Andiamo

Il free ad Oporto - Vale la pena tornarci?

Ed eccomi qui a recensire una nuova città ed esperienza: Oporto in Portogallo, un'avventura in una città che a distanza di tempo mi lascia dubbioso, perché non ho ancora compreso se mi sia piaciuta e se ci tornerei. La risposta me la sono data alla fine...

OPORTO - Arrivato in aeroporto nella città, raggiungo il centro con la metro, scendendo a Trinidade, in una zona centralissima. Rimango stupito dall'efficienza dei mezzi di trasporto e dall'elevatà quantità di turisti presenti, in particolar modo italiani o del nord Europa. Avevo prenotato in un ostello nel centro per alcuni giorni, luogo che si rivelerà particolarmente sorprendente, sebbene mi aspettavo una maggior pulizia e sicurezza esterna. La città non mi ha fatto impazzire, sebbene in molti me ne avessero parlato molto bene. Magari sarà una mia opinione, ma l'ho trovata decadente, sporca e poco sicura anche di giorno e nelle zona centrali per l'elevata quantità di clochard spesso molesti. Per farvi un'idea, ho preferito senza dubbio Marsiglia (città di cui parlerò in un altro post), ritenuta spesso una città pericolosa e sconsigliata.

APPROCCIO - Come sempre quando giungo in una città per turismo e per fare nuove conoscenze, mi affido alle app di incontri, specificando la mia provenienza e cercando il più possibile di utilizzare la lingua locale. Purtroppo parlo poco il portoghese, quindi ho ripiegato sull'inglese, che qui la maggior parte delle persone parla bene. Meglio evitare lo spagnolo, in molti o non lo sanno o fanno finta di non comprendere. Rispetto ad altre volte, avevo deciso di andare solo con free, volevo vedere se era un'opzione fattibile, quindi non ho informazioni sulle pay di Oporto, se non quello che mi hanno riferito altri colleghi riguardo alle loro esperienze.

IL PRIMO INCONTRO - E seppur con la città non sia stato amore a prima vista (né successivamente), dal punto di vista degli incontri Oporto è partita con il piede giusto, in modo abbastanza sorprendente e immediato, come mai mi era capitato. Sono sulla metro in direzione centro e sto tranquillamente guardando Tinder per vedere se c'era qualcuna che mi attirava. Ed ecco che la mia vicina di posto, salita da poco, si accorge di quello che sto usando e mi chiede cosa stia cercando. In un primo momento sono un po' imbarazzato, perché non mi aspettavo una cosa del genere, mi rifaccio e le dico che stavo cercando qualcuno con cui "having fun", sono andato diretto non avendo nulla da perdere. Mi lascia il suo contatto Telegram, dicendomi che per il giorno dopo si poteva fare qualcosa. Lì per lì ero rimasto colpito e sorpreso, ma quella ragazza, una bella mulatta, con un lato b giunonico, mi attirava parecchio, così ho subito deciso che l'avrei contattata.

L'OSTELLO - Arrivo in ostello, scambio due parole in inglese, pago in anticipo (in Portogallo ho trovato pochi posti in cui si poteva pagare con la carta, quindi meglio avere dei contanti a disposizione) e me ne vado in camera, con la certezza che l'avrei avuta tutta a mia disposizione, così come mi era stato assicurato. Entro in camera ed è minuscola, mi chiedo come ci sarebbero potute stare quattro persone. Per fortuna sarei dovuto essere da solo. Giro, mangio, sto un po' in giro, torno in ostello e sorpresa....c'era gente in camera. Per fortuna avevo chiuso tutto negli armadietti e se io ero rimasto sorpreso, le due persone con cui avrei condiviso la stanza erano ancora più scioccate. Erano due ragazze giovanissime, più giovani di me, saranno state sui 22/23 anni, canadesi che tutto si sarebbero tranne che condividere quella stanza minuscola con un ragazzo. Passato il momento shock, cerco di fare due parole, perché sono veramente belle: una bionda più alta di me, magra e spigliata e una ragazza di origine asiatiche, che non mi ha rivolto la parola, anzi sembrava abbastanza infastidita.

LA BIONDA - Il mio pensiero, una volta passata la sorpresa, è stato: "Ok, qui devo approfittarne". Faccio due parole con la ragazza bionda, molto alla buona, simpatica, anche se da un mio punto di vista era troppo per me. Troppo bella, non sono abituato a quel livello, se non per le pay. La sua amica va a fare la doccia e rimaniamo solo io e lei ed è allora che lei, senza il minimo problema inizia a svestirsi, come se fosse da sola in stanza e l'inquilino al piano di sotto iniziava a dare dei segnali, ovviamente. Se ne accorge, viene da me tutta sorridente e capisco che stiamo pensando la stessa cosa. Mi dice che stanno facendo il giro del Portogallo e a Lisbona non aveva combinato nulla, quindi era pronta per rifarsi. Mi spoglio, lei va verso lo zaino e tira fuori un preservativo, era proprio pronta, mi ha stupito. Iniziamo a darci da fare ma....esce dal bagno la sua amica, sclerando perché non andava il phon, ci vede e sclera ulteriormente, in una lingua che non comprendo, per fortuna. La bionda non si lascia condizionare e va avanti, poi ci spostiamo in bagno, una volta uscita la sua amica per concludere. Attitudine diciamo migliorabile, però lei molto ma molto bella. Quella notte a un certo punto me la vedo davanti e mi chiede se posso farle spazio nel letto, così ci diamo da fare per un secondo round. Prima di addormentarmi, penso che con lei potrebbero essere dei giorni di sesso sfrenato, ma così non sarà. Il mattino seguente, mentre faccio colazione, le vedo andare via con gli zaini. Mi spiega che hanno cambiato posto per dormire e io rimango amareggiato. CIAO AMICA BIONDA CANADESE!

LA MULATTA - Deluso da questo addio, contatto la mulatta del giorno prima, che mi dà appuntamento in centro, per andare a prendere qualcosa da bere. Ci vediamo e beviamo qualcosa, poi lei mi chiede se andiamo a casa di un'amica. Accetto e andiamo dall'amica, una ragazza originaria del Mozambico, bella, più bella della mia mulatta. Sogno una cosa a tre, non lo nego. Loro iniziano a parlare fitto, capisco poco di quello che stanno dicendo, poi mi dicono che stanno uscendo e quindi devo uscire anche io. Escono, mi salutano e se ne vanno, io rimango impalato, ero pronto a darci dentro e invece nulla. Dopo qualche ora mi scrive e mi chiede se la vado a trovare a casa sua la sera. Lì per lì per me è un no, poi ovviamente prende il sopravvento l'inquilino al piano di sotto e decido di andare da lei. La zona non è bellissima e mi chiedo chi me l'ha fatto fare, però non avendo grandi programmi, mi era sembrata una buona opzione. E così sarà: lei è una pantera, ha ritmi elevati e si vede che lei piace farlo. Esco spompato, ma felice, non mi aspettavo una prestazione del genere. Il problema è il tornare in ostello, dato che in centro a tarda ora mi capita di avere a che fare con dei clochard che si avvicinano in modo aggressivo. Per fortuna arrivo sano e salvo, non c'è più la canadese ma sono felice per l'incontro con la mulatta.

IL RESTO - Per non dilungarmi troppo, nei giorni successivi (ci sono stato una settimana, per visitare anche i dintorni) ci sono stati altri incontri, con ragazze conosciute su Tinder o dal vivo, tutte di origine africana, tutte propense al buon sesso e con un'attitudine molto ma molto buona. Ho frequentato ancora una volta la mulatta, che ha confermato la sua qualità, poi ha iniziato a prendere tempo per degli impegni e non l'ho più rivista. Il resoconto è di cinque ragazze con cui si è andati oltre, la canadese, la mulatta e altre tre ragazze di origine africana, un rapporto in base ai giorni parecchio elevato, che sinceramente non mi aspettavo. Ad eccezione della ragazza canadese, una turista come me, le altre sono state delle sorprese, anche per come si è arrivati al dunque, senza troppi giri di parole e senza delle perdite di tempo. Abituato a certi ritmi in Italia e al dilungarsi delle tempistiche, non mi aspettavo un tale risultato. Le quattro ragazze del posto erano sicuramente meno belle della canadese, ma molto alla buona e brave a letto, oltre che rumorose, particolare che ignoravo.

VALE LA PENA TORNARCI? - Ed ecco che torna la domanda iniziale. Ero partito senza particolari pretese per le ragazze e mi aspettavo una bella città, come mi era stata descritta. Torno a casa con l'opposto: una città che non mi ha colpito, ma con una facilità da parte della ragazze di approccio che raramente ho visto altrove. Quindi è stato meglio così, mi chiedo? Certo, la città mi ha deluso, ma cinque timbri in sette giorni senza versare un soldo, per me è quasi record. Quindi per le ragazze vale la pena tornarci, senza dubbio. Quelle ragazze di colore mi hanno estasiato.....

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
Escort Advisor_mobile

Aspiranti romanzieri stile Harmony in cerca d'autore

TROVA HOSTESS PER CENE
Skokka_mobile
bakekaincontri_mobile
  • 1 di 1
  • 1
Escortadvisor bakekaincontri_right Skokka_right Wostess Faketour Alfamedi_right Herbadeltio Blumedico bakeca_massaggi_desktop Arcaton Sugar_right_home Andiamo_right Escort Direcotory Escort forum figgmi.ch wellcum_right Divina:home Oxyzen-right Haima_right Top_damas Lavieenrose_right Maisonclose_right Calipso_right Sakura_right Escort Advisor Vieni nel Posto Giusto
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI