Escortime

Giovedì 23 settembre al Wellcum

Arrivo intorno a mezzogiorno, ricevo le chiavi della camera, accappatoio&ciabatte e dopo la vestizione mi dirigo nella magica arena. L’estate era agli sgoccioli ma il giardino è stato parecchio frequentato dagli orsi. Dico questo perché non hai mai avuto un’idea precisa di quanti ve ne fossero, però intorno alle 22 mi sembrava decisamente pieno il locale, ma essendo la mia prima volta e non avendo parametri di riferimento… Entro in arena e vengo accolto da Lia: bella di viso, gran fisico ma la rimbalzo. Mi fermerà altre volte durante la giornata e io rifiuterò sempre perché puntavo altre tipe e poi ero alla mia prima esperienza e volevo conoscere più ragazze possibili prima di decidere. Comunque alla fine l’ha presa con ironia, tanto che l’ultima volta in cui mi ha fermato sorridendo mi ha ripetuto la frase con cui la rimbalzavo sempre: “Non adesso, magari più tardi”. Simpatica, questo suo atteggiamento me l’ha fatta mettere nella wishlist. Prendo uno spritz e faccio conoscenza col locale vagando qua e là, mi ferma Lorena con un’altra tipa di cui non ricordo nulla, mi propongo un trio ma declino, chiedo a Lorena di andare solo noi due ma vengo rimbalzato. Faccio la conoscenza di Bruna e Sandi. Si parla un po’ ma ancora non mi convinco, mi colpisce più Sandi di Bruna. Giro per un po’ per il giardino, conosco Talia (l’avevo già incrociata al bancone dell’hotel dove mi si era messa a farmi le fusa con pose sinuose) ma ancora rifiuto.
Poi entro e mi accomodo e la vedo. Piccolina, burrosa, indossa un reggiseno rosso che le strizza il seno da cui fa uscire capezzoli color caffé ed è senza mutande: gran bel culo. La vado a conoscere, si è seduta al bancone del bar zona spogliatoio. Si chiama MIA, parla italiano, ma mi dice che sta andando a pranzo, quindici minuti e sarebbe tornata. La aspetto nei divanetti vicini alla porta che dà verso la piscina esattamente davanti all’entrata degli spogliatoi maschili. Mentre aspetto vengo avvicinato da una bionda che trovo subito molto interessante. Capelli lunghi, skinny, viso molto bello, bel modo di proporsi e di muoversi (la ragazza ha classe), parla inglese (ma mi dirà che i termini basici per farsi capire da chi parla solo la lingua italiana li conosce). È bulgara, mi dice di chiamarsi LEA e a mia domanda risponde che concede il FK. Sono chiaro: le dico che sto aspettando Mia e mi lascia stare. Mi piace e la metto in lista. Mia torna e non mi dà una buona notizia: lei non fa FK. Sicché la camera salta e mi dirigo sicuro da LEA. Le spiego cosa è accaduto e che sono un novizio non solo del Wellcum ma del mondo delle sex workers in generale. Si rivelerà dolcissima. Mi porta in camera mano nella mano, mentre prepara il letto mi doccio, poi si lava lei, quindi andiamo sul letto. Via di FK, poi mi dedico al suo corpo, ci diamo al petting, infine sesso in due posizioni. Ottimo battesimo per 70 e ottima esperienza GFE, si è davvero presa cura di me. In arena lei torna in sua posizione (dalle parti della porta esterna più a sinistra) e io rivedo MIA che mi ingrifa ancora, mi faccio un secondo spritz e poi torno da lei dicendole letteralmente: “Mi piaci moltissimo, non me ne frega se non mi baci”. La camera con lei sarà nemmeno lontana parente di quella con Lea: poca passionalità e poco savoir-faire. Strappa comunque una risicatissima sufficienza per il fisico che nei miei personalissimi gusti è fantastico, insomma una mezz’ora estetica più che altro.
Dopodiché torno in arena, pranzo, cazzeggio in giro e mi siedo fuori a fumare. Ad un certo punto mi giro e la vedo: una venere d’ebano che mi fa subito fiondare verso di lei: è NOEMI. Presentazioni il tempo di finire la sigaretta per entrambi e si va in camera per mezz’ora. Lei ci mette zero a fare il letto e mi raggiunge in doccia dove mi lava e via di FK e palpeggiamenti a vicenda. Ci fiondiamo sul letto, lei mi copre e si parte. Ne esce una camera molto appagante, abbiamo cambiato tre posizioni, nel mentre lei mi parlava e mi incitava: tutto molto molto bello.
Torno in arena e inizio a guardarmi intorno, cercando di memorizzare nomi e volti per quando avrei recuperato linfa vitale. Conosco Morgana (tanta roba), Yustin (tantissima roba: meglio di Morgana perché naturale), Anna (rumena tettona naturale con un viso molto carino che staziona in bancone zona ristorante) che mi prende ma purtroppo ancora non ho ricaricato, e Melody (tutt’altro che socievole); riconosco Kelly da cui non verrò mai fermato, Gloria (in arena sempre impegnata), Sheila e Otilia. Ceno, salgo in camera una mezzoretta scarsa e scendo di nuovo. Mi rendo conto che ormai sono le 21 passate e tante tipe che mi avevano colpito non le vedo più.
Ma ho ancora voglia di salire e concordo una mezzora con ADELA che di viso con quegli occhiali mi attrae molto. Camera più che sufficiente, non allo stesso livello di quelle con Lea e Noemi ma, mi ripeto, camera più che sufficiente. Non fa FK ma nell’amplesso mentre mi cavalca si china e incrociamo le lingue.
In arena mi appropinquo ad una serata fatta di un paio di amari e qualche chiacchera (fra cui con Kristina con la K).
Ma dopo mezzanotte rivedo LEA, mi rendo conto di avere ancora qualche sfizio e di potercela fare. Concordiamo un’ora e poi via in camera mia. Ne esce un’intensa scopata (tre posizioni) preceduta da fk e petting – forse non ero così pronto come pensavo ma ha rimediato alla grandissima la biondissima bulgara – tutto come nella mezz’ora precedente ma dilatato e con più affinità visto che già ci conoscevamo. Stupendi i baci d’addio (o erano d’arrivederci?) che ci diamo nel finale sulla porta della stanza. La ragazza mi ha colpito molto soprattutto per come mi ha fatto sentire mentre stavamo assieme.
Dopodiché mi doccio e vado a letto, la mattina dopo me ne vado.
E questo è quanto.

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
andiamo_austria_mobile
  • 1 di 1
  • 1
wellcum_right_austria
wellcum_bottom_austria
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI