kerouac

EscortimeNobiliseduzioni_M1

Commenti

kerouac
Silver
15/04/2021 | 16:47

  • Like
    0

@SaoPaulo said:
Beh, temo che la tua supposizione sia oltremodo ottimistica, infatti molti locali erotici sono di fatto dei bar al chiuso, l'unica speranza è legata al Motel Castione, dato che a quanto pare il BamBoo non riaprirà in ogni caso...

In linea di principio non ci vedrei nulla di strano ad autorizzare la riapertura dei locali erotici, con divieto per ora di offrire servizio bar al chiuso (in ottemperanza alle disposizioni federali).

Per esempio Basilea città dal 1° aprile scorso ha fatto proprio questo

Cosa intendi dicendo che sono di fatto dei bar al chiuso? Che i clienti vanno li prevalentemente per bere e trascorrere del tempo al bar?
Probabilmente è vero più di quanto le ragazze vorrebbero. Ma credo che siano anche molti i clienti per cui la consumazione al bar è un fine del tutto secondario. Forse al Castione è più vero che altrove, ma come giustamente osservi è anche quello messo meglio con i posti all'esterno.
Il Moulin Rouge mi pare che già non offrisse proprio più servizio bar, tranne qualche macchinetta.

kerouac
Silver
15/04/2021 | 16:30

  • Like
    0

Ieri 14 aprile si è riunito il comitato consultivo per decidere la fine della "pausa pasquale" imposta dalle restrizioni Covid.

A favore delle riaperture hanno giocato:

  • diminuzione dei casi giornalieri di infezioni Covid
  • diminuzione in corso del numero medio di ingressi in ospedale
  • tasso di riproduzione inferiore a 1
  • accelerazione delle vaccinazioni (si stima che per la fine di aprile oltre l'80% degli ultra 65enni avrà ricevuto la prima dose)

Con il 19 aprile cade il divieto di viaggi turistici all'interno dell'unione europea (ci sono restrizioni per chi proviene da paesi

Dal 26 aprile saranno di nuovo consentite le professioni con contatto corporale di natura non medica

Dall'8 maggio riaprirà la ristorazione all'aperto

Fonte:
https://www.info-coronavirus.be/en/news/occ-1404/

kerouac
Silver
14/04/2021 | 21:22

  • Like
    0

@remolabarca said:
in Ticino ci solo altri locali erotici con uno spazio esterno ? da nessuna parte mi sa....

Il Prince, il locale davanti alla stazione di Bellinzona, esiste ancora?

kerouac
Silver
14/04/2021 | 21:17

  • Like
    1

Per il Ticino, il requisito fondamentale è che non venga rinnovato il divieto cantonale di prostituzione che scade il 18 aprile.

A quel punto credo che possano riaprire tutti, senza fornire bevande o cibo, come avviene in tutti i bordelli svizzeri che già ora sono aperti.

Chi poi ha anche spazi esterni, come il Castione, potrà anche fare servizio bar, fino alle 23.

Da qui a domenica credo che ne sapremo di più.

kerouac
Silver
14/04/2021 | 18:25

  • Like
    1

Oggi il consiglio federale ha deciso sulle riaperture, che entreranno in vigore da lunedì 19 aprile:

Untitled2.png

  • i ristoranti possono riaprire le aree all'aperto. L'orario è limitato tre le ore 6:00 e le 23:00. E' obbligatorio lasciare i dati di contatto. Si può consumare solo seduti, massimo in 4 per tavolo (esclusi dal conto genitori e i loro bambini). Tra i tavoli bisogna mantenere la distanza di 1.5m, o altre misure di schermo. Gli ospiti devono portare la mascherina, salvo mentre si beve o mangia. Il personale di servizio deve portare sempre la mascherina.

  • le aree all'aperto dei ristoranti possono venire protette con tettoie, e con pareti laterali al massimo sulla metà dei lati. Fondamentale è che l'aria possa circolare liberamente

  • le feste private restano limitate a 15 persone, anche quando si tengono in un ristorante

  • per i take away valgono le stesse regole dei ristoranti, con la restrizione che non possono mettere a disposizione tavoli cui si consuma in piano, tutti devono consumare seduti

  • è consentito assistere ad eventi sportivi all'aperto tra professionisti o semiprofessionisti, massimo 100 spettatori e un occupazione di un terzo dei posti disponibili. Tutti gli spettatori devono rimanere seduti e indossare la mascherina. E' vietato consumare o vendere alimenti e bevande. In ambito amatoriale sono consentiti solo incontri all'aperto senza spettatori. Per tornei di tennis e hockey al chiuso valgono le stesse regole, con riduzione degli spettatori a 50 e posto a sedere assegnato.

  • Teatri e cinema riaprono, al chiuso la capacità è limitata a 50 spettatori con obbligo di mascherina, si occupano massimo un terzo dei posti disponibili. Tra spettatori va mantenuta la distanza di 1.5m oppure di un posto libero (esclusi i gruppi familiari). Vietato il consumo di alimenti o bevande. Le pause vanno minimizzate. All'aperto valgono le stesse regole, con limite di spettatori innalzato a 100

  • Consentite le visite guidate di musei, zoo, città con concetto di igiene appropriato, e gruppi limitati a 15 persone sia all'interno che all'aperto

  • i concerti corali sono ancora vietati. Con singoli cantanti professionisti sono ammessi, con misure di igiene. Le prove di orcheste e cori sono consentite al chiuso, con mascherina, i cantanti e suonatori di strumenti a fiato devono avere a disposizione almeno 25 metri quadrati

  • le manifestazioni, come riunioni di gruppi o assemblee o feste locali, sono ammesse col limite di 15 persone, sia all'aperto che all'esterno, e obbligo di mascherina e misure igieniche

  • allentamenti vari nel settore delle attività sportive al chiuso

  • agli ospiti delle case di riposo, la direzione ha facoltà di togliere l'obbligo di mascherina per sei mesi ai vaccinati Covid (a partire dal 14° giorno dalla seconda dose) e per tre mesi ai guariti (a partire dal termine dell'isolamento)

  • i lavoratori che sul lavoro sono entrati in contatto con un positivo al Covid non sono obbligati alla quarantena se il datore di lavoro mette a disposizione test sul posto e i lavoratori si fanno testare una volta alla settimana

kerouac
Silver
14/04/2021 | 15:10

  • Like
    1

@SexMachine Ieri per gli Ottomani è cominciato il Ramadan. Voglio proprio vedere i turchi in Germania, adusi ad ogni genere di gozzoviglia dal tramonto all'alba, con che rigore rispetteranno il coprifuoco notturno.

Chi tenterà di imporlo verrà probabilmente messo a tacere con l'accusa di discriminazione religiosa

kerouac
Silver
14/04/2021 | 10:49

  • Like
    1

@teseo il test rapido antigenico ormai sono tante le farmacie in Ticino ad offrirlo, e hai il risultato in 15 minuti. Per gli Svizzeri è gratis, per gli italiani no (non so quanto costi). Resta la rogna se ti trovano positivo, ti tocca aspettare la conferma obbligatoria del test PCR (almeno 24 ore). Se poi sei positivo anche a quello, rientri e ti fai la quarantena, ti spetterebbe comunque.

L'ideale per minimizzare le sorprese sarebbe fare un test rapido fai da te appena prima di uscire dall'Italia. Se è negativo si espatria, e se la trasferta è sufficiente breve rispetto alla scadenza della validità del test, poi subito test ufficiale appena entrati in Svizzera (salvo sorprese, dovrebbe confermare il risultato negativo del test fai da te).

Il costo dei test fai da te è modesto (in Germania costano sui 5 €). Qualcuno ha idea come procurarseli in Italia?

kerouac
Silver
13/04/2021 | 15:15

  • Like
    0

Il governo federale ha approvato la proposta di modifica alla legge sulla protezione dalle infezioni, che impone un inasprimento automatico delle misure di contenimento del Covid ("freno di emergenza") quando l'incidenza delle nuove infezioni è superiore a 100 per 3 giorni consecutivi.

Ora verrà sottoposta all'approvazione del parlamento, che la discuterà venerdì. Una decisione verrà presa la più presto la prossima settimana, con scorno della Merkel che voleva attivare il nuovo "freno di emergenza" già questa settimana.

kerouac
Silver
10/04/2021 | 14:24

  • Like
    2

tldr: in qualunque parte della Germania ove l'incidenza dei casi Covid supera 100 i bordelli resteranno chiusi. Ai negativi al Covid ed agli immunizzati potrebbere venire concesse eccezioni

La Merkel ne ha le tasche piene dei Lander che fanno ciascuno di testa propria, fregandosene del rigore da lei invocato e di usare il prescritto "freno di emergenza". Per questo vuole cercare accentrare i poteri a livello federale, in modo che le stesse regole per restrizioni anti Covid valgano in tutta la Germania. La strada è quella di una modifica della legge sulla protezione delle infezioni, in modo da includere esplicitamente le regole da rispettare con il Covid 19.

La strada non è facilissima, perchè dopo l'esperienza del nazionalsocialismo in Germania si è sempre puntato ad una forte independenza del Land dal potere centrale. Ma pare che in questo caso si voglia fare molto in fretta, già martedì prossimo verrà presentata la proposta di modifica alla legge sulla protezione dalle infezioni, e si procederà d'urgenza.

La bozza, preparata da CDU/CSU e SPD) prevede (Articolo 1, 2., (1)) che a partire da una incidenza di nuove infezioni da Covid-19 negli ultimi 7 giorni per centomila abitanti superiore a 100 per 3 giorni consecutivi in un circondario (o in una città extracircondariale, inclusi Berlino e Amburgo) scattino nell'area interessata le seguenti misure :

1) gli incontri privati (esclusi quelli religiosi secondo l'art. 4 della costituzione), in luogo pubblico o privato, sono autorizzati a condizione che vi partecipi al più un solo gruppo familiare più un estraneo al giorno, e comunque per un massimo di 5 persone (esclusi i minori di 14 anni). Gli incontri tra coppie stabili e tra coniugi, e dei genitori con i figli minori affidati non sono soggetti alla norma.

2) Coprifuoco dalle 21 alle 5, salvo:

  • emergenze o necessità improcrastinabili di natura medica o veterinaria;
  • motivi di lavoro o impegni improcrastinabili di studio;
  • motivi legati all'affidamento di minori;
  • assistenza ad invalidi e minorenni, e l'accompagnamento dei moribondi;
  • cura degli animali
  • altri motivi altrettanto seri e innegabili

3) Vietato l'esercizio delle strutture per il tempo libero, tra cui: parchi divertimenti, campi gioco al chiuso, attività ludiche commerciali, visite guidate di ogni tipo, funivie, navigazione fluviale e lacustre da diporto, ferrovie e bus turistici, crociere, stabilimenti balneari, centri acquatici, piscine di hotel, terme, saune, centri benessere, sale giochi, casinò, riceviorie per gioco d'azzardo, club, discoteche, bordelli e luoghi di prostituzione.

Untitled.png

4) Vietate la lezioni in presenza in scuole e centri educativi, consentita solo didattica a distanza. Le autorità locali possono in casi di necessità derogare e consentire la presenza con massimo il 20% degli studenti. In più è consentita la lezione in presenza a chi esibisce un test negativo non più vecchio di 36 ore, oppure esibisce 2 test negativi nella stessa settimana. Se però l'incidenza supera per 3 giorni consecutivi il valore di 200, allora tutti a casa senza deroghe.

5) Per lavori d'ufficio o simili, il datore di lavoro deve mettere in grado gli impiegati di svolgere il lavoro da casa, quando la presenza non è indispensabile.

6) Chiusi alla clientela tutti i negozi e fornitori di servizi. Esclusi dalla chiusure i negozi di generi alimentari e bevande, negozi di prodotti naturali ed ecologici (Reformhaus), farmacie, articoli cosmetici e di cura della persona, distributori di carburante, con le condizioni:

  • vendano solo articoli normali per la propria categoria merceologica
  • limitino l'afflusso di clienti ad uno ogni 20 metri quadrati di superficie (uno ogni 40 per superfici eccedenti gli 800 metri quadrati)
  • i clienti devono mantenere tra loro la distanza minima di 1.5 metri

7) Chiusi teatri, sale da concerto, cinema, musei, spazi espositivi e commemorativi, giardini botanici e zoologici, e tutte le manifestazioni collegate.

8) Vietato praticare sport. Fanno eccezione gli sport individuali, a due, oppure con appartenenti del gruppo familiare. Sono inoltre consentiti le competizioni e gli allenamenti dei professionisti e dei partecipanti a competizioni nazionali, purchè: senza pubblico; alle strutture accedono solo atleti partecipanti, allenatori e reporter; siano rispettate norme igieniche adeguate.

9) Chiusa tutta la gastronomia, ad eccesione delle mense. Consentita la vendita di cibo e bevande da asporto da consumare altrove o la consegna a domicilio.

10) Nei servizi con indispensabile vicinanza corporale, fintanto che è compatibile con il tipo di servizio, è obbligatorio indossare mascherine FFP2 o equivalenti.

11) Sui trasporti pubblici, taxi, scuolabus ecc. e relative aree di attesa è obbligatorio indossare maschere FFP2, sia per i clienti che per il personale. L'afflusso va limitato al 50% della capienza.

12) Chiusi i luoghi di pernottamento per i turisti

Le misure sono revocare quando l'incidenza ridiscende sotto 100 (o 200 quando vale questa soglia) per 3 giorni consecutivi.

Con incidenza superiore a 100, il governo federale è autorizzato a emanare ulteriori raccomandazioni e restrizioni per combattere il Covid, ma anche eccezioni e allentamenti. In particolare per persone immunizzate contro il Covid o che possono esibire un test negativo.

Untitled2.png

Tutte queste regole valgono solo se il parlamento federale ha dichiarato lo stato di una condizione epidemiologica a livello nazionale, e finchè tale stato rimane valido.

E' consentito limitare i diritti costituzionali relativi all'integrità corporale, libertà della persona, libera scelta del domicilio, inviolabilità del domicilio.


Qui un articolo che illustra la strada che la Merkel vuole percorrere (google translate):

https://www.dw.com/de/kampf-gegen-corona-mehr-macht-f%C3%BCr-den-bund/a-57146589

kerouac
Silver
06/04/2021 | 10:37

  • Like
    1

@SexMachine
Per la variante giapponese si parla della mutazione E484K, presente anche nelle varianti Sudafricana (B.1.351), Brasiliana (P.1) e raramente in quella Britannica (B.1.1.7), che rende il virus meno sensibile agli anticorpi già sviluppati, e dunque presumibilmente anche ai vaccini e al plasma dei guariti. Tra le varianti coinvolte, gli studi più avanzati degli effetti dei vaccini sviluppati fino ad ora riguardano la variante Sudafricana, e parlano di ridotta efficacia. Tentativi di sviluppo di vaccini di seconda generazione mirati alle varianti (B.1.351 e P1) sono in corso, ma per la maggior parte del 2021 dovremo accontentarci di quelli sviluppati contro il virus originale.

Fonti:

https://www.rki.de/DE/Content/InfAZ/N/Neuartiges_Coronavirus/Virusvariante.html

https://www.rki.de/DE/Content/InfAZ/N/Neuartiges_Coronavirus/Virologische_Basisdaten.html;jsessionid=8D634F9FDD44304D87071124E928CE2B.internet091?nn=13490888

https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa2102214

Un anno fa i vaccini erano un miraggio, adesso già esistono. Speriamo siano altrettanto rapidi anche nello sviluppo della nuova generazione di vaccini. Se dovessero arrivare per la fine del 2021, mi sa che molti italiani riceveranno direttamente la nuova versione

kerouac
Silver
05/04/2021 | 14:41

  • Like
    3

Un recente studio dell'RKI dimostra che per i vaccinati Covid, al più tardi a partire dal 15° giorno successivo alla seconda inoculazione, la possibilità che un infetto asintomatico possa trasmettere l'infezione è inferiore rispetto a quella da parte di un infetto asintomatico risultato negativo ad un test antigenico rapido.

Basandosi su questo risultato, il ministro della salute Spahn vuole concedere ai vaccinati tutti i diritti di cui godono le persone che posssono mostrare un test negativo recente, e inoltre l'esenzione dalla quarantena.

Le regole verranno discusse nelle prossime settimane, e entreranno in vigore al termine (non meglio definito) della terza ondata.

Fonte (google translate):
https://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=IT&u=https://www.tagesschau.de/inland/innenpolitik/spahn-impfung-freiheit-105.html

kerouac
Silver
04/04/2021 | 22:56

  • Like
    5

Con decisione del 30 marzo 2021 (6. Novelle zur 4. COVID-19-Schutzmaßnahmenverordnung) le restrizioni Covid sono state prolungate fino al 25 aprile.

Dunque bordelli chiusi fino almeno al 25 aprile.

In alcune regioni (Burgenland, Bassa Austria, Vienna) sono state anche aggiunte restrizioni, come il divieto di servizi con vicinanza corporale (di conseguenza in queste regioni è vietata anche prostituzione).

Qui la versione aggiornata del decreto Corona:

https://www.ris.bka.gv.at/GeltendeFassung.wxe?Abfrage=Bundesnormen&Gesetzesnummer=20011470

Speriamo che il prossimo 25 aprile la Liberazione si possa festeggiare anche in Austria

kerouac
Silver
04/04/2021 | 19:12

  • Like
    2

@EnzoSpalletti said:

ps altrove chiedo lo stesso per Zurigo, sito Globe aggiornato a "chiuso fino a fine Marzo". ma siamo al 4 Aprile!

Con decisione del 19 marzo, Zurigo ha prolungato tutte le misure restrittive fino al 30 aprile 2021:

https://www.zh.ch/de/politik-staat/gesetze-beschluesse/beschluesse-des-regierungsrates/rrb/regierungsratsbeschluss-272-2021.html

https://www.zh.ch/bin/zhweb/publish/regierungsratsbeschluss-unterlagen./2021/272/V_Covid-19_Aend._2021-03-19.pdf

kerouac
Silver
03/04/2021 | 10:22

  • Like
    3

Cominciano ad avere effetto i ricorsi in tribunale contro i provvedimenti restrittivi.

Il tribunale amministrativo di Hannover ha accolto diversi ricorsi contro il coprifuoco notturno, in quanto non è dimostrato che offra un contributo significativo al contenimento delle infezioni. La revoca del provvedimento riguarderà solo i ricorrenti.

Fonte (google translate):
https://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=IT&u=https://www.rnd.de/panorama/ausgangssperre-in-hannover-gericht-gibt-eilantragen-wegen-zweifeln-an-der-verhaltnismassigkeit-recht-QHEHFMBOLVF4RI22SLIJQXP5UE.html

kerouac
Silver
31/03/2021 | 13:59

  • Like
    2

Da domani 1° aprile (no, non è un pesce), riaprono i bordelli a Basilea-Città, grazie alle modifiche al decreto Corona, che hanno rimosso il divieto di prostituzione, allinenadosi così alla legislazione federale che non impone restrizioni alla prostituzione.
Sempre per disposizioni federali, i bordelli non potranno offrire servizi bar/ristorante o wellness.

Motivo dichiarato della riapertura: meglio che le ragazze lavorino nei bordelli piuttosto che in clandestinità

Citazione (google translate):

Cambiamento per le lavoratrici del sesso
Con l'abrogazione della sezione 3b, si verifica anche un cambiamento di contenuto in un settore in cui il cantone di Basilea Città era in precedenza più severo della Confederazione. A causa della situazione precaria delle lavoratrici del sesso e del passaggio indesiderato all'illegalità, le misure aggiuntive di cui alla sezione 3b (1) c) dell'ordinanza Covid-19 saranno eliminate e quindi allineate alle norme federali attualmente applicabili. I bordelli e le attività erotiche possono riaprire e il divieto di prostituzione viene revocato. Le offerte di gastronomia (ad es. Servizio di alcolici, ecc.) E il funzionamento di strutture per il benessere presso la sede di attività erotiche non sono ancora consentite.

Fonte:
https://www.bs.ch/nm/2021-anpassung-der-kantonalen-covid-19-verordnung-zusaetzliche-massnahmen-rr.html

Dunque da domani potrebbe riaprire il Pascha Basel. Al momento il sito web dice ancora solo che è chiuso fino a tutto il 31 marzo.

kerouac
Silver
27/03/2021 | 10:12

  • Like
    1

Il distretto di Recklinghausen (NRW) vorrebbe riaprire tutto, con un esperimento di "apertura in sicurezza", nonostante l'incidenza delle nuove infezioni superi la soglia dei 100 casi in 7 giorni per 100.000 abitanti.

Si parla di riaprire più o meno tutte le strutture pubbliche, e fare entrare i cittadini che possono mostrare un test rapido Corona negativo ufficiale.

Fonte (google translate):
https://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=IT&u=https://www.ruhr24.de/ruhrgebiet/corona-lockerungen-recklinghausen-nrw-news-aktuell-oeffnungen-tuebinger-modell-bodo-klimpel-zr-90260658.html

Tanto per sognare, ho messo insieme una mappa degi FKK nel distretto di Recklinghausen:

http://umap.openstreetmap.fr/en/map/fkk-nel-kreis-recklinghausen_584718

kerouac
Silver
23/03/2021 | 14:41

  • Like
    0

Ieri 22 marzo 2021 si è riunito il vertice tra la Merkel e i capi dei Land.

Riassumo di seguito il contenuto del documento delle decisioni.

Premesse:

Nonostante parte degli anziani sia stata vaccinata, in Germania le cose non vanno bene. Il beneficio dei vaccini è controbilanciato dalla variante inglese (B.1.1.7), che manda i pazienti giovani per più tempo in terapia intensiva, con rischio di sovraccarico del sistema sanitario.

Il piano vaccinale mira ad offrire a tutti una vaccinazione in estate.

La campagna di test verrà estesa, al fine di identificare precocemente gli asintomatici, metterli subito in quarantena, tracciarne i contatti. Pilastri: testare studenti e personale scolastico, offrire test gratuiti ai cittadini, fare test nelle aziende in cui è indispensabile il lavoro in presenza. Chi è positivo al test rapido, anche fai-da-te, deve sottoporsi a un test PCR di conferma (gratuito).

Decisioni:

1) Le misure restrittive decise all'ultimo vertice sono prolungate fino al 18 aprile 2021.

2) Con incidenze di nuovi casi in 7 giorni superiori a 100 per 100.000 abitanti per 3 giorni di seguito, si applica il "freno di emergenza" (ritorno alle restrizioni in vigore fino al 7 marzo), come era già stato deciso all'ultimo vertice.

3) A causa del marcato peggioramento della situazione epidemilogica vengono introdotte nuove restrizioni, valide nelle regioni con incidenza superiore a 100:
a) obbligo di mascherina in auto per chi non abita con il conducente;
b) obbligo di test rapido di giornata negli ambiti in cui non si può mantenere la distanza e neppure la mascherina;
c) coprifuoco
d) maggiore riduzione dei contatti

4) Le vacanze pasquali partiranno già dal Giovedì Santo 1 aprile. Provvedimenti validi dal 1 al 5 aprile: ulteriore riduzione dei contatti (massimo 5 persone di massimo 2 gruppi familiari, esclusi dal conto i minori di 14 anni); vietati gli assembramenti in pubblico; chiusa ovunque anche la gastronomia all'aperto; solamente nella giornata di sabato aperti i soli negozi di generi alimentari; si prega di limitare le funzioni religiose ad eventi virtuali; i centri di vaccinazione e di test resteranno aperti.

5) Dopo Pasqua crescerà il ruolo dei test a tappeto. A partire dall'8 marzo la federazione paga a tutti i cittadini almeno un test rapido a settimana. Le strutture di test vanno organizzate a livello locale (centri comunali, medici, farmacie, negozi, servizi sociali, ecc.). Nei mesi di marzo ed aprile ai Land verranno forniti i test rapidi in quantità sufficiente (con scorte già disponibili o già ordinate). La taskforce logistica collebarerà anche dopo Pasqua con i produttori di test per far si che siano disponibili test a sufficienza per implementare la strategia di test. L'istituto di ricerca RKI stabilirà entrò la prossima conferenza dei capi di stato se si può fare a meno di continuare a testare i vaccinati (in quanto non infettivi). Grazie all'aumentare della disponibilità di test rapidi e fai-da-te si sta procedendo a test a tappeto negli asili e nelle scuole, e si sta vaccinando il personale scolastico. Obiettivo è arrivare il più presto possibilie a offrire a bambini e personale scolastico delle scuole ed asili 2 test rapidi a settimana.

6) ai Land è consentito fare in alcuni ambiti locali a scelta (comuni) esperimenti di riapertura di singole branche della vita pubblica per capirne l'applicabilità, alle seguenti condizioni: durata prestabilita, forti misure di protezione, strategia di test (richiesta negatività completa), processi informatizzati per il tracciamento dei contatti e per gli attestati dei test, comunicazione stretta con gli uffici di igiene, chiari criteri di interruzione in caso di insuccesso.

7) Le imprese devono permettere il lavoro a distanza; quando non è possibile devono fornire regolarmente (almeno una volta a settimana, se possibile due) test ai lavoratori in presenza.

8) Per gli imprenditori colpiti dalle chiusure in maniera particolarmente grave e per lungo tempo, la federazione studierà ulteriori aiuti, nel rispetto delle norme europee.

9) Si pregano tutti i cittadini di rinunciare ai viaggi non necessari, in Germania o all'estero, in particolare nel periodo di Pasqua. Si ricorda che al ritorno da paesi a rischio bisogna fare una quarantena di 10 giorni (interrompibile dopo il 5° giorno con un test negativo). Per chi ritorna da paesi affetti da varianti, la quarantena dura 14 giorni (e se li deve fare tutti). Si raccomanda alle compagnie aeree di testare equipaggio e passeggeri prima dei voli di ritorno in Germania, e di non aumentare i voli nel periodo pasquale. Si sta lavorando ad una modifica delle legge di protezione dalle infezioni per rendere obbligatori i test Covid per i voli diretti in Germania.

10) Saranno dati aiuti agli ospedali in difficoltà economica a causa del Covid.

11) Nelle vaccinazioni si darà priorità ai residenti in case di riposo, centri per disabili, centri di cura, e al personale che vi lavora. Le misure igieniche e di test verranno mantenute fino a quando l'istituto di ricerca RKI non avrà stabilito se e quanto i vaccinati possono essere contagiosi. I criteri per le visite nei centri senza focolai saranno allentati due settimane dopo la seconda vaccinazione.

12) Il prossimo vertice tra Merkel e capi dei Land è fissato per il 12 aprile 2021

Dubito che qualcuno vorrà usare la possibilità elencata al punto 6) per aprire un bordello in via sperimentale. Non ci resta che aspettare il 12 aprile con le dita incrociate.

kerouac
Silver
23/03/2021 | 11:47

  • Like
    0

@sputnik2021
In realtà pagando 15€ aggiuntivi in Germania le prostitute possono ottenere un secondo certificato di registrazione con uno pseudonimo, come previsto dalla ProstSchG. Quindi l'anonimato è protetto per legge (cosa che per me sottointende una implicita stigmatizzazione della categoria).

Ciò detto, continuo a pensare che la proposta di obbligare il cliente a farsi esibire il certificato sia solo un pretesto per vessare la categoria dei puttanieri.

Anche sapere che chi lavora in un ristorante deve sottoporsi a controlli sanitari obbligatori ha i suoi vantaggi. Non per questo la legge ti obbliga a farti mostrare dal cuoco la documentazione prima di ordinare una cotoletta.

kerouac
Silver
23/03/2021 | 11:46

  • Like
    0

@sputnik2021
In realtà pagando 15€ aggiuntivi in Germania le prostitute possono ottenere un secondo certificato di registrazione con uno pseudonimo, come previsto dalla ProstSchG. Quindi l'anonimato è protetto per legge (cosa che per me sottointende una implicita stigmatizzazione della categoria).

Ciò detto, continuo a pensare che la proposta di obbligare il cliente a farsi esibire il certificato sia solo un pretesto per vessare la categoria dei puttanieri.

Anche sapere che chi lavora in un ristorante deve sottoporsi a controlli sanitari obbligatori ha i suoi vantaggi. Non per questo la legge ti obbliga a farti mostrare dal cuoco la documentazione prima di ordinare una cotoletta.

kerouac
Silver
20/03/2021 | 11:20

  • Like
    1

Il Cantone Ticino con Risoluzione Governativa 1433 del 19 marzo 2021 ha rinnovato fino al 18 aprile 2021 la chiusura dei locali erotici e degli altri locali notturni, nonchè il divieto dell’esercizio della prostituzione sull’intero territorio cantonale:

2. Si precisa inoltre che nell’ambito delle decisioni federali adottate il 18 dicembre 2020, e confermate il 13 gennaio 2021, il 24 febbraio 2021 e 19 marzo 2021, devono rimanere chiusi anche i locali erotici e gli altri locali notturni. È inoltre vietato l’esercizio della prostituzione sull’intero territorio cantonale

Untitled.png

Per contro, il Consiglio Federale nei provvedimenti deliberati in vigore dal 22 marzo non ha inserito divieti di prostituzione. Dunque, nei cantoni che non lo vietano, continuerà il meretricio almeno fino alle data in cui il Consiglio Federale prenderà le prossime decisioni (presumibilmente il 14 aprile 2021)

Tanto per dire, oggi lo Zeus di Küssnacht lista 46 ragazze. Beato chi ci può andare

kerouac
Silver
16/03/2021 | 18:25

  • Like
    2

In questo video, un gestore di Laufhaus del quartiere della stazione di Francoforte intervista una prostituta Polacca di 41 anni. Da un anno non lavora, a parte qualche cliente che la chiama a casa (in Assia non è proibito), e viene ospitata gratis dal gerente:

Racconta la sua vita, prima e dopo il Covid. Spera di tornare a lavorare quando prima. Per tenerla buona le parlano di maggio o giugno se il tempo è buono, non ci crede più troppo neanche lei.

L'intervistatrice le chiede una opinione anche sul modello Svedese. Una cretinata totale, risponde argomentando. Da farla senatrice subito.

Peccato che interviste come questa non avranno mai spazio sui media principali, cassa di risonanza della becera propaganda.

kerouac
Silver
16/03/2021 | 18:16

  • Like
    2

@EnzoSpalletti said:
dal Marzo 2020 sono chiusi ininterrottamente tutti i principali fkk/bordelli tedeschi (Oase, GT, Palace, Sharks, Paradise, Artemis, World, Samya, Acapulco etc), ovvero a differenza di CH e AT, non hanno MAI riaperto un giorno da allora? o non è corretto? ti ringrazio ... per la pazienza. E se fosse vera la prima cosa, come potranno mai riprendere dopo oltre un anno di stop totale? Mistero...

No, in alcuni Land c'è stato un periodo di apertura (esempio Berlino, NRW), durato poco purtroppo. In altri, ad esempio in Assia, effettivamente non hanno più riaperto.

Possibile che alcuni bordelli dovranno dichiarare fallimento, se già non lo hanno fatto. Ma a mio parere risorgeranno dalle proprie ceneri. Alcuni hanno usato la pausa forzata per rinnovare (ad esempio l'Acapulco, tra quelli che citi). Dopo tutte le guerre (e quella al Covid lo è, sui generis) la gente ha voglia di voltare pagina e divertirsi, è sempre stato così. E se per molti il lockdown economicamente è una tragedia, costringe tanti altri ad un risparmio involontario (i depositi in Germania sono a un massimo). Il mestiere più antico del mondo non sparirà per una pestilenza.

kerouac
Silver
16/03/2021 | 16:09

  • Like
    3

Il 12 marzo è uscito l'aggiornamento al decreto delle restrizioni Covid (4. Novelle zur 4. COVID-19-Schutzmaßnahmenverordnung).

Le modifiche sono poche (sport per i giovani fino a 18 anni, gruppi di autoaiuto, lavoro giovanile).

Per quel che riguarda i bordelli (§ 12. (1), § 12. (2) 6.) non è cambiato nulla: ancora chiusi.

Validità del decreto prolungata fino all' 11 Aprile 2021.

Qui trovate la versione aggiornata:
https://www.ris.bka.gv.at/GeltendeFassung.wxe?Abfrage=Bundesnormen&Gesetzesnummer=20011470

Solo per il Voralberg, valgono regole allentate, le trovate al § 24. L'unica apertura aggiuntiva nel campo del tempo libero e cultura riguarda i musei minerari (§ 24. 4.). Dunque per i bordelli nessuna eccezione alle regole generali.
La principale è l'apertura della gastronomia, pur con regole restrittive (test obbligatorio, maschera, distanziamento, max. 4 persone per tavolo, obbligo di prenotazione)

Qui trovate uno specchietto delle regole per il Voralberg:
https://corona-ampel.gv.at/aktuelle-massnahmen/regionale-zusaetzliche-massnahmen/vorarlberg/

kerouac
Silver
16/03/2021 | 15:35

  • Like
    0

@tonymontanaaO7O Si, le prostitute possono lavorare. Ma i bordelli sono chiusi, dunque lavorano solo in strada, a casa del cliente, eventualmente in hotel (ma sono aperti solo per chi ha motivi di lavoro o altri gravi). Nel thread più su trovi altri dettagli, non è cambiato nulla.

kerouac
Silver
09/03/2021 | 00:36

  • Like
    0

Aperto da oggi, ufficialmente solo per massaggi e con obbligo di mascherina

https://www.perlen-palast.de/

Finchè i bordelli non potranno riaprire legalmente, finirà che si scopa lo stesso, ma senza la sicurezza data dal test Covid obbligatorio

kerouac
Silver
08/03/2021 | 20:10

  • Like
    0

kerouac
Silver
08/03/2021 | 19:28

  • Like
    2

Situazione aperture (ehm, meglio dire chiusure) all'8 marzo:

Untitled2.png

Fonte (include anche i riferimenti normativi):
https://www.donacarmen.de/wp-content/uploads/03-Corona-Prostitution-UPDATE-08.03.2021.pdf

kerouac
Silver
08/03/2021 | 14:24

  • Like
    2

Dall'8 marzo sono nuovamente ammessi in Germania i servizi con vicinanza corporale.

Suona come una apertura foriera di piacevoli opportunità. Ma cosa si intende precisamente per servizi con vicinanza corporale? A questa domanda, nonchè alle modalità di accesso ai servizi, cerca di rispondere questo articolo, con particolare riferimento al NRW:

https://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=IT&u=https://www.wa.de/nordrhein-westfalen/koerpernahe-dienstleistungen-nrw-corona-tatto-studio-kosmetik-nagelstudio-manikuere-haarentfernung-armin-laschet-schutzverordnung-90227997.html

Sintesi:

  • non esiste una definizione precisa, il range di servizi incluso varia secondo l'interpretazione di ogni singolo land (non resta altro da fare che spulciarsi tutti i relativi decreti Corona e verificare se celano piacevoli sorprese);
  • il decreto dell'NRW non lascia spazio a servizi sessuali. Aprono acconciatori, barbieri, manicure, pedicure, centri estetici, unghie, tatuaggi, piercing, massaggi.
  • se il servizio non permette di indossare la mascherina, bisogna mostrare un test Covid negativo, rapido o fai-da-te;
  • il test non va eseguito sul posto , bisogna mostrare l'attestato rilasciato da un centro test ufficiale;
  • significa che anche se avete un test fai-da-te, dovete eseguirlo in un centro di test autorizzato, e farvi rilasciare l'attestato in forma scritta o digitale.
  • siccome i centri di test autorizzati in NRW ancora non esistono, fino al 1 aprile è consentito andare sul posto dove si riceverà il servizio corporale con il test fai-da-te, eseguirlo sotto gli occhi del personale, e tenerlo con se per tutta la durata del servizio. I test li può fornire anche il prestatore di servizi, che deve anche conservare i risultati del test per una settimana.

La disponibilità di test Covid fai-da-te dunque non sembra essere un gran vantaggio.

Sicuramente i servizi di nostro interesse apriranno solo dopo il periodo di transizione che scade il 1 aprile. Se devi recarti in un centro apposito per eseguirlo, tanto vale farti eseguire da loro un normale test rapido. Forse, nella prima fase in cui i test sono scarsi, può essere utile portarsi dietro un test fai-da-te, per esser sicuri di non uscire a mani vuote se al centro di test dovessero dirti che hanno esaurito i test rapidi.

Un test fai-da-te preventivo può anche essere utile da chi non vuole rischiare immediata denuncia e quarantena cautelativa in caso di risultato positivo. Con 5€ di test fai-da-te vi togliete il pensiero, se è negativo andate tranquilli in un centro autorizzato a rifare il test in presenza per farvi rilasciare la certificazione.

Certo, per come stanno ora le cose, non potremo contare sulla comodità di recarci direttamente in un bordello e eseguire il test direttamente in loco.

Ma non è escluso che i bordelli più grossi possano farsi rilasciare l'autorizzazione ad operare come centro di test ufficiale per i loro clienti. Già ci sono catene di negozi e centri commerciali che pensano di fare esattamente questo:

https://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=IT&u=https://www.ruhr24.de/service/dm-corona-test-selbsttest-preis-testzentren-drogerie-antigen-tests-covid-19-kunde-deutschland-90230361.html

La normativa federale sui test infatti prevede che nella stategia di test possono essere inclusi centri di test, medici, laboratori, farmacie, ma anche "altre parti terze idonee"

kerouac
Silver
06/03/2021 | 19:24

  • Like
    1

Segnalo questo articolo della senatrice Sylvia Pantel, in cui viene criticato il modello svedese:

Link (google translate)
https://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=IT&u=https://www.tichyseinblick.de/gastbeitrag/prostitutionspolitik-warum-ein-sexkaufverbot-den-frauen-schadet/

Di certo non sarà andata a scuola dalla Merlin.

kerouac
Silver
06/03/2021 | 14:19

  • Like
    2

Il Baden-Württemberg non ha ancora pubblicato il decreto aggiornato, ma su una pagina web lista le aperture che si avranno dall'8 marzo.

Dice che i servizi con vicinanza corporale sono di nuovo ammessi. Tra quelli ammessi elenca cosmetica, cura delle unghie, massaggi, tatuaggi, piercing, pedicure e strutture simili.

I servizi di prostituzione non li mette in elenco, ma neppure dice esplicitamente che sono vietati.

Per tutti i servizi con vicinanza corporale bisogna indossare maschera FFP2, se non è possibile i clienti devono avere un test Covid negativo di giornata.
Tutti i servizi corporali non di natura medica verranno chiusi se l'incidenza dei contagi salirà sopra 100 per 3 giorni consecutivi.

Di bordelli tra le aperture non si parla, evidentemente e come prevedibile resteranno chiusi

Fonte:
https://www.baden-wuerttemberg.de/de/service/alle-meldungen/meldung/pid/strategie-aus-dem-lockdown/

kerouac
Silver
06/03/2021 | 13:57

  • Like
    2

Anche in Baviera, con il nuovo decreto valido fino al 28 marzo:

  • chiusi bordelli e strutture per la prostituzione (§ 11 (6)

  • vietati tutti servizi con vicinanza corporale, anche massaggi e tatuaggi (§ 12 (2)).
    Uniche eccezioni, non di nostro interesse: parrucchieri, pedicure, manicure, cura delle unghie e del viso. Da notare che non mi sembra che per i servizi ammessi si parli di test Covid, vedo solo obbligo di prenotazione, registrazione dati di contatto, e maschera FFP2 quando possibile.

Fonte:
12. BayIfSMV

kerouac
Silver
06/03/2021 | 12:30

  • Like
    2

Anche a Berlino, confermato il divieto di fornire e ricevere servizi sessuali con contatto corporale (esistono servizi sessuali senza contatto? Forse intendono salvaguardare roba tipo il sadomaso?) e massaggi erotici fino al 28 marzo.

Fonte:
2. InfSchMV, § 18 (5)

In Assia pure, confermati i divieti attuali di esercizio dei bordelli fino al 28 marzo

Fonte:
Corona-Kontakt- und Betriebsbeschränkungsverordnung ,§ 2 (1) 2.

kerouac
Silver
05/03/2021 | 20:02

  • Like
    1

Spezzoni su Youtube:

[Bad Luck Banging or Loony Porn /Babardeală cu bucluc sau porno Excerpt 1](

)

[Bad Luck Banging or Loony Porn / Babardeală cu bucluc sau porno Excerpt 2](

)

[Bad Luck Banging or Loony Porn /Babardeală cu bucluc sau porno Excerpt 3](

)

[Trailer ufficiale](

)

kerouac
Silver
05/03/2021 | 19:42

  • Like
    1

L'Orso d'oro 2021 del 71° festival cinematografico di Berlino è andato al film "Bad luck, banging or loony porn" (titolo originale "Babardeală cu bucluc sau porno balamuc") del regista rumeno Radu Jude, sul tema del "revenge porno".

Il film racconta la storia di un'insegnante, Emi, la cui carriera e reputazione viene sconvolta dopo che un suo video porno amatoriale, girato con il marito, finisce distribuito su Pornhub ad opera di sconosciuti. Il video finisce sui cellulari dei suoi alunni e sul gruppo WhatsApp dei loro genitori.
Durante una riunione tenuta nel cortile della scuola a causa della pandemia, Emi deve giustificarsi davanti ai genitori arrabbiati. Tra i genitori c'è di tutto, dai militari nostalgici di Ceausescu, agli stranieri arricchiti, fino agli omosessuali liberali.
Vengono proposte in successione 3 versioni di come la riunione potrebbe finire:
1) per alzata di mano, la maggioranza dei genitori decide di non punire Emi
2) la maggior parte dei genitori vota per una espulsione di Emi dalla scuola
3) infuriata per la decisione di espellerla dalla scuola, Emi acquista i superpoteri di Wonder Woman, cattura tutti i genitori con una rete e a ciascuno caccia più volte in gola un enorme vibratore.

"La mia idea - spiega il regista rumeno - era solo quella di mostrare che la cosiddetta oscenità nel video porno non è niente in confronto a cio' che ci circonda, ma a cui non prestiamo attenzione".

La scheda del film sul sito del festival:

https://www.berlinale.de/en/programme/202106025.html

Google translate:
https://ltahlqhshzc7ixxjo7rqsf3edy--www-berlinale-de.translate.goog/de/programm/202106025.html

Spezzone su Youtube:
https://www.youtube.com/watch?v=y0wkmWRsLb0

I frequentatori di prostitute romene riconosceranno diversi termini del loro vocabolario

kerouac
Silver
05/03/2021 | 13:42

  • Like
    2

L'NRW ha pubblicato il decreto corona valido dal 8 marzo al 28 marzo.

Di interesse è il § 10 (2) . Rispetto alla versione precedente non è cambiato nulla. Significa che non solo i bordelli e gli swingerclub devono restare chiusi (cosa prevedibile) ma che resta ancora vietato anche offrire servizi sessuali anche al di fuori dei bordelli.

La riapertura dei servizi con vicinanza corporale con test dall'8 marzo dunque in NRW non ci ha dato alcun vantaggio. Vedremo gli altri Land, tutti devono rilasciare con un decreto aggiornato fino al 28 marzo. Temo che non cambierà nulla, e che la prostituzione resterà permessa e nelle medesime forme solo dove già lo era anche prima del 8 marzo.

Escortadvisor bakekaincontri_right escorta Bookingsescort_right Nobiliseduzioni_right Escortime moscarossa_right escortinn Mille_erotici_desktop Oceano_home Escort Direcotory Escort forum wellcum_right Bacirosa_home bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI