Nobiliseduzioni_mobile

Recensione di un viaggio della gnocca nelle Filippine: agosto 2015 e 2016

Recensione di un viaggio della gnocca nelle Filippine: agosto 2015 e 2016

Ok, lo so, l'ho fatta grossa. Non si viaggia in gnocca tour senza recensire. I traveller meritano tutti gli aggiornamenti possibili. Però posso rimediare, perché ricordo ancora abbastanza bene anche il 2015. Perciò questa non è UNA recensione, è una BI-recensione: agosto 2015 e agosto 2016 a Manila. Mettetevi comodi, perché temo che NON sarò breve (sperando di non annoiare nessuno).

Dopo il tutto sommato soddisfacente soggiorno a Jakarta dell'agosto 2014, mi ero tenuto in contatto con il mitico Erry74, che per altro avevo scoperto vivere a pochi chilometri da me. Durante l'inverno discutemmo di nuove destinazioni e alla fine optammo per le Filippine. A partire da marzo 2015 iniziai a usare Badoo (a 8 euro al mese si ottengono alcuni servizi extra) e Tagged per conoscere ragazze filippine. La conoscenza risultò piuttosto facile: le ragazze erano molto interessate a conoscere uomini occidentali e in particolare italiani. Preciso che impostai i due siti con residenza in Manila, la qual cosa ha un aspetto positivo, nel senso che le risposte sono molto più numerose, e uno negativo, che sta nella piccola delusione delle ragazze quando scoprono che state ancora in Italia, e che sarete nelle Filippine solo dopo alcuni mesi. Problema superabile comunque: dopo le spiegazioni di rito quasi tutte vogliono proseguire nel contatto. È chiaro anche che non sia semplice mantenere per mesi relazioni puramente virtuali, tuttavia ce la si può fare con buoni risultati. A giugno acquisto i biglietti per il volo con Air China. Le date sarebbero state sfasate di qualche giorno rispetto a Erry per problemi lavorativi. Dietro suggerimento della ragazza con cui avevo contatti più assidui, e usando le miglia accumulate volando per lavoro con una nota compagnia del sud est asiatico, prenoto le prime 3 notti gratuitamente (il corrispettivo sarebbe stato circa 60€ a notte) al Best Western Antel, in una parallela di Makati Avenue. Makati è la zona finanziaria di Manila, e quella con la più alta concentrazione di attrattive per la vita notturna. Alla fine, prima di partire, la situazione che mi ero costruito era: una “fidanzata” trentenne, che si era offerta di venire a prendermi in aeroporto, all'una di notte; una seconda “fidanzata” diciannovenne che viveva a un'ora circa di bus da Makati; una trentacinquenne scatenata che mi aveva promesso ogni sorta di variante erotica; una bellissima giovane MILF di colore (figlia di un militare USA di stanza nelle Filippine); una incredibile fotomodella diciannovenne che però mi aveva preavvisato di essere interessata solo ad una amicizia, almeno all'inizio; un numero imprecisato di altri contatti più o meno interessanti. Lo so, dopo mesi di chat ci si aspetta anche di più, ma vi assicuro che per uno che lavora normalmente non è così facile usare in modo massiccio e costante i vari siti di dating, considerate anche le 6 o 7 ore di differenza di fuso orario. Il programma era di passare una settimana con la prima fidanzata, liberarsene in qualche modo, testare la seconda fidanzata, e riempire i vuoti con il resto; il “pay” restava residuale sullo sfondo. Ai primi di agosto, con Erry già a Manila, mi imbarco. Volo durissimo: scalo a Pechino dopo 11 ore, 6 ore e mezza di stop, solo parzialmente attenuate dall'accesso a una lounge (non quella di lusso della business ovviamente) che Air China mette a disposizione previa prenotazione quando la sosta supera le 4 ore), con rischioso litigio con una tenente della polizia aeroportuale cinese che mi sequestra la power bank che avevo nel trolley perché non aveva la capacità serigrafata; poi due ore per Singapore, scalo tecnico di un'ora e infine un'altra ora per Manila. Stremato, arrivo, svolgo molto rapidamente le formalità di ingresso, recupero i bagagli e già sogno una sana trombata con la prima “fidanzatina”. Che mi dà buca. Iniziamo bene. Cambio qualche soldo, ed esco a cercare un taxi, furibondo. Mi faccio convincere a prendere un van per l'albergo, a 1200 PHP, circa 24€. Abituato alle tariffe di Malpensa mi sembra una sciocchezza. In realtà è una sonora fregatura, ma i dettagli li scoprirò solo nel 2016. Dopo aver affrontato per la prima volta il terrificante traffico di Manila, arrivo in albergo, vado in camera (niente di che, molto monacale), doccia e a letto, distrutto. Al mattino mi sveglio per qualche minuto in tempo per leggere un messaggio della fidanzata che si profonde in scuse, dicendo di essersi addormentata la notte precedente e che mi raggiungerà in tarda mattinata. Ok, tento di recuperare ancora un paio di ore di sonno. Alle 11 bussa alla porta, ed è molto carina, persino più di come sembrava a distanza. Si scusa ancora, chiacchieriamo un po'. Inevitabilmente finiamo a letto e ci smanettiamo un po', ma niente di più. Comunque non male come inizio, a parte l'incazzatura per la notte precedente. La camera include colazione per due, perciò ne approfittiamo, poi vado con lei che deve accompagnare un'amica in aeroporto. Pranziamo molto tardi, verso le 16. Poi lei mi dice di avere da fare, e che mi raggiunge per cena. Dopo un paio d'ore mi scrive di essere molto stanca e se possibile di rimandare al mattino dopo. Nessun problema, francamente sono ancora molto stanco anch'io. Il mattino dopo mi porta fuori città, a Tagaytay, un posto effettivamente molto carino. Stiamo insieme quasi tutto il giorno, torniamo in albergo, sono convinto che stia con me a dormire stavolta, e invece mi dice di dover lavorare. Al sabato sera! Passo una pessima serata, pensando a un qualche piano B, che infatti al mattino dopo diventa necessario, perché lei mi dice di dover andare a Hong Kong. Perfetto: Sono in un paese che non conosco e i miei piani iniziano a sfaldarsi completamente, visto che contavo su di lei per ambientarmi un po'. Le palle stanno girando a 1000, e la situazione diventa ancora peggiore perché la seconda fidanzatina non risponde ai miei messaggi. Fantastico. Nel frattempo ho incontrato Erry, che mi mostra il suo albergo: il Durban Hotel, a 3 minuti a piedi dall'Antel. Mi mostrano una camera splendida, con tanto di salottino e divano, per 2600PHP a notte. Prenoto per il giorno dopo, e intanto faccio qualche disperato tentativo per risolvermi la serata in emergenza. Alla fine mi metto d'accordo con una ragazza di 24 anni conosciuta su Tagged. Il dialogo virtuale è un po' surreale, perché lei mi dice: vengo in albergo da te. E io: scusa, ma non preferisci uscire a bere qualcosa? No, io non bevo. Che c'entra? Nemmeno io bevo, è un modo di dire. No, non mi va di farmi vedere in giro con un occidentale. Inizio ad essere un po' confuso e preferisco mettere in chiaro: tesoro, scusami, ma non sto cercando una escort. Io non sono una escort, solo che preferisco che ci vediamo in albergo direttamente. E va bene. Unica condizione che le paghi il taxi. Quanto? Potrebbero essere 300PHP andata e ritorno. Nessun problema. Le do appuntamento a un mercatino all'aperto proprio fuori dall'Antel (nel 2016 è stato ingrandito; vendono abbigliamento a prezzi ridicoli, e c'è un bar all'aperto con musica dal vivo. Non ho avuto tempo di andarci, ma forse è un buon posto per l'aggancio). Arriva puntuale, è piccolina ma fatta molto bene, molto magra, belle tette sotto la canottiera azzurra. Il volto era francamente meglio in foto, ma ormai sono in ballo …. Non vuole soldi per il taxi, mi indica direttamente l'autista, che mi chiede 140PHP. Compriamo qualcosa da bere al 7eleven sotto l'albergo e poi in camera. Siamo al tavolino della camera e mi lamento del fatto (vero) che l'aria condizionata faccia un po' di fatica ad arrivare fino a lì, visto che è sopra il letto. Lei pronta mi dice: se vuoi ci possiamo sdraiare. Mi chiedo se sta succedendo davvero e ci sdraiamo. Dopo meno di dieci minuti mi sta facendo un pompino meraviglioso; una volta soddisfatta della consistenza del mio attrezzo, ci si siede letteralmente sopra e inizia a scoparmi con decisione. Dopo un po' prendo io l'iniziativa e me la rigiro un paio di volte prima di venire. Ci addormentiamo soddisfatti. Il mattino dopo si replica. La sera prima mi aveva detto di non aver mai ingoiato sperma, e io ovviamente non resisto alla tentazione, perciò termino con un Cum in Mouth clamoroso. Lei mi guarda ancora con la bocca piena, con un'espressione un po' sorpresa, ma anche come se dicesse: pensavo peggio. Dopo una doccia a due, le dico (ed è vero) che devo cambiare albergo, e le do i soldi per il taxi. Mi saluta, sembra contenta dell'avventura, bacio di rito e se ne va. In seguito mi scriverà solo una volta chiedendomi “how are you my Italian playboy?”. Inizio a vedere le Filippine sotto una luce diversa … Il tempo di cambiare albergo e arriva ora di cena. Il Durban, che sta nella via omonima, ha un discreto ristorante italiano al suo interno, il “Farfalla”, dove si può mangiare con meno di 500PHP. Ceniamo e mi lascio convincere da Erry a cercare l'L.A. Cafè, che ci dicono essere l'ideale per andare a caccia di indi-pay a prezzi ragionevoli. Contrattiamo 250PHP con il tassista e ci arriviamo dopo 20 minuti e qualche difficoltà, che quasi tutti i tassisti in seguito avranno nel trovarlo. Riusciamo a trovarci un tavolo, paghiamo la tassa di un cocktail a testa, e ci guardiamo intorno. Sono stato in posti con un livello di ragazze ben diverso, me qualche bella ragazza c'è. In particolare mi attira una brunetta con i capelli lunghi (bravo furbacchione: il 90% delle filippine sono brunette con i capelli lunghi …). Ma sta giocando a biliardo con un gruppo di orientali e non c'è nulla da fare. Notiamo capannelli di orientali (giapponesi? Coreani? Cinesi non credo, ormai li riconosco) che spendono cifre allucinanti in abbondanti libagioni con 4 o 5 ragazze (che sicuramente prendono la percentuale sui drink) alla volta. So per certo che spesso e volentieri nemmeno se le scopano: mi sembrano matti ... Verso l'una torniamo in albergo. La sera dopo esco con la fotomodella diciannovenne. Una meraviglia. Non potrebbe fare la modella in Europa per l'altezza, ma la bellezza è fuori discussione. Purtroppo ribadisce di non volere relazioni

e perciò resta solo una serata in piacevole compagnia. Il pomeriggio dopo, io e Erry stiamo tornando dalla passeggiata quotidiana in Burgos (la via a luci rosse della città; molti bar e night club con lo schema classico: paghi drink scegli ragazza paghi drink per due paghi barfine te la porti via paghi la mancia alla ragazza. Alcune ragazze sono oggettivamente molto belle, ma il barfine arriva a 5000PHP, 100€, più i drink: un po' troppo) quando vedo due paia di gambe molto lunghe passare davanti al Durban. Le mie esitazioni davanti a pay svaniscono; mi accordo per 2000PHP e me la scopo nella mia camera, anche se lei mi aveva invitato in un albergo vicino ma io avevo rifiutato. Considerate che quando le portate in albergo devono lasciare un documento in reception, e questo aumenta di molto la nostra sicurezza. Quando se ne vanno, se escono da sole e recuperano il documento, il front desk vi chiama per avere conferma che sia tutto in ordine: molto bene per noi. Comunque, bella ragazza, bella scopata, incluso Rai2. Ma voglio essere sincero: ho la netta sensazione di essermi trombato un LadyBoy operato. Perché? Ci sono diversi elementi: troppo alta per una filippina (circa 1.70); tette rifatte da pochissimo, ancora durissime (ok, anche una donna può rifarsi le tette, però …); troppo facile metterglielo nel culo, e senza alcuna richiesta di mancia o sovrapprezzo; infine, una delle sole due che ho conosciuto in due anni che non avesse la brasilian wax alla patata: tra il pelo e la penombra, potrei non avere visto le cicatrici. Hhhmm forse sono solo paranoico, ma poi succederanno altre cose che raccomanderanno prudenza. La sera torniamo all'L,A. Cafe. Stavolta me ne prendo una, sorprendendo Erry, ma è un'idea tragica: la peggiore esperienza in due anni nella Filippine. A parte che senza vestiti il fisico è molto meno interessante di come sembrava, è fredda, meccanica. Francamente nemmeno mi si rizza, ed è costretta a finirmi con una sega davvero indegna. 3000PHP buttati nel cesso, così imparo a fare le cose per forza, mi dico. Il mattino dopo Erry parte per Subic perché vuole andare al mare. Io sono molto più pigro di lui e resto a Manila. Inizio a smanettare sui siti per risolvermi la serata. Purtroppo la trentacinquenne non mi risponde più, la seconda fidanzatina nemmeno, e preferisco non contattare la MILF di colore perché parla troppo spesso di “love” e “relationship”. In realtà non sarebbe un problema e il mio scrupolo mi fa perdere qualche bella scopata probabilmente. Alla fine mi accordo per incontrare una trentenne che mi dice di poter arrivare addirittura a piedi al Durban perchè abita vicinissimo. Arriva puntuale, dopo cena, e il microabito mostra due splendide gambe e un corpo molto sottile. Di faccia è appena sufficiente. Andiamo in un bar in Burgos, beviamo un paio di cocktail e poi si sale in camera. Do la cosa troppo per scontata e infatti mi sbaglio: dopo qualche slinguata e qualche leggero smanettamento se ne va. E va beh, non può sempre andare bene e in ogni caso ci vediamo la sera dopo. Erry nel frattempo mi dice che tornerà il giorno dopo da Subic che non gli piace per nulla. La rivedo la sera dopo, lei insiste molto sul fatto che vorrebbe andare al mare con me (la sera prima le avevo detto che avevo una mezza idea di andare a Boracay, la Rimini delle Filippine); questa cosa mi dà un po' fastidio, però alla fine si torna in camera. E stavolta si scopa; fisico davvero perfetto, magrissimo, gambe lunghe, bel culo, anche se tette molto piccole. Peccato per l'atteggiamento: molto fredda, addirittura non mi bacia perché dice di avere un'afta in bocca. E non si ferma a dormire. Non sono per niente convinto, ma ci mettiamo d'accordo per la sera dopo. Nel frattempo Erry è tornato, così le chiedo se ha un'amica. Mi dice di sì ma che dobbiamo aspettarle fino a tardi perché l'altra lavora in un centro massaggi e non finisce prima delle 23.00. In realtà arrivano a mezzanotte passata. Andiamo in un pub in una parallela di Burgos, e poi ciascuno in camera sua. Lei mi dice di non potersi fermare a dormire perché deve andare a casa con l'amica. Mi chiede ancora di Boracay, le dico che non ho ancora deciso, lei tenta una sorta di ricatto dicendomi che allora il giorno dopo andrà in provincia dalla famiglia. Ok dico io, molto indifferente. Alle 2 se ne vanno. Ho già deciso che la storia è chiusa. Il giorno dopo incredibilmente si fa risentire la prima fidanzatina. Mi dice che tornerò da Hong Kong il giorno dopo e che potremmo vederci. Sono un po' stranito, ma accetto. Resta comunque da risolvere la serata. Erry ha sentito parlare dell'Havana Cafe. È nella piazzetta principale del Greenbelt, il più elegante mall di Makati, enorme, con tutti i principali marchi europei (che nessuno nelle Filippine si può permettere ovviamente), bar e ristoranti, e un multisala, oltre a una palestra. Mentre arriviamo all'Havana Cafe noto seduta aun tavolino dello Starbuck giusto di fianco una splendida biondina seduta con alcune amiche. Gambe lunghissime, tacchi altissimi. Iniziano subito a prudermi le mani. Beviamo qualcosa all'Havana; alcune milf un po' troppo in là con l'età ci guardano insistentemente. All'interno del bar ci sono un po' di freelancer, anche carine. Dopo un po' comunque decidiamo di andarcene. Ripassiamo davanti a Starbuck, e lei è ancora lì, anche se si è messa un paio di ballerine. Ci guardiamo diverse volte. Io mi fermo con Erry a poca distanza, ma lei non si muove. Dopo un po' mollo e ce ne andiamo, ma ce la ritroviamo proprio davanti a noi andando vero il parcheggio per i taxi. Stavolta passo all'azione. Lei risponde senza alcun problema, chiede apertamente se vogliamo andare con lei. Sono già ingrifato quando Erry, non so perché, le chiede: are you a girl? Lo guardo storto, ma lei risponde serafica: no, I'm not. Occazzo. Erry mi ha decisamente salvato. E se me la portavo in camera? Occhio, perchè in generale i LadyBoy sono riconoscibili, ma alcuni sono proprio carini, e anche se il 90% è onesto e dice immediatamente di esserlo, alcuni evidentemente non lo fanno. Ci torneremo sopra nel 2016. il giorno dopo mi vedo con la prima fidanzata. Andiamo al Greenhill, un mega centro commerciale economico, ideale anche per i souvenir da portare a casa: potete trovare quasi qualunque cosa. Ci diamo appuntamento per la la cena. Il giorno prima, mi arriva un messaggio dalla madre della seconda fidanzata. Mi manda una foto con una flebo nel braccio, mi dice che è stata in ospedale ma uscirà il giorno dopo e mi spiegherà tutto. Boh …. ovviamente adesso è tutto da gestire, e non sarà facile. Mi scrive che può essere da me l'indomani, che staremo insieme da soli, me che non può fermarsi la notte per problemi familiari. Un po' troppi problemi per i miei gusti, ma va beh, accetto. La sera cena al Greenbelt con la prima fidanzata. Mi chiede cosa ho fatto nei giorni scorsi, decido che le voglio dire che non sono stato con le mani in mano, visto che mi ha mollato lì come un cretino, e le racconto delle mie avventure. Quando le parlo della ragazza che voleva andare a Boracay impallidisce. Ve la faccio breve: è sua cugina. Cioè, in una città di 16 milioni di abitanti, sono andato a incasinarmi senza volerlo con due cugine?!?!? incredibile. Ma adesso si prospetta un altro problema: mi dice di andare fuori città il giorno dopo. Ma io ho appuntamento con la seconda fidanzatina. Che però verso le 6 se ne deve andare. Tento disperatamente di rimediare dicendole che ho mal di gola (era anche vero: l'ari condizionata nel sud est asiatico può essere micidiale, come vedrò in seguito), e che voglio riposarmi ma che ci possiamo vedere la sera. Non sembra convintissima, ma apparentemente accetta. Il mattino dopo, verso ora di pranzo, la seconda fidanzatina arriva ….. con la madre. Non stupitevi. Alcune ragazze hanno regole familiari abbastanza rigide, ma ciò non impedisce loro di essere piuttosto libertine. La società filippina è un po' bigotta e può apparirci un po' ipocrita, dominata com'è dall'onnipresente e potentissima chiesa cattolica (tutti i centri commerciali hanno una chiesa all'interno, e se vedete un edificio in giro bene in arnese, 9 volte su 10 è una chiesa. Tutti fanno sesso a 15 anni, però non usano il preservativo perché è peccato. Così a 18 anni hanno il primo figlio (o il secondo …) e si condannano a una vita di povertà insieme al figlio, perché ovviamente devono smettere di studiare e hanno difficoltà a lavorare. La società filippina è molto diseguale, ci sono i ricchissimi, pochissimi, circa 170 famiglie in tutto il paese, e tutti gli altri. La middle class sta nascendo solo adesso. Ed è una società estremamente classista. Con il nostro potere d'acquisto possiamo permetterci locali che per i filippini sono di fascia alta; ebbene, noterete subito le smorfie di disgusto delle signore “bene” per le ragazze con voi, perché le riconosceranno come non facenti parte della High Society filippina (che comunque non avrete occasione di frequentare). I filippini sono anche razzisti: una cosa che le ragazze dalla pelle più scura rimarcheranno spesso sarà il desiderio di avere una pelle chiara, perché i ragazzi di là non le vogliono. Meglio per noi, perché così sono libere, e poi noi con la nostra pelle piacciamo, e molto. Perciò Donna arriva con la mamma. Che però, dopo aver pasteggiato a tagliatelle e aver fatto notare che NON le sono piaciute, si dilegua, lasciando campo libero. Si sale in camera, e lei punta diritta al letto. È bellissima: il volto sarebbe di alto livello anche qui; due belle tette e un bel sederino. Il difetto: è davvero in formato mignon, forse 1.50, e pensa bene di presentarsi con le ballerine. Un bel paio di tacchi no? Mi spiega che ha avuto la dengue, endemica nelle Filippine, e che è stata una settimana in ospedale, e che si è fatta 2 ore di pullman solo per me. Ci baciamo a lungo, lei è dolcissima ma anche timidissima, oserei dire spaventata dall'uomo maturo occidentale. Mi dice di aver fatto sesso una sola volta in vita sua. Così la smanetto per bene, viene un paio di volte, ma non c'è modo di fare altro. Alle 6 la carico su un taxi; mi chiede se può tornare il giorno dopo, ma le dico di no: avevo altri piani per lei, ma la dengue ha bloccato tutto. Intanto, indovinate, la prima fidanzatina è sparita un'altra volta: o mi ha sgamato in qualche modo o è matta. Va beh, non ho voglia di pensarci sinceramente. Cerco disperatamente di arrangiarmi la serata, e strappo un appuntamento a una diciottenne molto carina per le 21 a Bonifacio. Non mi va molto di andare là, perché ho dato buca ad alcune ragazze che abitano in zona e non vorrei essere sfigato, anche perché quel giorno ne è successa un'altra: sono stato ricoperto di contumelie da una ragazza cui avevo dato buca con una scusa e che …. MI HA VISTO AL GREENBELT CON LA FIDANZATINA. Incredibile: ripeto, 16 milioni di abitanti, sono in un mall enorme, e succede come quando incontri la ex in centro a Pizzighettone durante lo struscio del sabato pomeriggio. Porca troia. Comunque alle 9 sono in Bonifacio, una delle green zone di Manila, che il governo tenta dispera mente (e inutilmente …) di tenere un po' meglio del resto della città, ad esempio proibendo l'accesso ai pittoreschi ma micidiali Jeepneys, bus da 18 passeggeri senz aria condizionata super economici, ricavati da mezzi di scarto dell'esercito USA, che inquinano ciascuno come 20 diesel Euro 0 (se vi capita, almeno una volta prendetene uno, è divertente). Entro al Seattle best cafe, catena simile a Starbucks, il luogo dell'appuntamento, e attendo. E attendo. E attendo. Poi telefono. Ops scusa, mi sono addormentata. Arrivo subito. Cioè? Tra mezz'ora. Minchia, subito? E va beh, aspetto. Arriva alle 22.00. si tracanna un terrificante pastone che per loro sarebbe un frappè, e poi mi dice: camminiamo un po'. È davvero carinissima, anche se ho qualche dubbio sull'età, ma mi dice di compiere 20 anni il giorno dopo. A un tratto mi dice: senti, mi ha chiamato il mio capo, dovrei andare a lavorare. Quando? Subito. Alle 10 di sera? Sì, io lavoro in un call center. E vai a lavorare, che ti devo dire io? Mi carica su un taxi. Guardo l'orologio: 22.19; il più corto appuntamento della mia vita. Porca troia. Il mattino dopo tengo in sospeso una diciannovenne che mi scrive insistentemente da un po' di giorni. Incredibilmente la ragazzina della sera prima mi richiama: vuole incontrarmi. Le dico: non mi sembrava di avere fatto colpo. Ma, ti ho detto che dovevo lavorare. E va beh, vediamoci. Alle 12.00 al Glorietta, un mall molto più economico connesso al Greenbelt. Mentre sono in taxi, l'istinto mi dice di chiederle conferma: sono un po' impegnata perché devo fare la spesa per il mio compleanno (un giorno sacro per i filippini). Ok, senti, io torno in albergo, se ti liberi, vieni tu eh. Così fisso per quella sera con la ragazza che mi scriveva da qualche giorno e fisso per le 9 di sera. Lei arriva da lontano, da Laguna, e arriverà dopo cena. Mi chiede di aiutarla con i trasporti, ovviamente dico di sì. Siamo ormai alla mia ultima notte piena a Manila. Ci incontriamo davanti a uno dei tanti Mac Donald's. Lei è piccolina, carina, un bel corpicino, bel sedere. Ci accomodiamo in un bar di Burgos, lei si scola 3 birre, poi andiamo da 7eleven a prendere rifornimenti per la notte, e da lì in camera. Siamo sul divano, iniziamo a baciarci, ci strusciamo, poi lei me lo tira fuori e inizia un clamoroso pomino. Me la scopo in 3 posizioni diverse. Poi doccia, e poi ci coccoliamo. Penso di dormire, ma comincio a smanettarla ancora, lei viene e decide di ricompensarmi con il secondo pompino. Me la scopo ancora, ma stavolta ci vado giù pesante, alla fine passo davanti, gli lo metto in bocce e le sborro in gola. Lei non fa una piega, ingoia e me lo succhia ancora a lungo: i cancelli del cielo …. Al mattino si replica. Poi pomeriggio tra Greenbelt e Glorietta, poi in albergo presto perché devo preparare i bagagli. Mi interrompo solo per una sega da sogno che lei chiama “front massage”. Dopo cena, finisco i bagagli, un altro bel pompino con ingoio,

e cerco di dormire quel paio d'ore prima di partire. Mi accompagna in aeropoto nel cuore della notte, le do i soldi per tornare a casa, ed è finita. Inizia l'attesa per le vacanze successive ….. (segue). scusatemi ma sono le 4 di notte, proseguo domani, promesso.

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
bakekaincontri_mobile

@johnritter complimenti per la recensione e per la pazienza! Un appuntamento durato 19 minuti!! Ah ah i vantaggi del free

:-D

È questione di gusti, ma queste bastarde non sono affidabili!! Come fai a pianificare una vacanza quando queste fanno saltare tutti i piani??

Ma una curiosità: due anni di fila sono Manila??

Comunque l'importante è che ti sia divertito

;-)

"Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere"

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
Mille_erotici_mobile

@Brahman

Ti preoccupi se qualcuna non va all'appuntamento? Ma sei mai andato nei siti dating delle Filippine? Io in qualche giorno ho collezionato una 40ina di numeri di telefono di belle ragazze che vogliono incontrarmi. Questo siglifica che sono state da me selezionate su 100 ragazze che volevano incontrarmi. Forse percè ho il naso lungo??? Boh!!! Se la metà mi daranno forfè, ne rimangono solo 20. Che peccato!!! ahahaha

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
wellcum_mobile

@johnritter sei bravissimo a elencare le età delle figliole ma mi serve pure la tua nella mia equazione per la passera. Comunque complimenti.

- Che cazzo è quello?
- Ti sei risposto da sola.

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
Escortime

Cari amici, purtroppo lì bisogna andare all'ingrosso. Chatti con 100, ne rimangono 50, ti metti d'accordo con 20, ne arrivano 10, ne scopi 5. In ogni caso ne vale la pena, anche se ogni tanto pare un lavoro. Altri dettagli nella seconda parte dedicata al 2016, che sto scrivendo proprio adesso. E sì, il giudizio complessivo è decisamente positivo.

DONNA CERCA UOMO
wellcum_discussioni
escorta_mobile

hahaha Flauto, hai ragione. Ho 50 anni, anche se generalmente, nonostante la pancia me ne danno 45, e nelle filippine anche meno, visto come sono messi i loro uomini ....

escort_forumit

Ottimo se vado nelle phils mi scuoiano vivo allora! :-)

Ancora complimenti e mi raccomando l'oculista per quel problemino con i ladyboys…

- Che cazzo è quello?
- Ti sei risposto da sola.

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
Escort_directory

@johnritter

Più che come sono messi gli uomini, il problema più importante per le donne è che di uomini ce ne sono pochini. Tra gay e ladyboy ... le ragazze si devono accontentare anche di uomini bruttini e con la pancia. ahahaha

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
escort_advisor_mobile
Oceano_mobile

@EvvivaLaPassera

L'analisi del collega è perfetta: su 100 con cui chatti inizialmente arrivi ad un risultato finale di 5 e non è detto che siano di tuo gradimento! Nel bar o go go che sia la vedi ci parli e gestisci al meglio il tuo tempo libero. Buche ne ho già prese troppe nella nostra Italia del cazzo quando ancora mi davo da fare...ora basta: massimo risultato con il minore sforzo!

Fammi vedere là tue conquiste free così mi rendo conto

:)

"Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere"

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
Escortime
link massaggi mobile

ovviamente è questione di gusti, io continuo a preferire fare un po' di fatica con il free, mi dà molta più soddisfazione, ma è del tutto personale.

DONNA CERCA UOMO
maxim_mobile
bakekaincontri_mobile

pubblicata la seconda parte sul 2016

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
Mille_erotici_mobile

Fu il nostro primo viaggio insieme carissimo @johnritter. E ci siamo ripetuti anche quest'anno. Forse il primo anno ci ha riservato emozioni migliori

ma anche il secondo alla fine è

stato più che positivo. :)

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
wellcum_mobile
Bookingsescort
Escortime
  • 1 di 1
  • 1
Escortadvisor bakekaincontri_right escorta Bookingsescort_right Nobiliseduzioni_right Escortime moscarossa_right escortinn Mille_erotici_desktop Oceano_home Escort Direcotory Escort forum wellcum_right bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI