TANGO69

EscortimeNobiliseduzioni_M1

Commenti

TANGO69
Newbie
23/05/2015 | 20:53

  • Like
    1

Purtroppo dovevo ripartire dopo poche ore... se fossi rimasto almeno un giorno in più sarei andato subito al Consolato italiano per raccontare l'accaduto e chiedere cosa avrei concretamente rischiato nel denunciare l'episodio alla polizia (avrei dovuto spiegare che ero lì per sesso a pagamento).

Sono le sliding doors della vita... non saprò mai se alla fine sia stato o meno un bene non avere avuto a disposizione quel giorno in più.

O forse meglio così. Punto.

In ogni caso i postumi di questa esperienza stanno ancora turbando i miei sonni, non tanto per l'impatto emotivo subìto o il ricordo di momenti di puro terrore (quando mi tenevano strangolato e facevo fatica a respirare) in cui non scommetti un centesimo sulla tua vita, ma soprattutto due cose non riesco ancora a superare:

1) l'umiliazione delle loro mani addosso mentre mi immobilizzavano e perquisivano (nel taschino esterno della giacca avevo un fazzoletto bianco di seta: uno lo ha sfilato e ci si è messo a giocare)

2) mentre una parte di me dice che ho fatto bene a non opporre resistenza, tentare la carta del dialogo cercando di assecondarli, l'altra parte è piena di vergogna, mi dico che ho agito da mammoletta, non avrei dovuto accettare il sopruso ma reagire spaccando la faccia almeno ad uno di quei signori, anche a costo di avere la peggio.

Ragionandoci a mente fredda credo di aver agito secondo opportunità, rischiavo di non poter più partire, finire in una questura cinese, in un ospedale o peggio. Tuttavia continuo a provare un senso di vergogna verso me stesso, che spero si dissolva presto.

Quello che comunque mi premeva era mettere in guardia tutti gli amici GT, che ringrazio per la solidarietà espressa ^_^

TANGO69
Newbie
23/05/2015 | 14:24

  • Like
    7

Ciao a tutti,

sono appena rientrato dalla Cina e vi racconto la mia disavventura capitatami proprio l'ultima sera a Shanghai nella centralissima Nanjing Road.

Premetto che, avendo letto vari forum prima di partire, sapevo della truffa delle degustazioni di the (si tratta di coppiette che ti fermano con la scusa di far loro una foto, poi attaccano bottone e ti invitano con loro ad una cerimonia di the: alla fine paghi un conto salatissimo perché scopri che in realtà avevate prenotato l'intera saletta tutta per voi), ma non avevo letto null'altro di tipicamente pericoloso. Anzi, proprio qui su GT avevo letto che a Nanjing Rd era facile incontrare delle ragazze che ti proponevano un massage o direttamente uno ST, ma senza mettere in guardia da particolari pericoli.

Nanjing Road (da People Square fino al Bund, circa 3 km) pullula incredibilmente di gente che ti ferma ogni 10 mt (non esagero) con cataloghi con foto di orologi, o di ragazze per massaggi o, appunto, chiedendo di far loro una foto. Non ho mai visto un'insistenza simile: nel tentativo di non essere disturbato giravo con gli occhiali scuri a specchio e facendo anche finta di parlare al cellulare, ma quelli se ne fregavano altamente e si mettevano alle costole per un intero isolato, anche se continuavo a dire di no.

Così ho fatto per tutto il mio soggiorno a Shanghai, ho sempre tirato dritto rifiutando ogni proposta: non tanto per ragioni di sicurezza (non avevo letto di nessun particolare invito a cautela a riguardo), ma soprattutto perché non sapevo che tipo di ragazza poteva capitarmi e con quale effettiva prestazione, visto che per via della lingua non era così facile intendersi.

Proprio l'ultima sera, mentre passeggiavo sul Bund e stavo per tornare al mio appartamento, mi si avvicina e mi prende sottobraccio una ragazza cinese molto bella, fisico notevole, alta 1.70 capelli lunghi, con buon inglese, e comincia a farmi un sacco di complimenti tipo "handsome", "very smart", ecc (per la verità ero vestito elegante in giacca blu perché ero appena andato al supergrattacielo WFC, e quindi sul momento i complimenti mi erano sembrati sinceri). Del resto, avendo letto di free lance che potevano abbordarti in quella zona, non mi sono insospettito più di tanto. La tipa mi fa subito delle domande per inquadrare la situazione (guardacaso le stesse della truffa del the): sei da solo o in gruppo? da quanto sei qui? sei qui per lavoro o vacanza? Poi mi invita a prendere un caffè in un bar (rifiuto l'invito, ipotizzandolo una variante del the) per poi andare nella sua stanza lì vicino. Io le dico che potevamo andare nel mio appartamento, a 5 fermate di metro da lì e le mostro la chiave con la targhetta con l'indirizzo (la metro avrebbe chiuso dopo un'ora, alle 23.00 e non volevo cercarmi un taxi di notte per rientrare, non volevo perdere troppo tempo perché dopo poche ore -alle 9.00- dovevo già essere in aeroporto per il rientro in Italia e dovevo anche ultimare la valigia). Allora lei dice "Perché andare così lontano, visto che la mia stanza è proprio qui a due passi?". L'osservazione mi sembrava ragionevole, ma avevo ancora qualche dubbio, e quindi le dico che non mi fidavo ad andare in un posto sconosciuto. Allora lei ribatte "Ma cosa temi, la mia stanza è proprio qui su Nanjing Road, è pieno di gente e pieno di polizia, cosa potrebbe succederti?"

Mi sembrava che il discorso filasse, la tipa mi ispirava e dunque le mi difese si abbassano un pò. Lei mi prende per mano come una fidanzata (era un modo per tenermi accalappiato) e a passo svelto ci dirigiamo verso il suo alloggio, che era effettivamente lì vicino in una stradina appena defilata della Nanjing Rd.

Durante il breve tragitto mi conferma il prezzo di 100Y (15 Euro, decisamente poco, forse questo doveva insospettirmi) con bj scoperto e full service e, su mia domanda, mi conferma che sarei stato proprio con lei e non con altre (quindi che era una free lance e non una procacciatrice conto terzi).

Appena svoltati nella stradina, entriamo in un piccolo edificio con tutta l'aria di un bordellino con varie stanze e all'ingresso 5 ragazzine in minigonna, magroline e niente di che. Questo mi tranquillizzava, nel senso che non ero capitato in un appartamento isolato dove poterti capitarti di tutto, ma in locale a piano terra, in zona centralissima e in cui era evidente cosa si facesse (in quel momento ho anche pensato alla sorpresa di vedermi addebitato il costo della stanza, cosa che avrei cmq accettato di buon grado, dato il costo basso della prestazione e la bellezza della ragazza).

Veniamo ricevuti da un'altra ragazza con l'aria della tenutaria della maison e ci accomodiamo tutt'e tre in una stanzetta molto piccola con un divanetto angolare rosso in similpelle, un tavolino e un televisore. Dopo pochi secondi entrano le cinque ragazzine (dall'aria molto spenta) e la tenutaria mi invita a sceglierne una. Guardo sconcertato la tipa che con grande faccia di bronzo mi dice di essere indisposta e che cmq quelle ragazze erano brave. Detto questo, si alza, saluta e va via.

A quel punto dovevo decidere se andare via anch'io oppure incassare con filosofia la fregatura e, visto che orma ero lì, accontentarmi di un incognito bj e mediocre sveltina, per di più su quegli scomodi divanetti.

Era la mia ultima sera a Shanghai, per tutta la settimana niente sesso, 100Y sono un prezzo ridicolo, e quindi decido per la seconda: pago i 100Y alla tenutaria e, prima ancora che potessi scegliere la ragazza, quella tra loro più spigliata mi si avvicina e toccandomi il pisello dai pantaloni mi invita a stare con lei, dicendomi che faceva bei pompini.

Ma sì, accetto: la tenutaria esce e la ragazza mi fa sedere sul divanetto, si china a slacciarmi le scarpe e mi aiuta a togliermi la giacca, i pantaloni e la camicia. Qui la situazione diventa ulteriormente missile: mi aspettavo il bj e invece la tipa rende subito il preservativo. Insisto per il concordato pompino e lei dice che si intendeva che me lo avrebbe applicato con la bocca invece che con le mani.

"Okay, andate affanculo, mi avete fregato" -ho pensato- "pazienza, mi faccio almeno questa scopata veloce e me ne vado alla svelta da questo posto del cazzo!".

Infatti vengo dopo pochi minuti e la tipa si riveste e si allontana molto velocemente dicendo che andava a farsi una doccia (mi è sembrato alquanto strano, visto che non ce n'era alcun bisogno per come si era svolta la cosa).

Lei esce frettolosamente dalla stanzetta ed io inizio a rivestirmi. Mentre mi rivestivo, per 3-4 volte la tenutaria apriva un poco la porta per vedere a che punto ero e mi chiedeva "tutto ok?". "Tutto ok" rispondevo io, che tuttavia non capivo affatto tutta questa inutile premura.

Non appena mi sono completamente rivestito, la porta si apre ed entrano nella stanzetta quattro uomini sulla trentina, uno di corporatura media e gli altri più grossi di me (nb: io sono alto 1,82 e peso 80 kg).

Entrano e si chiudono la porta alle spalle. Da soli riempivano tutta la stanza, già piccolissima: per di più uno fumava e in pochi minuti la stanza si è riempita di fumo, che fra l'altro non sopporto.

Quello che fumava e conduceva la conversazione in inglese mi dice "We must speak, sit down". Io rispondo che dovevo andare via e quello con tono perentorio mi urla "Sit down!!".

Capisco che era meglio assecondarli e ci sediamo tutti e cinque, molto vicini tra noi in quello spazio angusto. Il tipo esordisce dicendo che in Cina il sesso a pagamento è illegale e che se non volevo finire in una prigione cinese bisognava trovare una soluzione. Capisco che era un'estorsione bella e buona e che sarebbe stata solo una perdita di tempo chiedergli di qualificarsi o ribattere che non era un problema suo ecc. Vado al sodo, tiro fuori dalla giacca i pochi contanti che avevo con me (80 Euro e circa 90Y, pari a 13€), li metto sul tavolino dicendo che ho solo quelli, che possono prenderli pure e lasciarmi andare. Non ho ovviamente estratto dalle tasche della giacca la carta di credito, il cellulare IPhone4 e la chiave del mio appartamento. A quel punto però il tipo mi chiede di consegnargli la chiave (evidentemente edotto dalla girl che mi aveva abbordato). La tiro fuori, lui legge attentamente l'indirizzo e la posa sul tavolo. Io entro in panico, immaginavo che mi avrebbero sequestrato lì chissà fino a quando, mentre loro andavano a ripulire la mia stanza (senza cassaforte, soldi in valigia e soprattutto con il passaporto a vista, senza il quale la mattina dopo non sarei più potuto ripartire).

In preda a disperazione, tento di fuggire con un balzo improvviso verso la porta, riesco anche ad aprirla e mettere un piede fuori ma lo spazio era troppo ristretto, eravamo tutti molto vicini tra noi e quelli mi placcano subito alle spalle, uno mi blocca con uno strangolamento mentre gli altri mi tenevano ferme gambe e braccia e mi ricacciano di forza sul divano, dove mi immobilizzano e iniziano a frugarmi nelle tasche di pantaloni e giacca, tirando fuori la carta di credito e il cell e posandoli sul tavolino accanto alla chiave. In quel momento ho provato terrore e non avrei scommesso di uscire vivo da lì, non sapevo che reazione potevano avere di fronte alla mia tentata fuga, né se potessero bastare quei pochi soldi per lasciarmi andare, né se fossero armati. Sapevo solo che ero in mano a balordi cinesi in un posto sì centrale, ma in cui nessuno alla fine mi aveva visto entrare. Quando mollano un pò la presa e riesco a parlare, tento la carta diplomatica e dico che potevo dargli anche qualcosa in più ma dovevamo andare insieme nel mio appartamento perché giù all'ingresso c'era la vigilanza che non li avrebbe fatti passare senza di me. Ovviamente fiato sprecato. Ormai avevo dato per spacciato l'IPhone, temevo razzie notturne con la mia carta di credito (avevo il numero di emergenza x bloccarla proprio sul telefono) e soprattutto non sapevo quanto tempo si sarebbero presi e quindi se poi facevo in tempo a prendere l'aereo per il rientro.

I tipi parlano un pò fra loro e il mio interlocutore mi dice che in cinque minuti mi avrebbero lasciato andare. Al che prende un semplice foglietto di carta e vi scrive "80 Euro", spiegandomi che li avrebbero trattenuti loro per sistemare la mia difficile posizione con la giustizia cinese ed invitandomi a firmare, come fosse una regolarissima ricevuta. Io ho apposto una firma falsa perché mi era balenato il sospetto che potessero poi riempire il foglio a piacimento utilizzando la mia firma come una specie di autorizzazione per entrare nel mio residence. Invece, con mia grande sorpresa, mi hanno restituito tutto il resto (chiave, cell, carta di credito), comprese le poche banconote di soldi cinesi, dicendomi solo che potevo andare, senza aggiungere altro (tipo minacce di non denunciare il fatto e simili).

E' stato tale il mio sollievo che andando via li ho pure istintivamente ringraziati.

A mente fredda posso dire con certezza che i quattro non avevano nessuna intenzione di farmi del male, anche durante la breve colluttazione hanno evitato di farmene: uno stava per darmi un pugno nello stomaco mentre ero bloccato ma se ne è visibilmente

trattenuto, un altro mi ha accostato più volte il pugno stretto al viso per minacciarmi ma senza mai toccarmi. Buonismo? Timore che mandandomi in ospedale avrei raccontato la storia? Che subendo violenza potevo rivolgermi alla polizia?

In ogni caso ci hanno tenuto a spacciare una rapina vera e propria con un favore che mi stavano facendo, finanche regolarizzato con ricevuta: mi hanno da subito spiegato che per la legge cinese io ero passibile di arresto per aver fatto sesso a pagamento (e questo doveva rappresentare per me la fondamentale ragione per tacere) e loro in fondo mi hanno aiutato non denunciando il fatto, dunque gli 80€ erano un equo compenso per tanto.

Tutta questa attenzione simulatoria si comprende facilmente considerando che io ero cmq a conoscenza dell'ubicazione di questo bordellino, e quindi sia il luogo che le persone rimanevano in ogni caso ben individuabili in caso di eventuali denunce alla polizia.

Mi è anche venuto il dubbio che i tipi fossero addirittura poliziotti o strettamente legati alla polizia: d'accordo che hanno usato le cautele di cui sopra e imbastito una bella manfrina, ma fino a che punto è ragionevole pensare che questi commettano rapine a ciclo continuo, confidando solo sulla convinzione di non essere denunciati per il timore del malcapitato di turno, che rimane cmq a conoscenza della loro via e numero civico?

Va inoltre evidenziato che la polizia presente in Nanjing Rd sa benissimo di questi pseudo massage in zona ma, nonostante le loro leggi, ha un atteggiamento di assoluta tolleranza verso gli innumerevoli e fastidiosi procacciatori. Della serie che del fastidio arrecato ai turisti non gliene frega proprio niente e se ci casca il pollo, cazzi suoi.

Spero di essere stato utile e occhi aperti!!

P.s. da "pollo" in su, si accettano meritati insulti

^_^

TANGO69
Newbie
16/01/2015 | 22:53

  • Like
    0

Ciao a tutti,

appena tornato da Chiang Mai, sono stato prima al Sayuri, che era il più quotato, e poi al Pandora.

Il SAYURI Complex dall'esterno si presenta bene, con una facciata kitsch-neoclassica illuminata da neon colorati. Appena entrati e salita una rampa di scale si accede subito alla fishbowl con i classici divanetti di fronte (molto vicini alla vetrata, per cui si vedono molto bene le girls). Ti accomodi per tutto il tempo che vuoi, puoi ordinare da bere o meno, nessuno ti pressa in alcun modo, se hai bisogno di info chiami qualcuno, altrimenti rimani lì quanto vuoi.

Quantità e qualità di girls media (sappiamo che questo significa poco perchè sono concetti già di per sé molto soggettivi e comunque spesso sono legati al momento, al giorno, ecc.).

Prezzi di tre fasce: 2.000 - 2.200 - 2.400 baht per 90 min.

Scelgo la mia girl (di certo non fighissima, diciamo la più passabile, ma ormai ero là e non mi andava di andarmene in altri posti dove magari avrei potuto trovare più o meno la stessa situazione) e andiamo in camera.

1^ Delusione: STANZA MICROSCOPICA, neanche 40 cm dal bordo vasca al letto, grandezza totale immaginate circa 2,5 x 3 mt.

Ma il peggio erano le condizioni indecenti della VASCA, assolutamente da buttare (se non avessi già pagato giù alla cassa me ne sarei andato di corsa): in molti punti era ingiallita da fare schifo, o visibilmente scheggiata, o filata.

Terminato il bagnetto (niente massaggio o body in vasca, solo un sommario lavaggio) la girl mi porge un asciugamano e poi ci accomodiamo sul letto (all'inizio una inserviente aveva portato un materassino gonfiabile ma la girl non l'ha usato per niente). Una volta sul letto mi aspettavo un massaggio o un bj, se non qualcosa di particolare od eccitante, visto che avevamo ancora un'ora a disposizione). Invece la girl tira subito fuori il condom... Allora le dico (tutto a gesti perchè di inglese conoscono 4-5 parole in tutto) che prima di scopare avrei voluto un pompino e lei mi risponde di sì, ma POMPINO COPERTO per la sicurezza di entrambi...

Ho tentato di convincerla ad un bj scoperto, anche con lauta mancia, precisando che naturalmente la scopata sarebbe stata rigorosamente con condom ma era irremovibile. Inizia questo schifo di pompino (inutile dire che non sentivo assolutamente niente) che faccio durare pochi secondi, poi me la scopo cercando di venire quanto prima perchè a quel punto non vedevo l'ora di andare via da quella stanza mezza fatiscente, con lampadina appesa e fili elettrici a vista, e quella tipa che forse aveva pure fretta di tornare nella fisbowl.

Il taxista del rientro mi ha poi detto che avrei potuto scegliere anche una VIP room per 200 baht in più: in effetti avevo notato un'insegna luminosa vicino alla cassa ma senza darvi troppa importanza, e comunque mai pensando che le stanze standard fossero di qualità così bassa.

Una dritta per chi andasse al Sayuri: il posto dista circa 7-800 mt rispetto a dove segnalato da Google maps, in altra direzione. All'andata mi ero fatto lasciare al consolato inglese, che su google sembrava essere a cento metri dal Sayuri, ma questo mi ha fatto girovagare per oltre mezz'ora prima di capire che era in altra direzione.

Il giorno seguente provo il PANDORA.

Anche qui fishbowl media per quantità e qualità, prezzi 2.000 e 2.300, soliti 90 min.

Memore dell'esperienza del giorno prima, chiedo subito al tipo se il bj è scoperto e mi assicura di sì. Gli chiedo anche se c'è una vip room e mi dice di no perchè le stanze sono tutte uguali (gli dò 100 baht di mancia per darmi comunque la migliore). Scelgo la girl, pago e saliamo in stanza.

La stanza era molto grande ma fredda e squallida: illuminata dalla luce fioca di una sola lampadina (l'unica accesa dei 6-7 faretti a soffitto), condizioni della vasca repellenti come al Sayuri, asciugamano di cotone super consumato e circa il lenzuolo del letto non ci metto la mano sul fuoco che fosse stato cambiato.

Anche qui sommario bagnetto e poi sul letto. Sorpresa: ancora una volta la girl con balzo felino estrae il solito condom. Le dico che desidero il bj scoperto ma nisba (neppure con mancia) e che il tipo giù mi ha detto una fesseria, assicurandomi il contrario. Ok, incasso quest'altra delusione, scopo e vado via, notando meglio il vecchiume e la pulizia molto precaria della struttura (il solo ascensore pavimentato da cicche di sigarette e sporcizia varia era da ufficio igiene).

Avevo in programma di testare il giorno dopo il CELEB@CNX ma a quel punto ho lasciato perdere, anche perchè poi andavo a Bangkok dove mi sarei rifatto. In ogni caso al mio arrivo a CM avevo fatto un breve sopralluogo alla fishbowl del Celeb@: quella sera non me ne piaceva nessuna ma i prezzi più bassi: 1.400 e 1.700 baht

Spero di essere stato utile

Ciao a tutti i GT

TANGO69
Newbie
31/01/2013 | 17:18

  • Like
    0

@sexybangkok La seconda volta che sono incappato in un ladyboy è stato sulla Beach Road di Pattaya (secondo molti un postaccio che però francamente a me è piaciuto molto, soprattutto perché mi intrigava cercare con tutta calma una tipa che mi ispirasse tra non meno di 200-300 ragazze spesso ai limiti della decenza, e anche se poi non la trovavo, pazienza, mi ero fatto comunque una bella passeggiata sul lungomare, succo d’arancia fresco al chioschetto e poi me andavo in un barettino a cercare miglior fortuna).
Dicevo, dopo l’incontro con il primo LB cercavo di usare maggiore attenzione negli incontri successivi (devo però onestamente dire, col senno di poi, che sono stato certamente ingenuo e frettoloso perché ripensando bene alle fattezze, alla fisionomia, alla voce ed altri dettagli del primo LB, non sarebbe stato poi così difficile accorgersene, soprattutto dopo aver letto molte recensioni su GT che mettevano in guardia su questo argomento).
A differenza del primo, che aveva la bellezza marcata ed un po’ aggressiva tipica dei LB (anche l’atteggiamento fu molto deciso: non appena posai il mio sguardo su di lui, in un lampo mi prese per un braccio e mi ritrovai senza opporre troppa resistenza e quasi senza rendermene conto nella sua stanza), il secondo era di una bellezza acqua e sapone, sembrava non avere neanche un filo di trucco, ed una dolcezza da gheisha.
E poi non dimostrò la minima insistenza: gli/le chiesi quanti anni avesse e mi dice 24. Allora per farle un complimento dissi che non era possibile, che forse nel suo stentato inglese voleva dire 14 e quindi non potevo andare con lei (naturalmente scherzavo, avevo già deciso che mi piaceva e che sarei stato con lei). Lei non ha capito la battuta, credeva che davvero non fossi interessato e con un sorriso cortesissimo mi dice che andava bene ugualmente, senza mostrare il minimo disappunto..
Poi, memore degli avvertimenti di GT, ho guardato i suoi polsi per verificare se fossero massicci e mascolini: vi assicuro che erano polsi da donna e poi le mani erano curatissime ma soprattutto di una bellezza tipicamente femminile. Insomma non mi è neppure passato per la mente di chiederle conferme sulla sua sessualità perché il dubbio non mi aveva minimamente sfiorato. Mi avrebbe invece sfiorato se le avessi visto subito il seno (perfetto, due belle bocce tonde e sode, ma evidentemente rifatto), ma sul momento non era visibile perché indossava un vestito lungo tipo tonaca che copriva tutto il decolléte). Anche quando si è spogliata in stanza da me, aveva un corpo di una grazia che le donne se la sognano: niente di esplosivo, una bellezza sinuosa e delicata, una curva lordosica da modella (la parte della colonna vertebrale vicina al bacino) ed un sedere perfetto.. Ho subodorato l’inghippo solo quando lei, dopo aver fatto la doccia, è venuta in camera con le mutandine nere indosso.. ma come ti fai la doccia nuda e poi ti rimetti le mutandine? Infatti quando le ha tolte ne ho avuto conferma..
A quel punto ho capito che avevo rifatto la cazzata e ci sono stato cercando anche di non fargli pesare la mia delusione, perché poteva anche sentirsi mortificato senza sua colpa (ho la sensazione che questo sia accaduto con il primo LB che, mentre io mi rivestivo, se ne rimaneva un po’ mogio seduto sul letto con gli occhi bassi e parlando col contagocce, e poi mi ha chiesto di precederlo nell’andar via perché lui si sarebbe trattenuto ancora un po’ in stanza).

Sul punto concordo pienamente con Zest e Dude: se non siete sicuri se è una lei o un lui, basta chiederglielo apertamente e loro non si offendono per niente.
Quando poi ho capito come più o meno funzionavano le cose, se ero sicuro che fosse un LB rispondevo con un sorriso “I like pussy my love, but you are very beautiful” e tiravo dritto; se non ne ero sicuro e la tipa mi interessava, chiedevo se potevo controllare infilando la mano negli slip e nessuna si è mai rifiutata (anzi, molte volte quando chiedevo se fosse un LB, lei stessa mi diceva “No ladyboy, I have pussy” si sollevava la gonna e mi prendeva lei stessa la mano mettendosela tra le gambe.

TANGO69
Newbie
29/01/2013 | 21:43

  • Like
    0

@Paolo76 Caro paolo, ti rispondo ugualmente anche se trovo del tutto inappropriati e scortesi i tuoi toni.
Io non ho alcun debole per i ladyboy, sono stato attento nel non incapparci, ma soprattutto per inesperienza mi è successo (come saprai non è sempre facile distinguerli dalla ragazze, perlomeno a prima vista, e soprattutto mi trovavo alla mia prima esperienza, addirittura prima sera, in Thai).
Devo anche dirti che non avevo mai avuto un rapporto omosessuale prima e non credevo sarebbe mai accaduto: mi sono sempre piaciute e tuttora mi piacciono troppo le donne.
Quando mi sono trovato in stanza con il ladyboy in questa situazione per me assolutamente nuova ed inimmaginabile, è come se nella mia testa ci fosse stato un corto circuito, cerco di spiegarmi: vedevo che aveva un campanaccio ma al tempo stesso vedevo tanti tratti femminili che tutti insieme confondevano le mie percezioni (voce suadente, modi delicati, pelle di seta, capelli lunghi, trucco ben curato, ecc): tutto questo determinava nel mio cervello una situazione di confusione,che gradualmente finiva per propendere per una valutazione di femminilità: vale a dire, io percepivo quella persona essenzialmente come una donna, per alcuni aspetti (come la dolcezza) più donna delle donne, e che la natura aveva per mera sbadataggine dotato di pisello.
Coinvolto in questa strana ebbrezza ho deciso a stare al gioco: credo siano intervenuti vari fattori insieme a farmi restare lì (non certamente il ribasso del prezzo): la strana ed inconcepibile piacevolezza della situazione, guardare negli occhi e parlare da vicino con una persona con cui mai avrei creduto di avre a che fare, il senso di smarrimento e trasgressione insieme che comunque sentivo non avrebbero minato la mia identità ed autopercezione di maschio.
Infatti conclusa questa parentesi, non ho desiderato minimamente ripetere l'esperienza, ho cercato solo donne ed anzi sono stato sempre attento a non ripeterla come ho scritto, me ne è capitata per sbaglio una seconda, dopo di che ho usato maggiore attenzione e soprattutto ho sempre "controllato con mano" prima di scegliere, anche laddove mi sembrava superfluo farlo.
Ciao

TANGO69
Newbie
28/01/2013 | 15:44

  • Like
    0

@dude: hai ragione, il titolo che avevo dato alla mia recensione era semplicemente "Pillole da Pattaya/Bangkok".
L'aggiunta della "saggezza" (che qui in effetti è fuori luogo) è stata fatta dall'administrator del sito :(

TANGO69
Newbie
25/01/2013 | 17:10

  • Like
    0

Ho prenotato all'Heaven@4 tramite Agoda. Non ho chiesto il transfer in taxi dall'eroporto perchè l'hotel è vicinissimo alla fermata BTS Nana e all'ora di punta col taxi avrei impiegato troppo tempo nel traffico.
Al ritorno ho preso il taxi per l'aeroporto perchè il check in era alle 6.30 e la BTS apre alle 6.00 e ho pagato 400 bath.

TANGO69
Newbie
25/01/2013 | 00:56

  • Like
    1

Ciao a tutti, sono appena rientrato da un mese in Thai (principalmente Bangkok e Pattaya) dove ho trovato preziosissime le info degli gnoccatravellers e quindi ricambio il favore con alcuni aggiornamenti.

Premetto che le mie preferite sono le freelance e quindi ho poco da dire su go-go e massage, ma ritengo che anche le mie circoscritte esperienze in merito possano essere utili a qualcuno.

PATTAYA

SECRETS HOTEL Ho soggiornato al Secrets Hotel a 20 metri dalla Walking Street, posizione strategica, in un piccolo soi e quindi leggermente defilato dal baccano notturno. Purtroppo di notte non si riesce a dormire: paradossalmente non per i rumori provenienti dalla strada (anzi, l’hotel è abbastanza silenzioso per trovarsi in quella posizione) ma per il via vai continuo di clienti maleducati che rientrano a qualsiasi ora facendo casino ridendo, parlando ad alta voce o addirittura gridando (spesso brilli o ubriachi) senza il minimo rispetto per il riposo degli altri (in un paio di occasioni sono uscito molto incazzato dalla mia stanza lamentandomi con loro). Stesso discorso per le ragazze che con i tacchi salgono e scendono rumorosamente le scale (non c’è ascensore e le scale sono ripide). In genere andavo a letto verso le due di notte (anche perché non mi andava di restare a dormire il giorno seguente fino al pomeriggio) ma l’andirivieni ogni notte si protraeva fino alle 7-8 e non c’è mai stato verso di fare un sonno continuo. Magari per molti di voi questo non è un problema perché fate molto più tardi di me o perché avete il sonno pesante, ma per me lo è stato molto (nonostante i tappini nelle orecchie) e la prox volta cambierò albergo. Un vero peccato perché per il resto mi sono trovato molto bene: economico, stanze decenti e comode, frigobar, aria condizionata e docce spaziose.

SECRETS GO GO BAR Per vari motivi non mi piacciono i gogo (non mi interessa la lap dance, voglio scegliere liberamente con tutto comodo e non gradisco donne che vengono ad accalappiarmi con lady drink, e soprattutto odio il barfine).

Visto che però alloggiavo al Secrets Hotel, una sera ho fatto una capatina al sottostante gogo per bermi un cognac. Delusione: appena entro, una tipa seduta al bancone mi invita a sedermi sullo sgabello accanto al suo (io mi ci sono seduto solo per cortesia ma malvolentieri perché la tipa non mi piaceva molto e soprattutto perché volevo prima guardarmi intorno). La tipa mi chiede subito un ladydrink e io glielo offro. Poi arriva la mamasan che mi presenta nel giro di tre minuti altre quattro ragazze ognuna delle quali mi chiede un ladydrink: io ho offerto a tutte per fare il brillante, anche se so molto bene che ho sono stato un pollo, però questa cosa non mi è piaciuta per niente, l’ho subita e non me la sono sentita di mandarle tutte a fanculo come si sarebbero meritate. L’atteggiamento di tutte le lady qui al Secrets è molto insistente, se entri e poi vai via senza scegliere la lady (come è capitato a me un paio di volte perché ero entrato solo per mangiare un boccone veloce al banco), con le loro facce te lo fanno pesare molto.

PUMP STATION in Soi Post Office 13/1 una delusione!! Ci sono stato appena arrivato a Pattaya di mattina e c’erano solo tre ragazze una più brutta dell’altra (stessa situazione verificata nelle mattine successive). Era la mia prima volta a Pattaya e ho voluto provare lo stesso, anche perché era il bj bar più famoso: entro, mi siedo e ordino un succo d’arancia, dopo trenta secondi si siede accanto a me una tipa di livello mediocre che mi chiede se voglio un blow, concordiamo 700 bth e lei mi porta al piano superiore in uno stanzone squalliduccio

in penombra, con un paio di divani e due televisioni che davano video porno. Al piano di sopra si accede attraversando un corridoio fatiscente e una piccola cucina lurida e strapiena di piatti sporchi, uno schifo!! Prima ed ultima esperienza alle pump in generale (anche perché non rientrano appieno nei miei gusti), per cui non ho neppure provato le altre pump di Soi Post Office.

LADYBOY Come sempre avvertono gli gnoccatravellers, non è sempre facile distinguere le girls dai LB: io ci sono cascato due volte, mi sono accorto della sorpresa solo una volta in stanza, sono stato certamente incauto soprattutto nel primo caso (era la mia prima sera a Pattaya e non ci avevo ancora fatto l’occhio): mentre cammino sulla WS guardo una tipa appariscente in piedi al lato della via, e di colpo questa mi afferra il braccio e mi tira verso di lei, in due minuti ero già in stanza quasi senza rendermene conto.. cmq prima di farmi rapire ho avuto almeno la prontezza di chiederle subito se fosse un LB e lei mi dice di no, poi ho chiesto più esplicitamente “I like only pussy, do you have pussy?” e mi risponde “Yes, I have pussy”.

Ammetto: avrei dovuto verificare al momento stesso se era vero o no che aveva la pussy toccando con mano (cosa che in seguito ho sempre fatto e consiglio di fare): comunque una volta in stanza (peraltro già pagata all’ingresso 300 bth), mi accorgo di essere stato preso in giro me lo sono meritato, e a quel punto

ho evitato di polemizzare e ho proseguito con bj (onestamente ottimo) e culo. Per la cronaca, quando il tipo ha visto il mio disappunto di fronte al suo pisello, è sceso di 1000 pattuiti a 500 bath pur di non farmi mollare tutto.

RASPUTIN Ottima esperienza al Rasputin, ho scelto una thai nel settore più economico (2000 bth) che mi piaceva più delle altre più costose. Confermo tutto quanto letto su questo parlour: ambiente molto elegante, vasta scelta, livello di gnocca buono (onestamente non al top), stanze davvero belle e lussuose.

Due osservazioni critiche: il 90% dei clienti è composto da masse di indiani/pakistani & affini che con il loro abbigliamento spesso approssimativo (per i nostri gusti) ed i modi un po’ grezzi, stonano un pochino con l’atmosfera e l’eleganza del posto. Ma la vera nota dolente è un’altra: scopro che al Rasputin il blowjob è col preservativo!!! Quando il tipo giù alla fishbowl me lo ha detto credevo di aver capito male, ma poi me lo sono fatto ripetere per bene e me lo ha confermato chiaramente. In effetti è proprio così, quando ero sul letto con la tipina, dopo il massaggio in vasca, io le ho chiesto un pompino e lei ha subito aperto un preservativo: mentre stava per mettermelo io le ho chiesto se doveva proprio e lei mi ha confermato che anche il bj lì viene fatto sempre coperto ma per me avrebbe fatto un’eccezione (infatti dopo il bagno in vasca siamo andati a letto e qui ho saltato a piè pari la fase dello pseudo massaggio di cui non mi fregava molto per impiegare il prezioso tempo residuo in petting spinto (leccate ovunque e baci francesi per intenderci) e questi preliminari avevano creato tra noi un certo feeling, per cui per mia fortuna mi sono scansato il preservativo ma ribadisco che qui il bj coperto è la regola.

BEACH ROAD Poiché le freelance sono in cima alle mie preferenze, di sera la mia passeggiata sulla Beach Road era una consuetudine: confermo la presenza massiccia di rottami inguardabili ed anche molti ladyboy spesso di bella presenza e difficilmente distinguibili dalle donne. Quasi sempre dovevo percorrere più volte avanti e indietro la strada per scegliere la tipa giusta che comunque alla fine, sia pur col lanternino, diciamolo pure che si trova (non nascondo che trovavo anche divertente ed intrigante questa paziente ricerca).

Nota negativissima di cui non ero a conoscenza: la spiaggia di Pattaya è infestata da migliaia e migliaia di topi che di giorno non si vedono, e di notte scorazzano liberamente su tutta la spiaggia fino ai bordi del marciapiede: un vero schifo e nessuno fa nulla (sono stato anche alle Phi Phi Islands, isole molto selvagge che sarebbero piene di topi e serpenti ma lì hanno risolto il problema insediando colonie di gatti che tengono pulito il territorio).

BANGKOK

ORCHID MASSAGE Negativo 100%!!!!

Ci sono andato solo perché attratto dal famoso massaggio testicolare, e con l’intenzione di fare solo quello riservandomi di decidere in corso d’opera se integrare eventualmente con full service (era l’ultimo giorno di vacanza e l’idea di un bel massaggio rilassante mattutino mi allettava, anche perché così mi risparmiavo una preziosa cartuccia per la serata finale). Invece scopro che esistono solo pacchetti già comprensivi di full service (2.400 bth per 90 min. con gel) e quindi non ho potuto provare solamente il testicolare come avrei voluto.

Testicolare???? Macchè….. dopo un po’ di massaggi vari sul corpo col gel, la tipa ha iniziato con una sega che non finiva più (pensavo tra me: adesso la smette ed inizia a massaggiare i testicoli… manco per niente, dopo qualche minuto ho dovuto fermarla io perché ovviamente stavo quasi per venire e non c’era ancora stato ancora né pompino e né scopata). A quel punto ho capito che era una fregatura (almeno con quella tipa, una certa Paneta) e non sono stato lì a discutere, ho iniziato finalmente col pompino fino alla fine e via.

Ancora: quando sono ci sono stato io (praticamente cinque giorni fa) c’erano solo tre ragazze, di cui una non poteva scopare perché indisposta; le altre due viste sul catalogo erano abbastanza carine (photoshop spudorato) ma di persona avevano almeno 10 Kg in più!! Ancora: avevo letto che l’ambiente era elegante, molto jappo, addirittura caramellato, invece sia l’ingresso che le stanze sono molto dimessi (in diversi punti la carta da parati era scollata), nella mia stanza c’era una sola triste lampadina al centro ed un box doccia bugigattolo. Insomma, ho speso in tutto 2700 bht (2400+300 tip) per un’esperienza assolutamente da dimenticare.

HOTEL HEAVEN@4 a 50 mt da Nana Plaza mi sono trovato benissimo, ambiente e stanze eleganti, bagni belli e puliti, guest friendly (per garantire sicurezza, quando la gnocca entra in hotel deve esibire un proprio documento d‘identità e quando poi scende, prima che vada via, dalla reception ti chiamano in stanza per chiedere se è tutto ok e se possono lasciarla andare.

Nota negativa: colazione scarsa e da schifo.

Ciao a tutti!

Escortadvisor escorta Bookingsescort_right Nobiliseduzioni_right Escortime moscarossa_right escortinn Mille_erotici_desktop Oceano_home Escort Direcotory Escort forum wellcum_right Bacirosa_home bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI