Ucraina: viaggio del sesso a Kiev

Planiamo su viaggio vacanza Kiev in serata.

Arriva finalmente il taxi dell’agenzia, che ci porta in centro sparato: ci troviamo a 300 metri da Indipendence Square, a due passi dallo Starbucks Coffee, ottima meta di pellegrinaggi. Passiamo dall’agenzia a ritirare le chiavi: attendiamo che il “Vito Catozzo” di turno ci accompagni al nostro appartamento, rimanendo pietrificati quando a venirci incontro è Ekaterina, una ragazza molto carina dagli occhioni blu e capelli lisci rossi. Tutti al Patipa stasera: c’è il gran pienone, dev’essere una serata clue della settimana. Realizziamo immediatamente di essere nella buon vecchia Ucraina; gambe lunghe e affusolate, vestiti all’ultima moda, spacchi vertiginosi, visi angelici e via dicendo. Purtroppo, essendo la serata hip-hop, c’è un po’ di tutto: le ragazze sono un po’ più “zoccolette” vista la musica e l’ambiente, ma ci sono anche tanti maschi, per la maggior parte turchi (“i confinanti”) e di colore.

Ci lanciamo subito in pista dove le ragazze ammiccano sorridenti, invitandoci a “strusciarci” dolcemente sui loro fondoschiena perfetti. Purtroppo, non a tutti è gradita la nostra disinvoltura, e un paio di ragazzoni ucraini ci guardano un po’ male quando capiscono che la nostra concorrenza è da temere. In particolare, se la prendono con i tre moschettieri, che, già alcolizzati al massimo, si stanno strusciando da una buona mezz’ora su qualunque presenza femminile si dimeni nel loro raggio d’azione.

La situazione appare davvero tesa, interveniamo io e Manigoldo cercando di sedare gli animi perché è già volato uno spintone; ci intromettiamo in qualche modo nella discussione con le poche parole di russo che conosciamo, offrendo immediatamente da bere e scusandoci per l’accaduto, giustificandoli con l’evidente stato di ebbrezza. Fortunatamente i due “mostri” si dimostrano accondiscendenti e accettano l’invito: poco dopo eccoci tutti al bar a fare grandi brindisi a Shevcenko e compagni e inneggiare cori da stadio con gli Ucraini!

I due giorni seguenti sono dedicati al turismo di viaggio vacanza Kiev: Arina e amica ci passano a prendere in BMW e assieme andiamo a fare colazione al Double Coffee in centro. La prima tappa è il Golden Gate, uno dei pochissimi e più antichi monumenti di viaggio vacanza Kiev i cui resti si trovano in un piccolo parco pubblico all’angolo di Volodymyrska street. E’ quindi la volta della Chiesa di Sant’Andrea (spettacolari le imponenti mura azzurre) e la Cattedrale di Santa Sofia; Arina è un po’ spericolata e ingaggia anche un garello con un tamarro del posto su una vecchia Renaul 5 GT Turbo coi vetri oscurati…che emozioni si vivono a fare i “turisti accompagnati”! E’ quindi la volta dell’università: 7 italiani vengono avvistati in assetto da guerriglia fuori dall’edifico rosso, mentre tentano di violarlo. All’ingresso sgattaioliamo veloci dinanzi a una vecchia signora che probabilmente non vede a un palmo dal suo naso, visto lo spessore delle lenti.

L’università è semivuota ma questo non ci esime dal divertirci coi soliti dispetti; apriamo la porta di un paio di classi, domandando se si tratti del corso di italiano, richiudendola subito dopo tra l’ilarità generale del pubblico e le presunte imprecazioni dell’insegnante. Mentre imperversiamo come dei lanzichenecchi da un corridoio all’altro, riceviamo la telefonata di Dome, che ci suggerisce, invece che fare i cretini, di accorrere velocemente al lounge bar sotto l’Arena, dove si trova assieme all’amico e compagna, e rispettive amiche della stessa, in netta superiorità numerica. Abbandoniamo quindi moschettieri e compagnia, nonostante la loro mera resistenza ed il tentativo di seguirci non appena avvertono la notizia della presenza ingente di gnocche; forniamo loro il nome di un altro bar per non essere raggiunti, e corriamo nella metro!

La mattina seguente vengo svegliato verso le 11 dal campanello: Manigoldo, sprovvisto delle chiavi, mi racconta le gesta della nottata “insonne”. Poco più tardi ci chiama Mila, è in giro con la cugina e vuole vederci prima della nostra partenza. Le incontriamo al solito Double Coffee; dalle vetrate seguiamo in diretta una sorta di “Karaoke alla Fiorello” ucraino, che ha luogo nello spazio sottostante.

Mila ci invita al palazzetto del ghiaccio a pattinare..come se il freddo non fosse abbastanza. L’idea comunque è molto originale e non mi delude..e la cugina nemmeno! Prendiamo quindi un taxi, allontanandoci di molto dal centro; viaggio vacanza Kiev nelle ore di punta è anche peggio di Milano, il traffico è allucinante e i tassisti sono molto suscettibili alle provocazioni verbali degli altri automobilisti. Giungiamo dopo quasi un’ora di tragitto in uno dei sobborghi di viaggio vacanza Kiev.

Dopo aver pattinato due ore, è sushi time!

Le due cucciole ci portano in un localino giapponese molto carino, dove ordiniamo due belle barche di sushi che degustiamo avidamente; Mila ci fa notare al tavolo di fianco un uomo sulla quarantina, abito gessato e capelli brizzolati, un noto “mafioso” del posto, accompagnato ovviamente da una giovane mora mozzafiato, le cui gambe si perdono sotto quelle del tavolo. Mentre esco dal locale, lancio uno sguardo veloce alla stupenda fanciulla che ricambia con un sorriso rapido quanto scaltro, prima che il suo compagno si possa accorgere del gesto, e probabilmente spararmi due colpi alla schiena! Il freddo ora è davvero pungente, per cui decidiamo di tornare verso casa con le fanciulle.

Prepariamo una bella carbonara e manco a farlo apposta stanno trasmettendo in diretta la Champion’s League.. Milan Shaktar Donetszk! Passa a salutarci anche Dome, con l'amico italiano che vive a viaggio vacanza Kiev : ha un’azienda che produce gabbie metalliche e sostiene di aver trovato il suo paradiso..in tutti i sensi! Si sta anche informando per l’eventualità di aprire un locale, ma la zona di Kreshyatik è proibitiva; i prezzi degli immobili negli ultimi due anni sono mediamente raddoppiati. Dopo esserci dati appuntamento a Milano, li salutiamo e ritorniamo dalle ragazze, ormai appassionatissime al match, ma purtroppo per loro il Milan vince 3-0!

Posti da visitare

Indipendence Square, Kreshatik, Globus, all’Arena Citi, Golden Gate, Chiesa di Sant’Andrea, Cattedrale di Santa Sofia

Dove cuccare

Patipà, Arena, Caribbean, Fellini, Millennium, River Palace, Decadence, Shooters, androgyne, Bumerang, Magma, Maxymim, Opium Dance, Safe, Vatra

INCONTRA DONNE VOGLIOSE
bakekaincontri_mobile
  • 1 di 1
  • 1
Escortadvisor bakekaincontri_right itaincontri_desktop Escort Direcotory Escort forum escorta Escortime moscarossa_right Andiamo_desktop_right La_suite_home Felina_Barcellona_home Felina_Valencia_home Lounge_destra Oceano_home wellcum_right bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI