kaisersoze

Commenti

kaisersoze
Newbie
24/08/2018 | 13:18

  • Like
    1

@Fucker01 Mercoledì sono stato in stanza con Nadia. Ragazza fisicamente strepitosa. Sguardo molto intrigante. Qualcuno l'ha descritta come strana", con me si è comportata benissimo. Super camera. Ciao.

kaisersoze
Newbie
20/08/2018 | 11:44

  • Like
    0

Grazie mitico Eddy. Senza i tuoi consigli non so come farei. I maestri comunque siete voi: tu Bobafett ecc. Io frequento il locale troppo poco. Purtroppo.

kaisersoze
Newbie
18/08/2018 | 13:47

  • Like
    0

Boicottare Mila? No, non sono d'accordo. Deve solo capire che, cambiando atteggiamento, lavorerebbe tantissimo. Per come l'ho conosciuta è forse più ingenua che cattiva. Probabilmente è solo stata "instradata" male dalle colleghe senatrici del locale. Con piccole modifiche sarebbe una Top. Il fisico, ripeto, non le manca. E quello "non si può insegnare".

kaisersoze
Newbie
18/08/2018 | 02:13

  • Like
    5

@Bepi81
Non sono preoccupato per te. Ognuno è libero di spendere i propri soldi come vuole.
Non mi permetterei mai di fare neanche la morale ad un mio pari frequentatore del locale.
Quello che mi ha contrariato è stato l’atteggiamento di lei, in camera, nei miei confronti (stessa cosa successa ad altre due persone che conosco fuori dal Forum) e il fatto che negli ultimi mesi la si sia fatta passare come una delle migliori ragazze del locale. Sulla bellezza non si discute, ma sull’atteggiamento si.
Faccio un riassunto su quanto è successo quella volta sperando di spiegare il mio malumore.
Ci incontriamo in fondo al bancone del bar, lato ristorante. Si presenta come Mila poco più che vent’anni, originaria della Grecia (così disse ….). parliamo un po’. Premetto che non abbiamo concordato niente della prestazione in camera (raramente le faccio). Non sono un tipo che poi in stanza pretende cose strane o prestazioni fuori dalla norma, mi definisco “uno tranquillo” e per arrivare a dare l’appellativo “missile” a una ragazza, ce ne vuole. Comunque: in camera io faccio la doccia lei no. Non ci faccio caso più di tanto, magari l’ha appena fatta nello spogliatoio. Siamo nel letto, dopo un po’ guarda l’orologio. Dopo pochi minuti lo rifissa e le chiedo se è finito il tempo. No, no risponde sono passati 10 minuti. Provo a farle una carezza sul viso. E lei contrariata: no, no, Make up, il trucco. Ma accidenti, il trucco te lo rifarai più tardi quando scendiamo. In camera è da mettere sul conto che si possa rovinare. Va be! Lascio perdere. Dopo 5 minuti guarda l’orologio. La prendo per i fianchi senza stringere. No no che soffro il solletico. Dopo altri 3 minuti riguarda l’ora. Mette fretta, mette ansia. Le richiedo “ma sta per finire il tempo”?. No no, mancano ancora 10 minuti. A me viene un misto tra angoscia e ansia da prestazione. Glielo avrei tolto quel benedetto orologio. Dopo qualche istante lo rifissa e io sempre a richiedere se siamo nella mezzora. No, mi fa, ma mancano 5 minuti, quindi fra 3 andiamo a fare la doccia!! Mi sono alzato immediatamente senza concludere e sono andato a fare la doccia subito. Non ne potevo più. Ai piani bassi per il pagamento, la ciliegina sulla torta. Le porto i 70 euro e lei fa “e l’extra??” Qui apro una parentesi: in camera all’inizio, un bacino c’era stato. Della durata di circa 2 secondi, con lo sfioramento delle lingue forse per 1. Ma assolutamente non avevamo concordato niente, ne prima, ne durante la mezzora (mezzora……va be!). Ne lei mi aveva avvisato, in camera, che con quel bacio automaticamente scattava l’extra. Ho dovuto fare mente locale per qualche istante per capire di quale extra stesse parlando. E le dico: “ma non abbiamo fatto niente!”. Lei fa un mezzo sorrisino, alza le spallucce come per dire “fa niente!”, prende i 70 euro e se ne va. Mi era venuto un nervoso tale che sono andato a sbollire da solo per un’oretta sull’esterno. Quando ho raccontato l’accaduto agli altri due che conoscevo che erano andati con lei, mi hanno risposto: “stesso trattamento, uguale”. E’ recidiva.
Questo è quanto. Almeno adesso mi sono tolto il “sassolino” dalla scarpa.

kaisersoze
Newbie
17/08/2018 | 21:25

  • Like
    4

@Bepi81 Quindi secondo te devo fare altre tre camere per apprezzarla, dopo che mi ha trattato male nella prima? ", No grazie, rivado da chi mi ha trattato bene dalla prima volta. E così fanno anche gli altri che conosco. Forse la stai difendendo perché ne sei preso a livello personale. Però da come scrivi sai benissimo che lo fa unicamente per soldi. Ti scrivo da amico. Sappi che quando vai nel locale e le sorridi perché sei contento di rivederla. Anche lei ti sorride. Ma solo perché sa già che gli lascerai 300 - 350 euro (se fai le solite 4 camere) e non perché è felice di rivederti. Fra se e se pensa che ce ne vorrebbe uno al giorno così. Senza offesa, ma è solo la nuda e cruda verità. A presto, ciao.

kaisersoze
Newbie
17/08/2018 | 20:26

  • Like
    1

Dico così di Mila perché è stato l'unico missile degli ultimi 4 anni. Conosco personalmente altre 2 persone a cui ha fatto lo stesso trattamento (e con loro ho parlato non scritto). Ultimamente è stata decantata troppo. Volevo chiedere ad un gruppo aggressivo come il vostro che impressione vi aveva fatto in camera. Poi che come bellezza possa stare sul podio del Marina, sono il primo a riconoscerlo. Un saluto a tutti.

kaisersoze
Newbie
17/08/2018 | 17:49

  • Like
    0

Messaggio per il gruppo degli "sborraggioni team".
Curiosità personale.
Qualcuno di voi ha poi ha poi "devastato" il sederino della super MILA nella due giorni di fuoco che vi siete dati per Feerragosto?
O la signorina in questione non si è fatta trovare pronta?
Un saluto a tutti.

kaisersoze
Newbie
17/08/2018 | 01:57

  • Like
    0

@leo77
Quando sono stato al Wellcum l'8 luglio scorso l'ultima camera l'ho fatta con una che ha ingoiato tutto. Compreso il sorrisino finale e la smorfia di goduria nel farlo.
Non ricordo il nome comunque: 26-27 anni (non ricordo la nazionalità che mi ha detto ungherese- bulgara, non so) capelli tinta rossa lisci. 1..60 fisico bello nella media, molto simpatica e spigliata nel parlare. In camera abbastanza porca e fa tutti gli extra immaginabili. Magari qualcuno dalla descrizione riesce a dire il nome. Non vorrei che fosse una di quelle che è stata allontanata dal locale nelle ultime settimane.
Ciao.

kaisersoze
Newbie
16/08/2018 | 08:33

  • Like
    0

Grazie a:
@whip69
@licantropo_teutonico
per i complimenti.
Forse "licantropo_teutonico" hai ragione, mi sono dilungato troppo.
Ma il fatto è che le scrivo di getto, pensando a solo quello che mi ricordo, non guardando assolutamente se sono 10 o 100 righe.
E poi l'eccitazione che ti lascia il locale quando si torna a casa (non andandoci poi così spesso) va, in qualche modo smaltita.
Saluti a tutti.
Kaiser.

kaisersoze
Newbie
16/08/2018 | 08:19

  • Like
    0

@bobafett ottima rece, come le altre del resto.
Vedo dall'ora della pubblicazione che anche a te l'adrenalina col pensiero del W. fa fare le ore piccole per scrivere.
Ciao,

kaisersoze
Newbie
15/08/2018 | 12:59

  • Like
    1

Non scrivo spesso.
Quando lo faccio cerco di trasmettere a pieno tutte le emozioni provate. Anche perché poi, non salendo spesso, quando ci vado, sono sempre amplificate. Un saluto.

kaisersoze
Newbie
15/08/2018 | 04:56

  • Like
    1

Ciao a tutti e in particolare a
@bobafett per la sorpresa di domenica alla reception
@eddycolante per i consigli sempre più che validi
ho pubblicato la mia recensione di domenica 12 agosto all'indirizzo:
https://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/144373/fkk-wellcum-12082018-rec-di-kaisersoze/
Giornata fantastica.
EddYcolante penso che tu possa capire chi sono "M." e "P."
A presto. Ciao.

kaisersoze
Newbie
15/08/2018 | 04:47

  • Like
    3

Viaggio di domenica 12 agosto 2018 al Wellcum. Un saluto a tutti i punter che leggono ed uno in particolare al Colonnello per la bellissima accoglienza che abbiamo avuto alla Reception del locale. Eravamo in tre. Io, “M.” e “P.”; partiamo dalla nostra Romagna ed entriamo nel locale alle 13.20.
Già durante la svestizione si aveva l’idea che sarebbe stata una meravigliosa giornata. L’umore era alto (e non solo quello). Appena entrati in arena ci arrivano i primi sorrisi e i primi ciao delle Wellcumiane, ricambiamo ma tiriamo dritto. L’obiettivo primario era di mangiare qualcosa e così ci infiliamo subito in cucina per dare al fisico le energie necessarie per l’intensa giornata che ci aspettava. Per “P.” è il battesimo del Wellcum, è però già stato in molti altri Fkk in giro per l’Europa.
Scelta delle ragazze: ovviamente ogni uno di noi ha gusti personali che possono cambiare anche di molto da uno all’altro. Io personalmente, non so voi, non salgo mai in camera al primo approccio. Sono uno meticoloso. Deve avere il fisico giusto, deve essere educata, non aggressiva e, assolutamente, quando viene liquidata con un “ci vediamo dopo”, non ti deve mandare al diavolo o mormorare qualcosa di sconveniente mentre si allontana. Anche i miei amici la pensano così. E’ una tecnica che ci ha evitato tante “missilate”. Poi ovviamente seguiamo anche l’istinto “a pelle” e l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. La cosa che dispiace al Wellcum è che le total naked sono solo il 10-15 % del totale delle ragazze e per chi come me apprezza certe cose è una caratteristica deleteria.
Una delle prime ragazze che ci viene a salutare, appena rondiamo per il locale, è Mira (castana chiara, staziona nella primissima postazione dei divani sulla sinistra appena si entra nel locale). Molto bella Mira, gran fisico, culo sodo senza alcun segno di cellulite. Uno dei miei amici, “M.” è già stato con lei in luglio nella nostra precedente escursione e si è trovato molto bene. Un’altra ragazza che si avvicina è Lavy (sono stato con lei due anni fa e non era stato male) vestita con un bellissimo vestito e rete nero. Le maglie erano di almeno 2-3 centimetri una dall’altra e praticamente la si poteva considerare nuda. Conosciamo al banco del bar Tina (bionda, alta, con i tacchi sembra quasi irraggiungibile) e tante altre che non ricordo il nome anche perché a qualcuna forse non l’abbiamo neanche chiesto. Tra le altre ci si presenta anche la tanto recensita Evelyn (Miss maglietta bagnata nella festa del 21 luglio). Molto avvenente e bella, con il fare di chi lo sa. Da li in avanti non l’ho più rivista per tutto il giorno, mi sa che ha lavorato molto.
“M.” non ce la fa ad aspettare oltre e sale con Mira. Intanto io e “P.” siamo avvicinati da Lavinia. Gran fisico la tipa ed ha un bel body nero che ne risalta le forme. Appena Lavinia si allontana mi giro verso il bar e ..... mi viene d’istinto esclamare …. “ma questa chi è?”: Lei è una bellissima castana scura (capello medio a metà collo) in total naked. Aveva fatto solo due passi per appoggiare il bicchiere sul bancone del bar ma questo era bastato per farmi sobbalzare sul posto. Sapete quei fulmini a ciel sereno? Ecco proprio così. La faccio vedere a “P.” e subito cerchiamo di fermarla. Sono Tea, come il te’ ci dice, novizia del locale. Sono personalmente preso e faccio fatica a descriverla bene ma ha un viso e un sorriso incredibili, un culo spaziale e soprattutto è molto sveglia (forse troppo). Riprenderemo il discorso su di lei più tardi. Dopo un’altra bevuta al bancone e due chiacchere con qualche ragazza, “P.” sceglie di salire con Lavinia che gli aveva lasciato un’ottima impressione poco prima.
Con i compagni entrambi in camera rimanevo solo io da sistemare per “la prima”. Nella precedente escursione nel locale in luglio ero stato con Bella (non mi sono trovato male ma una camera basta) e altre due di cui non ricordo bene il nome, una dovrebbe essere Tara (ma non ci giurerei) e una rossa capelli lisci (abbastanza maialina in stanza); con entrambe ci sarei ritornato volentieri se solo le avessi riviste. Mi sa che una è quella che è stata allontanata dal locale qualche settimana fa. Quella volta avevo notato una mora alta longilinea con il solo pezzo sopra dell’intimo lasciando al vento le proprie parti basse. Lei aveva tutte le caratteristiche fisiche per piacermi. Mi aveva avvicinato quando non era il momento buono e mi era rimasto il desiderio di “approfondire” non solo la conoscenza. La vedo vicino alla zona relax. Sono indeciso se fare il cacciatore, e sedermi subito di fianco a lei, o fare la preda. Opto per la seconda scelta. Così le sorrido passando e entro nel cinema. Tempo 3 secondi e me la ritrovo alle mie spalle che mi abbraccia. Voi direte: “troppo facile! È come sparare sulla Croce Rossa!” lo so, ma mi andava di fare così in quel momento. Ci stendiamo qualche minuto li nel cinema giusto per conoscerci meglio. Mi dice di chiamarsi Lala. Un flash. Era uno dei nomi che avevo in mente ma che non avevo mai avuto modo di collegare un volto. Da li alla camera il tempo è stato brevissimo. Lala è brava, una bellezza strana con lineamenti particolari del viso. In camera si è comportata molto bene. Nell’impeto della mezz’ora la bacio. Lei mi dice di no, che non lo fa. Chiedo scusa, non lo sapevo. Lei mi bacia e dice che per quelli simpatici può fare delle eccezioni. Chiudo con l’extra cim; lei all’occorrenza concede anche l’anal (scrivo per chi volesse essere intenzionato). Brava ragazza consigliata.
Soddisfatto di Lala cerco gli altri compari. Incrocio Giulia, che mi saluta, e d’istinto mi viene da dire tra me e me “che bella topa che è”! Trovo gli altri seduti fuori in piscina entrambi soddisfatti delle rispettive camere. Lì facciamo conoscenza di Maya. Poi in un secondo momento di Rebecca. Appena rimaniamo soli ci si riavvicina lei …… Tea che con la sua sinuosa eleganza mi fa sobbalzare sulla sedia per una seconda volta. Si mette a parlare in piedi davanti a noi e malgrado cercassi di non farlo, lo sguardo mi cade per pochi istanti sulle sue parti intime basse (ripeto total naked). Lei lo nota e me lo dice immediatamente. Rispondo che è una deformazione professionale e che comunque sono solo punteggi che sta accumulando per l’indice di gradimento. Una mezz’ora più tardi dopo un’altra bevuta e un caffe’ al bar “P.”, ripensando a Tea la va a cercare e la porta ai piani alti. Ne tornerà giù completamente soddisfatto esaltandone l’arte scopareccia.
Per me è l’ora della seconda “fatica” e mentre gli altri si stendono al sole sugli sdrai in messo al prato, io giro per rintracciare la ragazza giusta. Veramente stavo cercando una delle due con cui ero stato molto bene l’ultima volta ma niente, non erano presenti. Anche dei pochi nomi che, come Lala, avevo in mente (anche alcune raccomandazioni da bollino garanzia dal mitico Eddycolante) non se ne vede l’ombra. Stavo cercando la disponibilità di Mira ma non la trovo, anche lei sicuramente impegnata. Tea introvabile. Mi imbatto per la seconda volta in Elma. Nel primo incontro non ci eravamo lasciati proprio bene perché l’avevo respinta dicendole che eravamo appena entrati e che ancora ci dovevamo ambientare. Adesso però era il momento giusto per approfittare di quell’alettante corpicino. Mi da l’impressione, a pelle, di essere quella giusta. Il fratellino dal basso ha un fremito e così si sale ai piani superiori. Elma In Camera è tranquilla, sempre sorridente, delicata e premurosa. Si rivela quella ragazza con cui mi piace avere a che fare. Mi concentro per un po’ sulla sua patata. Lei gradisce e a lavoro completato …. per dirla alla Dante “quando alzai la testa dal fiero pasto”, mi dice: e ora che si fa? ti dovrei pagare io. Io la guardo e le propongo: “facciamo così: la prima mezz’ora la paghi tu, la seconda la pago io, così quando scendiamo siamo pari e non ci fermiamo alle cassettine di sicurezza”. Li siamo scoppiati a ridere entrambi, anche perché sappiamo benissimo chi dei due, dopo avrebbe tirato fuori i dobloni. Devo ammettere una cosa: nell’arte orale ha veramente pochi rivali. E’ fantastica. Mentre lavorava di bocca e io me ne stavo sdraiato guardando le stelle (che mi faceva vedere con la sua maestria) ho avuto come l’impressione che non fosse sola. Ha una tecnica tutta sua di fare su e giù con la testa e contemporaneamente frulla tutto intorno con la lingua, si ha veramente l’impressione che siano almeno in due. O dovuto alzare la testa e guardarla per essere sicuro sul numero delle ragazze presenti. Niente multipli. Era sola. Era sola e semplicemente molto, molto brava. Elma, straconsigliata!!
Appena sceso vado a cercare gli altri. Ormai è ora di cena. Incontro di nuovo Giulia che mi blocca il passo con una delle sue lunghissime gambe, ma proprio non è il momento. Me ne vado ridicendomi: …. “ma che razza di strafigona è questa qui”!. Trovo gli altri e finalmente si cena. Al ristorante tutto quello che prendiamo è più che accettabile e poi con quel dolce finale soffice soffice, è stato proprio un buon pasto. Poco più tardi quando ritorno a fare un giro nell’interno del locale vedo una scena bellissima. Un allegrissimo “orso in accappatoio” che sale le scale abbracciato a due bellissime Wellcumiane, cantando il ritornello di una canzone di Emma Marrone: “voglio calore sulla mia pelle …. voglio le fiamme …… voglio scintille …”! Fantastico, ha fatto ridere tutti. Un altro caffè, un’altra oretta a raccontarci il più e il meno, un’altra bevuta al bar che già si pensa a chi potrà essere la prossima ragazza che ci porterà alla fine della giornata. “M.” sceglie Natascia che per fisico e colore della pelle rappresenta il suo tipo ideale.
Per quello che mi riguarda: io ho solo un nome in testa, TEA. Mi aveva fatto una impressione troppo buona al punto di evitare di andare a cercare qualsiasi altra ragazza del locale. Indifferentemente dal fatto che “P.” si era trovato bene e me la raccomandasse io pl’avevo già scelta quando ancora lui la doveva stanzare. E così Tea sia, la vado a cercare. La raggiungo la prendo per mano e le dico: “io adesso vengo via con te. Puoi scegliere tra: 1 andare a mangiare qualcosa; 2 andare al bar a bere qualcosa; 3 andare al cinema; 4 andare di sopra in camera. Inaspettatamente sceglie l’ultima opzione. Accidenti Tea che bella che sei. Come ho già scritto è una delle poche che gira nuda (e con quel fisico vi assicuro che se lo può permettere) viso, sorriso, e simpatia sopra la media. Se proprio gli vogliamo trovare un difetto è il seno. Non c’è. Dire che porta la prima è come regalarle mezza taglia. Io comunque se devo scegliere tra un bel culo – gambe e un bel seno la bilancia pende sempre dai fianchi in giù. In camera è scatenata, maialina quanto basta, molto pulita. Dirige l’orchestra come un direttore navigato. Nell’arte orale è anche lei molto brava. Come Elma ha una tecnica che la può distinguere. Ha cominciato a lavorarlo appena usciti dalla doccia con me che mi gustavo lo spettacolo davanti allo specchio. Lingua vellutata e vorace dai gioielli alla punta. La bocca che te lo fa sparire e poi spinge ancora un po’ per vedere se ci può stare qualcosa di più. Quando lo rilascia si sente lo sciocco dell’effetto ventosa. Tutte queste cose le fa in modo ripetitivo. Se poi gli stuzzicate oralmente la farfallina (avrete capito che per me questa mossa è una deformazione professionale) si scatena ancora di più. Non vuole assolutamente fare quella passiva in camera. Minimo si fa un 69 ma certamente non se ne sta con le mani in mano. Appena infilato il preservativo si trasforma in un grillo. E’ sempre sopra che ti cavalca in più posizioni, anche le più strane. Il tutto condito con quel meraviglioso sorriso che mi ha fatto preferire lei ad altre del locale. Accidenti che camera. Stra stra straconsigliata. Per lei domenica era il terzo giorno di lavoro. Ha fatto per tutto il giorno sue giù per le camere, lavorando molto. Non so se rimane e se rimane, per quanto tempo, ma se lo fa, sentiremo parlare molto di lei. Sicuro.
Raggiungo gli altri. Si sono fatte le 22 passate. Si può andare. Io personalmente farei la chiusura ma quando si è insieme agli amici bisogna fare squadra comune. Passando rivedo Giulia seduta sui divani vicino all’uscita e penso: “che razza di strafighissima è questa, …… sarebbe il caso di andarci solo per la bellezza”. Andiamo ragazzi. Usciamo da questo mondo fantascentifico. “Come Fantascentifico?” direte voi. E come lo chiamate voi un mondo in cui se toccate il culo a una ragazza questa non si gira a darvi una “pizza” ma vi chiede se la trombi …….!!!
Un saluto a tutti.
Il vostro Kaiser.

kaisersoze
Newbie
01/09/2016 | 03:43

  • Like
    0

@bobafett

bella recensione. Ti invidio per tutte quelle ore, io da questi locali non uscirei mai. Sono i miei soliti compagni di viaggio che non reggono più di 5-6 ore (@eddycolante escluso) e mi portano fuori di peso. Ciao.

kaisersoze
Newbie
01/09/2016 | 03:22

  • Like
    0

A parte le camere che sono di un livello superiore, quello che mi ha colpito è l'atteggiamento delle ragazze. Abituato ad Andiamo e Wellcum, dove a volte bisogna difendersi da continui attacchi; all'Atlantis il fatto di doverle chiamare altrimenti non si avvicinavano, mi sembrava un controsenso per questi locali. D'altronde loro sono li per guadagnare e la concorrenza tra loro è spietata.

kaisersoze
Newbie
24/08/2016 | 04:51

  • Like
    0

@nonsonobradpitt

I "mondi paralleli" vanno usati come distrazione e come valvola di sfogo. Certo che poi se li consideriamo reali è anche una certezza che il nostro Conto in Banca comincia a calare in modo direttamente proporzionale alla voglia che abbiamo di "viverli". Ciao.

kaisersoze
Newbie
23/08/2016 | 03:48

  • Like
    0

@bobafett Ottima recensione.

Eri al Wellcum il 23 luglio e io ci sono andato il 24. Eri all'Andiamo il 19 agosto e io il 17. prima o poi capita che riesco a offrirti da bere lo stesso giorno dentro un locale. Ciao.

kaisersoze
Newbie
23/08/2016 | 03:40

  • Like
    2

FKK Andiamo, mercoledì 17 agosto 2016 - Recensione di Kaisersoze

Costo ingresso: 85 euro.

Prezzi: mezzora: 70, extra standard: anal 100, cim 50.

Ragazze: più o meno 35-40

Solita settimana di Ferragosto in giro per l’Europa; il sabato precedente, 13 agosto, eravamo stati al FKK Atlantis di Kufstein (trovate una recensione sul locale a parte). Con tre fidati amici, che chiamerò M1, M2 e G1, alle 9.40 partiamo dalla Repubblica Ceca e alle 14 spaccate timbriamo il cartellino d’ingresso dell’Andiamo.

Nel parcheggio ci saranno state 20-25 macchine. Per tutto il giorno il numero di Andiamine e di Accappatoi si sono equiparati. I primi minuti, appena si entra nel locale, sono sempre molto particolari: il pensiero che punta solo ad una “cosa”; l’adrenalina che scalpita; l’ormone che si cappotta; così per non sapere ne leggere ne scrivere ……. andiamo a mangiare qualcosa per placare i bollenti spiriti. Vista la temperatura ideale (era nuvoloso e a metà pomeriggio ha anche piovuto un po’)

ne approfittiamo per sederci comodamente di fuori. Si stava che era una meraviglia. Eravamo di fianco ad un tavolo di ragazze, tutte bionde, che fra un boccone e l’altro guardavano verso di noi, ci dicevano qualcosa in rumeno per non farsi capire e poi se la ridevano per conto loro in chiaro atteggiamento di presa per il culo. Una volta ho provato a dire che non avevo capito cosa mi aveva detto una di loro, e la risposta è stata “neanche io!!”. Non sto neanche e sottolineare che ovviamente nessuno di noi, nel pomeriggio, è andato con qualcuna di loro. Siamo 4 amici tranquilli e non avevamo detto o fatto niente per attirare la loro attenzione. Forse ci è scappato detto un “buon appetito” in modo cordiale, ma niente di più. Care Andiamine che leggete (e so per certo che lo fate), adesso sapete esattamente cosa non fare se volete lavorare di più. Chiuso il capitolo “ragazze del tavolo accanto simpaticissime”, ce ne siamo andati dentro al locale senza, a dire la verità, dare troppo peso (se non indifferenza) all’accaduto.

M1 viene subito riconosciuto e avvicinato per un saluto da Ramona. Mi chiama e quando sono ad un metro da loro le dico ….. “ma tu sei Graziela del Wellcum”. In luglio, quando abbiamo fatto un salto nel locale concorrente, sia io che M1 abbiamo avuto la fortuna-gioia di portarla in camera. Lavora all’Andiamo da una settimana e ha cambiato nome rispolverandone uno che qualche anno fa nel locale faceva stragi. Lei è bellissima, 26 anni, mora, alta e con i capelli sciolti acquista ancora qualcosa nel punteggio complessivo estetico. Li lascio soli sui divanetti e continuo il giro con i miei compari. M2 viene accantonato da Luisa (o Luiza) e non tarderà molto a salire con lei per la prima camera. Poi dirà che si è trovato molto bene.

Con G1 mi fermo al bancone del bar e mi fa notare che non è presente Delia la ragazza con cui era andato l’ultima volta e con cui voleva replicare. Notiamo che sono presenti sia Vanessa (miss dolcezza) Hillary (capotavola al bancone lato ingresso). Manchiamo da gennaio e valutiamo che circa una metà delle ragazze, presenti nel locale, sono nuove da allora.

Tempo 10 minuti al bancone e ci si avvicinano due prorompenti more che ci avevano già sorriso augurandoci “Buon Pranzo” una mezz’ora prima. Io comincio a parlare con Bianca mentre il mio amico sparisce con l’altra. Bianca è mora, alta, con un fisico che sicuramente può “tenere botta” come si dice in gergo a molteplici fatiche. Con lei si parla di tutto che è una meraviglia: del suo piercing sulla “patata” e di tanti altri argomenti molto più seri che rimarranno tra di noi. Insomma la ragazza mi mette a mio agio e per dirla in breve: “ci sa fare”. Salgo con lei. In camera mantiene tutto ciò che di buono pensavo su di lei e mi fa stare veramente bene. Mezzora molto soddisfacente. Pago i miei 120 dobloni, dopo un extra che ci stava tutto con lei, e me ne ritorno in arena a cercare gli amici.

Giro e rigiro ma niente, non ce né neanche uno al piano terra. Eravamo tutti di sopra nello stesso momento. Mi siedo su uno degli ultimi divanetti, tra il palo lap-dance e spogliatoio delle girls. Qui scambio due parole con Ruby, fisico magro da velina-mozzafiato, proprio uno di quei corpi con cui mi piace avere a che fare: anche lei è arrivata dal Wellcum da una settimana; mi piace Ruby ma è troppo presto. Riparto a cercare gli altri per sapere come era andata. Li trovo e tutti e tre mi dicono di essere contenti della loro salita al piano superiore. Come già detto M2 era andato su con Luisa, G1 con Annette (storica del locale, la “nave scuola” per eccellenza); M1 con Gya. Quest’ultima, poco più che ventenne, è carina, carina da matti. Era nella lista “per gli acquisti” che avevamo ricevuto durante il viaggio della mattina da parte di Eddycolante e non sto neanche a dirvi che M1 era super contento di questa ragazza.

Poco dopo mi imbatto in Francesca, 20 anni, castana. Siede nei primi sgabelli del bar sulla destra, di fronte al tavolino dove c’è sempre il cartello “riservato”. Ha il sorriso e faccino da ragazzina ingenua, ma con uno sguardo, portamento e linguaggio che oscilla tra la verginella-spensierata e la ninfomane-inconsolabile. Si avvicina e con fare molto innocente mi dice …. “cerco un cazzo duro!! …. Tu ce l’hai un cazzo duro duro??” Siamo scoppiati a ridere. Ma anche adesso era troppo presto e poco dopo due chiacchere l’ho salutata. Francesca è stata quella che in quel mercoledì ha lavorato di più. Saliva e risaliva in continuazione, non stava al piano terra per più di 5-10 minuti alla volta. Poi ho saputo che non con tutti non si comporta allo stesso modo quando è in camera, ma ha un modo di fare che l’ormone te lo scatena di sicuro.

Co G1 ritroviamo M2 che era andato a riposarsi nei lettini a bordo piscina e lo invitiamo a bere qualcosa all’interno del locale. Appena ci appoggiamo al bar notiamo che alla nostra destra è posizionata una bellissima ragazza mora. Alta non meno di 1.80. anche lei abbastanza giovane. Sarà la seconda camera di M2. A lui sembra di ricordare che si chiamasse Alexandra. Non l’avevamo vista prima di quel momento e non l’abbiamo più rivista neanche dopo (la cercava G1 perché anche lui la voleva “conoscere” meglio); strana questa cosa, o ha lavorato fisso al piano sopra oppure ……. non so!

Dall’altra parte del bar incontro di nuovo Ramona (ex Gabriela del Wellcum), sempre gentile, cortese con una gran voglia di scherzare con me. Questa volta però, come per non farsi vedere o notare, mi prende per mano e mi porta la cinema. Appena dentro si gira e …… non mi chiede se la porto su, ma semplicemente ……. mi chiede perché non la porto su. Come se ci fosse qualcosa che mi avesse dato fastidio quando ci siamo “trattenuti” in camera il mese precedente. Provo a spiegarle che …….. non faccio neanche in tempo a finire il discorso che ha già capito tutto. Che a me piace cambiare e con lei ero stato solo 3 settimane prima. Oltre che bella è anche molto intelligente, non mi fa pesare la cosa e appena le dico che G1 ha fatto degli ottimi apprezzamenti su di lei mi chiede di fargli vedere chi è per andare a intortarlo. Così faccio. Lei è una ragazza d’oro, bel fisico, sempre sorridente, e per come l’ho potuta osservare all’Andiamo, è anche molto più spigliata di quando l’ho vista nell’altro Fkk. Trattatela bene, se lo merita.

E’ arrivata l’ora della seconda camera e la scelta ricade su Ruby, mora, alta, 25 anni, albanese. Io ragazzi adoro i bei fisici e se devo scegliere tra due belle tette o un culo dalle forme perfette, preferisco quest’ultimo. Ruby è così, potrebbe benissimo fare la modella d’alta moda. Avevo già fatto due chiacchere con lei in precedenza e mi aveva fatto un’ottima impressione. Poi mentre faceva il solito giro in cerca del cliente ha incrociato il mio sorriso e ci ha messo poco a capire che la volevo portare su. Adora i massaggi e impazzisce per il solletico. Si è rivelata ottima anche in camera. Una mezzora tutta da ricordare. Bella, brava, con un superlativo “lato b” e una patata tutta da gustare. Consigliata.

Contentissimo raggiungo gli altri per la cena. Tra un racconto ed una risata si erano fatte le 19 passate quando l’orario di uscita previsto era programmato per le 20. Con M1 facciamo un giretto ma appena vede Vanessa libera le si piomba addosso e so già come va a finire, infatti la porta al piano superiore da li a poco. Vanessa è una ragazza speciale, io l’ho soprannominata “Miss Dolcezza” da quando la conobbi il 5 gennaio del 2014. Non sono uno che si segna le date. Però è facile; noi rientriamo dalle vacanze il giorno della befana e il pomeriggio prima ci fermiamo sempre all’Andiamo. Per come la vedo io, provoca dipendenza. E’ meglio se non ci vado più in stanza con lei, anche se a malincuore.

Gli Fkk sono come dei mondi paralleli e come tale devono rimanere; c’è troppa differenza tra loro, e la dura vita quotidiana che abbiamo con le altre ragazze che normalmente frequentiamo. Volevo fare un’ultima camera prima dell’uscita ma in quell’ultima mezzora quelle 3-4 ragazze che avevo in mente non erano disponibili. Devo dire la verità, sono uscito dal locale insoddisfatto per non aver sparato quell’ultima cartuccia. D'altronde è sempre così, non si vorrebbe mai venire via dai “mondi paralleli”.

Un saluto a tutti. Ciao.

kaisersoze
Newbie
20/08/2016 | 03:23

  • Like
    0

Ciao @lukking ci sono stato con degli amici sabato 13 agosto 2016.

Ho scritto una recensione sulla serata al locale. La trovi qui:

http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/30829/fkk-atlantis-sabato-13-agosto-2016-recensione-di-kaisersoze#Item_1

Ciao.

kaisersoze
Newbie
20/08/2016 | 03:17

  • Like
    3

FKK Atlantis, sabato 13 agosto 2016 - Recensione di Kaisersoze

Costo ingresso: 75 euro.

Camere, da 30 minuti a 65 auro.

Extra: cim: 60 euro (strana cifra); Anal: non ho chiesto.

Ragazze: una ventina circa.

Come faccio ultimamente da qualche anno, con 3 fidati amici, nel periodo di Ferragosto mi fiondo in un viaggio che, nell’arco di una settimana, ci porta verso il fresco del centro Europa e “al caldo” di qualche FKK.

Sabato mattina, 13 agosto, partiamo per il centro Austria e tra una strada panoramica e l’altra, una cascata, un lago, una passeggiata in altura, arriviamo alle 20 in albergo nella città di Kufstein vicinino al confine con la Germania. Siamo tutti 4 stanchissimi per il viaggio e per le strapazzate della giornata ma questo non ci fa demordere dal voler comunque entrare nel locale. Doccia veloce e alle 20.45 siamo davanti all’Atlantis. Ragazze presenti, come già detto una ventina e circa 20-25 accappatoi grigi, il numero delle girls e degli uomini rimarrà stazionario per tutta la serata.

Locale: si trova nella periferia sud della città in un punto abbastanza imboscato. Ha un parcheggio interno, chiuso con una recinzione alta, in cui si parcheggia tranquillamente in privacy. E’ strutturato su due livelli: Piano terra: zona bar, stanza con maxi TV (canale collegato alle Olimpiadi), zona spogliatoio e zona ristoro. Sopra: zona relax con doccia, sauna, lettini, ecc; e bellissime camere (punto di forza del locale) per “pomiciare” con le ragazze. Area esterna inesistente. Voto 6.

Spogliatoio: abbastanza triste; gli armadietti sono di tipo economico in latta robusta; con un solo bagno e una sola doccia (per questo molto meglio quello che si trova al piano superiore). Voto 5,5.

Zona ristoro; non posso chiamarla “zona ristorante” perché è fornita solo di una lunga tavola in legno in cui non possono sedere comodamente più di 12-14 persone alla volta (al limite può essere utile per socializzare con chi ti sbatte e striscia sul braccio mentre mangi). Si mangia a buffet e, fino alle 22, è possibile chiedere al cuoco (tramite uno spioncino nel muro) se ti prepara uno dei 3 piatti del giorno. Di quello che abbiamo mangiato nulla era eccezionale. Voto 5.

Zona bar-sala centrale del locale: il centro è occupato dal bar (a forma di ferro di cavallo), tutto intorno non manca niente: sgabelli, tavoli, sedie, divani e una miriade di coloratissimi cuscini. L’unico barista riesce a servire con tranquillità tutti i clienti presenti ma non le ragazze. Queste, se vogliono qualcosa da bere, vanno da sole dietro il bancone e si servono. Voto 7,5.

Ragazze: in 5 erano molto molto belle; una quindicina “sifonabili” con tranquillità; e altre 5 che ………. lasciamo stare (mi avete capito). La ragazze in questo locale hanno un atteggiamento strano: non si avvicinano ne cominciano a parlare se non sei tu a fare la prima mossa (è sicuramente una disposizione della direzione del locale). Io e i miei amici dopo 10-15 minuti che eravamo nella zona bar e nessuna ancora si era avvicinata ci domandavamo dove eravamo capitati. Se ne stanno sullo sgabello del bar o sui divanetti, ti guardano, ti sorridono, ma non si avvicinano. Praticamente è un locale dove puoi tranquillamente stare delle ore a bere e mangiare (si fa per dire) senza che nessuno ti disturbi. Voto 6,5.

Camere: e qui ragazzi partono i complimenti al locale. Sono le migliori che io abbia mai visto in un Fkk . Sono almeno una dozzina, tutte meravigliosamente arredate in modo diverso una dall’altra. Sono “a tema”: c’è quella con arredamento dell’antica Roma, dell’antico Egitto, quella Thailandese, quella moderna, ecc. Io, per la cronaca, ho avuto modo di usare quella “esotica”. Quando si sale al piano superiore per andare alla zona Relax si possono ammirare in quanto, quelle non occupate, rimangono con la porta aperta. Tutte grandi con, oltre ovviamente al lettone centrale, sedie, tavolino, divano, doccia, pile di asciugamani per tutte le evenienze, e dulcis in fundo, anche un bagno interno. Un vero spettacolo. Voto 10.

Come vi scrivevo prima, le ragazze stanno ad aspettare che sia l’uomo ad avvicinarsi e a incominciare a parlare altrimenti loro non lo fanno. Noi quattro per come eravamo abituati agli altri FKK non lo sapevamo e abbiamo pensato che erano tutte “timide” (hahaha). Ci abbiamo messo un po’ a capire come funzionava. Ci avviciniamo al bancone del bar a ordinare da bere, loro sono nello sgabello di fianco e si limitano a sorridere. Ci sediamo di fianco a loro sui divani e non ci chiedono di salire in camera. “Che roba strana” ci siamo detti. Poi non appena capito l’andazzo ci siamo

ambientati e anche divertiti. Inizialmente avevamo pensato che nessuna sapeva parlare italiano e sentendoci parlare, non si avvicinavano perché non sapevano la lingua. Ma non è così, tutte quelle con cui ho avuto modo di scambiare due parole lo conoscevano o si facevano capire abbastanza bene. Le più belle erano praticamente sempre occupare o ai piani alti o abbracciate ai loro “fidelizzati” sui divanetti. Rimanevano le altre che comunque, a parte qualcuna, non erano male. Decido di conoscere meglio Gabriela, una bella bionda di 24 anni di Costanza. Lavora nel locale da qualche mese. Prima era al Circolo Passion di Innsbruck. Gabriela è simpatica, sono andato da lei perché era sempre sorridente (fattore molto importante nelle mie scelte). Abbiamo parlottato un po’ su un divano, conosce molto bene il Wellcum, l’Andiamo e il Marina perché tutti gli italiano che ha conosciuto le parlano di questi locali. Si instaura un bel rapporto e decido di portare su lei in una di quelle meravigliose camere. Succede che ci alziamo e lei si dirige alla Reception a ritirare la chiave, ma non lo fa sorridendo come aveva sempre fatto prima, strano.

Poi mentre saliamo la scala per le camere non mi prende la mano come di solito si fa. Tra me e me ho pensato: “haia ecco la missilata”. Entrati in camera e pronto al peggio succede l’inaspettato. Tolgo l’accappatoio, entro nella doccia, mi giro e …… me la ritrovo a 20 cm che mi chiede se mi va di fare la doccia insieme. Ragazzi è stata la doccia più bella della mia vita. Praticamente abbiamo “cominciato” a pastrocchiarci dentro il box. Ha ricominciato a sorridere, fantastico. Da li siamo passati al letto e lei, sapendo già cosa mi piaceva perché me lo aveva chiesto poco prima sul divano, ha fatto tutto quello che occorreva per farmi contento. Aveva delle labbra di fuoco; una lingua che non si è risparmiata, dalla mia bocca, al mio petto, fino alle mie parti basse sensibili. Alla faccia del temuto “Terra-Aria” a cui pensavo appena entrato in camera. E’ stata una mezz’ora o poco più di piena soddisfazione con lei che, posso dire, mi ha portato al settimo cielo.

Appena ridisceso chiedo anche ai miei amici, che erano già stati in camera, se erano stati contenti come me. Ho avuto la conferma che, come le ragazze sembrano tranquille al piano terra, al Piano primo fanno egregiamente il loro dovere. Restiamo un altro pò a bere e a fare due chiacchere. Ma le fatiche della giornata e della sera si fanno sentire in modo anche troppo evidente, e quando è mezzanotte decidiamo di uscire dal locale.

Complessivamente l’Atlantis l’ho trovato abbastanza accogliente, sicuramente si prende un bel 6,5 di valutazione globale. Un saluto a tutti gli appassionati della Gnocca. Ciao.

kaisersoze
Newbie
01/08/2016 | 00:22

  • Like
    0

@MelaGogo Hai ragione. infatti due post più sopra ho provato a correggere alcune cose sui nomi. Su Lavinia-Lavy ce l'avevo fatta. Su Annabella-Analise mi sa che ho fatto un gran casino.

Su Lavy, che è bionda e siede sulla sinistra appena si entra nel locale, non ci posso fare nulla. Ti posso assicurare che mi si è presentata come Lavinia. Solo due giorni fa, andando a vedere su Veniamo .it, ho visto che al nome Lavinia non corrispondeva la ragazza con cui ero stato, che invece è Lavy. Forse ma ha dato il suo nome per intero.

Su Annabella, che poi ho provato a correggere in Analise ho fatto un casino assoluto. Il nome non me lo ricordavo, e quando l'ho chiesto al mio amico con cui abbiamo conosciuto lei e Aida, lui mi ha risposto Annalisa. E io ho usato questo nome nella recensione. Poi quando son o andato a vedere l'elenco delle ragazze del locale, ho visto che Annabella non c'èra ma c'era Analise. Ho pensato che il mio amico si era sbagliato a darmi il nome e riconoscendo il seno della ragazza come il suo (grosso e leggermente cadente) ho pensato che era quello il nome giusto. Ora mi arriva la tua osservazione che conosci Analise e sono in confusione totale. Sta a vedere che il vero nome della ragazza, della mia seconda stanza di domenica scorsa, è proprio Annabella e che non compare ancora tra quelle in elenco di Veniamo.it perchè è arrivata solo da poche settimane. Se è così devo chiedere scusa ad un po di persone.

Annabella, questo dovrebbe essere il suo nome (almeno la recensione è corretta), è bionda, capelli lunghi raccolti a coda, domenica era nell'ultimo sgabello del bar prima dell'entrata del locale. 22 anni, ma quando parla ne dimostra meno. Io e il mio amico M. abbiamo avuto il piacere di cenare al tavolo con lei e l'inseparabile Aida, su loro invito. Aveva detto di essere arrivata da 3 settimane. Parla poco l'italiano, molte volte abbiamo dovuto chiedere l'intervento di Aida per tradurre quello che volevamo dirci.

Spero di aver rimesso le cose al loro posto. Scusate per i disguidi.

Viva la patata. Ciao.

kaisersoze
Newbie
31/07/2016 | 01:11

  • Like
    0

Ragazzi sono andato a rivedere i nomi su Veniamo.it delle ragazze presenti nel locale con cui sono stato e devo fare delle correzioni.

La prima, che io ho chiamato Lavinia (questo è il nome che lei mi ha dato) sul sito è come Lavy, Forse lei mi ha dato il su vero nome e Lavy è l'abbreviativo. La seconda che ho descritto come Annabella, sul sito è Anelise. Qui ho toppato alla grande. Infatti mi ricordo che ho chiesto al mio amico come si chiamava perchè io non lo avevo capito bene. Ma dalle foto è lei sicuramente (nome simile e seno inconfondibile).

Il terzo nome da Graziella a Graziela non mi dilungo più di tanto.

Scusate le imperfezioni ma sui nomi sono una autentica frana; anche perchè quando queste ragazze ti si presentano pensi "a tutto" tranne di capire bene il loro nome.

Alla prossima. Ciao.

kaisersoze
Newbie
31/07/2016 | 00:09

  • Like
    0

Tamara la turca, accidenti chi hai rispolverato. Una volta uno aveva scritto su di lei .... E il Re della nazione chiese....Chi vuole essere la più porca del reame? ..... e Tamara, alzandosi in piedi saltellando rispose ........ io!!!...io!!!". Che tempi.

kaisersoze
Newbie
30/07/2016 | 17:54

  • Like
    0

Belle bellisima recensione. Peccato che per un solo giorno mi sono perso una festa cosi tosta. Ciao.

kaisersoze
Newbie
28/07/2016 | 05:36

  • Like
    1

FKK Wellcum, domenica 24 luglio 2016 - Recensione di Kaisersoze

Costo ingresso: 85 euro.

Camere a multipli di mezz’ora: 70 auro cadauna.

Extra: anal 100, c.i.m. 50

Ragazze: una cinquantina circa

Sito internet:www.wellcum.at

In compagnia del mitico @eddycolante e di M. entriamo nel locale poco dopo l’orario di apertura. Di fuori ci saranno state una decina di macchine. Paghiamo l’entrata, armadietti, doccia e via si entra in azione. Non sto neanche e dilungarmi troppo sul fatto che Eddy saluta subito un’esagerazione di ragazze. Come diceva una volta un comico di Zelig ….”le sò …. tutte!!!!!”. è incredibile.

Io per quello che mi riguarda rivedo molto volentieri Heidi (conosciuta anni fa all’Andiamo a cui devo riconoscere il miglior FK mai fatto con una ragazza FKK) e Cateleja proveniente sempre dallo stesso locale ma da solo un paio di mesi (chissà se tiene sempre nella borsetta tutta l’attrezzatura complementare da usare in camera?). Bo! Ai suoi fortunati clienti ….. l’adeguata risposta.

Le ragazze presenti sono abbastanza tranquille (dopo le fatiche del sabato precedente) e per il momento sono circa una ventina, ma da li 1-2 ore aumenteranno gradualmente. Gli approcci sono molto pacati e nessuna è stressante

nelle richieste. Mangiamo qualcosa in compagnia e poi tutti in relax a bordo piscina. È la seconda volta che “vengo” (sembra una battuta) al Wellcum ma l’altra volta era in inverno e devo dire che la zona all’aperto, che offre il locale nei mesi estivi, è semplicemente favolosa.

Capitolo

– Permalosa 1. Mentre me ne sto in completo Relax guardandomi intorno e pensando con chi fare la prima camera mi si avvicina una prorompente bionda che con modi molto gentili mi comincia a parlare e a chiedere di andare su con lei. La tipa mi piace ma volevo aspettare ancora qualche istante per vedere meglio “tutte le situazioni”. Così mi scappa la frase “dai tanto siamo appena arrivati. Stimo qui fino a questa sera”. Non l’avessi mai detto. Ha cambiato espressione ed era semplicemente offesa. Mi risponde che questa non è assolutamente una frase da dire ad una ragazza e senza neanche mandarmi a quel paese, si gira e se ne va. Ci sono rimasto male pure io perché i modi usati, e il tono con cui le detto quelle parole, non mi sembravano potessero offendere. E mi son detto “Permalosina la tipa”. Non ho fatto in tempo a chiederle come si chiamava, ma da quel momento avete capito benissimo come la chiamerò.

Capitolo

– Lavinia: me ne vado al bar per bere qualcosa per non pensare troppo a quello appena accaduto. Mi si avvicina Lavinia, bionda rumena. Super mini costume (praticamente era uno spago che non copriva proprio un bel niente di quel suo tonico fisico) due chiacchere ma niente di che. Ritorna all’attacco dopo poco 10 minuti quando mi vede in compagnia di M. sui divanetti. Da l’impressione di essere molto tranquilla e sa come stuzzicarmi. Si sale su in camera. Doccia di rito con lei che slacciato lo spago mi aspetta sorridente sul letto in posizioni provocanti. Molto brava Lavinia. In particolare nel BJ (rigorosamente scoperto) dove usa una tecnica tutta sua, che a me in particolare, fa vedere le stelle. Praticamente usa solo molto dolcemente la bocca, mentre con le mani ti accarezza e ti fa i grattini su tutto il corpo. Queste cose a me mandavo via di testa. Mi ha trattato veramente bene. Alla mezz’ora si scende e io contento come un bambino il giorno del proprio compleanno quando si spacchettano i regali. Lavinia poi è un tipo che quando ti rivede nel locale ti saluta e scherza come si fa con un vecchio amico (non tutte lo fanno questo). Me ne vado appagato a rintracciare i mie compari.

Eddycolante non lo vedo ma conoscendolo può essere solo in camera. Non vedo neanche M. ma mi dirigo verso il cinema. Ho un buon 90% di probabilità di trovarlo li. Ed infatti è disteso con una bionda con i capelli raccolti e palla sulla testa che lo provoca. Si definisce russa (ma sia io che M. abbiamo dei dubbi). E’ molto aggressiva, forse troppo. M. approfitta del mio arrivo per svincolarsi in modo definitivo dalle sue grinfie. Andiamo di fuori a sederci a bordo piscina. Anche lui ha fatto da poco la sua prima camera ma non era del tutto appagato. Poco dopo rientriamo nel locale e ci imbattiamo in Graziella, posizionata sui divanetti adiacenti la zona Relax. Si mette in mezzo a noi a parlottare. E’ mora,

26 anni, Rumena, è alta 1.70 senza tacchi, fisico magro, da velina, un bellissimo viso acqua e sapone che, sinceramente, sembra che non faccia parte del mondo FKK. E’ tranquilla, simpatica e tra i due sembra che tenda a stare più addosso a me che a lui. Però lo conosco troppo bene, abbiamo gli stessi gusti, so che lei gli piace e che lui deve recuperare con soddisfazione la prossima camera. Faccio in modo si stuzzichino a vicenda, pian piano mi defilo e li lascio soli. Sarà la sua seconda camera. M. è contento; io sono contento per lui.

Vorrei segnalare che c’era domenica una ragazza mora, formosa, seno naturale da perdersi dentro e se devo dirla tutta, assomigliava in modo incredibile a Veronica Zemanova (quelli dai 35-40 anni sanno benissimo di chi parlo). Questa ragazza, rispetto a Veronica, ha gli stessi capelli, forse è un po’ più in carne ma il sorriso è molto più bello e intrigante della celebre modella naked. Se ne stava sulle poltroncine della piscina, con alle spalle la vetrata del locale, e conquistava “gli accappatoi bianchi” con il suo bellissimo sorriso fissando in modo intenso le sue prede. Ci stavo cascando anche io ma un altro avventore è stato più svelto e sicuramente è stato distrutto in camera da “tanta roba”!. Gli abituali del locale sapranno dare sicuramente un nome a questa bella ragazza. Me ne rientro nel locale in cerca di distrazioni.

Capitolo – Permalosa 2: girando per il locale mi imbatto ancora in lei nella zona antistante il cinema. Come ho già scritto mi piace e i tempi sono maturi per un’altra risalita. Parliamo forse 1 minuto, alla mia domanda se ha fatto altre camere nel pomeriggio lei mi risponde “una”. Sapendo che pagano 110 euro al giorno per stare nel locale le dico che con la prossima camera va già in pareggio con le spese. Non l’avessi mai detto. Si offende di nuovo. Mi dice che è la seconda volta che la tratto male. Che non sono cose che si dicono ad una ragazza. Che anche quando eravamo fuori le avevo fatto lo stesso discorso dei soldi (cosa non assolutamente vera). Che l’avevo offesa di nuovo. Si gira e se ne va. Provo a fermarla per spiegarle che se l’ho offesa non era nelle mie intenzioni ma ormai era partita alla velocità della luce ed io c’ero rimasto male quanto lei. Non potevo credere a quello che stava accedendo. Ero pronto a salire con lei in camera in un nanosecondo al suo primissimo accenno, e invece mi ritrovavo cazziato per un qualcosa che non fa parte della mia persona (offendere o denigrare gli altri). Meglio andare al bar a prendere qualcosa di forte.

Al bar incontro Eddy, mi dice che sta per salire con Tina. Conoscendoli sappiamo tutti che non li rivedremo per un bel pezzetto. Ricompare Graziella, la voglio portare in camera ma poi ci ripenso (pensando di poter recuperare “Permalosa”) e le dico che voglio fare con lei l’ultima mezzora di permanenza nel locale per potermene andarmene a casa contento.

Vado al bar accompagnato da M. e ci imbattiamo in Annabella e Aida (praticamente inseparabili) arrivate da 3 settimane dal Globe. Molto simpatiche, si posizionano sugli ultimi sgabelli del bar prima del ristorante e si lamentano un pò del fatto che i clienti vengono “intercettati” molto prima che possano raggiungere la loro zona. Sono simpatiche e con loro si ride e si scherza che è un piacere. Hanno caratteri opposti: Annabella è super tranquilla, quasi timidina, parla poco italiano ma impara alla svelta. Aida, bionda, profilo degli occhi e linee del viso meravigliosi, è quella che potrei definire “una tosta”. Quella, per intenderci, che quando vedete un gruppetto di ragazze a parlare, tiene banco e fa da “capo branco”. Annabella è tra quelle che avevo già adocchiato nel pomeriggio e decido di fare con lei la mia seconda camera.

Capitolo Annabella: , 22 anni, bionda capelli lunghi, tranquilla come piace a me. In camera si dimostra all’altezza delle mie aspettative. Pratica un FK (come mi aveva già anticipato ai piani bassi) morbido, quasi da fidanzatina e i primi 5-10 minuti li passiamo così con lei che contemporaneamente stuzzica con le mani il mio fratellino. Per quello che riguarda il BJ è molto brava (avrete capito che sono un amante del genere) usa molto frullare velocemente la lingua procurando lunghi momenti di extasi. Si impegna molto e alla mezz’ora vengo al piano sottostante completamente appagato.

Quando ritorno al bar mi chiama Aida nel loro angolo del bancone; è un pò delusa dal fatto che M. non l’ha ancora portata in camera. La rincuoro, le offro da bere e 10 minuti dopo è già di sopra con il mio amico. Sono rimasto solo. Di Eddycolante si vocifera che dopo aver rullato Tina (o dopo essere stato rullato, a seconda delle opinioni) per 1,5 ore, sia di nuovo di sopra con Irina. La mitica Irina, sono stato la prima volta con lei più di 3 anni fa all’Andiamo e già quella volta feci una recensione definendola “la signora dei gioielli”. Quando si tratta di avere piacere puro nelle zone basse dalla sua bocca, lei non è seconda a nessuna. Consiglio per gli acquisti: quando il vostro “bambino” non ne può più (perché ovviamente ha già dato tanto nella giornata FKK) andate da “Mamma Irina” che porta a termine ogni vostro progetto. “Permalosa” ha lavorato tanto nel pomeriggio. Le ho visto fare molte volte la scalinata verso le camere. Con lei sono stato sfortunato. Proverò a rimediare la prossima volta. Magari quando ritorno per non rischiare non le parlo nemmeno. Le dico solo un ciao sottovoce e poi la porto su senza aggiungere altro (qualunque altra parola potrebbe essere deleteria visto per come è andata oggi). Nell’arco della giornata sono state molte le ragazze con cui ho scambiato due parole e tra le altre vorrei segnalare una “Rossiccia”, non tanto alta (anzi proprio bassa, tacco 12 e mi arrivava alle spalle) ma fatta veramente bene. Parla poco italiano, è arrivata da pochissimo e ha dei modi di fare molto belli (forse avrete capito che mi piacciono le tipe tranquille sorridenti e calme). Mi ha preso in un momento di ricarica delle batterie altrimenti l’avrei portata su in camera. Non ricordo il nome, su questo sono una frana.

Capitolo Graziella: sono circa le 20 e avendo programmato la partenza non più tardi delle 21 vado a cercare Graziella con cui avevo un appuntamento per l’ultima camera prima del ritorno. Quando mi vede arrivare non crede ai suoi occhi. È abituata che molti le dicono che ripasseranno ma sono in pochi quelli che lo fanno. Lei è veramente, veramente bella. Per chi piace il tipo velina-tranquilla è la soluzione migliore. E’ una osservatrice incredibile. Sapeva tutto quello che avevo fatto in giornata. Con chi ero salito. Con chi avevo cenato. Che oltre a M. ero venuto con un altro tipo che viene spesso nel locale, ma che però ha la sua cerchia di ragazze e lei stando sui divanetti vicino alla zona relax, un po’ defilata, non aveva mai avuto modo di conoscere. (che stesse parlando di Eddycolante??). Incredibile, sapeva da quanto tempo ero sceso dalla scalinata

e aveva paura che non la portassi su per l’ultima camera della giornata. Mi appello alla legge sulla privacy …….. e la porto su. Camera bellissima. Lei è molto tenera. Le piace tanto fare e ricevere le coccole. Me la sono baciata, massaggiata, ecc. ecc. Consigliata.

Alle 21 ci raccogliamo o meglio raccogliamo ciò che è rimasto di noi, dopo le “fatiche” della giornata, e si riparte per la bella Romagna. Giornata positiva, accompagnato da due soggetti che nell’arco degli anni possono vantare innumerevoli entrate nei vari FKK europei (con tutta l’esperienza e i consigli che ne possono derivare), mi sono sentito proprio bene e appagato.

Un saluto a tutti. Ciao.

kaisersoze
Newbie
27/07/2016 | 03:19

  • Like
    0

@eddycolante Bellissima recensione. Ovviamente a me e a M. hai raccontato molti più particolari nel viaggio di ritorno (tutti non ci sarebbero stati nella recensione). Scrivo a breve anche io il mio personalissimo resoconto su questa bella domenica. Ciao.

kaisersoze
Newbie
04/09/2015 | 13:23

  • Like
    0

Ciao a tutti. Recensione, in ritardo, sul locale: domenica 16 agosto 2015.

Premetto che eravamo 4 amici di ritorno dal solito Tour della settimana di Ferragosto per svariati Casinò europei, in totale n. 11 sale da gioco per la precisione, viaggio che ci ha visti passare per Svizzera, Germania, Repubblica Ceca, Austria e

Slovenia,iniziato dalla nostra amata Romagna martedì 11 agosto. Mercoledì 12 siamo stati all’Oase di Francoforte; per locale e atteggiamento delle ragazze, in assoluto il miglior Fkk mai visitato. Arriviamo nel parcheggio dell’Andiamo alle 14,15, ci saranno state si e no una ventina di auto, e qui si presenta una situazione assai strana; entriamo solo in due perché gli altri preferiscono fare un ulteriore casinò, situato nelle vicinanze, anziché entrare a divertirsi nel postribolo carinziano. Io e l’altro mio amico, “M.”, non potevamo credere a quanto stava accadendo. I nostri compari preferivano trascorrere un pomeriggio da Gay (scusate, non sono omofobo, ma la battuta calza precisa) anziché sfogarsi fisicamente con le meravigliose Andiamine.

@eddycolante a te il compito di sgridare adeguatamente chi sai. Uno è un tuo conoscente di lunga data, l’altro l’hai conosciuto solo di recente intorno ad una roulette elettronica.

Il locale, malgrado siamo nel primissimo dopo Ferragosto, si presenta molto tranquillo, non più di 30-40 accappatoi e 30 ragazze. Nell’arco della giornata aumenteranno sia gli uni che le altre ma mai in un numero tale da poter rendere il locale pieno o invivibile. Nessuna coda per le camere per tutto il pomeriggio, solo in serata, alle 21.30 quando sono sceso, dopo l’ultima stanza, c’erano due coppie ad aspettare le chiavi.

Insieme al fidatissimo “M.” andiamo a vedere se la cucina è ancora aperta e cerchiamo di incorporare un po’ di calorie in previsione delle future fatiche che ci aspettavano. Due parole su “M.”: per me è una vera nave scuola, frequenta il locale dalla sua apertura nel 2009 ed è quello che, per intenderci, ha portato per la prima volta il mitico Eddycolante al cospetto delle Andiamine, insomma …… in certi ambienti è a suo agio. Era esattamente un anno che non tornavo nel locale e le sensazioni che si provavano era di una enorme tranquillità; le ragazze abbordavano ma se vedevano che non era il loro momento non insistevano più di tanto ne tantomeno ti mandavano a quel paese nel congedarsi, segno che erano state istruite dalla direzione sul Modus Operandi.

Ad un certo punto ci dividiamo, io faccio la conoscenza di Tina, molto, molto avvenente, ma non era ancora il momento buono. Vengo rapito da una certa Luna che mi porta in disparte su alcuni divanetti, ma non scatta la scintilla e ci salutiamo. Ritrovo M. sui divani dietro la macchina del caffè, mi fa notare la meravigliosa ragazza sdraiata un metro più in là. Cattaleya, 26 anni si presenta come colombiana, mora, capello lungo, un sorriso, un viso e un corpo veramente, veramente belli; stranamente se ne stava in disparte sorridendo ma senza tentare nessun approccio. Forse è stato per quello che attirava attenzione. Mentre faccio un ulteriore giro per conoscere un pò di ragazze vengo abbracciato e intortato da colei che di li a poco avrei portato nei piani alti. Si comportava proprio come mi piace a me, con tanti bacini e coccole sul collo (si in fondo sono un adorabile tenerone). Bionda con i capelli raccolti, magra, 25 anni, non tanto alta, terza naturale, rumena, tenera, e soprattutto sempre sorridente. Era ora di fare la prima scalinata, nessuna fila per la camera. Appena entrati mi faccio una bella doccia e mai potrò dimenticare la visione di lei che aspettandomi se ne stava di spalle, a pecorina, con la testa appoggiata sul letto che scodinzolava

verso di me col suo meraviglioso fondoschiena a gambe divaricate. Una scena spettacolare. Appena mi metto di fianco a lei, mi si avvicina e ……. mi chiede di fare un’ora. Le dico che non ho nessun problema a fare un’ora se mi trovo bene, tutto dipende solo ed esclusivamente da lei. Mi strizza l’occhio e dice che non me ne sarei pentito. Ragazzi ….. non me ne sono pentito anzi ….. me la sono spupazzata, massaggiata, stimolata, ribaltata in più posizioni e lei, sempre col sorriso, ha sempre agevolato ogni mia richiesta. Ottimo lavoro orale con la sua lingua che te lo stuzzica con una velocità fuori dal normale, e in generale brava nel rendere piacevole il tempo trascorso in camera. Abbiamo concluso che mancava ancora qualche minuto al 60°, mi si è sdraiata di fianco per riprendere un pò il fiato. A quel punto mi sono anche divertito cercando di stimolare il suo “bottoncino”. Lei, fissando il soffitto, estasiata e contenta di quello che subiva, sussurrava divertita “ma cosa mi stai facendo”. Sorrideva e mi faceva fare. Vedere il suo dolce bel visino che se la godeva in quei momenti non ha prezzo. Mi sono proprio divertito. Non Ricordo il nome, lavora li da 4 mesi, staziona sopra o appena sotto il basamento della Lap-Dance lato ristorante. Consigliatissima. Nell’arco del pomeriggio è venuta più volte a salutarmi e quando passava di fretta mi allungava un bacino sulla guancia. Proprio una gran bella persona.

Vado a cercare il mio compare e lo trovo su un divanetto a riprendere le forze dopo una sessione ai piani alti con ….. Vanessa. Accidenti ……. Vanessa. La ragazza più dolce con cui mi sia capitato di andare (più volte ne 2014). Io e M. abbiamo gli stessi gusti in fatto di girls, come tra

l’altro anche l’amico @ciupa che saluto e che sicuramente legge con piacere queste righe. Per quello che riguarda lei non possiamo che parlarne bene. Quella domenica Vanessa è sempre stata impegnata, o ai piani alti o a parlare dalla sua postazione lato bar. Per quello che mi riguarda l’ho sfiorata solo con lo sguardo (lacrimuccia).

Con l’amico ritrovato beviamo qualcosa e parliamo del più e del meno del locale di come, anche dopo tutti questi anni ha mantenuto il suo meraviglioso fascino. Parlando cominciamo a notare che quasi tutte le ragazze che abbiamo conosciuto sono li da pochi mesi, segno che nell’arco del 2015 molte situazioni - parco Andiamine sono cambiate o sono ancora in fase di sistemazione. Ci separiamo di nuovo e vicino alla porta di uscita verso la piscina rivedo Cattaleya, come vi scrivevo prima, di una bellezza disarmante. Mi si avvicina sorridendo e io non ce la faccio a trattenermi dal non farle una miriade di complimenti. Ma sono sceso da poco e devo allontanarmi a malincuore da lei. Ritrovo il mio compare assalito fisicamente da una prosperosa bionda Russa e da una sua amica rossa Rumena. Appena mi avvicino a loro e dico che anche 4 giorni prima, in un’ altro Fkk, aveva fatto un trio, il pressing si fa ancora più insistente. Forse cede, forse no. Io intanto me ne vado al cinema. Qualche minuto dopo mi raggiunge anche lui segno che aveva resistito alla tentazione del trio. Neanche il tempo di capire la “trama” di quello che stavano trasmettendo che sopra di me si stende Sore, o Sara, o S….. (ragazzi vi faccio il cubo di Rubik in 2 minuti ma non chiedetemi di ricordarmi i nomi o i numeri di telefono perché sono una vera frana). Era mora,

magra, giovane non più di 22-23 anni, si muoveva bene e faceva un sacco di coccole. Lei vedendo che mi stava ingrifando aumenta gli strusciamenti e a quel punto “M.” (forse col pensiero del trio mancato: due girls –un uomo) gli viene in mente un altro trio: due uomini - una girl. Io su alcune cose sono tradizionalista e ho declinato. Anche perché avevo in mente un’altra ragazza. Mi dileguo e la vado a cercare. Cattaleya non era nel solito posto; la vedo che è occupata a parlare con un tipo stesa su divanetto di fianco all’ingresso del cinema. Faccio un giro e bevo qualcosa nell’attesa che si liberi. Poco dopo riesco a fermarla. Faccio in tempo solo a dire ciao che al mio fianco spunta “M.” (vi avevo detto che avevamo gli stessi gusti). E qui parte una scenetta curiosa. Tutti e due volevamo salire con lei ma tutti e due volevamo fare il favore all’altro di salire per primo. Vai te. No vai te. Ecc.

Alla fine sono andato io. Avevo scelto Cattaleya perché oltre ad essere di una bellezza particolare dava l’impressione di essere una ragazza dolce e tranquilla. Ripeto: sorriso, viso, movenze, modo di parlare, tutto faceva pensare al mio tipo di Andiamina per i piani alti. Saliamo, mentre mi doccio mi dice di pensare a qualche richiesta erotica particolare da poter richiedere perché lei è li per esaudire le mie esigenze. Per la cronaca fa tutti gli extra, solo con rai2 si riserva di farlo o non farlo in base alle dimensioni del “coso”. Gentile, disponibile, e …… appena mi stendo sul letto tira fuori dalla borsetta tutta l’attrezzatura che eventualmente potrebbe servire, fazzoletti, preservativi, salviette, crema per i massaggi, ….. vibratore ……. che mi mette in mano e con cui da li a poco farà delle arrapatissime scenette orali e non solo . Mi dice che le piacerebbe molto stuzzicare e penetrarmi col suo ditino nel mio didietro e che è sicura che piacerà molto anche a me. Cosa???? Ferma . Ferma. Ma che dici. E lei …. “guarda che a 9 su 10 degli uomini piace”. Ecco, le faccio, io sono quel 10%; il mio buchetto è a senso unico. Ristabiliti gli equilibri del caso ne è venuta fuori una camera molto buona, mi divertivo talmente tanto che anche con lei ho fatto un’ora. Per bellezza e partecipazione se l’è meritata tutta. Come molte, anche lei chiede se si vogliono fare extra standard o inventati sul posto, sta a noi eventualmente decidere se farli o no. La consiglio vivamente.

Mentre scendiamo incrociamo “M.” che, stanco di aspettare, saliva con Inna (uno dei tanti nomi suggeriti da Eddycolante nei messaggi ricevuti in mattinata). Poi mi ha detto che ne è valsa la pena e che lei si è dimostrata all’altezza di quanto ci aveva raccontato l’amico comune. Bevo qualcosa da solo e respingo qualche attacco anche perché in fase di recupero forze. Comunque si fa più pressante il pensiero di andare anche a cercare quella che mi si strofinava quando ero al cinema (Sore, o Sara, o S….. ecc.). Io sono un tipo così, vado a cercare in un secondo momento quella che mi ha fatto le più belle impressioni negli approcci precedenti. Mentre giro rivedo con piacere alcune vecchie conoscenze: Romina che malgrado i suoi 35-36 anni ha un fisico tonicissimo, da fare invidia alle più giovani; Annette che mi dicono sia li praticamente dall’apertura del locale e se è così vuol dire che ci sa proprio fare; Vanessa, quando ci sono stato mi ero talmente trovato bene che ………………. lasciamo perdere ……… potrebbe provocare dipendenza.

Non riesco a trovare la “strusciatrice del cinema” e mentre giro vengo avvicinato da una giovanissima di 20 anni che per almeno 3 volte nell’arco del pomeriggio era venuta da me ma l’avevo respinta perché non era il momento buono. È li da poche settimane e non ha ancora amiche o dei clienti fidelizzati. Probabilmente ancora lavora poco. Si posiziona nel grande divano sulla destra arrivando dagli spogliatoi. Mora capelli lunghi (non chiedetemi il nome perché è stato dimenticato nell’istante in cui me lo diceva), un seno enorme naturale nascosto dietro ad un reggiseno rosa. Le chiedo come mai lo porta e lei mi risponde che deve fare così perché tutti passano, palpano, e se ne vanno (praticamente è un sistema immunitario). Da come parla sembra avere anche meno dell’età dichiarata. Mi porta prima a sdraiarmi con lei su un divanetto, poi al cinema per effusioni varie. Le chiedo di dove è. Mi risponde che è una draculina della Transilvania, e aggiunge “se vuoi ti succhio tutto! …… anche il sangue”. Mi confida che non ha ancora lavorato in quella domenica e che se la porto in camera mi avrebbe fatto sentire un re. Io sono di animo buono e praticamente impietosito da quello che mi confidava ho deciso di fare con lei la terza stanza anche perché l’orario di ritrovo con i due compari che ci sarebbero venuti a riprendere si faceva incalzante. In camera si comportava bene, si muoveva anche a tempo di musica che leggermente si riusciva a sentire provenire dal piano inferiore. Tanto per cambiare, un’ora anche con lei, d'altronde un seno e un fisico come il suo deve essere apprezzato a fondo senza fretta. Ero soddisfatto e svuotato.

Siamo usciti alle 21.40 contentissimi di come avevamo trascorso le ore all’interno del locale. Le volte precedenti, prima di presentarmi in Carinzia, mi ero sempre informato su questo Forum sui nomi che eventualmente avrei potuto incontrare nel locale. Questa volta non l’avevo fatto, volevo andare a istinto. Tutto sommato l’istinto ha funzionato, ne ero felice.

Scusate se mi sono dilungato troppo sui particolari della giornata trascorsa nel locale, ma ultimamente ci vado talmente di rado che la voglia di raccontare tutto è tanta.

Ciao a tutti, il vostro Kaisersoze.

kaisersoze
Newbie
04/09/2015 | 07:36

  • Like
    0

Scusate, ho scritto la mia recensione come da istruzioni sull'Andiamo nell'apposito campo, ma non riesco a pubblicarla, o almeno non c'è il tasto "pubblica recensione". Ho fatto "pubblica discussione" ma non è successo nulla (per adesso ho salvato in Bozza). Devo forse immettere la "parola chiave" e se si quale sarebbe? Grazie a chiunque mi risponda. Ciao.

kaisersoze
Newbie
20/08/2014 | 02:08

  • Like
    0

Ciao a tutti, sono stato al Palast di Friburgo lunedì sera, 11 agosto scorso. Questa in Germania era la prima nottata di una settimana che ci vedrà soggiornare successivamente in Francia (1 notte), Rep. Ceka (4 notti) Slovenia (1 notte). Siamo in 4 e arriviamo nel FKK intorno alle 19.30. La struttura è nuova, costruita nel 2011 e tutto l'interno e rappresentato da quadri e bassorilievi di persone che trombano, che spettacolo. Ingresso 60 euro, come sempre 60 euro è la cifra per 30 minuti con una ragazza da portare al piano di sopra dove sono ubicate le camere (almeno 10-12). Nella cifra è compreso BJ cabrio, tromata coperta e FK a discrezione della ragazza. All'ingresso non danno accappatoi ma solo asciugamani. Ci sono gli armadietti ma non le cassette di sicurezza. Il cibo è quanto di più penoso ci possa essere. C’è solo una vetrinetta di 50 cm per 1 metro in cui mettono dei ridicoli panini insapori. Il cinema è piccolo con panche di legno abbastanza scomode. Poi come al solito docce varie sauna ecc. ma noi eravamo li solo per …………. Per quello che riguarda le ragazze erano circa 20 di cui belle non più di 6-7. Le ragazze ti approcciano in modo abbastanza morbido senza insistere troppo se vedono che non hai intenzione di portarle in camera. Provano comunque a farti prendere la bottiglia (e secchiello di ghiaccio) per bere e trombare quando si sale (40 euro almeno in +). Il fatto che eravamo italiani non ci ha aiutato nelle relazioni sociali. Io ad un certo punto mi sono seduto di fianco ad una delle più interessanti. Era tutta la sera che la volevo conoscere ma era quasi sempre impegnata. Si chiama Nicole, 24 anni, 1.65, bionda, occhi azzurri,

sorriso meraviglioso, bel seno naturale e sedere sodo. Faccio finta di non sapere le tariffe e così a gesti mi fa vedere scrivendo, con il suo ditino sulla mia gamba, quanto costava, e cosa si poteva fare, non fare. E’ veramente bella, le chiedo se potevo salire con lei. Fa la faccia stupita (forse era abituata a chiedere lei la cosa ai maschi), le chiedo se fa FK. Mi risponde-fa capire che si compra sesso, no amore (parole giuste). Le chiedo se nelle camere ci sono le docce. Mi risponde di no. Rimaniamo d’accordo che mentre io mi doccio al piano terra lei intanto prende alla reception una chiave per i piani alti. Ero un pò titubante perché al piano terra non la vedevo sorridere spesso invece una volta in camera (forse perché l’avevo messa a suo agio) si trasforma. Sempre sorridente. Mi bacia di continuo (senza lingia) BJ fatto ad arte, Daty e tutto di più. Meravigliosa. Quando abbiamo finito guarda l’orologio e siccome mancano ancora dei minuti per la mezz’ora si sdraia di fianco-sopra me per ulteriori coccole, graditissime e ricambiate. Mi sono proprio divertito. Ho fatto solo quella camera. Eravamo tutti e 4 molto stanchi (eravamo partiti la notte prima dalla Romagna alle 2.30). Era un lunedì sera. L’ambiente era fiacco, sicuramente merita una visita ma non tiene certamente il confronto con FKK più blasonati. Un saluto a tutti.

kaisersoze
Newbie
20/08/2014 | 01:18

  • Like
    0

@Bepi81 Dilara non l'ho vista. Veramente non l'ho mai conosciuta. Sono andato a rivedermi le foto del calendario 2014. Dora idem. Ma non vorrei sbagliare. Su di loro non ti so dare notizie sicure. @orsoyogi anche io sono over 40 quindi domenica ero perfettamente a mio agio. Mi faceva strano comunque non vedere gruppi di ragazzi giovani (intendo sui 20-25). La settimana di ferragosto c'erano sempre stati. Per quello che riguarda il livello bellezza delle nuove ti posso dire che sul totale delle Andiamine 50-55 presenti (tra vecchie e nuove) solo 4-5 non mi sono piaciute. Il resto è di un livello buono, di cui con un livello alto-altissimo almeno una 10-15. Ciao.

kaisersoze
Newbie
19/08/2014 | 20:31

  • Like
    0

Ciao a tutti. Sono rientrato ieri sera a casa dalla “settimana-vacanza perfetta” in giro per l’Europa, e domenica, con 2 amici, mi sono tuffato nell’Andiamo (fino a qualche ora prima eravamo in 4 ma uno l’abbiamo dovuto lasciare perché proseguiva la vacanza con altre persone). Il nostro timore era che, da quanto letto nelle ultime pagine del forum, il locale poteva essere al capolinea, ……. ma non è così. Arriviamo intorno alle 15.30,

parcheggio e all’entrata al posto della solita “musona indisponente” ci accoglie sorridente una simpaticissima signora al grido di “Benvenuti ragazzi”. Al che, il più grande del trio specifica: “ex!!.....per quello che mi riguarda!!” Accappatoio, asciugamano (ce ne saranno in abbondanza per tutto il pomeriggio) e stranamente tutti gli armadietti che si aprono al primo colpo di sensore (finalmente). Entriamo nel vivo del locale. Almeno 50 – 55 ragazze (alcune veramente, veramente belle), tante facce nuove; moltissime, causa migrazione verso il “Marina” di Andiamine storiche, lavorano nel locale da poche settimane. Il parere di tutti tre è stata che, la direzione, nel scegliere le nuove ragazze, ha fatto una gran selezione e le ha anche istruite su come non insistere troppo con i clienti che non sono intenzionati a salire con loro. Nessuna, ripeto nessuna ha “rotto” in quel senso. Addirittura uno dei tre, quello che frequenta il locale dalla sua apertura, ci dice che un livello così alto di belle ragazze era da tempo che non lo vedeva. Ripeto che molte sono li da meno un mese; se giocano bene le loro carte, viste le loro caratteristiche fisiche, possono lavorare veramente molto. Saluto @170 che mi aveva scritto in privato dicendomi che era presente, ma per colpa mia non ho letto in tempo il messaggio e non ci siamo potuti presentare-salutare (birra pagata per la prossima volta). Un saluto particolare anche a @eddycolante , so che in questa settimana ci ha invidiato un po’ visti i 14 casinò e i 2 Fkk visitati. Fratello romagnolo; in macchina ero con due persone che ti conoscono personalmente e hanno usato sempre belle parole su di te. Appena entrati nel locale facciamo un gioco strano: quello che si considera un “Ex ragazzo” passa da una parte del bar mentre io e l’altro ci avviamo dalla parte opposta del bancone con l’intenzione di incontrarci davanti al cinema. Gioco riuscito. Puntualmente non riusciamo mai riunirci perché la prima Andiamina che gli dice “ciao” lo porta regolarmente di sopra. Rimasti in due non possiamo non notare come la domenica sia abbastanza tranquilla. Le ragazze il sabato lavorano molto e la domenica se la prendono un po comoda (come è giusto che sia). Un’altra cosa da segnalare è che l’età media degli accappatoi bianchi era sopra i 40. I gruppi di ragazzi giovani o relativamente giovani, erano praticamente assenti. Questo non so se è da attribuire alla domenica o se è una delle ultime costanti del locale. Ad un certo punto vengo fermato da una ragazza che mi fissa sorridente con una sguardo magnetico. Passano pochi secondi e io le dico “non mi guardare così perché dopo mi innamoro……ci dobbiamo sposare …….e dobbiamo fare 5 figli in 7 anni!!” A lei scompare per un attimo il sorriso e mi risponde: “matrimonio? Figli? ….. ma del buon sesso per una mezzoretta no?? Non chiedetemi il suo nome non l’ho chiesto ma era simpaticissima. Abbiamo fatto qualche domanda in giro alle ragazze per sapere come è l’umore generale per l’apertura del nuovo locale in Slovenia. Le Andiamine storiche rimaste non sono per niente preoccupate, lavorano bene e vedono la cosa come una minore concorrenza interna (intendo dentro l’Amdiamo), quelle nuove non vedono come un locale così lontano possa danneggiarle e sanno che se si comportano bene qualche cliente fisso fidelizzato lo possono rimediare.

Decido di fare la prima camera con Gabrielle con cui mi ero già fermato a parlare appena entrato nel locale, 26 anni mora, capelli lunghi, un bel seno pieno, umorismo strano. Partecipe, ne è venuta fuori una buona mezz’ora. Tornato giù vado a cercare i compari. Scopro che l’”ex ragazzo” era stato rapito appena entrato da Heidi. Per chi non la conoscesse, è una tipa super, da oltre due anni all’andiamo ed è veramente difficile non scendere soddisfatti dopo che ti ha rullato in camera. Da quel che mi ricordo uno dei migliori “baci alla francese” che abbia mai provato (aprile 2013). L’altro era salito con una Rumena, mora, magna, non si ricorda il nome ma era contento anche lui. Girando faccio conoscenza con Mimi, 20 anni, alta 1.75 + tacchi, bionda, arrivata da pochissimo nel locale. Meritava ma ero nella fase di recupero. Vedo con piacere che la simpaticissima Lidia è presente e mi sembra che fisicamente sia anche meglio dell’ultima volta in cui ho avuto il piacere di “conoscerla a fondo” (marzo 2014), ragazza meravigliosa. Adesso dico una cosa ma potrei anche sbagliarmi, ho visto sia Micky che Soraya, o almeno mi sembravano loro (vado a memoria). Ma non erano date come arruolate al Marina? Magari qualcun’altro mi smentirà (mi sembravano proprio loro). Risaluto con piacere Irina, sempre simpatica con dei modi di fare garbati. Appena le ricordo che avevo passato con lei una ottima mezzora un anno fa, mi ricorda subito che sicuramente aveva coccolato le mie parti basse. Infatti nella recensione, in cui a suo tempo parlavo di lei, l’avevo nominata come maggior interprete della trilogia “la signora dei gemelli”; lei in quel fondamentale è fuori di testa. Mi fermo un attimo a gustarmi una bevuta nei divanetti del sottoscala che arriva lei. La meravigliosa e dolcissima Vanessa. Qui ragazzi entro nel personale. …….. aspetto 5 minuti che mi passi la pelle d’oca e poi ricomincio a scrivere. . . . . . . . . . Che dire di Vanessa. Anzi dico poco o niente perché riuscirei solo a sminuirla. Volutamente le do solo un paio di indizi e lei in un nano secondo mi riconosce; sia come uno che era già stato con lei (5 mesi fa), sia come uno che scrive sul forum, e che ha scritto di lei in particolare. Di una cordialità e intelligenza sopra la media. Si ride si scherza e io le dico che quei divanetti cominciavano a essere scomodi, che potevamo andare a provare quelli, di attesa, al piano di sopra per vedere se si poteva stare più comodi. Purtroppo l’attesa è stata solo di qualche minuto perché sarei stato li a coccolarla (e a farmi coccolare) tutto il giorno. E’ stata una mezz’ora bellissima, la volta precedente era stata fantastica ma in questa la meravigliosa Vanessa si è superata. Ricordatevi che sono sul personale, se qualcuno pensa che sto esagerando parlando di lei, mi comprenda e perdoni. Comunque ……… Vanessa ………..straconsigliata. Ritrovo i miei due amici, mi dicono che uno è stato con Ruby, mora piccolina, molto giovane e socievole, anche lei arrivata da poco nel locale ma con dei modi di fare che non faticherà a farsi dei clienti fissi. L’altro era andato con Anetta, slovena, una delle storiche, una di quelle che sa perfettamente come farti stare bene in camera. La cena, con grigliata all’aperto, è stata molto soddisfacente. Come è stato bello vedere che la zona esterna intorno alla piscina è stata utilizzata da molti (a dire la verità di ragazze fuori però erano poche). Ho invidiato un po’ un ragazzo che faceva il bagno stretto-stretto ad una meravigliosa Andiamina, penso che sia una situazione fuori di testa stare in piscina con una donzella di tale fattura avvinghiata tutta intorno al corpo. Beato lui. Che momenti. Prima di uscire scherziamo ancora un po con Dia e Mimi che propongono lo “sconto”: prendi due e paghi tre (no non mi sono sbagliato a scrivere). Dia negli approcci si è svezzata un po. Era una delle prime ragazze conosciute al mio esordio nel locale due anni fa e rispetto ad allora ha imparato ad ambientarsi alla perfezione nel FKK. Mimi è appena arrivata ma ha il fisico per poter dire la sua in futuro all’interno dell’Andiamo. Complessivamente abbiamo trovato il locale in forma. Molti innesti, a livello di bellezza, anche se arrivate da poco, mantengono alto lo standard medio del locale, che rimane comunque su ottimi livelli. Questo per lo meno è stato il giudizio mio e dei miei compagni di avventura. Non frequentiamo il locale tutti i mesi ma vi posso assicurare che l’abbiamo trovato migliorato sistemando alcune piccole defezioni (armadietti, acqua calda, asciugamani, ecc.) e non danneggiato dalla partenza di tante belle ragazze. I rimpiazzi, a parte qualche piccola eccezione (inevitabile) sono di buon livello, almeno fisicamente. Per quello che riguarda la prestazione dobbiamo lasciare loro il tempo di “farsi le ossa” e magari aiutarle in questo. Un saluto a tutti. Ciao dal vostro Kaiser.

kaisersoze
Newbie
16/08/2014 | 23:13

  • Like
    0

Ciao raga. Domani scendo in Carinzia (attualmente siamo in Repubblica Ceka di ritorno da un tour europeo) con degli amici. Seguira' una dettagliatissima descrizione sul locale e su totto l'ambiente che troveremo. Se qualcuno e' presente, batta un colpo che si beve una birra tutti insieme. Ciao.

kaisersoze
Newbie
11/08/2014 | 00:52

  • Like
    0

@eddycolante ciao mitico, ci saranno altre occasioni per presentarci - incontrarci. Magari quando torniamo dalla "settimana perfetta", organizziamo una cena e facciamo un resoconto sui vari "vizi" che abbiamo. Partiamo tra meno di 4 ore (mi passano a prendere alle 02.30 e il programma prevede 14 casinò (6 nuovi) e due FKK (Palast di Friburgo e l'Andiamo). Lo sai vero che con noi, i soliti 3 amigos, questa volta viene anche colui che ti portò la prima volta dentro L'Andiamo. E mi ha detto che quella volta non ci volevi neanche andare. Comunque come hai scritto qualche riga più in dietro "sono stati per te 5 anni meravigliosi".

@etienne , grazie per la tempestiva e puntuale risposta.

@licantropo teutonico , il mondo è bello perchè è vario. Rispetto la tua opinione sulla dolcissima Vanessa ma non la condivido. Io in quei posti cerco proprio le tipe come lei, che ti fanno stare bene sia mentalmente che fisicamente. E ti assicuro che con me si è comportata divinamente.

Domenica prossima siamo dentro il locale e se le cose non dovessero andare bene, come al solito, è probabile che ci sia da parte nostra anche l'addio a quello che negli ultimi anni abbiamo considerato il locale Top.

Buona gnocca a tutti, ciao.

Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI

SHARE