatore, la mia è una deduzione.. I Cinesi a Milano hanno ormai consolidate capacità economiche e tra di loro usano prestarsi i soldi per avviare attività. Possono tranquillamente permettersi di mettere su un bordello. Cosa non vera per gli africani.

Viva la solita cosa...
PdM PartitoDelMillino

bakekaincontri_mobile
  • 1 di 1
  • 1
Escortadvisor bakekaincontri_right itaincontri_desktop Trovagnocca_right Alfamedic_right Escort Direcotory Escort forum escorta bacirosa Escortime moscarossa_right wellcum_right bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI