Cosacco

Commenti

Cosacco
Silver
01/03/2018 | 20:07

  • Like
    4

Se torno a intervenire su questo forum non è per lodare lo stile e la forma di questa recensione (nonostante ci siano entrambe). E nemmeno per valutare la sua credibilità: la do per scontata, e comunque non mi interessa in questo contesto. Oltretutto, dopo tutti i messaggi (sbagliati, ca sans va dire) sulla Russia fatti passare ultimamente in questo forum, non è più il caso di sottilizzare: ci penserà la selezione naturale della vita (quella reale) a inchiodare gli italioti all'unica attività in cui riescono meglio, ovvero farsi prendere in giro credendo di essere sempre (i più) furbi.
Intervengo - dopo aver letto su opportuna segnalazione di un Amico - perché in questo resoconto ho "(ri)sentito" quella verve e quell'intelligenza seduttiva che da questo forum, perlomeno nella sezione russa, era scomparsa con la fine degli interventi della (migliore) squadra di russofili. Un team che per anni si è speso a sfatare miti e leggende sulla nazione più grande al mondo, oltre a dare consigli di vita vera per una sana seduzione. Un'opera gratuita (va precisato) prestata (quasi) invano a una collettività interessata - con tutto il rispetto - ad un target accessibile attraverso l'antico metodo della contrattazione monetaria. O semplicemente perché casi umani di varia natura.
Sono sicuro che fra tutti i lettori ci sia qualcuno (non solo fra chi mi ha chiesto in privato di intervenire, per far sentire il controcanto critico) che abbia fatto tesoro di dritte, consigli, considerazioni. Roba che va interiorizzata, non alla portata di tutti. Sniper potrebbe essere uno di questi, come anche potrebbe esserci arrivato da solo, nel proprio personale percorso di crescita seduttiva.
Ad ogni modo, consiglio di leggere bene questo reportage, cercare di capire anche ciò che è scritto fra le righe e soprattutto rileggersi - a integrazione - le vecchie discussioni, perché nel loro complesso valgono (per chi sa coglierne l'essenza) più di qualsiasi corso che tanti guru vorrebbero proporvi. Diffidate da chi vi indica il paradiso a portata di mano. E' proprio per colpa di Eva, ve lo ricordo per l'ultima volta, che l'uomo è stato cacciato dall'Eden.
Ps. Non prendetemi per arrogante, ma considerate questo come un intervento unico (ci sono altri posti più adatti dove continuare a discutere di certe dinamiche...con un pubblico selezionato, che interagisce più in sintonia con un certo tipo di discorso). Non risponderò a domande provocatorie, polemiche, precisazioni o richieste di discussioni in pubblico. Potrei rispondere eventualmente a chiarimenti in privato, se pertinenti e intelligenti.

Cosacco
Silver
29/10/2016 | 13:51

  • Like
    1

@traveler97 Sui caucasici (sigla che include parecchi popoli del Centro Asia) ci sarebbe da dire molto, ma riassumo: sono tendenzialmente gli "immigrati" in Russia, la parte della società con un tasso di violenza più "alta" ed è sicuramente la più discriminata in Russia (va ricordato che i russi hanno aperti ancora alcuni conflitti di carattere locale con alcuni di loro... guerre a bassa intensità di cui nessuno parla nè sa nulla). Di conseguenza tendono sempre a comportarsi sopra le righe e rispetto ai russi sono estremamente impulsivi ("turbolenti" è il minimo, come dice @Immerweiter). Sono anche quelli che più spesso importunano le russe, e quindi scatenano risse con i maschi russi (anche se c'è da dire che le russe in genere sanno come rispondere/difendersi). Fine OT.

Cosacco
Silver
14/10/2016 | 23:41

  • Like
    1

@Baluba Ognuno è libero, l'ho già detto, di andare a letto con chi vuole (in un discorso di consensualità fra maggiorenni). E nemmeno nego che ci possano essere belle 40enni russe (come l'amica di @Genovese1975). Il punto è che bisogna specificare bene che cosa è in genere una quarantenne russa - un concetto di donna distante da una coetanea italiana, che ha ancora torme di zerbini ai suoi piedi e si sente una teenager.

Nessuno si fila le quarantenni in Russia (nemmeno i tanto vituperati caucasici), a meno che siano eccezioni (e quindi sono tali e sanno di esserlo... Stefanenko - che vidi oltre 10 anni fa in un ristorante e non mi piacque affatto - e compagnia bella).

Sentire usare il nobile concetto di "intelligenza della conquista" è proprio un paradosso. Con una 40enne russa, serve sapere il russo (perché è difficile che sappia l'inglese). E farle la corte, essere presente nella sua vita, sapendo che lei probabilmente ha solo te, non ha alternative. Ma, a questo punto, l'intelligenza della conquista non c'entra nulla. L'intelligenza della conquista è ben altro.

Cosacco
Silver
14/10/2016 | 00:24

  • Like
    0

Probabilità e non "propabilità"... scusate l'errore.

Cosacco
Silver
14/10/2016 | 00:05

  • Like
    1

Non sarei voluto intervenire in questa discussione, ma lo faccio perché qualcuno in pvt mi ha sollecitato (chissà perchè, ma il controcanto critico ed educato è ancora richiesto...) e oltretutto il serpente bianco è una vecchia conoscenza. Per chi volesse leggersi le puntate precedenti, con annesse le mie repliche, è libero di farlo http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/20000/un-mese-a-san-pietroburgo-aggiornamenti-sulla-situazione-attuale- e http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/26144/san-pietroburgo-nel-2015-per-1-mese-suggerimenti

Allora, io sottoscrivo completamente quanto scritto con il solito equilibrio e con la solita intelligenza da @Berserker. Per me serpente bianco non è un cazzaro, nonostante la lista della spesa sia particolarmente lunga. E' un giovane uomo che ha trovato una nicchia di mercato ben precisa: la over 40 russa, che corrisponde - grossomodo - alla nostra 55-60 enne quanto a età mentale/approccio alla vita. Un genere che ognuno è libero di seguire, ma poi se il serpente dice che "in Russia si scopa tanto" deve anche completare la frase con queste altre parole: "se ti prepari per mesi il terreno online con le over 40".

Quindi, la ripeto io la frase completa e sintetizzata: "In Russia si scopa tanto con le over 40". Il che, forse, è vero (ma non lo so perché non è mai stato il mio target). Forse con queste signore si aumenta la propabilità di concludere anche perché - e questo lo aggiungo io per certo - non hanno mercato, e sono contente di trovare qualcuno, oltretutto giovane e quindi vigoroso, che dedichi loro attenzioni che non ricevono da una quindicina d'anni, e forse più.

Ripeto, non entro nelle scelte soggettive: contento il serpente bianco, contenti tutti. Basta semplicemente spiegare bene i discorsi. In caso contrario si fa disinformazione.

Ps. la storia dei preservativi fa, purtroppo, a pugni con la logica e con il buon senso, oltre a far perdere la "recensione" di credibilità... quando andavo a caccia, mi assicuravo sempre di avere le cartucce nel cinturone... altrimenti che gli raccontavo al cinghiale quando mi spuntava davanti?

Cosacco
Silver
04/10/2016 | 01:40

  • Like
    1

Questo più che lo zerbino è lo sfigato tout court. Che poi sono intercambiabili, alla fine dei conti.

Posso aggiungere qualcosina? Lo zerbino è un perdente che crede di essere un vincente: no, semplicemente vive fra un branco di perdenti, e crede di essere più furbo. Qualcuno non nasce zerbino, ma lo diventa stando fra gli zerbini. Però, a volte, se si legge molte delle cose che abbiamo scritto in passato su questo sito, forse si può salvare. In genere, però, la pigrizia (pure di leggere e di trovarsi i contenuti) lo uccide. D'altronde non è stato abituato a ragionare da Uomo, ma da zerbino. Quindi non uscirà dal confortevole recinto costruitogli dalla società.

Infine lo zerbino è sostanzialmente un pecorone senza carattere; e non vi fate ingannare dal fatto che si agiti o faccia il duro: can che abbaia non morde. Lui, se potesse, fucilerebbe tutti gli Uomini liberi, che gli ricordano le catene che porta. La nostra fortuna è che siamo così pochi di Uomini liberi da non rappresentare una minaccia per le masse di zerbini...

Cosacco
Silver
04/10/2016 | 01:27

  • Like
    5

@Braveheart è un "illuminato", e lo sarà per sempre ;-)

Il titolo di questo post dice tutto. Rimane un problema di fondo: la vera disperazione del maschio italiota è quella di non riuscire nemmeno a capire gli "illuminati" che gli indicano una strada. Perché, per definizione, l'italiota crede sempre di saperla più lunga...e infatti, da approssimativo e furbetto, fa sempre la fine dell'italiota.

Cosacco
Silver
19/09/2016 | 22:06

  • Like
    0

Grazie @Pigro.

@pastix Fuocherello... ;-) Semplicemente non essere così pessimista. In questo sito, a voler ben scavare negli interventi del passato, ci sono parecchie chicche... ma bisogna fare gli archeologi, e non tutti hanno tempo, voglia o attitudine.

Cosacco
Silver
19/09/2016 | 21:54

  • Like
    0

Ciao Cavalinho, con ritardo ti rispondo, e ti ringrazio per avermi citato per aver apprezzato i miei interventi. E' un piacere vedere che tu, e qualche altro, abbiate potuto in qualche modo far tesoro delle mie testimonianze.

Non intervengo più qui, sono impegnato in altri progetti oltre che essere sempre "attivo" sul campo. Su quello della vita vera, reale, dove l'esperienza non è mai abbastanza e dove vincere è un dovere, ma anche un piacere.

Diventa quindi un dispendio di energia provare a raccontare che "un altro mondo è possibile", specialmente laddove esistono dogmi intoccabili e leoni (da tastiera) disposti a difenderli fino all'estremo sacrificio (cioè al ban). Magari avessero impiegato questa energia nella vita reale...

Detto questo, "benvenuto". Non volevo scoraggiarti ;-)

Buona gnocca

Ps. anche se con ritardo, continuerò a rispondere a te come ad altri in pvt.

Cosacco
Silver
07/06/2016 | 01:10

  • Like
    0

@javiercercas Per motivi di tempo non ho potuto spiegare meglio il mio pensiero. Al netto della fumosità dell'articolo (che contiene qualche inesattezza fuorviante), l'interpretazione giuridicamente corretta del provvedimento del giudice l'ha data @tagete (di cui sottoscrivo tutto).

Cioè la giurisprudenza ha precisato che la convivenza è di fatto anche senza registrazione all'anagrafe. Che è quello che abbiamo sempre paventato. Da qui discendono una serie di obblighi giuridici che sono disciplinati dalla Cirinnà.

Infine @javiercercas va ricordato che prima le donne si rivolgevano al giudice e dovevano non solo dimostrare una serie di cose (convivenza etc...), ma non avevano una legge che le appoggiasse spudoratamente come questa. Quindi la partita era affidata agli avvocati, e aveva dei costi. Ora, invece, sarà come segnare il gol a porta vuota. Inoltre si consegna l'ennesima pistola carica a una bambina capricciosa (come lo sono tante donne), con tutti i rischi del caso.

Non so in che paese vivi, ma presumo fuori dall'Italia... perché chi vive qui - e non è un italiota - dovrebbe preoccuparsi, e anche parecchio.

Cosacco
Silver
06/06/2016 | 17:08

  • Like
    0

Come ampiamente sottolineato dal sottoscritto e altri in questa discussione, sta già emergendo il vero scopo della legge Cirinnà. Cioè le convivenze di fatto fra eterosessuali. Infatti vedete cosa succede a Milano e provate a immaginarvi le conclusioni.... http://www.repubblica.it/cronaca/2016/06/06/news/coppie_di_fatto_l_allarme_dei_giudici_una_su_due_ora_perdera_i_suoi_diritti_-141379066/

Inutile dirvi quanto sia disgustato dalla remissività degli italioti... si meritano proprio le melanzane, inutile sottolinearlo. Chi è causa del suo male, pianga se stesso.

Ps. @FlautoMagico A meno che ti capiti la fuori di testa, non dovresti avere problemi seri...

Cosacco
Silver
30/05/2016 | 21:33

  • Like
    1

La convivenza di fatto fra persone eterosessuali non ha bisogno di registrazioni dal notaio. Basta avere la residenza insieme ed essere legati da vincoli affettivi etc.. Questo è il vero grande cetriolo. Che sarcasticamente viene inserito in una legge a favore dei gay, pur essendo destinato agli etero.

Ma, ripeto, gli italioti guardano la partita e il proprio orticello... la dimostrazione sta nel fatto che non ci hanno ancora capito nulla, e se chiedi in giro nessuno è informato su questo punto.

Quindi, e rispondo così a @FlautoMagico: oggi chi convive, è già da considerarsi rientrante in questa fattispecie di legge. Perché non ci vorrà certo tanto a dimostrare che si conviveva di fatto... non sarà la residenza anagrafica la vera discriminante (si chiameranno i testimoni, e il postino etc...).

Cosacco
Silver
20/05/2016 | 01:53

  • Like
    1

Un paio di giorni fa questa sciagurata legge è stata approvata definitivamente. Nella speranza che qualche giudice (a Berlino) trovi qualche orpello di incostituzionalità, vi ricordo che con queste nuove norme (perché la seconda parte regolamenta le convivenze di fatto fra eterosessuali), facciamo un altro passo verso la condanna a morte del maschio. Ma, d'altronde, se non sappiamo combattere nemmeno per i nostri diritti, che cosa ci aspettiamo? Che arrivi l'armata Brancaleone a salvarci?

Meglio guardarsi una partita, o l'ultima puntata di Amici. E credere di vivere nel migliore dei mondi.

Auguri.

Cosacco
Silver
22/04/2016 | 02:10

  • Like
    2

@Lawless Sei capitato su un forum dove c'è ancora (non so per quanto...) una squadra di russofili più unica che rara. E, cosa ancora più incredibile, è altruistica e fornisce consigli gratuitamente (cosa impensabile nell'ambiente degli avvocati, che conosco bene ;-) )! Certo, ci sono, come dice l'ottimo @baluba, cose di cui è meglio parlare in privato. E, se vuoi, sono disponibile anche io.

I colleghi @baluba, @berserker, @super_klassno e @strutter ti hanno dato diversi consigli e spunti di riflessione (sempre ottimi, concordo con tutti). Anche @ilrosso ti ha fatto una giusta osservazione. E personalmente partirei da questo punto.

Mi pare che hai troppa ansia per il fatto che qualcuno possa "rubarti" la tua ragazza. Come se fosse un oggetto. Nessuna donna fa qualcosa che non vuole, se non è costretta. A maggior ragione una donna innamorata. O forse c'è qualcosa in lei che non ti convince? Capisco che una ragazza bella in Italia possa sentirsi davvero osservata oltre ogni limite, ma anche su questo ci sono tattiche per preparare la situazione ed evitare rogne (Roma è peggio di Milano). Ovvio che in chiaro non ne parlo (scrivimi in pvt).

Quanto al fatto che possa andarsene via con un altro, questo vale per qualunque donna (italiana, o straniera che sia) e in qualsiasi momento. Detto questo, se tu sei sicuro di lei e, soprattutto, di te stesso, a quel punto vivrai più rilassato (cosa che ora non fai).

Infine, sulla scia dei consigli dati dai miei colleghi già citati, ti invito a rileggerti attentamente queste discussioni, con particolare attenzione a ciò che è stato scritto da chi ti ha già dato consigli.

Intanto, per capire la quotidianità del rapporto con una russa (non credo che tu parli russo e nemmeno lei italiano, quantomeno dalla tua descrizione): http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/20038/russizzazione-o-non-russizzazione/p1

Poi leggiti questo post, uno dei più belli avviati da uno dei migliori russofili, l'amico @Ivan Drago. http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/22071/il-lato-bello-delle-donne-ex-sovietiche-che-in-pochi-conoscono-/p1

Poi vedi pro e contro di cosa potresti trovare ad affrontare nella vita di tutti i giorni: http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/4574/gli-italiani-come-vedono-le-donne-russe/p1

Infine, giusto per rimanere nell'attualità, ti ricordo cosa prevede la legge Cirinnà, nel momento in cui dovesse essere approvata: http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/28777/convivere-con-la-cirinn%C3%A0/p1

Buona lettura, e buona fortuna!

Ps. ciò che scrivo non è per sentito dire: sono russofilo e russofono, fidanzato con una russa e ho esperienza di convivenza con russe in Italia e in Russia - paese dove sono vissuto alcuni periodi.

Cosacco
Silver
20/04/2016 | 01:03

  • Like
    0

@Tomas90 In genere non rispondo ai troll. Li segnalo.

Devo solo precisarti che il sottoscritto non ha mai pagato una donna in vita sua (e non giudica chi lo fa) e in Russia ci viveva e ci lavorava. Lo sanno tutti su questo sito.

Cosacco
Silver
19/04/2016 | 16:34

  • Like
    0

Come @Berserker, passo ogni tanto di qui a farmi due risate... e poi mi spiego perché gli allupati italioti corrano dietro alle 40enni http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/14516/come-in-italia-si-vogliono-sdoganare-le-milf-per-una-storia-seria/p1 : sono le migliori del mondo... pensa che fortuna, non lo sapevo!!! Se lo avessi saputo prima, non mi sarei dedicato alle 20enni (russe o non russe, poco importa), così belle, così fresche, così dolci...

@Franz Conviene diffidare di tutte le Miss, a prescindere dalla nazionalità: sono bei contenitori senza contenuto - salvo qualche eccezione ;-)

Cosacco
Silver
14/04/2016 | 16:32

  • Like
    0

Certi topic mi risollevano l'umore. Grazie davvero. E concordo: state lontani dalle russe. Molto, molto meglio le italiane. Sono nate per gli italioti, c'è sintonia perfetta.

Cosacco
Silver
14/04/2016 | 16:30

  • Like
    0

Cosacco
Silver
12/04/2016 | 16:50

  • Like
    2

Della donna: acidità e pretenziosità. E la maleducazione, ovviamente (poi si capisce perchè non sopporto le melanzane?)

Della "gonna": l'acconciatura sbagliata. Serve un disegnino? (a Est di Trieste non è un problema, ma a Nord di Milano a volte non è scontato).

Cosacco
Silver
07/04/2016 | 17:08

  • Like
    0

Un vero "Amarcord" di un tempo unico e irripetibile. Ma, se non vengono con le figlie, non ha senso presentarsi al raduno... ;-)

Ad ogni modo, conoscendo la marea di disperati alla canna del gas, sono sicuro che tanti giovani italioti si dedicheranno alla caccia alla milf (seppur avariata).

Cosacco
Silver
07/04/2016 | 01:33

  • Like
    0

Facciamo risalire questa discussione interessante... non ho più seguito l'iter ma mi risulta non sia stata ancora approvata.

Ad ogni modo, prima di finire a pagare gli alimenti alla vostra convivente, ecco cosa succede oggi a chi è costretto a finire fra le grinfie dei tribunali civili per il divorzio...

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/divorzio-all-italiana-tattiche-violenze-ripicche-scene-piu-cruente-121226.htm

Cosacco
Silver
06/04/2016 | 17:23

  • Like
    0

@fily Puzzi di troll (o di vecchio utente bannato) da un chilometro. Ad ogni modo, ti hanno risposto altri, tra cui l'ottimo @Berserker. Non aggiungo altro, qui mancano i fondamentali: è come quando fai il corso da bagnino, la prima cosa che ti chiedono è se sai nuotare. Se non sai nuotare, di che cosa parliamo?

Cosacco
Silver
01/04/2016 | 16:51

  • Like
    0

L'intervista è la solita tirata al femminismo italiota "chiagne e fotte" (copyright). La donna italiana - salvo eccezioni - è e rimarrà sempre una piccolo-borghese alla ricerca del buon partito. Poi può usare tanti giri di parole, chiamare le psicologhe e scomodare tutta la dottrina femminista, ma la sostanza rimane questa.

Cosacco
Silver
17/03/2016 | 15:21

  • Like
    1

Concordo con @tombyron. Non è una novità la scomparsa del maschio in varie culture occidentali, che però hanno altri fattori di compensazione. Nella nostra cultura (senza compensazioni a parte il calcio), il fintomaschilismo italiota è stato da tempo messo a nudo, soprattutto con l'uccisione della figura paterna. Però, dato che il nostro è un femminismo "chiagne e fotte", si continua a gettare la croce sul maschio, colpevole di tutti i mali, senza capire che se c'è da colpire qualcuno è la figura del vile italiota (quello che poi combina le cose peggiori). Ma alla fine le arroganti italiane non sanno più distinguere fra Uomo e ominicchio, anzi tendono a sfuggire dal primo perché indipendente e non addomesticabile o zerbino.

Torniamo al tema: la danese probabilmente potrebbe averci giusto, ma ormai è tardi, inutile chiudere la stalla quando i buoi sono scappati.

Con le orde di maschi islamici scatterà la ghettizzazione e chi ne pagherà le spese, nei paesi civili, saranno proprio quelle donne originarie di altre culture e impossibilitate a vivere nei ricchi quartieri borghesi. La solita guerra fra poveri, che a volte produce qualche vittima collaterale. Chi guida il vapore ha già ben chiaro il corso degli eventi, ma è bene agitare lo spauracchio per opportunità politiche.

PS. l'unica cosa che gli immigrati devono temere in questa fase sono i gruppi neonazisti... in Germania rappresentano la milizia popolare di chi non vive nei quartieri borghesi. E, dato che i tedeschi hanno il genio della guerra nel sangue, lì si annida il vero pericolo...che il conflitto scappi di mano.

Cosacco
Silver
16/03/2016 | 15:42

  • Like
    0

Dissi già la mia a suo tempo, inutile ripetermi. Ognuno è artefice del proprio destino...

http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/comment/598110#Comment_598110

Mi tiro fuori da questa discussione.

Cosacco
Silver
16/03/2016 | 00:36

  • Like
    0

@FlautoMagico Si può anche praticare con un "coppio" (uso di proposito questo termine che tu dovresti anche conoscere), che non è affatto facile e scontato trovare (a volte ci vogliono anni per addestrarti). Soprattutto con tutti i bamboccioni di oggi, tutti con la mano tesa che vogliono la pappetta pronta, la raccomandazione e la scorciatoia...e poi sono sempre pronti a lamentarsi.

Cosacco
Silver
10/03/2016 | 20:29

  • Like
    1

@spermaflex Concordo sull'originalità, che è come lo stile. Per un uomo ancor di più che per una donna (rileggetevi Cenerentola, c'è scritta una verità drammatica per la donna). Non mi avventurerei in spiegazioni psicologiche. Il carisma può questo, e altro ancora. Ma è una qualità tanto rara, quanto difficile da gestire (per chi ha la fortuna di averla) nelle sue diverse sfaccettature.

Cosacco
Silver
08/03/2016 | 15:16

  • Like
    0

Grazie @Tango. Mi baso su ciò che ho visto in alcuni lustri sul campo.

Penso ogni tanto che, con la modernità e il femminismo "chiagne e fotti", il popolo maschile italiano ci abbia rimesso, e pesantemente. Ma chi è causa del suo mal pianga se stesso... se oggi non siamo capaci di ribellarci in modo serio e, come al solito da buoni pecoroni, assistiamo alla lotta dalla finestra, pronti a saltare sul carro del vincitore, allora di cosa dobbiamo parlare?

Basti pensare al cetriolo in arrivo per gli etero: hai visto che gli uomini ne parlano? Macché, meglio pensare alla partita e alla playstation... http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/28777/convivere-con-la-cirinn%C3%A0/p1

Cosacco
Silver
06/03/2016 | 14:19

  • Like
    3

Questo genere di storia non è prerogativa della "melanzana atomica". Può succedere con qualsiasi donna di questo mondo. Non entro nel discorso "soldi=donne" perché, per mia esperienza, è un discorso relativo: sarebbe più corretto dire soldi=approfittatrici (che non sono solo "estiche": semplicemente costoro sono più belle e femminili in media, e chiaramente si sono fatti questa nomea nel Melanzanistan). Esiste nella vita l'amore, l'attrazione, il colpo di fulmine, e - vivaddio - prescindono dal denaro (quanto vi hanno rovinato le materialiste melanzane...). Chi dice che non esistono semplicemente non li ha provati, e me ne dispiace per lui.

Torniamo on topic. In questo caso, spiace dirlo, l'uomo al centro di questa storia ha peccato probabilmente sia nella sicurezza in se stesso che nella gestione di tutta la vicenda. Ho visto casi molto simili, e in genere sono successi a persone con "poca" esperienza di gnocca autentica. I cosiddetti "dead man walking", di cui l'ItaGlia è piena. A mio umile avviso, sono questi i soggetti "a rischio". In questo senso, la gnocca è come il denaro: se lo hai maneggiato sempre e con cura, sai anche come gestirlo - e non prendi fregature. Se non ne hai mai avuto e improvvisamente diventi un volgare "pidocchio arricchito", a quel punto sei un candidato per la bancarotta: il denaro (come la gnocca) può far male al cervello.

Un Uomo è anche capace di scelte difficili e dolorose, anche in negativo (leggi: rinunciare a qualche gnocca). Se sei uno abituato ad avere donne, sai che "morto un papa...". Il problema scatta per chi le donne le ha sempre viste con il binocolo...

My two cents.

Cosacco
Silver
03/03/2016 | 15:50

  • Like
    0

E grazie anche a @ilvichingo per il suo intervento e per l'accezione di legge "liberticida", concetto che in questo contesto condivido pienamente.

Cosacco
Silver
03/03/2016 | 15:48

  • Like
    1

@Braveheart68 Nessuna anaffettività, ma consapevolezza. Coscienza. Grinta e determinazione per combattere un sistema iniquo, dove il "chiagne e fotti" italiota si riversa nel femminismo e in una serie di leggi che patrimonializzano i rapporti affettivi a senso unico, o quasi.

Io voglio avere la parità nel rispetto dei generi, come in Russia. Cosa ho di meno degli Uomini russi?

Ringrazio @tagete per le info e le precisazioni sulla genesi di questa legge. Ammetto di non averla seguita e me ne dispiace. Se vera, quell'intervista (mettete il link, please?) configura una sorta di premeditazione di reato, o qualcosa del genere. Perché trovare un modo per continuare a spillare soldi a un uomo pur avendo un nuovo compagno è una configurazione di mala fede unica al mondo.

@javiercercas Non posso entrare nel dettaglio del mio lavoro, ma posso dirti che l'andamento giurisprudenziale concreto e reale, che è poi quello che conta (se si vuole sabotare una legge, c'è sempre il modo di farlo in tribunale), continuerà a percorrere questa strada, ossia di mettere l'uomo sempre in posizione forte e la donna come "debole". Seguendo un filone giurisprudenziale ben consolidato, ora toccherà ai conviventi trovarsi un'arma puntata, e carica, contro.

Se a voi sta bene, non lo so. A me non sta bene. Per me i rapporti affettivi non possono essere inquinati da queste leggi "liberticide". Se voglio sposarmi lo faccio; ma se voglio convivere, non può crearsi un obbligo giuridico. E' una follia, e le conseguenze potrebbero essere gravi.

Cosacco
Silver
02/03/2016 | 22:47

  • Like
    0

Ottima sintesi, Flauto, che quoto in pieno. La dichiarazione all'anagrafe è una formalità già superata proprio dalla parola "convivente di fatto"... più chiaro di così... il diritto ha spesso delle "perversioni" logico-sintattiche che i non addetti ai lavori non capiscono. Giustamente, aggiungo io...

Cosacco
Silver
02/03/2016 | 21:00

  • Like
    0

@javiercercas @FlautoMagico Io non voglio nemmeno considerare l'ipotesi della malafede e dell'inganno. Sto ragionando da persona in buona fede, e mi aspetto altrettanto da una donna. Ma perché, se vado a convivere, si deve stabilire un legame giuridico che potrebbe portarmi a pagare gli alimenti? La fine di una storia è già dura, soprattutto dopo una convivenza. Perché aggiungere questo fardello, che finirà quasi sempre sulle spalle di un uomo?

Se a te, @javiercercas, piace farti carico di un obbligo giuridico non richiesto (non devi firmare, la convivenza è "di fatto" perché non si appendono i manifesti...), ciò non significa che il resto degli uomini italiani gioisca. Il problema è che la maggior parte degli uomini nemmeno lo sa. Da qui il mio invito a parlarne a destra e manca. A creare una coscienza critica nel maschio di essere umano più sottomesso d'Europa.

Invece di cercare di semplificare la vita alla gente, di far in modo che la gente possa convivere o sposarsi senza implicazioni patrimoniali tali da scoraggiare il ricorso a questo istituto, qui si crea la convivenza di fatto con obblighi anche economici (perché non guardiamo alla Russia? Un mese e sei divorziato, senza alimenti...quindi nessun potere ricattatorio in mano a una donna).

Io la vedo così: dopo il crollo dei matrimoni a causa (anche) di un sistema giurisprudenziale completamente schiacciato sulla parte femminile, con diseguaglianze senza precedenti, la risposta di molti Uomini è stata limitarsi alla convivenza, oppure di lasciare le italiane al loro destino di donne a metà. Ecco, a quel punto, bisognava trovare un modo per garantire anche alla convivente privilegi fuori da ogni logica dei rapporti uomo-donna. Offrendole, ancora una volta, un potere di ricatto che, ovviamente, lei usa sempre in modo arbitrario e uterino. Un'altra goccia di cianuro versato nei già avvelenati pozzi dei rapporti uomo-donna in Italia.

E' questo che vogliamo?

Cosacco
Silver
02/03/2016 | 16:25

  • Like
    0

Flauto, bravo... tiri sempre qualche coniglio fuori dal cilindro... ;-)

Sono tanti anni che non vado in ostello, non è la mia tipologia preferita... magari ci ripenso ;-) In compenso, in un viaggio fatto in solitaria in una capitale europea, mi portai una donna in camera in un 4 stelle, facendo solo l'occhiolino alle due di notte ai due ragazzi della reception ;-) Una faccia tosta unica, con lei che mi diceva "Ma non si può"... aveva sottovalutato il fatto che a volte essere decisi è terribilmente spiazzante...

Cosacco
Silver
02/03/2016 | 16:13

  • Like
    0

@javiercercas Gli altri utenti ti hanno spiegato il punto meglio di quanto sarei stato in grado di fare io. Quindi, non ripeto concetti già espressi.

Ho però l'impressione che tu non viva più in Italia e sia poco avvezzo ai meccanismi giuridici. In entrambi i casi, non c'è nulla da ridire. Ma si spiegherebbe così il tuo girare intorno all'argomento senza cogliere il nocciolo o, meglio, il cetriolo.

Poi, se mi dici che tu da ora escludi ad ogni modo di avere una relazione con una donna che possa portarti a qualcosa in più di una scopata di qualche settimana, anche lì ti dico: buon per te che hai queste certezze.

Io non ce le ho. Sarà che mi "fidanzo" con molta facilità (alla fine sono un casanoviano doc), sarà che ho già esperienze di convivenza, sarà che sono ben consapevole che, dagli e dagli, prima o poi vivere con una donna è un "rischio del mestiere", ad ogni modo ho bisogno di cautelarmi in tutti i modi. E la legge italiana non me lo permette, anzi me lo impedisce.

Ci sono tanti, anche fra i lettori che non intervengono (ringrazio anche qui chi mi ha scritto in privato), che probabilmente potrebbero accasarsi con una bella donna nel brutto paese e devono sapere che cosa sta succedendo. La consapevolezza è il primo passo.

Ho chiesto a tutti di condividere questa discussione in tutti i modi. Non è necessario citare la fonte. Parlatene con i conoscenti, amici, scrivete ai partiti, ai giornali, a dagospia, a chi vi pare. Ma, per una volta, fate qualcosa. Non siate i soliti pecoroni rassegnati e paurosi di apparire non politically correct. I gay non vi aiuteranno mai. Tirate fuori gli attributi. Bloccate questa parte della legge Cirinnà.

Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI

SHARE