Bum bum a Rimini: La perla russa di Samara.

PREMESSA

Esperienza trascorsa a luglio 2013

Ho trascorso vacanze estive a Rimini gia’ tre volte prima di questa volta. Sono sempre andato con l’amico Zac Efron e ne abbiamo sempre combinate di tutti i colori: tedesche, olandesi, polacche, italiane, slovene. Il Carnaby era il nostro regno ed era cosi’ facile quando si era giovani che solo Revala mi porta nel cuore momenti imbattibili. Raccontero’ in questa recensione di come ho conosciuto la ragazza russa di Samara che poi mi ha mollato a Marmaris quest’anno dopo il mio rifiuto di sposarla. Scusatemi in anticipo per la storia lunga ma vale la pena leggerla tutta.

FULCRO DELLA STORIA

Programmiamo una reunion a Rimini dopo 7 anni per sfidare noi stessi e capire se possiamo ancora essere giovani ma non nell’aspetto bensi’ con l’ energia, voglia di vivere e divertirsi. Il viaggio inizia male perche’ Zac Efron mi da buca all’ultimo. Negli anni si e’ un po’ calmato, si e’ fidanzato con una russa conosciuta a Revala che vive in Scandinavia la quale lo ha intortato e convinto a seguirla. Questa pero’ e’ un’altra storia e meriterebbe un post a parte. A Rimini vado in un albergo di mercoledi con pensione completa. Senza il mio braccio destro, devo cambiare piano, decido quindi di cazzeggiare e vedere come va. Passo il tempo in spiaggia a scrivere testi di canzoni. Di sera faccio un giro al Carnaby per vedere come si mettono le cose. Ormai troppo vecchio per il Carnaby, posso solo ammirare un ragazzo nero e bello che ricorda me anni prima e faccio il tifo per lui per rimorchiare le tipe come fosse un fratello minore o un figlio, una sensazione stranissima. Il giovedi, vicino al mio ombrellone il caso vuole che arrivi la perla di Samara, capelli lunghi oltre al culo, occhi verdissimi. Ci fissiamo per tutto il tempo e faccio il primo passo. Le faccio gli stessi discorsi che farei con una russa di buona educazione, quindi San Pietroburgo che ho visitato ai tempi di Revala, cultura e arte italiana, cultura russa, poca arte russa e non manca Londra. Mi lascia il numero per vederci il venerdi sera, non la stessa sera perche’ gia’ impegnata. Di sera vado nelle disco all’aperto, ci sono tanti italiani come giusto che sia e russi (mi viene il dubbio fossero ucraini) che prendono i tavoli per ostentare finta ricchezza, se sei ricco magari non vai a Rimini? Una ragazza gallese si struscia su di me, un pirla non so di quale citta’ del nord, invidioso delle strusciate, mi dice ”non te la farai mai” dopo che lui e i suoi soci falliscono ripetutamente. Ultime parole famose…anche se la tipa e’ di basso livello, me la limono solo per umiliare i pistelli di turno e farli sparire dalla mia vista. Nel tornare in albergo vedo una scena tristissima: almeno una ventina di ragazzi italiani frustrati in viso che tornano in albergo senza una ragazza mentre i loro coetani olandesi e tedeschi si divertivo con le loro connazionali. Purtroppo questa e’ la conseguenza nel pompare le melanzane miei cari. Il venerdi’ e’ il grande giorno, mi preparo psicologicamente perche’ le russe di Russia come si sa sono toste da gestire. Fatto sta che prima di cena, mi manda un messaggio dicendo che dobbiamo rimandare alla sera successiva: buca colossale. Per la prima volta, sento che Rimini non e’ piu’ mia, che forse dovrei concentrarmi sull’ottimo pesce e le mie canzoni e quel venerdi’, un po’ abbacchiato, non esco neanche, per evitare altri pistelli italioti e potenziali litigi e vado a letto.

Di sabato, non mi aspetto neanche che si presenti in spiaggia ma la perla di Samara, viene dritto da me, si scusa e mi racconta del perche’ mi ha dato buca, io non mi fido, mai fidarsi delle russe, ma mi accordo comunque per incontrarci di sera: ovviamente un’altra buca non la prenderei bene, come nessuno. Dopo l’ultima cena in albergo mi sento stanco, mi faccio un pisolino, mi sveglio ed e’ gia’ quasi mezzanotte. L’appuntamento era alle 23.30, mi manda tre messaggi sul telefonino chiedendomi dove sono e mi vesto velocemente. Arrivo all’incontro, lei ha la classica faccia da russa incazzata del ritardo dell’uomo ma io ricambio ricordandole della grandissima buca della sera precendente e siamo pari. Lei non ha ancora cenato, cosi’ dice, andiamo in una pizzeria, ordiniamo una bella pizza e del vino, adora il vino rosso, e iniziamo a parlare. Sono teso come lo sono sempre con le russe e inizio a studiarmi il territorio. Lei sembra apprezzare la mia storia e i miei interessi. Usciamo e camminiamo sul lungo mare. Dopo circa 3 km, ci fermiamo a osservare il mare e il cielo, ritorniamo indietro, e vedendola rilassata, allungo il braccio sul suo fianco, lei mi guarda con quello sguardo che ti fa capire che e’ tua. Ci fermiamo in un bar per un paio di cocktail. Ragazzi, e’ un momento magico, ci troviamo benissimo, e non me ne voglio andare. Ci diamo la mano e ci accarezziamo. Finiti i drink ci dirigiamo verso il punto d’inizio. Ci fermiamo, le chiedo come baciano le donne russe fingendo di non averne mai baciata una, e risponde non so, prova…e la bacio appassionatamente. Appena le nostre labbra si staccano mi dice “niente sesso pero’ ci siamo appena conosciuti”, ultime parole famose…Incomincio a farle discorsi assurdi, del tipo “eh magari non ci vediamo piu’” “Sicura che non rimpiangerai?” e lei inizia a barcollare. I nostri due alberghi sono sulla stessa via, torniamo verso di li. Chiedo a una puttana rumena, se mi vende dei preservativi senza ricordarmi che ci sono i distributori automatici!!! Corro dal distributore, mentre lei si diverte delle mie performance comiche, accetta solo monete, non ne ho e lei mi da un paio di euro. Beh, se la ragazza stessa te li da…Finiamo nella mia stanza, ci facciamo una doccia, prima io, poi lei. Quando lei esce dal bagno, non fa neanche in tempo a togliersi l’asciugamano e mi fa un fellatio mondiale mai ricevuto prima, e’ calda, sensuale, arrapata e arrapante, finita la sessione orale facciamo la trombata del secolo. Mi sogno tuttora la stessa scena con lei in posizione laterale e i suoi capelli lunghi oltre al culo. Scendo in reception per prendere una boccata d’aria mentre lei riposa, faccio fatica a respirare, un’esperienza sessuale veramente di alto livello. Il ragazzo alla reception, mi fa il segno del pollice avendo capito cosa ho appena passato e avendo visto la perla di Samara un’ora prima. Prendo dell’acqua, torno su, e seconda sessione d’amore. Verso l’ora di colazione torna nel suo albergo dicendomi “grazie della serata, mi ricordero’ di te ma son sicura non ci incontremo piu’. Ultime parole famose (per la terza volta)… io mi preparo per il check-out e rimango tutto il giorno frastornato dalla esperienza con questa ragazza. Torno me stesso una volta atterrato a Londra.

CONCLUSIONE

Il destino ha voluto che conoscessi questa perla, ragazza che probabilmente non avrei mai conosciuto con Zac Efron di mezzo visto che se siamo in due puntiamo solo a coppie di ragazze. Come accennato nella premessa, a Rimini gia’ avevo avuto abbastanza successo ma mentre prima ne combinavo di tutti i colori, stavolta ho visto tutti i colori immaginabili stando a letto con questa forza della natura. Ci siamo poi sentiti, incontrati da altre parti per due anni e lasciati ufficialmente due settimane fa in Turchia dopo una serie di scenate e insulti legati al fatto che lei voleva metter su famiglia e io no. Sarei curioso di sapere se altri hanno avuto storie a distanza simili con russe e come e’ finita. Allego un paio di foto di lei senza viso…

Se trombi free in Italia, trombi free dovunque. Dovunque non si paghi in CUC!

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
bakekaincontri_mobile
  • 1 di 1
  • 1
Escortadvisor bakekaincontri_right itaincontri_desktop Escort Direcotory Escort forum escorta Escortime moscarossa_right Andiamo_desktop_right La_suite_home Felina_Barcellona_home Felina_Valencia_home Lounge_destra Oceano_home wellcum_right bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI