Andiamo
charmescort_mobile

DUE PUGLIESI E UN CALABRESE A RIO...

L’ho desiderata per una vita e dopo decine di viaggi, finalmente a fine Febbraio 2020 si partiva per Rio de Janeiro, perché cosi tanta attesa? forse semplicemente non volevo partire senza il giusto compagno di viaggio, o forse perché dopo tanti viaggi volevo lasciare il meglio per la fine, per non cercare piu’ altro.

E cosa arriva per scombinare i piani? Una pandemia mondiale come non se ne vedevano da 100 anni…

Siamo in 3, un compagno di viaggio tentenna, alla fine preso dall’angoscia cede e si ritira. Bene ma non benissimo, a pochi giorni dalla partenza la situazione peggiora in tutto il mondo, alcuni voli cancellati e la paura di venire rispediti indietro, perche’ noi Italiani eravamo considerati gli untori. Il mio amico superstite (d’ora in poi… Minotauro ) mi dice anche lui che forse è il caso di desistere, si va’ in agenzia per cancellare, ma una volta li’ dentro non resisto, lo guardo e dico… “Basta noi domani partiamo”… abbiamo aspettato troppo e Rio ci aspetta per festeggiare il Carnevale . Sbigottimento generale, ma anche lui si fida delle mie sensazioni, male che vada ci diciamo che faremo un viaggio Alitalia andata e ritorno per Rio de Janeiro.

Siamo pieni di adrenalina, il viaggio fila liscio, e anche lo sbarco, zero controlli, gia’ prima di scendere dall’aereo abbordiamo 2 hostess, due bellissime milf ma noi abbiamo gia’ la mente ai sederi brasiliani, siamo in territorio carioca…

1 Giorno -Arrivo

Ci accolgono 2 amici Brasiliani, direzione Hotel Astoria, proprio a Copacabana, la citta’ si presenta umida e piovosa e sara’ cosi per tutti gli 8 giorni.

La citta’ scoppia di turisti per il Carnevale, l’albergo ci fa penare e non ci danno la camera prima del pomeriggio, una volta entrati crolliamo sul letto. Scendiamo dalla stanza e li facciamo un incontro che cambiera’ la vacanza, conosciamo un grande Calabrese, un gt della prima ora (d’ora in poi il buon Sergione), ci delucida sui locali top,” ci vediamoci dopo cena al Mabs, dopo vi porto al Dolce Vita”. Scatta subito la sintonia tra Gt… Cena tranquilla e via, andiamo a questo Mabs, capiamo subito che aria tira, un misto locale cubano e bar di Caracas, ed eccolo lui gia’ li ( Sergione) a spadroneggiare con il piglio di chi il Brasile l’ha vissuto dagli anni 90.

Le signorine tutte di ottimo livello, ( certo c’è qualche sballata ) sorridenti e dalla chiacchiera facile, non ci vuole molto a capire che dopo una bevuta e 150/200 real sei a divertirti in hotel, qualcuna ti propone anche di seguirla gentilmente nella sua residenza. Beviamo e alziamo i tacchi, la prima sera siamo solo di pattuglia, vogliamo capire com’è la notta carioca. Piccolo tour dell’isolato, i locali per gli amici gt sono tutti in quella zona, Barbarella e simili, mi sono sembrati un po’ squalliducci e con un livello basso, non vedendoci convinti il nostro Sergione ci porta in quello che per me è stato l’Eden, il Dolce Vita, gia’ l’ingresso è promettente, con fighe di ottimo livello che entrano ed escono, giusto il tempo di fare il giro del locale e mi trovo la lingua in bocca di una carioca, che magnifica accoglienza ! La tipa balla e si dimena, stessa cosa per il mio amico Minotauro e amica, siamo travolti da fighe che spuntano ovunque, il locale anche se non molto grande offre tutto quello che ci si aspetta da un viaggio a Rio. Decliniamo un po’ di inviti, la perlustrazione della prima sera puo’ bastare cosi. All’uscita Sergione ci racconta con un po’ di malinconia quello che era il Dolce Vita per 10 volte, il famoso Help, aime’ chiuso per una campagna moralizzatrice pre Mondiale/Olimpiade.

2 Giorno – 28 febbraio

Pomeriggio del giorno dopo siamo freschi e pronti, il nostro mitico amico calabrese ci prende in consegna dai nostri amici brasiliani ( un padre e un figlio stupendi che ci faranno da Cicerone per 8 giorni ). Ci promette di portarci nel miglior locale di Rio per chi cerca un sano relax, direzione? Termas Centaurus! Prezzo di entrata un po’ altino, 100 Real se non ricordo male, del resto siamo al top e va bene cosi’. Pronti partenza via, ci aspettano gia’ tre fighe da paura, in stile fidanzata ci accompagnano al cambio abito e poi a bere, 2 minuti e siamo gia’ con la lingua in bocca, mai visto nulla di simile negli fkk europei. Si continua cosi a bere e slinguazzare come tra innamorati ( si fa’ per dire ), ormai siamo full quindi doveroso il timbro in territorio verde- oro. La tipa si mette a fumare, giusto il tempo del relax e via di boccuccia e primo canale, doverosa la segnalazione che se avessi voluto il cappuccio poteva rimanere nel pantalone e ho avuto l’impressione che potesse essere cosi per la gran parte delle nostre amiche. Che dire questo timbro da 400 Real lo sognavo da tempo.
Tornato nell’arena raccolgo le ottime impressioni di Minotauro e Sergione anche loro a segno… e che segno. La serata prosegue tra piacevoli chiacchierate, sederi che ti danzano in faccia, numeri di telefono per qualsiasi incontro. Sergione continua a mettere timbri, la classe del veterano da’ il suo meglio, io e Minotauro ci scialiamo tra sauna e un po’ sederi in movenze Samba, il locale è ormai pieno e noi abbiamo gia’ dato, va bene cosi’, si torna a riposare le membra, il giorno dopo ci aspetta il Sambodromo. In attesa del taxi si discorre dell’ottima serata, questo Centaurus ti rimane nel cuore e se non stai attento anche nel portafoglio.

3 Giorno - SAMBODROMO

Riunione a colazione dove si rimembra dell’ottima serata e si pianifica la nuova, la piovosa giornata scorre lenta tra una passeggiata su Avenida Atlantica e qualche caffè brasiliano. Arriviamo, sua maesta’ il Sambodromo è li, l’atmosfera è pazzesca, c’è aria di festa ovunque, la pioggia non accenna a smettere e coperti da un velo di plastica raggiungiamo il nostro posto, i carri sfilano e la gente balla, fighe pazzesche delle varie scuole di samba si alternano… la pioggia aumenta , sembra un guanto di sfida al popolo festante, nessuno arretra, piu’ piove e piu’ si festeggia. Pare sia stato 70 anni prima l’ultimo carnevale sotto l’acqua. E sotto l’acqua cosa ti succede, sguardi e ammiccamenti… in particolare con 2 pauliste, la guardo…le dico…”se hai freddo ti riscaldo io”, l’italiano con classe le si avvicina e dopo 2 minuti lingua in bocca, per amicizia mi segue Minotauro, quanta solidarieta’ questi amici. Cosa potevamo volere di piu’, festeggiare e limonare duro, con l’amica nerchia che chiede vendetta. Sergione cede e saluta l’allegra compagnia, troppa pioggia e vento, la gente comincia ad andare via, noi resistiamo , quando ci ricapita? Ma saremo costretti a demordere pure noi, abbiamo gia’ fatto il massimo e abbiamo gia’ i loro numeri per il giorno dopo.

4 giorno

Mattinata ancora uggiosa, dopo colazione avremmo voluto fare un salto nella splendida spiaggia di Copacabana ma nulla…cerchiamo di stare tranquilli e smaltiamo la lunga nottata di acqua e limonate, Sergione parte per la sua solita corsetta sull’Avenida Atlantica, seguire 2 culi brasiliani è sempre Top , noi flertiamo con le ragazze pauliste e dopo qualche esitazione decidiamo di andare a salutarle, loro sono in partenza nel tardo pomeriggio, un ripassatina non guasta, Uber ci porta alla scalinata Selaron, loro alloggiano nei pressi. Subito ottima accoglienza, il mio amico viene invitato ad accomodarsi nella stanza d’amore, la cosa piu’ assurda è leggere sul traduttore “ sbrighiamoci abbiamo poco tempo” , il Minotauro non se lo fa’ chiedere 2 volte, io sbigottito non capisco cosa accade e mentre cerco di farmi capire in uno schifoso inglese misto ad un portoghese/spagnolo, odo urla di gioia. Finita la partita è il mio turno la dolce paulista mi invita sul letto nuziale, la meccanicita’ del momento toglie un po’ spontaneita’ ma mi tocca, cavalcatina senza infamia e senza lode, ci salutiamo malinconici, breve ma bellissimo, queste cose nemmeno ai tempi dell’universita’. Io e Minotauro si chiacchiera’ sull’accaduto, un’incursione cosi’ era inaspettata.

Al ritorno in albergo incontriamo il nostro amico Sergione, lui in cerca di relax di livello aveva deciso di salutare qualche amica deliziosa alla Termas Montecarlo, ottima qualita’ e ottimo divertimento ci dice. Ovviamente dopo cena ci dedichiamo al solito tour, ormai la sintonia calabro/pugliese è perfetta. Prima Mab’s per una bevuta tra amici e amiche, qui la solita’ vasta scelta, Mino abborda una splendida carioca, io rimando un’altra Miss ( Bianca 25 anni, quella che piu’ di tutte mi è rimasta nel cuore ) dandole appuntamento alla nostra Dolce Vita, la giornata è stata lunga ma Rio ti regala un’energia infinita. Siamo al mini-Help, solita atmosfera, si beve , si balla, si osserva il defilè tutto di alto livello fatto di pro’ e semi-pro, tante belle universitarie che decidono di arrotondare e divertirsi. Le nostre amiche del Mab’s le rivediamo li’ dentro, la migrazione è abituale per molte. Ci aspetta qualche ora di festa, la cosa piu’ eccitante era Bianca che mi ballava con il sedere quasi nudo sulla patta mentre l’amica mi limonava e poi si alternavano… un paradiso… Minotauro idem con la sua carioca. Ci vorrebbero seguire in albergo ma sono quasi le cinque del mattino, le rimandiamo al giorno dopo.

5 Giorno

Solita riunione mattutina, io e Minotauro parliamo con Sergione che una Rio cosi ti seduce e ti conquista, certo avere una conoscenza diretta con una famiglia locale ci ha aiutati tantissimo per entrare subito in sintonia con il luogo. E in effetti gia’ nel primo pomeriggio abbiamo una visita guidata a Pan di zucchero (ragazzi andateci perché è altamente suggestivo), giro del centro di Rio, visita al famoso caffè Colombo (dove conoscere due ragazze), e per finire cena in una churrascaria tipica. Che dire ci siamo calati in un tipico Tour. Ovviamente Sergione sempre a timbrare cartellini in qualche termas, che poi ci dira’ di ottimo livello.
Arriviamo tardissimo in hotel e crolliamo sul letto, ci svegliamo che sono quasi le 3, basta un messaggio whatsapp e l’allegra triade decide per una puntata al Dolce Vita, l’accoglienza è subito premurosa, le nostre amiche della sera prima sono di nuovo li e non ci risparmiano il loro affetto. Questa volta non ci tiriamo indietro e optiamo per la compagnia in hotel, usciamo dal locale e troviamo un ‘ Avenida Atlantica ormai sotto le luci dell’alba, il contesto è mozzafiato. In albergo solita controllatina ai passaporti, e questo ci fa’ stare tranquilli, io in stanza parto subito per una cavalcata, tanto feeling e passione, 250 Real. Appena finito chiamo uber, i veri puttanieri dormono da soli. Minotauro invece punta per una cavalcata notturna che si protrae fino al pomeriggio, l’amico maiale dopo un preservativo rotto opta per altre scopate a pelle, chissa’ che non sia diventato papa’… lo rivedro’ al pomeriggo completamente esausto.

6 giorno – Sergione lascia la compagnia

Mi sveglio tarda mattinata , come gia’ detto sopra Minotauro è ancora a cavalcare, e dedico la giornata al relax, una spremuta di arancia su Avenida , una passeggiata e una cena al nostro ristorante preferito, dove si pagava a peso, ovvero ti pesano quello mangi e paghi alla fine. In serata capatina al Mabs, il mio amico salta l’appuntamento, la lunga nottata chiede riposo, Sergione invece mi fa’ da fedele accompagnatore, per lui è l’ultima sera e la malinconia va’ scacciata. Solito social con le ragazze Mabsiane, qualcuna ti cerca con lo sguardo e molte altre ti si avvicinano, la paga notturna è la solita 200/300 real , contratte sempre io sono arrivato a 150. Opto per un’amica di Manaus….piena Amazzonia e chissa’ che non abbia limonato il covid brasiliano in anteprima mondiale, la cavalcata è il solito calore sud-americano, e anche il mio copione sempre recitato alla perfezione, dopo il sollazzamento saluto gentilmente e le dico che Uber è gia sotto per lei…

7 giorno
A colazione mi confronto con il mio amico Mino, il Brasile ha fatto centro, cominciamo a pensare come sara’ il ritorno nello stivalo Italico, tra pandemie e donne-soprammobili di paese, per di piu’ Sergione ci ha lasciati orfani della sua compagnia, la Calabria ci manca gia’ da morire. Insomma c’è clima da penultimo giorno… Si’ va’ al Maracana’, i nostri amici “cariochi” non ci hanno risparmiato nessun classico imperdibile di Rio e devo dire che ne vale la pena almeno una volta fare questa esperienza. Visita alla loro casa e poi cena in un locale con tutta la famiglia, siamo immersi completamente nella loro cultura, credo che per molto tempo in Italia mi rimbombera’ nella testa la loro chimata “ehi, Marcellu…“ . Torniamo in hotel, crolliamo per una mezz’ora, quando ci risvegliamo ovviamente solito tour, ormai cosa te lo dico a fare? Data l’ora (circa le tre) il Mabs è vuoto si va’ al Dolce Vita… solito sollazzo tra drink e ragazze, cazzeggiare anche solo un paio d’ore è sempre un piacere….

8 giorno - Saudade

Ebbene si, ecco lui l’ultimo giorno, quello che ti regala piu’ malinconia per la partenza ormai prossima, ma anche gioia per tutte le emozioni ricevute, la Saudade mi sa’ che ci ha preso un po’ in anticipo… ma ancora ne vedro’ delle belle.
Scendo dalla camera e nell’ascensore incontro una ragazza che avevo notato gia’ nei giorni precedenti, lei ha le valigie, meglio non perdere tempo e attacco, finish travel (viaggio finito )? Dopo un po’ di inglese e spagnolo ad minchiam, scatta la simpatia, con il buono Mino sempre a spalleggiarmi. Per farla breve dopo 2 minuti scambiamo i numeri di telefono, ma vedo andare via Emiliana dall’hotel, che amaro in bocca, ah se l’avessi abbordata prima a colazione!!!….dopo un anno ancora ci sentiamo.

Ci aspetta il simbolo di Rio de Janeiro, sua maesta’ il Cristo Redentore, inutile dirvi che una delle sette meraviglie del mondo vi regalera’ emozioni fortissime, si riescono a vedere quasi tutti i quartieri e le favelas. Nonostante la moltitudine di gente, cercate di isolarvi, io da quella sommita’ ho rivissuto tutti i momenti magici della settimana trascorsa. Andiamo via, ed Emiliana gia’ mi chiama al telefono, lei è nella bellissima spiaggia di Buzios, riscopro emozioni fanciullesche, lo so è un sito di figa, ma ogni Gt ha un’anima romantica.

Tardo pomeriggio ultima passeggiata su Avenida, le vogliamo dare il saluto, l’atmosfera è sempre bellissima, con la gente che festeggia nei vari localini e il passeggio animato. Minotauro abborda una bella mulatta, continuiamo il social bevendo una Caipirinha e ci uniamo ai suoi amici. Sono mezzo brillo e ripercorriamo l’Avenida al contrario e li becchiamo le amiche del Dolce Vita che risalivano da mare, una mi mostra il lato B maestoso come se nessuno passasse di li…. Mino decide di proseguire la serata, io resto solo, ma ovviamente niente panico , ormai so cosa mi aspetta. Opto per una capatina solitaria al Dolce Vita, dopo tre-quattro conoscenze, mi intrattengo con una bionda deliziosa, e decido di salutare Rio con lei. A letto nulla di che, secondo me era anche un po’ fatta, vabbè ormai è l’ultimo colpo quindi nulla da dire, 300 Real( vado a memoria). E’ tardissimo devo dormire domani ci aspettano 10 ore di volo.

Prepariamo la valigia e salutiamo il nostro Hotel, i nostri amici sono gia’ fuori e approfittano per farci fare un ultimo giro della citta’. Arriviamo all’aeroporto, facciamo l’ultima foto a 4, ci sale un groppo in gola fortissimo, gli occhi sono lucidi e il forte abbraccio parla piu’ di mille parole, in quel momento ho capito che sarei tornato appena possibile. Rio de Janeiro no coracao …!!!

Ragazzi so’ che’ il mio resoconto non è il classico gt tour che uno si aspetta, ma ho preferito raccontare quello che una splendida citta’ come Rio ci puo’ regalare. Ho letto in molti post di una citta’ ormai lontana dai fasti degli anni 90 e primi 2000, dove le ragazze litigavano per l’italiano in territorio carioca,non posso fare paragoni non essendoci stato , ma quello che vi voglio dire e di godervi Rio e il viaggio per quello che vi puo’ offrire adesso. In ogni cambiamento ed in ogni epoca, si perde qualcosa e se ne acquista qualcun’altra. Ci sono le meravigliose termas, i massagem ( che non ho fatto in tempo a scoprire ) i locali su Avenida , Lapa, i contatti via Tinder ( tra l’altro gia’ dall’Italia ) cosa che ventanni fa’ non era possibile, quindi scendete per le strade, andate in un bel ristorante, godetevi le spiagge piene di gente, godetevi Rio…. Se vogliamo solo delle belle brasiliane da pagare si puo’ andare a Milano,
Ragazzi so’ che’ il mio resoconto non è il classico gt tour che uno si aspetta, ma ho preferito raccontare quello che una splendida citta’ come Rio ci puo’ regalare. Ho letto in molti post di una citta’ ormai lontana dai fasti degli anni 90 e primi 2000, dove le ragazze litigavano per l’italiano in territorio carioca,
Roma o qualsiasi altra grande citta’, non c’è bisogno di farsi 10 ore di volo .

A distanza di un anno sto rivivendo quei luoghi, quelle statue, quegli odori, quel calore, quell’umidita’ di figa e miscuglio di legno, di Rum….sono in una Termas con Minotauro e Sergione…nel paradiso…!!!

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
bakekaincontri_mobile

@MOROSALENTO ,minchia rece stupenda !! bellissima complimenti..io Rio mai stato ho sempre fatto Fortaleza ,Natal e recife..mi sa che dovro' andarci il prima possibile. PS quando ripartite posso unirmi ? kkkk

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
tantralux_mobile
escort_forumit
escort_advisor_mobile

grazie @MOROSALENTO ,non so perchè ma la vostra bella rece ,mi ha fatto tornare in mente il mitico film " il barbiere di Rio " , Ziu Bellu kkkk , saudade do Brasil mamma mia !!!

DONNA CERCA UOMO
charmescort_rece
Escort_directory

Vengo anche io 🤣😍

Trovagnocca_mobile

IlRedivivo
28/04/2021 | 01:02
Firenze  |  26-35
Newbie

Bella bella bella,non sono mai stato in Brasile, ma leggendo il tuo racconto mi hai trasportato lì!!! Complimenti

Ogni viaggio lo vivi tre volte:quando lo sogni,quando lo vivi e quando lo ricordi

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
wellcum_mobile

@rikkardoh ...l'italiano è sempre sinonimo di classe e stile, saremo anche un po' decaduti,ma cavolo portiamolo con fierezza questo tricolore... basta un camicia e un baciamano e non ci batte nessuno... ehi Marcelu...

Incontra ESCORT e TRANS nella tua città
Andiamo_mobile

@IlRedivivo l'importante e non vivere di stereotipi... i colori di Rio sono unici, abbracciate tutto quello che vi capita, e vi accoglierà.

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
escorta_mobile
  • 1 di 1
  • 1
Escortadvisor bakekaincontri_right tantralux_right Trovagnocca_right charmescort_right Andiamo_right Escort Direcotory Escort forum escorta moscarossa_right wellcum_right bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI