escortime_toplogo

fracoscio

EscortimeNobiliseduzioni_M1

Commenti

fracoscio
Newbie
15/02/2014 | 00:39

  • Like
    2

Raga... ma ancora con sto Badddoo? E che cazz! Ogni mese, puntuale come una cambiale protestata, viene qualcuno che chiede "com'è Badddoo"? Azz: ma al limite chiediti come sia lo scolo!

Ma pure voi, admin: ma mi meraviglio, perdinci! Capisco che godiate come dei mandrilli con le emorroidi, al leggere le risposte salaci di certi nostri marpioni storici: però al limite fate una sorta di post in evidenza in cui raccogliete tutte le testimonianze del caso, titolandolo tipo "gentile pivello di primo pelo, prima di triturarci i maroni chiedendoci l'ovvio su Baddoo, sei pregato di leggere qua"!

Ok dai: vuoi davvero sapere com'è Badoo? Oh temerario! Eccoti accontentato: trattasi di un veritiero immondezzaio anzichenò. E' il sito più inutile (anzi, controproducente) che esista sulla faccia dell'universo: materia oscura inclusa.

All'inizio funzionava: oramai è frequentato da scarti sociali e profili falsi, molti dei quali di "insiders" (l'avete presente quando Calboni porta Filini e Fantozzi nel "clubs" a bere "3 scotchs" e finiscono a champagne con le cartine? Ecco, quello. Ma questo è peggio: questo è virtuale...).

Ma come si può pensare di captare pastura buona in "robe" del genere? Già una che entra in una chat di quelle "senza doppi fini" sarebbe da psichiatra: figurarsi una che va in siti simili!

La percentuale di fiche ottimali è da temperatura di Vladivostok: non pervenuta. E quelle stesse devi stare con gli occhi ben aperti, perchè non si sa mai cosa possa esserci dietro (o persino davanti...). Al limite trovi travoni, cozzoni (che pretendono pure "il top"!), spostate, bimbeminkia, tatuate, piercingate, drogate, "escort" e chi più ne ha più ne metta. Un letamaio simile non s'era visto da quando l'uomo inventò dio! E c'è pure chi ci mette la faccia visibile? Ma a sto punto si è sfigati oggigiorno? A sto punto non ci sono alternative per conoscere fiche?

Senza contare che, se fai un giro per la rete, ti imbatterai in gente che ha indagato in suo merito, scoprendo certe belle cosette su chi lo gestisce e perchè lo gestisce...

In buona pace, molto meglio una puttana (e ti costa pure meno in tempo e regalini...) o al limite bei segoni sinceri con un pornazzo, che perdere tempo su Baddddoo a sperare d'imbroccare qualche sticchio decente! E non è questione di quanto tu sia bello, quanti soldi hai (a meno che non vai a escort deliberatamente) o di dove sei: è proprio questione che fanno cagare anche gli ornitorinchi stitici.

Io mi sono cancellato dopo 2 giorni: per cui mi chiedo come faccia a starci chi ci rimane per anni, anche se non ne becca una e magari pagando per dei "superpoteri" che al massimo certificano quanto sei super chicken...

fracoscio
Newbie
12/01/2014 | 04:26

  • Like
    0

non ho mai riso tanto. drudi poi, ciliegina...

vi amo, bastardi...

fracoscio
Newbie
12/01/2014 | 03:48

  • Like
    0

mortacci......... alla faccia del bicarbonato di sodio! ma stà fica qua da noi ndò stà? e sono la normale amministrazione in estonia? scorfani 1/10?

fracoscio
Newbie
12/01/2014 | 03:41

  • Like
    0

in generale l'area in cui gravita l'armenia non sarebbe male, come alternativa al solito tran tran di località vacanscopereccie: l'armenia in specifico non è musulmana, sono caucasici e "scuretti" di pelle, le donne dicono abbiano tanto bel pelo morbido, fica stretta :-p e occhi generalmente grandi, ma pare non chiavino facile. quel che ha scritto fates rispecchia ed amplia le poche notizie di cui ero già in possesso. ti auguro il meglio: se combini fai sapere, ovviamente.

fracoscio
Newbie
07/01/2014 | 14:37

  • Like
    0

fracoscio
Newbie
19/12/2013 | 12:27

  • Like
    0

@zest, Allora probabilmente hai mezza ragione: hai capito a metà, avendo detto che il lavoro, nel mio caso, c'è. Quanto alla seconda "cosa", non credo che andare a cercarla fuori dall'"ItaGlia" sia una soluzione; tranne che non vuoi farti anche una vacanza temporanea (trasferirsi stabilmente altrove, in un solo luogo, soltanto per questo motivo, mi odora da grandi sfigati; anche perché nessuno ti assicura che la fortuna lì sarà tale per sempre, dato che non sono solo i luoghi, ma anche le circostanze a far cambiare il comportamento delle persone; soprattutto di esseri fondamentalmente deboli e incostanti come le donne).

fracoscio
Newbie
19/12/2013 | 01:55

  • Like
    0

@cosacco Ma non è detto che per ogni problema ci sia una soluzione da poter prendere o congetturare: le cose di cui ci si lamenta (se costantemente) possono essere quelle per le quali non c'è soluzione apparente, o perlomeno non una che sia realistica e praticabile, da uno o da molti che sia. Così, al limite ci si risolve soltanto alla lamentela per sfogarsi, magari in condivisione con altri che comprendono la cosa.

Qua dentro, di norma, ci si lamenta di ciò che è l'Italia nel globale, in funzione inversa di una lamentela più a corta scala, che è il comportamento delle persone che ci vivono: nel caso specifico, di sesso femminile. E' una lamentela "sportiva", perché in fondo è ovvio che, come è stato detto più volte, non sia obbligatorio cercarsi (e trovare) una donna a tutti i costi, per "turpi" o "normali" che siano le finalità di questa ricerca (che nell'italiota è ossessiva, facendo parte del quadrinomio da bar soldi/fica/politica/auto). Il problema magari è la non-normalità di certe eventualità. Io riterrei argomento più importante il constatare la pochezza, la codardia, la tendenza al fotticompagno, il tornacontismo, l'ipocrisia e il bigottismo palesemente visibili come qualcosa di ineluttabile e indistruttibile, in quanto connaturati nell'italiano e aggravati da fattori conto i quali non c'è alcuna speranza di rivalsa.

Non credo, peraltro, che la soluzione sia andarsene, così come non lo è la pretesa (impossibile) di poter cambiare la mentalità di un paese che è così com'è da ben due millenni e senz'altro più. Sono anche certo (e parlo per me) che pur qualora potessi andarmene, tornerei una volta o l'altra, forse per commiserazione altrui o per masochismo mio. Di "straniero in patria" ci sono pure io: e credo lo siamo in tanti, qua dentro. Io forse ho qualche causa in più (e magari in meno) d'altri.

fracoscio
Newbie
18/12/2013 | 19:19

  • Like
    0

Boh zest... io rimpianti non ne ho: incazzature invece... ma probabilmente hai ragione: magari anche queste fanno parte delle non-gioie.

fracoscio
Newbie
18/12/2013 | 18:02

  • Like
    0

fracoscio
Newbie
18/12/2013 | 18:00

  • Like
    0

vabbè, proprio bone le avete prese... ma cosa mi rappresentano? mah... de che ve state a preoccupà? mi meraviglio di voi... queste so del tipo "vorrei la minkia a metraggio, ma ho paura che poi mi chiamano troia"... zeus le fa, e poi le accrocchia...

comunque, buono a sapersi, dato che fa cronaca: ed è notorio che chi disprezza vò cumprà...

fracoscio
Newbie
18/12/2013 | 13:47

  • Like
    0

@stenka Intendiamoci quando si parla "non è più il tempo": in genere non lo è per tutti, dato che oramai la globalizzazione ha tarpato qualsiasi iniziativa e il costo della vita è già proibitivo in casa, figurarsi altrove, dove è un miracolo se riesci a trovare un appoggio logistico, morale e materiale. Forse i giovani hanno più opportunità: ma a 43-45 anni dove vuoi andare? Senza contare il lavoro, che nessuno ti da (a meno di non voler fare il "self-made man": cosa oramai impossibile anch'essa, tranne nei film).

Questo sarà pure il paese dell'ipocrisia, del perbenismo, della corruzione e per ultimo il melanzanismo, ma in sé per sé ha tanti vantaggi connessi al territorio (che almeno conosci...): ciò sempre ammesso e non concesso che si possa trovare un lavoro (chi ce l'ha già, è ovvio che parli con le palle al caldo: capiamo invece un giovane, a 20-35 anni max, che è costretto ad andarsene, ma lo può fare soprattutto perché ha ancora l'età e le forze dovute all'entusiasmo, dovuto a sua volta alla disperazione e all'incoscienza). E' un grande paese, con grandi risorse e grandi monumenti: purtroppo, è abitato da persone indegne di esso, che con la scusa dell'euro l'hanno svenduto ai soliti noti ne ne hanno fatto un bivacco di bigotti.

In sostanza, il problema non è tanto il paese in sè, bensì chi lo abita (ed anche in questo occorre comunque fare dei distinguo, onde evitare di farsi dare del qualunquista) e la mentalità catto-cerchiobottista cui esso/a si uniforma (ma è anche vero che quest'ultima sia frutto di tanti fattori che possibilmente non possono essere trasformati: territorio, clima, risorse etc etc: per cui al limite, se non sei "come loro", o ti adatti, o speri nel colpo di fortuna, ma il termine "emigrare" è qualcosa da considerare cum grano salis).

Nell'impossibilità di eliminare fattori esternali "atavici" e ormai "hardcoded" quasi a livello "genetico", mi dici cosa si deve fare, per chi "non ha più l'età", ha qualcosina che gli consente di campare, un tetto in cui stare? Dici che uno dovrebbe emigrare solo

per trovare fica meno rompicoglioni delle italiane? Ma s'andassero ad impiccare tutte quante! Al limite uno si trova una slava e via, oppure se la fa a mano a vita: ma io al compromesso non ci sto. Non mi vendo. Questo per quanto riguarda me personalmente: gli altri facciano quel che gli pare.

Quanto all'americana, hai la mia solidarietà: ho visto la Luna di giorno anch'io. E non mi sono scoraggiato nemmeno io: solo che allora avevo 10 anni in meno, e non ho più avuto altre occasioni similari per vari motivi (queste tardone, ovunque siano, cercano il giovinotto per spolparselo: dopo i 35 anni ti considerano stagionato, ste mignotte... E questo ovunque: in Italia anzi è peggio). Quindi, al limite i "corsi e ricorsi" saranno pure uniformi per tutti, ma come uscirne fuori magari dipende non solo dalla personalità e dal carattere di chi affronta una data avversità, bensì anche da fattori esterni che non puoi assoggettare.

fracoscio
Newbie
18/12/2013 | 11:03

  • Like
    1

@cosacco vero, le mamme iperapprensive: sono un bene e un male al contempo. Guarda i ad es. tedeschi, con le loro mamme ciabattone e pataccone, che li buttano fuori di casa a 16 anni, che bel paese di fotticompagno e di mignottoni che sono...

Quanto ad essere tali, ciò fa parte del sistema "morale" in cui le hanno educate, a parte il fatto che le figlie femmine sono oramai stra-fatue ed evanescenti, essendo viziatissime e vezzeggiatissime più che mai, per paura che si ribellino al "padre rigoroso" e vadano a farsi chiavare dal primo che capita (cosa che fanno regolarmente, ma senza farlo sapere...), manco fosse l'unica cosa "sbagliata" che fanno: ed è anche vero che sia questo modo d'essere delle mamme, una delle prime concause dei problemi comportamentali non tanto dei "maschi", quanto del sesso opposto... E' la "cultura" del sistema, e non le persone in sé per sé, il problema.

@zest nell'impossibilità d'andarmene (possono anche esserci interessi ben concreti ed importanti, per non farlo: il lavoro non è tra i primi) io rimango qua perché questo, nel bene o nel male, è il MIO fottuto paese. Andarsene non credo risolva le cose (anche perché devi poi adattarti fuori etc etc).

Delle donne, come dici tu stesso, non me ne fotte un cazzo nemmeno a me: prima vengo io. Se il "problema" fosse quello di infilarlo in un buco bagnato e morbido, allora mi adatto e me la faccio a mano; almeno è più sincero. Ma non è tanto questo: sono constatazioni di un sistema marcio e VUOTO ab imis, in cui per poter avere certe cose ti dovresti adattare ad esso. Ed è questa la cosa a cui io, e forse tanti altri, si ribellano forse credendo che si tratti di una banale rimostranza nei confronti del semplice melanzanismo.

E seriamente, vorrei anche aggiungerci che io non vivo da solo in questo paese e che le lamentele di tanti come me (tra le quali la fica è solo l'ultimo chiodo della carrozza...) non si risolvono con l'aleatorio "vai via" (cosa realisticamente possibile tutt'al più 20 anni fa: oggi non direi, data appunto la "globalizzazione" che ha implicato anche globalizzazione della precarietà e della SERIA difficoltà di trovare lavoro fuori... ovunque), anche se è altrettanto vero che parlarne e basta non è che risolva le cose (anche perché, in fondo, probabilmente abbiamo la "sensazione" che sia impossibile cambiare le cose).

@stenka anche il lamentarsi è una forma di sfogo: è utile anche quello. E forse è l'unica cosa che ci rimane per non annegare. Ho avuto la possibilità d'andarmene una decina d'anni fa (mettendomi pure con una donna con i soldi...): ma in America non è che sarebbe andata meglio, dato che ora sono nei guai pure loro grazie proprio all'euro (che era entrato in vigore proprio in quei mesi). Cercare un altro paese, così, a casaccio? Non sono più i tempi per cose del genere. Quindi, anche in queste cose è questione di sorte.

Ma vabbè: ad postera.

fracoscio
Newbie
17/12/2013 | 16:22

  • Like
    1

@cosacco

Concordo senz'altro ab imis. Soprattutto le prime tre righe sono emblematiche: infatti, quando m'è capitato di trovarmi fuori, qualcosa ho combinato. Anzi, è successo che hanno cercato LORO me e non viceversa (pur non essendo un adone nè ricco). Per inciso, m'è capitato sia di conoscerne su internet (una in USA addirittura...) che fuori, quelle rare volte che m'è capitato d'uscire fuori dai confini del "belpaese". A registro dunque la tua osservazione.

Quindi, ciò è indice che le italiote sono MALINSEGNATE; cercano la "sicurezza", che loro eufemisticizzano come "essere interessanti e affascinanti". Per cui mettono la passera come merce di scambio, avendo insegnato questa bella cosa da madre in figlia: solo la passera, attenzione: le altre cose sono "peccato", e le lasciano alle "troie"... Ecco come mai passano sopra qualunque cosa pur d'acchiappare il gonzo che almeno ha uno straccio di lavoro (per cui si va a scalare: più soldi hai, più è gnocca/oca quella che ti cerca). Queste MENTECATTE.

E poi vengono pure le "web reporter" a romperci i coglioni a pontificare di MINCHIATE all'acqua salata...

fracoscio
Newbie
17/12/2013 | 12:51

  • Like
    1

@zest, ma guarda che qua non è questione di piangersi addosso: a parole tutto è facile, ma non lo è nemmeno per chi ha lauree importanti (fosse solo questione di lauree... a parte il lavoro che non si trova oramai da nessuna parte).

il problema è il PAESE per intero, che tra il bigottismo d'estrazione pseudo-cattolica e la tipologia d'economia da fame che ha sempre avuto (ma quali cazzi di "settori portanti"? quali? la moda? le ferrari? o gli spaghetti? ma andassero a cacare), crea "donne" di un certo tipo e poveri disgraziati che pietiscono per una chiavata, elargita (quando e SE c'è) come fosse un bene prezioso, una concessione, una merce di scambio (e poi parliamo di orgasmi simulati...). Potrai essere anche un divo del cinema: anzi, sarà pure peggio, perché non ti daranno mai il sazio di dire che ti sono cadute ai piedi. FANNO SOLO SCHIFO.

E non dirmi che non sia così anche altrove, perché mentiresti sapendo di mentire.

Sono del sud pure io, ma mi accontento delle seghe per sfogare il sovrappiù e lo stress della rotture di minchia quotidiane (di cui la mancanza di fica è solo la punta dell'iceberg, data l'epoca), anziché abbassarmi a fare il lacchè a certe troie: il che tra l'altro implicherebbe un conformismo a una forma mentis quale quella attuale, che fa PENA. Se sta gente fa ruotare tutto attorno al telefonino o al giudizio delle amiche (cosa stravera), allora meglio farsi le seghe, perché tra chiavarsi sta roba e un parafango non c'è differenza.

fracoscio
Newbie
17/12/2013 | 12:41

  • Like
    1

Non si scopa più qui come fuori, perché le donne, avendo scoperto ormai da qualche annetto le chat e i "social", si erotizzano d'essere cercate freneticamente da milioni di allupati (ai quali si mostrano in varie salse: ma invariabilmente, che sia stile "monaca" o "troione bagnato", si comportano tutte allo stesso modo), e naturalmente persino le più racchie pretendono di "darsi" a qualche attore, modello o cantante... Naturalmente la cosa ha i suoi risvolti, diciamo, "divertenti": ad esempio nel constatare la loro pochezza cerebrale quando le vedi posare facendo smorfie o con il classico muso a culo di gallina, dalla quindicenne alla vecchiarda con le ragnatele intartarate...

Prima si chiavava alla stragrande: bastava lavorarci un po', e via. Oggi non te la danno manco pagate: perchè in fondo non gli interessa dartela. Sanno che "fuori" possono avere "quanti ne vogliono" (ok, anche questa è vecchissima)... Del resto, questa bella società, tra crisi economica e crisi d'identità nazionale (loro la chiamano "globalizzazione"), ha teso a trasformare gli uomini in zerbini smidollati e tanti cicisbei al servigio della "fatalona" di turno.

Da quando internet è alla portata di tutti, questa bella democrazia ha avallato questo tipo di output, complice anche la crisi: infatti, ora più che mai pretendono pure il portafogli stragonfio (mascherando questa banalità con il dire che cercano" tipi interessanti"...). Il che sancisce senza dubbio anche il vecchissimo adagio maschile che "le donne sono tutte troie (ma non ditelo perché senò "si offendono"...), tranne le madri".

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 19:22

  • Like
    0

alla faccia di chi ne dice male del sito: io quando leggo certe cose mi rianimo. alla faciazza loro e di tutti sti repressi del cà.

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 17:06

  • Like
    0

Ma chi è che che l'è, 'sta testa di minchia sapiens che scrive a 4 zampe 'ste straminchiate su un blog che, per avere un titolo del genere, magari dovrebbe iniziare a farsi un po' d'autocritica?

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 17:01

  • Like
    0

Uhm... A giudicare già dal solo esordio della cretinata che ha "scritto" (in quadrumania), magari il fatto è che avrà adocchiato qualcosa qua dentro: forse avrà nostalgia di Zambo... Sapete come si dice, "chi disprezza, vò cumprà"...

Oh, per inciso: una con un "cervello" così nun la regalerei manco al mio dobermann.

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 16:44

  • Like
    0

Mah... direi anche che un sito come questo è più che altro ANCHE un necessario sfogatoio: dove i non-zerbini possono confidarsi e dare un'idea dello spaccato penoso (mi si scusi l'enjambement) in cui versa la situazione femminesca in questo triste paese nell'epoca Schengen...

L'epoca, per intenderci, in cui tutto è stato capovolto: in cui le "donne", con la scusa della rivalsa contro il "maschio fallocrate", stanno tentando di capovolgere la situazione: cosa che ben si illustra anche con le difficoltà odierne che l'italiano ha nel trovare una normale situazione sessuale (mentre altrove chiavano come ricci esquimesi...).

Infatti, queste "donne" (leggasi robette da schiaffi, come minimo), tra una minaccia di querela facile e una coscia "guarda ma non toccherai", sono riuscite quasi del tutto a trasformare l'italiano in un frocio o uno zerbino (che poi sarebbe uguale: si sa, il froscione è il primo zimbello e il primo alleato della virago viziata...), tra "leggi" (!!!!!!!!??) ad hoc sul "femminicidio" (vocabolo che dovrebbe essere già di per sé oltraggioso per le DONNE sin dal livello terminologico, in quanto include il termine "femmina", che ha ovvie valenze deteriori nel linguaggio "maschilista": ma tant'è, ciò che piace ai "più" dev'essere senz'altro lecito, no?), che già si chiamava uxoricidio (ma sapete, in Turchia giacciono dei gustosi approcci di finanziamento di certe lucrose iniziative "consultorie" italiote... per cui occorre un "update terminologico"...), per finire in bellezza con vere e proprie minacce di "class action" contro chi parla di "gnocca" in tv (notorie sono certe tirate in certi "talk show", dove certe sbirillate ventilano l'indignazione di popolazioni femminili al completo per chi si lascia andare a certe "esternazioni" anche nel privato del fuori onda...).

A queste stesse "intransigenti" appartengono poi tanti esemplari che, favorendo anche iniziative come l'immigrazione indiscriminata (più per tradizionale xenofilia itaGliota che reale umanitarismo spassionato...), vengono beccate a 90° sotto qualche "migrante" (ops: "diversamente italiano"...): che, una volta avutele tra le sgrinfie, regolarmente le bastona per far ricordare loro d'essere fondamentalmente inferiori al "maschio padrone" (ma in quel caso è "lecito", dato che farebbe parte del loro "background culturale e religioso"...).

In sintesi: va fan bocc a chi t'è stramuort...

Ma ha da turnà o tiemp ro Sole: ha da fernì sta super-protezione che avete da leggi fatte ad hoc da legislatori zerbini ed altre femmine com'a vvuje... E allora saranno volatili amari, con gli interessi e gli arretrati. Altro che "parità di diritti"!

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 16:17

  • Like
    0

Melanzane deriva dal fatto che il violaceo / porpora è un colore che si presume "snob", laddove in fondo dentro sono molto mangerecce (e qui sta il risvolto dello sfottò). Meglio se fritte: alla parmigiana...

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 16:05

  • Like
    1

nata vota? pure mi-tic? ma ci facciano il piacere... da 20 anni TUTTI i siti del genere sono ormai sgamati e diventati coacervi di truffa...

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 15:53

  • Like
    0

il 90% di chat e "social network" (leggasi "discariche") non serve a un beneamato fracoscio: fb è il primo di questi.

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 15:48

  • Like
    1

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 15:31

  • Like
    0

beh dai: dovete mettere che per loro è un investimento: mettono in campo l'unica merce di scambio che hanno. il cervello è un optional: specie se è il tuo che va in pappa per un pelo di fica...

spezzo una lancia per chi dice che occorre essere brutti e poveri: è probabile. ormai tutto va al contrario.

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 15:27

  • Like
    0

e voi ancora in polacchia andate?

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 15:25

  • Like
    0

Cosa? La Sicilia (e l'Umbria?) "medio-alta probabilità" di chiavare? Ma dove l'avete presa questa statistica? Nelle patatine di Rocco?

Confermo che in Sicilia non chiavi se non sei "fidanzato" (e per giunta poco e male): poi, dopo che ti sei sposato, solita routine... Mal di testa & c. In Umbia diciamo invece che si colloca a metà classifica: ma proprio in Sicilia tutti sti chiavoni gratis...

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 15:20

  • Like
    0

concordo con il primo post di trombatore. pensano solo ai soldi e alle apparenze, stop.

fracoscio
Newbie
04/11/2013 | 15:19

  • Like
    0

ma qua mica è questione di "campacavallo": è questione di tempi che sono cambiati.

fracoscio
Newbie
02/11/2013 | 01:19

  • Like
    0

Ma mollatelo stò Badoo; è una "mezza" truffa. Tolte quelle prese da internet (attrici e simili), molte foto sono guarda caso scannerizzate o addirittura fotografate massimamente da riviste cartacee; addirittura pare essere usata la stessa macchina fotografica o cellulare per tutte quante...

Ogni tanto mi sa che si attiva anche qualche altro automatismo casuale per cui vedi in verde certe persone e in rosso altre.

Comodo anche sto fatto che mò hai 2 solo messaggi per poter "sciogliere il ghiaccio": così potranno sempre dire che la colpa è solo tua, che non "ti impegni" a "cercare approcci non banali"...

I profili "veri" non rispondono quasi mai, tranne per dirti che sei uno scemo a dubitare che siano profili falsi...

Se poi provi a "passare di livello" sganciando i soldini, la situazione non cambia mica; anzi, ti fanno la doppia pernacchia, perché sei stato pure scemo a pagare, credendo che così qualcuna t'avrebbe cagato. E non potrai mica recriminare: la colpa sarà delle foto "non accattivanti", dell'annuncio "non intrigante", del nick "inadatto", degli approcci "volgari"... Qua non rispondono manco se declami Leopardi a memoria... Tanto vale smerdarli e andarsene.

Se poi te ne vai scazzato perchè non ci hai concluso niente, il robot ti invia per email "richieste di chat" da fantomatiche utenti che mò si accalcano per parlarti, ma poi non rispondono, come da copione.

Altre chat (come ad se. Chatta) non è che siano meglio... E potrei raccontarne di tutti i colori. Lasciamo stare poi quelle minori: profili e foto presi da chissà dove, donne iscritte 10 anni fa e trasferitesi in Groenlandia e così via.

La chat di Tiscali è inusabile: il java si blocca ad libitum e trovi segaioli, "gay" e racchie. Di femmine manco l'ombra, qualsiasi cosa scrivi anche qui.

Il fatto è uno solo: c'è crisi, ci sono tanti altri pensieri incombenti, e le donne (che già erano in minoranza nelle chat, dato che "possono cuccare come e quando vogliono", dicono...) stanno a pensare ad altro: tipo a "godersi la vita" socializzando fuori (anche perché nelle chat si approfitta dell'anonimato, foto o non foto: per cui le "delusioni" in passato sono state molte...).

Oggi nelle chat trovi massimamente o froscioni, o trans, o rospe o peggio. Quelle "bonissime" stanno a pensà solo a mettersi in mostra, a procacciarsi soldi per i vizi e i tatuaggi e a cercare il "principe azzurro": possibilmente palestrato, con il sorriso perenne tipo paresi ghiacciata e con il suv...

Prima con le chat chiavavo alla grande, tipo due fiche nuove al mese: mò non si batte mezzo chiodo che è mezzo. E vivo pure in una città...

Paradossalmente, le chat in cui si cuccava hanno chiuso battente: da quando tutte hanno scoperto quell'altra cagata di facebook (dove si mettono con i "dati reali" per far credere d'essere tutte oneste e che non glie prude...) e simili, le chat tipiche hanno iniziato a declinare, e non si chiava praticamente in nessuna di esse. A meno che non hai culo (leggasi, sei giovane, senza pensieri e vivi in aree a vasto raggio).

Escortadvisor bakekaincontri_right escorta Bookingsescort_right Nobiliseduzioni_right Escortime moscarossa_right escortinn Mille_erotici_desktop Oceano_home Escort Direcotory Escort forum wellcum_right bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI