La_suite_top_spagna
Rosellon_mobile_spagna

Recensione Lloret de Mar!

Salve a tutti, sono un vostro affezionato lettore e ci tenevo a condividere con voi navigati e consumati GT la mia esperienza nella perla della Costa Brava, Lloret de Mar.

Da premettere che eravamo 4 ragazzi . Tutti e 4 sui 24-25 anni e discretamente carini (chi più chi meno)ma tutti con tanta voglia di “follar”. Personalmente venivo da una frequentazione di pochi mesi finita poche settimane prima di partire, quindi avevo una gran voglia di distrarmi e buttarmi a capofitto in una settimana di vacanza con la voglia di fare conoscenze e qualche sana scopata, se ci scappava.

1º giorno: arriviamo a Barcellona e all’esterno dell’aeroporto prendiamo il pullman che ci conduce alla stazione dei bus di Lloret de Mar. Il viaggetto dura qualche oretta e prevede tante fermate. Ad una di queste sale un olandese, bionda, statura media di nome Anneke che prende posto proprio accanto a me (la fortuna dei posti numerati 😜), dopo un po’ di reciproca indifferenza parliamo e mi dice che è diretta anche lei a Lloret perché lavora in un bar sulla spiaggia, di cui ho scordato il nome. Alla fine del viaggio ci scambiamo i contatti, anche se non ero sicuro di cavarne granché, vista la sua iniziale diffidenza e visto che la vedevo molto più interessata a spippolare sul suo cellulare che conversare con me.
Vabbè, direi di passare direttamente alla serata. Prima serata al Tropics: locale al chiuso ma con aria condizionata a palla, serata italiana (memori del triste episodio di quel ragazzo fiorentino morto in una rissa, decisi di evitare come la peste locali con inglese e russi ubriachi). A un certo punto della serata mi limono una romana, dopodiché usciamo a fumare una sigaretta e mi
fa chiaramente capire di volere un seguito, ma nel mentre mi racconta di essere partita con un gruppetto di amici, di cui uno è in fissa totale e geloso marcio di lei . Non convincendomi della situazione e non trattandosi di una ragazza particolarmente carina, decido di dileguarmi una volta che lei mi abbandona per andare alla toilette . Scelta giusta, dato che come è uscita si trova davanti l’amico che con aria adirata le chiese dove fosse stata.
Sollevato dall’essermi scansato la buzzicona melanzana, esco con l’intenzione di ritirarmi in albergo a letto - lasciando così i miei amici alla ricerca di passera da soli - ma come entro in ascensore, d’un tratto, mi trovo un messaggio dell’olandese che mi chiedeva dove fossi. Subito le risposi di trovarmi da solo sul lungomare di Lloret (bullshit) , al che lei mi invita a prendere un cocktail nel suo bar già che ero lì . La raggiungo, ordino un mojito e mi metto a parlare al bancone con lei. Tuttavia le conversazioni sono disturbate ogni tanto dagli avventori che ordinano, ed essendo anche discretamente stanco, faccio per andare via, ma lei mi chiede di pazientare mezz’oretta così che lei avrebbe atteso il cambio e l’avrei fatta compagnia in un locale dove l’attendevano amici. Un po’ riluttante, accettai, la mezz’ora passò e lei mi chiese prima di accompagnarla a casa a cambiarsi prima di raggiungere i suoi amici. Vedendo la situazione particolarmente invitante per un approccio più deciso e aggressivo, capì che era il momento di giocarsi il tutto per tutto; quindi, una volta offertomi un bicchiere di sangria fatta da lei, in cucina, approfittando del momento giusto la bacio senza esitazione e da lì parte tutto. Nel dettaglio: BJ coperto e Rai1 ! Poi, sopraffatto dal lungo periodo di astinenza e da un pochino di stanchezza, il mio amico decide di eruttare già dopo 8 minuti. Lei dice qualcosa del tipo “breve ma intenso”. Lei si doccia e io, ormai allo stremo, decido di non seguirla al locale, ripromettendola di ricontattarla il giorno seguente. Hasta luego bimba, mai più sentita! 1 centrata e un’altra quasi...non male come partenza!

4 giorno: la sera non avevamo nulla in programma, quindi proposi una passeggiata a zonzo tra i baretti del lungomare, vincendo anche l’iniziativa di alcuni che proponevano di andare a ballare nuovamente. Idea geniale (la
mia,ovviamente!), perché ci fermiamo in un bar a poca distanza dal Municipio e lì ci imbattiamo in gruppetto di socievoli bielorusse. In particolare una: Nastya, 18 anni, bionda, 1,76, labbra carnose e fisico che le melanzane possono solo sognare. Parliamo molto, entro parecchio in sintonia con lei, tanto che ci appartiamo dal resto delle amiche che venivano prese d’assalto da mandrie di buzzurri e molesti italici, tanto che lei ,di tanto in tanto, mi chiedeva gentilmente di allontanarli, data la comune provenienza che mi legava a sti tizi (maledetti, ci credo sì che ste fighe partono prevenute se ci sono sti elementi in giro 😅). Vedendole proprio insofferenti a questi atteggiamenti invadenti e fin troppo espansivi dei soliti animali italici, mi convinco anche dell’opportunità di adottare un approccio lassista e semi-indifferente, cercando di farla sentire a suo agio e di farmi percepire come diverso dalla marmaglia di zoticoni . La cosa sembrava anche funzionare, visto che lei parlava solo con me e non era minimamente interessata agli altri. A fine serata ci scambiamo i contatti, promettendoci di vederci il prima possibile.

5º giorno: decidiamo di passare una serata a Barcellona nella zona del Porto Olimpico organizzata da una certa agenzia di pr (trasporto e consumazione nei baretti della zona inclusi). Avevamo a nostra scelta: Catwalk, Opium, Pacha. Optiamo per il primo su consiglio dei promoter, vista la calca eccessiva presente negli altri. Durante il viaggio conosciamo con due milanesi, immaginate un pullman di 50 maschi e 4 ragazze (altro che 60-40 come certi or furbetti dichiarano per invogliarvi a partecipare) a parlare con ste due. La piccoletta ci ballo in pista e me la limono per un po’, ma dopo un po’ decido di mollarla e andare alla ricerca di altro vista la quantità di ben di dio presente in quelle sale.
A fine serata, dopo essermene quasi scordato, mi trovo i messaggi della bielorussa incacchiata per il fatto che non l’avessi contattata per tutta la giornata, nonostante le avessi bello e detto che sarei andato a Barcellona e che avrei avuto difficoltà a connettermi . In ogni caso conveniamo di vederci la sera successiva, prima della partenza.

6º giorno: gasatissimo per l’appuntamento che avevo con Nastya, inizio la giornata con grandissimo entusiasmo, nonostante il caldo africano e la mia non ottimale condizione fisica (temperature tropicali che provocavano sudate pazzesche unite alle temperature glaciali che trovavo nei locali climatizzati mi provocarono una bella bronchite al rientro e l’alimentazione non adeguata che avevo
e il sonno pressoché irregolare, hanno fatto il resto. Mi sentivo davvero male!) . Andiamo a un boat party organizzato su catamarano dove si balla, mangia e beve a volontà!. Esperienza simpatica e divertente (romani che si gettavano in acqua con il catamarano in movimento e la festa che si interrompeva ogni tanto con gli skipper catalani su tutte le furie!) , nonostante non sia riuscito a quagliare con nessuna.
Arrivo alla sera carico a pallettoni, con i miei amici che avevano preso appuntamento con le milanesi di ieri e altre ragazze conosciute sul catamarano.
Bon, mi sgancio senza problemi e raggiungo la bielorussa al bar dove avevamo appuntamento. La trovo con le amiche e la cosa mi inizia già a puzzare (a dire la verità anche già da prima storcevo il naso per l’enorme insistenza che mi aveva fatto nel vederci in questo locale con le altre senza fare il minimo accenno a nient’altro...però decisi di desistere e di accettare senza obiezioni, visto che mi sarei inutilmente complicato la vita a raggiungere un locale diverso e più lontano), parliamo come al solito, anche se frequenti erano le interruzioni delle amiche con le quali ero anche tagliato fuori in maniera abbastanza maleducata dalla conversazioni. Sorrisetto finto e continuavo a bermi il mio cocktail, senonché proprio mentre ero in procinto di portarmela fuori da quel posto, vengono due energumeni connazionali di questa, fatti come le pigne che la trattennero e
si misero a conversare con me, chiedendomi di tanto in tanto su cosa ci fosse da vedere a Napoli e su quanto bello sia il loro regime anticapitalista e antiglobalista made by Lukashenko. Spazientito un po’ dalla serata per la piega che aveva preso a dispetto delle aspettative riposte, decido di avvicinarmi alla bielorussa, mostrandole esplicitamente anche la mia insofferenza nel sacrificare una serata con gli amici per lei e trovarmela 3/4 del tempo a parlottare con i suoi connazionali nel loro strambo idioma. Lei mi risponde, nemmeno tanto rammaricata della situazione di disagio e imbarazzo arrecatami, di aver casualmente incrociato questi due tizi con i quali ha poche occasioni di contatto, per cui si sarebbe sentita in colpa nell’appenderli di punto in bianco, chiedendomi quindi di pazientare ancora un po’. Passa un’oretta, erano le 3 di notte e i tizi continuavano ad essere tra i piedi!. Al che visibilmente seccato dal portare avanti una conversazione a 4 con dei trogloditi, xenofobi e alcolizzati, guardo parecchio adirato la bielorussa con lei che, nonostante le scuse e i “You’re right, apologize!”, non smetteva di dare corda a sti individui. Totalmente spazientito, dopo un po’ le faccio un preciso out-out: “o fra 5 minuti ce ne andiamo o ti pianto qui con loro e me ne vado io!”. Non ricordo cosa mi rispose, sta di fatto che i minuti passarono, la salutai e me ne andai scocciato nel sostanziale menefreghismo suo. Che inculata!

Conclusioni: posto carino (mare e spiagge spettacolari) e ricco di divertimenti e di attività. Le occasioni fioccano anche tra le melanzane a quanto ho potuto constatare, quindi se le vostre ricerche dovessero essere vane con le straniere, le melanzane in vacanza so e più t.... come diceva un grande saggio😂.
Nazionalità prevalenti: francesi (soprattutto maghrebini), inglesi, russi, tedeschi e olandesi.
Età media bassina, soprattutto tra le straniere 19-20 anni, ma le ragazze ci vanno molto sciolte quindi tranquilli. L’importanza di adottare un approccio diverso e insolito dai soliti animali nei quali sono solite ad imbattersi ste tizie è il fattore che in generale vi degnerà di considerazione, poi sta alla vostra determinazione e bravura portare a casa il risultato.
Locali in cui sono stato sono: il Tropics, Colossus (la più grande di Lloret che quest’anno ho saltato con grande rammarico), St.Trop (che ho deciso di evitare), Revolution e qualche altra ancora.
Le vie abbondano di pr che vi proporranno pacchetti per ingressi nel discoteche e altri eventi. In questo sono andato a fiducia e ho pagato 70 euro un pacchetto comprendente Tropics-Barcellona- festa in catamarano e sconti in vari esercizi e ristoranti, convincendomi del risparmio che avrei ottenuto sui singoli ingressi.

Ultimo avvertimento: nonostante la capillare presenza dei Mossos de Esquadra, attenti al portafoglio, telefono e oggetti preziosi! Lloret abbonda di scippatori, vi capiterà di essere avvicinati da gente poco raccomandabile che cercherà di vendervi droga ecc. Gli scippatori sono attivi sulla via principale, ma
soprattutto sui bagnanti distratti che lasciano tutto sotto l’ombrellone, per cui occhio eh! Ho perso il conto di ingenui sprovveduti a cui è stato fregato di tutto. Non fate i mona!

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
Apricot_mobile_spagna

Con le russe in vacanza o concludi subito il giorno stesso in cui le incontri oppure ciao; hanno una facilità ad essere abbordate ma un'altrettanta velocità a dimenticarsi di te (almeno quando stanno in vacanza).
"immaginate un pullman di 50 maschi e 4 ragazze " ottima media italica... In disco invece come erano i rapporti?

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
La vie en rose_mobile_spagna

Era una bielorussa, non mi sembrava volesse concludere quando l’ho conosciuta, men che meno quando poi ci siamo rivisti, se hai letto la recensione. C’è da dire che quando l’ho conosciuta ero in una situazione un po’ imbarazzante, perché avevo i miei amici appresso che non venivano proprio filati dalle amiche di lei. Quindi eravamo io e lei e i miei amici a parlottare tra di loro e con quei molesti che avevano tentato l’abbordaggio poco prima (uno saltò fuori che era un militare e prestava servizio poco distante dalle nostre zone). Poi ad un certo punto mi aveva invitato pure a venire con lei e le amiche verso la spiaggia e una volta arrivate la, vedendole spogliarsi nude, mi stoppa e anche vedendo che c’erano pure i miei amici. Però non credo volesse fare proprio lì e in quel momento, ne ha avuta occasione i giorni successivi e non l’ha colta. Cacchi suoi.

Per quanto riguarda le serate a cui sono andato erano tutte tra italiani ed i sessi erano equamente ripartiti. Funzionava così: al Tropics facevamo serata tra noi italiani (accesso separato, saletta appartata) dopo una certa aprivano le porte, così che ci saremmo potuti congiungere con il resto del mondo. Nella serata a Barcellona, invece, ci gettarono direttamente nella mischia dove chiaramente c’erano già gnocche.

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI e le MASSAGGIATRICI SEXY in Italia
Felina_Barcellona_mobile_spagna
  • 1 di 1
  • 1
Sugar_Spagna Oxyzen_right_spagna Haima_spagna Urgell_240x300_spagna
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI