amoreriusciamo

Auroro15

EscortimeAlfamedic_M1

Commenti

Auroro15
Newbie
04/02/2013 | 07:27

  • Like
    0

@blockman Mmm....questo sottintende anche un livello mentale parecchio basso! Donne con tali comportamenti, sono inesorabilmente donne imbecilli! @corganish penso che la differenza che gli italiani percepiscono nella sassonia statunitense sia poi da allargare anche al discorso donne, forse siamo tutti occidentali, ma che voragine tra le mentalità...Certo quello che racconta @blockman fa pensar davvero maluccio dei valori medi delle USA girls.... Ma non è che, scopate a parte, alla fine della giostra, sono le italiane le migliori per noi?

:-)) E chi si è inventato il detto su mogli e buoi, magari era uno che aveva scopato su tutti i 5 continenti? :)))

Auroro15
Newbie
03/02/2013 | 20:09

  • Like
    0

@stop&stare haha...si scherza ma manco tanto! Penso di voler andare negli USA come prossima destinazione, se riesco. Mai avuta una storia con una statunitense verace, mai manco trombata, o baciata. Mi piacerebbe conoscere qualcosa in più. Durante i miei viaggi negli States mi è capitata una messicana in Texas, e una ucraina a New York, ma mai una vera yankee.

Sarà che mi sono rincoglionito guardando Homeland, e per qualche momento ho sognato una ragazza con l'espressività e la mente di Carrie Mathison (in ex URSS una ragazza del genere non la ho mai manco intravista, intendo come vivacità mentale-emotiva, prendo lei come esempio)....O forse...mi sa che mi sono rincoglionito del tutto con sto freddo

:-))

Auroro15
Newbie
03/02/2013 | 19:34

  • Like
    4

Cari amici,

vi vorrei porre questa domanda, anche se le generalizzazioni sono sciocche. Ma magari si trovano dei tratti comuni anche in un popolo così eterogeneo come quello degli Stati Uniti.

Voi ritenete che sia possibile fare completo affidamento per una relazione seria su una statunitense? Escludo con tale aggettivo le latinoamericane o comunque le ragazze immigrate di prima generazione che hanno ancora forti i tratti del Paese d'origine. Quindi parlo di "americanizzate" dalla nascita.

Qualcuno qui è sposato o fidanzato con una USA girl? Quali sono i punti di forza del loro carattere, i valori condivisi, i difetti? Quali sono i punti di contatto con noi italiani, sui quali costruire un solido rapporto? Sono delle mogli o mamme affidabili?

Ripeto, sono ben conscio del fatto che è una generalizzazione, ma sono molto curioso di conoscere le esperienze degli GT in presa diretta.

Grazie a tutti per le risposte che eventualmente vorrete condividere!

Auroro15
Newbie
03/02/2013 | 14:48

  • Like
    0

quindi vivendoci (pagando l'affitto, in un appartamento di medio tipo in quartiere "pulito") e avendo uno stile di vita "normale", quanto occorre guadagnare al mese, 10.000$ sono sufficienti?

Auroro15
Newbie
21/01/2013 | 18:13

  • Like
    0

@ivan drago Ha ragione @pussy_assassins, non a caso vive qui. Mai stato con una ragazza tipo cercatrice di sponsor. Ho un'allergia insita per queste ragazze, da evitare come la peste, e con le quali non è urbano farsi vedere in giro. @pussy_assassins ha inoltre ragione nel dire che a queste gliene fotte nulla della targa o dello status, queste vogliono la grana. Io giro con un Nokia 3310 e un'auto del '97. D'estate con un motorino Yamaha Why 50 del '99. Non verrebbero MAI con me manco se fossi l'ultimo uomo rimasto sulla faccia della Terra.

Io la categoria 4) la filtrerei però. Se becchi la carina ma scannata, quella non avrà alcun bagaglio culturale o intellettuale per potersi confrontare con un uomo che ha vissuto e girato. A parte l'estetica, poi sarà dura affrontarci discorsi di un certo respiro. Ma ovvio che a ogni pentolone il suo coperchio! :))))

Auroro15
Newbie
13/01/2013 | 18:10

  • Like
    0

@Cosacco @Chanterbury @longjohnsilver @lukkayyy79 @barthes @everlook @BelButeleto @ReCensore

Allora, ecco dopo qualche giorno di assenza, riaffioro proprio nel momento in cui un GT posta parole che sembrano uscite dalla mia mente: @cabo. La sua disamina è perfetta, tanto che ha avuto un pensiero che anche io ho avuto tante volte, ma non riferito alla scelta delle amiche, bensì della partner. Come si orienta qui un uomo, come fa a dire che è innamorato di Dasha o vuole Dasha come moglie, quando se ti prendi Masha o Sasha ci fai gli stessi discorsi e avrà la stessa visione della vita e del matrimonio su tutto??? Come fanno a innamorarsi vicendevolmente? Sono intercambiabili perfettamente, cambiano solo i connotati estetici, l'occupazione, l'età e dove sono nate e cresciute. Per il resto sono miserabilmente identiche, REPLICANTI. Io penso che @cabo più di tutti ha potuto comprendere ciò che io intendevo con la parola REPLICANTE. E' ovvio che tutti gli altri GT, o quasi, non avendo maturato questa visione delle sovietiche, mi danno ottimi consigli o interpretazioni del fenomeno, tipo clima, tipo target sbagliato di donna, tipo prendersi una pausa o altri. Sono consigli dettati dal fatto che forse fortunatamente non hanno potuto trascorrere un periodo sufficientemente lungo o frequentare quel numero critico di ragazze per cadere in questo loop terribile delle replicanti.

Vorrei confutare poi, non me ne voglia, i punti 3 e 4 della recensione di @ReCensore, apprezzo il post, ottimo, ma a dirti il vero a molte ragazze sono piaciuto io come uomo, come persona, e solo in minima parte ha potuto influire il resto...così come non ho mai speso tanti soldi appresso alle ragazze. Ho speso solo quello che si spenderebbe normalmente in qualsiasi Paese del pianeta, portandole fuori a cena, scarrozzandole un pochino. Mai portate in una boutique o in profumeria o in gioielleria per fargli regali, mai. Mai portate in vacanza con me a mie spese, mai. Solo 2 o 3 volte ho pagato biglietti aerei, ma erano ragazze evidentemente che lo meritavano o che stavano sulle spine con i soldi, ed era fattore provato e comprovato.

Non c'è che dire, @cabo ha colto tutto quello che c'era da cogliere, e vedete come è stato un resident. Ora, io aggiungerei, delle eccezioni ci sono, qualche sparuta voce fuori dal coro c'è, ma le concentrerei soprattutto a Mosca.
Comunque tragico il fatto che dalle piccole alle grandi cose della vita loro abbiano una sola e unica visione, un solo e unico punto di vista, le stesse aspettative e le stesse idee. Immagino @cabo non abbia vissuto a Mosca, parlando di bowling come divertimento pomeridiano top. Avrà vissuto in un'altra realtà tipo Minsk, ed è andato giù di capoccia anche lui....Ottimo supporto in questo thread!! Cose che forse non sono scritte nemmeno in altri 3d sul sito, gli sfiancati da replicanti (a Minsk le chiamiamo anche, come scritto in vari interventi: Zombie).

Come puro intervento da GT, posso dire che ieri sono stato al club Coyote, e abbiamo passato un'ottima serata fino alle 5 del mattino. 80.000 rubli di ingresso, poi per una birra da mezzo litro 40.000 rubli. Ottima aerazione, suonavano dal vivo, balletti delle gnocco-replicanti di turno, contingente adeguato, senza nessun episodio di ubriachezza molesta o anche accenno di maleducazione o violenza. Lo consiglio ai GT ma il parlare russo resta un elemento fondamentale. Non è un posto "fico" e non ci saranno ragazze da vetrina o ragazze da "affittare", questa cosa però almeno a me rilassa molto.

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 21:41

  • Like
    0

@Acumismatico Il piatto culinario è azzeccato perfettamente, la perla del Beef Stroganoff è eccezionale, ma io mi riferivo alla via che si vede nell'altra foto. Yandex ha creato il suo Google Street View, chi è paziente sgama che via è (ed è quella che vedo da casa mia). Qui ho mangiato buone cose in alcuni ristoranti, ci sono dei posti dove si mangia bene e ho provato alcuni piatti ottimi, tra cui un salmone intingolato in una specie di salsa rosa, con verdure appena ripassate dentro. Veramente ottimo. Beef Stroganoff lo fanno ottimo al Grunwald a Karl Marx, ma è un piatto che ti mette caloricamente ko, ma quant'è bono!!! Poi apprezzo molto le zuppe tipo borsh, shavel, solianka, ukha, shi, ottime. E molti posti fanno un ottimo sushi, ma costa l'ira di Dio oramai!!
Sì conosco la catena di supermarket di cui mi hai mandato il link, a Mosca compravo sempre lì, ma anche loro sono cari arrabbiati!

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 21:32

  • Like
    0

@Acumismatico azzeccato. Ma mica pensavi che mettevo in palio una cena con solo i Draniki? hehehe :-D

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 21:26

  • Like
    0

@Acumismatico fuocherello. Tu hai scritto il nome ucraino...in bielorusso è un altro nome.

@Markextra Per il cibo qui è peggio perchè non giungono le cose che liberamente circolano in UE. Non si trova il tonno, i pelati, le acciughe, la farina di semola di grano duro, la mozzarella, il parmigiano (a qualsiasi prezzo, non lo trovi), non ci sono verdure tipo broccoletti, puntarelle, bieta, cicoria e cicorione. Non ci sono le salsicce, il prosciutto cotto o crudo non esiste. Non esistono i cornetti, le ciambelle, le bombe. Le torte mimose, le charlotte, i profiterol, la pasticceria è poverissima.
Il pesce fresco non esiste (mediterraneo), nè tantomeno i crostacei. Non esistono i ceci (in qualsiasi forma), i fagioli secchi, le lenticchie non sono apprezzate, i pisellini. Non esiste la carne tagliata a fette o fettine. Non esiste il pane senza aggiunta di zucchero patate o altri ingredienti (il pane non è MAI solo acqua lievito e farina). Non esiste il gelato artigianale. Non troviamo salse o salsette, pomodorini pomodoroni passate di pomodoro. D'inverno sparisce quasi tutta la verdura a foglia larga, quella che c'è è importata. La frutta è ridotta a mele pere e banane. Non esistono i biscotti come li intendiamo noi per la prima colazione. Le fette biscottate. Ho buttato lì solo le prime e più urgenti cose che mi sono venute in mente )))

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 21:07

  • Like
    0

@markextra io sono arrivato al tuo stadio con 14 anni di anticipo. Quello che dici tu e altri gt è anche quello che cercavo di far capire inizialmente. Il fine del mio post. Forse un po' per ridimensionare sta passiona slavofila che pure fa un sacco di danni con matrimoni impelagati.

Per i conoscitori della Bielorussia ora posto 2 foto, vediamo se qualcuno mi sa dire il nome del piatto ivi raffigurato e il nome della via ripresa in foto. Chi ci riesce, gli prometto una cena pagata quando sarà a Minsk! Promesso!!!

8155.JPG8157.JPG

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 20:42

  • Like
    0

Russia e Bielorussia, come ho un po' cercato di spiegare, sono due mondi diversissimi. Tratti in comune ce ne sono, ma un oceano di differenze. E vieni dai, maggio giugno non sarebbe male

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 20:31

  • Like
    0

@master hehe, infatti le ragazze interessanti stanno a Mosca....ogni tanto ci càpito. Tu sei mai stato a Minsk, master?

@oceanstwelve ho 38 anni, forse comincio ad accusare i primi sintomi dell'andropausa :))) ad ogni modo spero che i miei post abbiano un pochino chiarito la situazione del BELARUS. Non del mondo in generale o del mondo slavo, panslavo. Ma solo BELARUS.

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 20:12

  • Like
    0

@oceanstwelve ma certo! :) comunque era giusto per far capire che alle volte anche questo notevole aspetto fisico...poco conta se poi non comunicano le anime. Certo...fa piacere davvero andare in giro con bellezze simili, o anche come prima cosa la mattina nel letto vedere dei visi così belli che anche acqua e sapone sono uno schianto assoluto. Lì c'è anche un po' di ego, compiacimento che è sempre bene respingere, per quello non voglio essere l'eroe di nessuno, anche se ho capito il tuo spirito goliardico :)

Il senso è: datemi un cesso di 150 kg, se me ne innamoro, ho vinto!!!!!!!!!!!
E' che anche il retaggio italico ci porta a abbuffarci esteticamente, cosa che francesi, spagnoli, tedeschi non fanno. Dopo smaltita la sbornia, si comincia a intravedere un po' di ciò che conta davvero....ma è difficile sbarazzarsi della pessima abitudine italica di dentro di sè "dare un voto all'estetica della donna", o di "fantasticare sul fatto che uno vorrebbe che gli amici in quel momento ti vedessero" o cose così...siamo proprio tarati! :-))

@master Uuu..ma sai i DUONI di picche che ho rimediato da ragazze di quel tipo? Molte ambiscono a molto più di me. Molte se sono iperpiazzate ambiscono allo slavo iperpiazzato, andare con lo straniero è raro per le super super slave. Solo se sei Cristiano Ronaldo, o Fernando Alonso. Ad esempio a Mosca anche con l'auto diplomatica, io sono considerato una caccola. Dovrei come minimo farmi un Land Cruiser. Poi ovvio master, la perla nascosta la trovi, ma non è facile manco per nulla! Io ne avevo trovate altre in passato, bellissime come Nastia e Anya, ma anche in quel caso la cosa non è andata in porto. Sono proprio io ad essere FALLATO!! :D :D

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 19:59

  • Like
    0

@master avrei puntato la Vice Ministra degli Esteri, donna ancora piacente anche sui 60 anni :D
Bando agli scherzi, come spiegarti....lo status...qui una donna è al top dello status se diventa Miss Bielorussia, se riesce a diventare una brava designer....loro fanno le "cose" da donne....ho postato le due fanciulle perchè sono comunque due ragazze che hanno il loro ottimo successo sul lavoro. Poi mi piacciono più giovani, diciamo 26-33. Non so....non sono gli Stati Uniti qui...come dire, trova nella cittadina di provincia italiana la donna con lo status.....come la qualifichi, imprenditrice? Giornalista? Qui per arrivare a un certo status devo anche accettare in toto le regole del sistema...quindi ribadisco, le ragazze di talento vanno tutte via... :((((

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 19:49

  • Like
    0

@oceanstwelve :-)) ma lo ho ammesso che se me le sognavo a 20 anni mi sarei fatto 50 pippe di seguito. Manco morto sepolto avrei creduto che in futuro avrei avuto gnocche così, ovvio.... :-D

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 19:02

  • Like
    0

@Acumismatico concordo in pieno in tutto quello che hai detto e scritto. Posso immaginare che sei un uomo godereccio e pure esteta, e che non si siede sulle relazioni che vanno sgonfiandosi: desumo sia in questa la causa dei divorzi.

Volevo solo far passare il messaggio che di lampi nella notte ce ne sono anche a Minsk, ma come va sempre o quasi sempre a finire, le ragazze di talento, le ragazze con cervello che gira a mille, se ne vanno dal Belarus, per tutte le ragioni esposte nei precedenti interventi. Ecco che Mosca funge da catalizzatore di tutte queste menti, o ambizioni. Anya si faceva un culo come un secchio a Minsk, prendendo circa 1000 euro al mese, a 27 anni (ora ne ha 29) e cercando di far fronte al mutuo per l'acquisto della casa. Non ha mai fatto leva sulla bellezza per avere qualcosa in più dagli uomini, così come Nastia. Solo che si ha la netta sensazione che queste ragazze non abbiano molta voglia di perder tempo con chi il tempo se lo vuole prendere.

Io non sono un diplomatico, anche se lo status all'estero è identico, svolgo tutte altre funzioni in Ambasciata, sono "economista" riciclato a cifratore. Una mansione un po' particolare :) Non sono riuscito a comprendere se hai figli, indovino, ne hai 1 che vive con una delle due ex mogli? :) Se non ti garba, legittimamente, rispondermi qui, lo puoi fare in privato.
Benvenuto a Minsk!

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 18:37

  • Like
    0

Non è una spavonata, ma purtroppo, anche essendo bellissime, molto dinamiche, attive....e comunque a me non hanno fatto tirar fuori un soldo a parte qualche cena fuori, ma quello lo si fa con piacere e con tutte. Mai un appunto sulla mia macchina, mai un cenno sul volere regali o cose pagate. Solo....sono slave, ce sta poco da fà...c'è sempre un qualcosa che non torna. Anche se in Italia queste io me le sognavo e mi svegliavo bagnato sopra e sotto al risveglio, e mi ci facevo pure una pippa di ripassino prima di dimenticare il sogno. Questo è inconfutabile.
Ma sti acchiappi qui sono raretti in Bielorussia, perchè di solito ficone di questa portata tendono a cercare subito il tornaconto concreto, non foss'altro che la garanzia che tu vuoi fare la cosa seria.

Al riguardo, simpatico l'articolo di oggi sul Corriere, ma sicuro questo non potrai MAI spiegarlo a fanciulle locals:
http://27esimaora.corriere.it/articolo/perche-gli-uomini-scappano-da-quelle-che-vogliono-un-fidanzato/

Auroro15
Newbie
08/01/2013 | 18:27

  • Like
    0

Eccoci tornati alla routine lavorativa dopo i tre giorni di relax.
@Spermaflex, nessuna meraviglia, quindi, che ogni qualità intellettuale non venga apprezzata se non produce soldi e status. Centrata la questione in due righe.
@Jack Eighty Two idem, stessa lunghezza d'onda.

Allora, su vari post avete scritto che devo alzare l'asticella, che occorre puntare al top del top e smetterla di uscire con le commesse per ritrovare quel senso di sfida o di conquista.
Ora volevo sottoporre alla vostra attenzione due ragazze che io giudico da 9 e che sono state catturate in maniera del tutto sportiva, senza manco fare troppi strisciaggi di carta di credito. La mora si è concessa alla prima sera, la roscia ne ha messo un filo di più. Purtroppo non mi sento di mettere foto in cui siamo insieme, e farvi vedere la mia faccia da cazzo :-)) , ma queste sono due ragazze bielorusse DOC (infatti hanno quasi zero tette, ma dei visi, dei fisici, delle mani..che mani che hanno ste ragazze... per i miei gusti bellissimi), la mora, di Vitebsk è 182 cm e la roscia, 179 cm, di Minsk ma ora vive a Mosca (e a causa della quale ho avuto un acceso "diverbio" nella capitale moscovita).
Con un filo di tette le due fanciulle erano per me da 10 pieno.

Eccovele.

Nastia: arredatrice, pittrice, decoratrice di interni. Mi ha fatto un ritratto in poco tempo a carboncino, una ragazza estrosa...ma molto selvatica.

8147.JPG8148.jpg8150.JPG8149.jpg

Anya: conosce a menadito inglese tedesco. Lavorava a Minsk come selezionatrice del personale, e sono capitate anche occasioni ufficiali con l'Ambasciata di appoggiarci a lei per le ricerche di personale a cottimo. Ora è a Mosca, ambiziosa, in cerca di maggiori fortune e migliori stipendi (o ricconi).

8151.jpg8152.jpg8153.jpg

Auroro15
Newbie
06/01/2013 | 23:00

  • Like
    0

@poliglotta @Nattefrost @Lucifer @Sensei_2 @pay4play @69_forever @cioschi @pussy_assassins @RocketLauncher @Matt @Cosacco

Bene bene. Dai vostri come sempre begli interventi sono emersi ulteriori spunti che vanno approfonditi. Due in particolare: Belarus come nazione a sè stante rispetto a Russia e Ucraina, come scala di grandezza, giro di denaro, mentalità, approccio alla cosa pubblica, storia (la storia del Belarus è legata al Regno di Lituania prima - Vilnius e Minsk erano i fulcri di questa entità, e si arrivava fino alla città di Polazk, dove sono conservate molte testimonianze storiche, includendo il sud della Lettonia, denominato Latgallia, dove c'è la odierna Daugavpils, toccando una piccola striscia dell'odierna Russia, ad esempio Sebezh - , alle vicende polacche poi, e solo molto dopo alle questioni sovietiche); fattore età, che qui non è stato ancora ben affrontato.

Sebbene l'Unione Sovietica abbia appiattito praticamente tutto da Brest a Vladivostok, sono rimaste enormi peculiarità che 80 anni di URSS non sono riuscite a omogeneizzare. Ora non voglio fare un trattato sul Belarus, sarebbe una smarronatura per i lettori, che sono prima gnoccatravellers, e solo dopo lettori. Ma alcuni aspetti sono fondamentali per comprendere anche i comportamenti degli odierni abitanti delle varie repubbliche post-CCCP. Si tende a confrontare e mettere spesso insieme russi ucraini e bielorussi. I bielorussi sono stati cancellati rasi al suolo e smembrati, nonchè fatti oggetto di mercanteggiamenti territoriali, molte volte nel loro passato, e da qui emerge il tratto passivo e pauroso, nonchè molto diffidente verso lo straniero e il diverso. Avendo condiviso molte sventure con la Polonia, sono tra le tre nazioni (RU UA BY) quelle con il più alto numero di cattolici, e questo, unito alla piccola dimensione delle città e realtà di vita, rende le ragazze qui più conservatrici nel sesso e più provinciali, ma le rende d'altra parte meno spregiudicate o aggressive.
Il Belarus è la patata lessa in tutti i sensi del trio (i bielorussi sono chiamati "bulbashi", patatari, per il fatto che la patata è stata il principale alimento loro per decenni), il Paese meno abitato, quello che ha meno città di un certo spessore (Minsk solo è una vera è propria città, ma la parte di Minsk sviluppata o dove c'è qualche motivo di capitare è un 10-20% del tessuto urbano, nei quartieri tipo Malinovka, Suxarevo, Serebrianka, Shabani, Kamennaia Gorka, Loshiza..quartieroni enormi ma tutti identici e dove non c'è NULLA che possa costituire motivo di sosta, tranne andarci a prendere la Sasha o Masha o Dasha di turno). Le altre città sono piccole e ancora meno interessanti, con scorregge tipo Mogilev o Vitebsk che fanno da capoluoghi di Oblast. Come esempio, si potrebbe dire che la sola Sicilia se fosse nazione sarebbe più variegata o infrastrutturata del Belarus. Se fate caso alla cartina poi, Minsk è al centro della nazione, le altre 5 città sono praticamente tutte spiaccicate verso i confini, Brest e Grodno con la Polonia, Vitebsk con la Russia, Mogilev e Gomel con l'Ucraina. A Minsk quindi ci si sente in un'isola. In un'ora o due di macchina non sei da nessuna parte (solo a Vilnius arrivi), per il resto, devi trottare minimo 4 ore per essere....a...Gomel...Brest...Per arrivare in città più grandi (Vilnius è carina ed europea, ma pure lì di ammazzi di pizzichi dopo 2 giorni già), es Kiev, Mosca, Varsavia, Riga, SPietroburgo, si parla di 7-8-9 ore di auto.
Quindi siamo in un'isola, isola che anche è vista come un faro di ricchezza e possibilità da tutte le persone che vi giungono dalle pronvince più sperdute. Sentirete spesso ragazzette di Minsk che con espressioni accattivanti vi diranno che Minsk è grandissima, bellissima e c'è tutto.
Dal vuoto pneumatico, a una realtà depressa ma con qualcosa in più, per loro è un salto incredibile. Io spesso gli dico a 'ste ragazze che Minsk è piccolina in fondo, con la sua logica urbana a spicchi è facilissima da imparare e per muoversi in macchina. Loro rimangono allibite quando gli dici questo, che è piccola e in UE nessuno quasi sa manco dove collocarla sulla cartina, Minsk. Da qui un tratto enorme della loro mentalità. La chiusura e la piccolissima scala di grandezza sulla quale si muovono gli eventi delle loro vite. Talmente sono chiuse e ragionano su scale di grandezza minuscole, che sono anche le ragazze che, quando hanno marito straniero, divorziano di più in assoluto nel mondo: cresciute in una gabbietta angusta e buia, non possono facilmente adattarsi alla vita all'aria aperta e in libertà. E non capiscono, non arrivano a capire chi ragiona su scale giocoforza più grandi della loro. Loro si trovano bene quando possono riprodurre in un altro paese o con un uomo di un'altra cultura gli stessi presupposti che avevano nella gabbietta angusta. Le bielorusse sono le ragazze che più di tutte del trio soffrono di "saudade". Chi si è sposato lo sa quanto è forte la nostalgia per le loro microrealtà natie. La bielorussa più di tutte non puoi non dirle al primo incontro che vuoi figli, che ami i bambini. Se sconvolgi questo loro costrutto, anche esprimendo dubbi legittimi del tipo "mah, sì, ma prima vediamo un po' di mondo, godiamoci la vita"...NO, non gliene frega un cazzo di questo, queste frasi gli fanno paura a loro. Le spaventano a morte. Loro vogliono sentirsi dire che l'uomo farà di tutto per guadagnare la pagnotta, non fargli mancare nulla e che le renderà presto mamme. Poi, assunto questo, potete essere bellissimi interessantissimi italiani, potete essere poeti francesi, scultori norvegesi, albergatori greci...non cambia un cazzo. Le tre cose che vogliono gliele garantite.
Le bielorusse sono quindi le più omologate in assoluto, e insieme a questo portano con sè la paura atavica verso il potere, che qui è ancora di stampo sovietico. Molti discorsi sono preclusi in partenza, loro si rifiutano di ragionare su una scala che va oltre la propria vita personale e di persone vicine/utili. Temi come ecologia, politica, partecipazione attiva, lotta, associazionismo, macroeconomia ecc sono praticamente NULLI nelle loro menti. Non occupano spazio. Le russe sono più toste sotto tutti i punti di vista ora elencati, ma non apro un capitolo sulle russe, sennò finisco per scrivere un poema epico-sociologico.

Fattore 2: età. La vita delle sovietiche, ma delle bielorusse in primis, è scandita dall'età anagrafica. In linea di massima entro i 25 anni si deve aver trovato il futuro marito, entro i 27 assolutamente si deve aver partorito. Tutto ciò, se compiuto, solleva la donna dal pesantissimo giudizio sociale incomente sulle "non adempienti". Una volta sposate e fatto il figlio, poi si può fare tutto quel che cazzo vogliono. Tradire, divorziare, risposarsi, tutto. Ma l'importante è compiere questi due passi. Lo stesso vale per gli uomini. Un uomo che giunge ai 35 e non è papà o non è stato sposato, è una persona anormale, e verrà visto negativamente da tutti. Io quando dico che non sono mai stato sposato, avendo 38 anni, e che non so se avrò figli, e come se mi facessi 5 reti nella mia porta appena dopo il fischio d'inizio. Loro già pensano, se è un primo appuntamento, che sarà anche l'ultimo: è sempre così, ma tanto poi recupero sempre con le altre cose di cui abbiamo parlato sopra. E quando me la danno, sanno che più di tanto non otterranno o non possono sognare, quindi mi faccio 5 reti da solo all'inizio, e per chi non abbandona la partita, apro la via per segnarne però 10. Questo può essere uno dei fattori, il preponderante, per cui il caro @chanterbury in un altro post parallelo ha dichiarato di aver buttato 50.000 bombe su un villaggetto per distruggerlo. La loro diffidenza per un bell'uomo oltre i 30, che gironzola per l'Europa in cerca di avventure è ai livelli massimi.
Uno dovrebbe dire che è sposato e il matrimonio è in crisi o che è divorziato, che ha figli e che loro crescono sani e forti con tutto quello che il papà fa per loro in termini economici: ecco, questa cazzata equivarrebbe ad aprirsi un credito semi-infinito. Ma propendo sempre per il non raccontare cazzate, io almeno a 38 anni mi vergogno solo di pensare do dover mentire a queste tontolotte qua.
Le russe e le ucraine, essendo invece meno martellate dalla propaganda educazionale, ed essendo MOOOOOOOOOOOOOOOOOLTO più goderecce, non si sbattono più di tanto su questi ostacoli di pippe mentali, sebbene anche loro non immaginano assolutamente un futuro senza maternità. Ecco un'altra abnorme differenza tra russe-ucraine e bielorusse.
Per chiudere quindi dico che al 99% dei casi troverete, tra le bielorusse, ragazze giovani o giovanissime libere, un piccolo deficit tra i 26 e 28-30, e poi dopo le troverete praticamente tutte con figli a carico, è matematico, e anche questo contribuisce alla sensazione di replicanti che qui c'è moltissimo.

Per un amico, ora scrivo a getto e non ricordo chi fosse. per lavorare in Ambasciata occorre avere la residenza nel Paese da mi pare 3 anni, e si entra solo per concorso. 850 euro ci vivacchi, Non sciali, vivi fuori dal centro, la macchina difficile te la fai normale, pochi ristoranti e viaggi zero. Io pago poco di affitto considerando la vicinanza all'Ambasciata, pago 630 euro per un 100 m2. Senza garage. I miei colleghi pagano tutti dai 1.200 in su (con garage). Ieri ho riparato la macchina (qualcuno ha detto bella, ma io direi un cassone semovente!), andando a prendere pezzi vari non originali, mi sono partiti comunque 300 euro. Analisi mediche, 40 euro, piccola scorta di vino, 50 euro, spesa 50 euro, internet 15 euro, cenetta con amica 30 euro. In un giorno, certo non il giorno tipo, ma queste spese ricorrono, mi sono usciti dalla saccoccia quasi 500 euro.

Azz, penso di avervi spappolato i coglioni con una recensione che è risultata lunghissima, ma spero che alla fine qualcuno di voi la trovi utile, e interessante. Certo mi farebbe piacere cazzeggiare con chi venisse, dal vivo, qui, sarebbe sicuramente divertente. nelle discoteche però vi mollo a ramaiolare da soli, :DDDD

A ecco, mancava il riferimento alle amicizie maschili: è vero come diceva @poliglotta che i semplici alle volte sono i più colti e meno materialisti. Diciamo che da una parte non è facile che i nostri mondi si intersechino, e quando succede comunque il panorama umano che mi trovo davanti non è di quelli da poter dire "ok mi ci voglio vedere spesso, andarci in giro, presentarli ai colleghi", e anche il fatto che comunque loro una strisciante invidia la provano con annesso complesso di inferiorità, per il fatto che tu ti puoi permettere ciò che loro non possono, rende alla fine molto complicato sentire queste persone come tuoi possibili amici, con i quali condividere di più di una vodka e una pur interessantissima chiacchierata in un salotto di appartamento di periferia, capisci che intendo?

Auroro15
Newbie
06/01/2013 | 13:38

  • Like
    0

@IvanILTerribile molto volentieri. Se mi prometti che la fica non sarà l'unico argomento (io mi sono russificato in questo, non se ne parla praticamente mai tanto è scontata) di conversazione, sarei molto contento di vederti/vedere altri users del sito ;)

Auroro15
Newbie
06/01/2013 | 12:59

  • Like
    0

@cioschi ecco. Esattamente centrato in pieno il quid. Il midollo della questione. In 3 mesi sei riuscito ad accorgertene, lontano da amici e affetti, e sei riuscito a comprendere che queste ragazze non sono in grado di riempirti la vita ma solo di svuotarti i coglioni (cosa che poi ti stufa, per assurdo manco puoi raccontarlo a nessuno e se lo racconti a un russo passi per idiota ;)))) ).
Ripeto, qualche rara eccezione c'è, le ho conosciute a Mosca le eccezioni.
Il lavoro tramite l'Ambasciata è impossibile, solo vivendo qui e conoscendo a perfezione il russo si può ambire a un posto da contrattista regolato a legge locale. Stipendio: 850 euro. Senza tredicesima.

@Cosacco forse molto è legato appunto al fatto che con gli uomini locali qui non ci leghi. Cosa fareste tutti voi senza una buona compagnia di amici maschi? Frequentando solo ragazze (ci sono i colleghi, ma sono tutti sposati), dopo un po' ti senti proprio monco...Parla facile @gt1, ma questi aspetti non li immagina nemmeno, vero gt1?

Auroro15
Newbie
06/01/2013 | 10:56

  • Like
    1

@gt1 hihihihi. No io le MegaFicone raramente le ho trombate qui. La media è la ragazza che può esser considerata carina. Le MegaFicone hanno atteggiamenti insopportabili, perchè a una spiccata stupidità associano comportamenti da superstar de noantri. Comunque, quando hai voglia, vieni qui a Minsk, con altri GT, vi piazzo in un appartamento e facciamo una visita guidata della città. Ok?

Vedi come cambia il mondo e il modo di vedere quando in un posto ti ci trovi? Assorbi gli aspetti sociologici dei miei post, utilizzali per comprendere meglio le fanciulle locali. Ti potrebbero senza dubbio tornare utili quando poi sarai da queste parti. Capirai loro, e anche gli atteggiamenti indifferenti degli uomini, e poi forse un pochino penserai che non scrivo cazzate :)

E poi dai, a meno che tu non viva in un micro paesetto o in una piccola città, oramai anche l'Italia è un po' più facile, non fosse altro per internet e per la marea di turiste che la invadono! Occorre solo lavorarci un po' di più, no? Invita russe in Italia, vedi che scoperai come un assassino!

A parte gli scherzi, organizzatevi in 3-4, vi scarrozzo un po' per la città, ci sediamo nei locali al centro, mi farete sicuramente rivivere quell'eccitazione che c'è quando ti senti in un posto esotico e dove tutto pullula di novità e ogni ragazzetta viene passata ai Raggi-X!!

Auroro15
Newbie
06/01/2013 | 09:49

  • Like
    0

@Matt @VincentVega @Cosacco @Sensei_2 @Acumismatico @spermaflex @poliglotta @Zest @OK @alfonse @dns @thedriver @Marek @elfollador

ecco quello che molto tempo fa avrei voluto postare, e poi mi passava sempre di mente. Una cosa che ripetevo alle fanciulle locals, ovviamente non venendo minimamente compreso: qui ho sempre avuto la sensazione di dover al massimo tirare fuori il 10-20% delle mie qualità o "armi", per conquistare una ragazza. Ho al massimo tirato fuori il 10% di quello che è il potenziale di fuoco: intendo varietà di discorsi temi humor sfide di opinione ecc ecc. A queste ragazze non interessa accattivarti con qualità intellettuali, profondità di ragionamento, e tanto meno sono interessate a quelle qualità.
Se ci fate caso, una ragazza dirà magari di un'altra che è "umnaia" intelligente perchè ha la laurea. Non esiste il considerare l'intelligenza come una qualità a sè stante. Così come non esiste una persona "tvorcheskaia" (artistica), se dell'arte non ne fa più o meno una professione (e magari con pessimi risultati). Per loro ogni qualità dell'intelletto DEVE essere legata a qualche aspetto concreto della realtà; non può essere che un contabile magari con animo intimo artistico, possa essere MAI NELLA VITA considerato un artista. Sei artista solo se FAI l'artista. Sei intelligente se hai qualcosa che CERTIFICA questo, se è DIMOSTRABILE da qualche risultato acquisito, ad esempio posizione lavorativa. Chiunque qui dirà che se guadagni bene sei intelligente. Per questo si tende moltissimo a non criminalizzare il..criminale, anche lui deve essere molto intelligente per aver guadagnato molti soldi con attività illegali.
Io sono intelligente perchè parlo varie lingue, sono intelligente perchè posso viaggiare. Per loro non può esistere un operaio che poi nel tempo libero coltiva interessi svariegati, no, non esiste, l'operaio in linea di massima sarà stupido e così un professore che guadagna 200 euro non sarà mai considerato intelligente come un palazzinaro che è milionario.
Questo è il loro concetto di intelligenza.
Quindi bellezza o non bellezza, ficaggine o non ficaggine, scopare o non scopare, qui dopo un po' ti accorgi che potresti pure non parlare, se il tuo status è dimostrato dai fatti, dal portafoglio la macchina il biglietto da visita e l'appartamento che hai, è sufficiente per scopare e portartele a letto.
Moltissime volte ho sentito dire di mie amiche alle quali altri conoscenti uomini, volendo fare un finesettimana di scopate senza troppe ricerche o sbattimenti, le avevano incaricate di cercare le ragazze adatte. Ecco, è sufficiente metter in giro la voce che degli importanti businessmen, che magari hanno affari a Mosca, che conoscono politici e hanno macchinoni, cercano compagnia femminile per il weekend (ovviamente bella dacha affittata con sauna, tutto il mangiare e il vino offerto ecc ecc) e ne trovano a decine di ragazze, donne, ragazze madri, belle belline e bellissime, che senza nessun dubbio si lanceranno in questo weekend con perfetti sconosciuti solo per il fatto che sono persone "statnie", piazzate socialmente ed economicamente.

E dovete vedere come questi uomini si sorprendono quando c'è un diniego!!! Pensano: ma come, ho la X6, sono uno influente, lo vedi che ho i soldi (ovviamente il 99% delle volte dei cessi mostruosi di uomini, senza prob fino ai 55 anni di età) e tu non vieni a scopare con me? Mica questi uomini devono parlare, sfoggiare dialettica, stuzzicare intelletti, pizzicare corde dell'humor...macchè. Quello che mostrano o dicono di avere o la loro fama DEVE essere sufficiente, e lo è nel 99% dei casi, per scopare.

Tanti ancora sono portati a dire che le ragazze slave sono intelligenti in media: ma mi dite che cazzo hanno prodotto ste menti intelligenti a livello di aziende, marchi, creatività, laboratori, artigianato? Ma un cazzo di niente!! Le uniche realtà famose loro per il mondo sono quelle collegate con le risorse naturali! Ma per favore...intelligenti...ma dai ragazzi...

Questo vorrei che gli utenti capissero delle ragazze locali, soprattutto quando si sentono dire da loro che sono innamorate: a loro gliene strafotte una mazza di quello che hai nella zucca o della tua magari passione per questa o quella arte, se hai letto 10000 libri e sei in grado di dibattere con un prof di letteratura: se non hai concretizzato, non vali una cippa di cazzo.

Ma vi è mai capitato di portare a spasso una sovietica per una città di monumenti italiana? Quante volte vi è capitato che volessero approfondire questo o quell'aspetto storico artistico? O quante invece sono le volte che vi chiedevano di fotografarle in posa vicino a un monumento, loro con le due mani nei capelli con una gambina avanti nella tipica posa artificiale loro che si ripete dovunque, dalla spiaggia alla discoteca, dal Vaticano al Guggenheim? Avete mai fatto un giro per Roma con una di queste? Dai ragazzi, su.....ma di che stiamo a parlà....

Questa è la mentalità qui, sei quello che hai o hai dimostrato di aver saputo guadagnare e costruire. Tutto il resto sono chiacchiere che addirittura infastidiscono le ragazze locali (così come ancor di più le russe o le ucraine), sei semplicemente un neudachnik (un fallito). Puoi essere un oratore indimenticabile, MA HAI DA PAGA' STO CONTO AL RISTORANTE, CHE LO PAGHI CON LA DIALETTICA?

Quindi è ovvio che il non dover mai MAI pescare a fondo nel proprio mondo interiore, di emozioni così come di cultura, crea quella noia mortale, quella meccanicità da replicanti, quella assoluta indifferenza a ogni minimo atto originale di conquista, che alla fine non te le fa più desiderare le Mashe o Dashe o Sashe.
Capite che intendo??

Qua si da valore al regalo materiale, "ukhazhivat" corteggiare, coccolare, significa concretamente investire denaro nel processo di conquista di una ragazza. Più investi, più nella loro mente significa che ci tieni e che le ami. Per quello i ricchi hanno decine e decine di amanti :)

Per chiudere....io penso che una persona si possa innamorare quando sente che tutto il suo bagaglio di intelletto, cultura, emozioni e perchè no mancanze e difetti sia sollecitato al 100%. Quello è il momento che ti senti di poter stare con una donna a tempo pieno a cuore pieno.
Con queste sciacquette ciò non avviene, loro addirittura sono portate a ragionare che un uomo non va troppo sollecitato sotto quell'aspetto, ma va assecondato e servito. Quindi....chi sa gode meno a mio avviso, nel senso che vai un po' a trovare una che minimamente ti tiene testa o ti insegna qualcosa in questo mare di conformismo piatto?

Auroro15
Newbie
05/01/2013 | 12:45

  • Like
    0

@Marek @poliglotta @Sensei_2 @gorgos @Zest @OK @elfollador @Matt @thedriver @dns che dirvi, tutti i vostri messaggi testimoniano che il livello degli utenti del sito è ben sopra la media, e che è stato compreso il messaggio che volevo far passare! Non era facile, visto che altissimo era il rischio di prendere dei sonori vaffa, da chi poteva interpretarle come lacrime di coccodrillo.
Lo scopo del post non era nè piangersi addosso, nè tanto meno far rosicare. Ma aprire la porta e gettare un po' di luce su un aspetto che difficilmente si immagina possa esistere, sebbene qualcuno lo abbia provato, come descritto sopra.
Mi viene anche un po' con questo da mettere in guardia i connazionali che sono intenzionati a sposarsi....le acque del tumultuoso fiume dei divorzi riversano presso la nostra Ambasciata i cadaveri di tutti quei poveri ragazzi o uomini, che credevano in una relazione e si sono trovati poi a dover affrontare tutta un'altra cosa.

La depurazione testosteronica fa comprendere la vera natura delle cose, e il vero valore delle persone. Moltissimi sono portati a confondere bellezza estetica e facilità di darla via con valori come intelligenza, dinamicità dolcezza sensualità. NON è così. Il mio Capo diceva: Queste ragazze sono solo belle. Hanno una qualità sola, l'estetica.
Queste si intende le locals.
Ma in generale io tenderei ad allargare la cosa su tutte le donne del mondo, che noi italiani, per carestia di fica, idolatriamo, deifichiamo (verbo più che calzante) e glorifichiamo (anche questo non male). Ma vi credete che mo' pure le cubane o le brasiliane o le tailandesi sono interessanti? Azz...Certo ci saranno anche lì donne di spessore. Ma spesso ci facciamo obnubilare dal fatto che te la buttano in faccia con una certa facilità.
Innamorarsi in Belarus...non so...potrebbe forse succedere, ma le donne ambiziose e di talento emigrano. Questo Paese ancora più della Russia è maschio-centrico per quanto riguarda tutte le posizioni apicali lavorative e di responsabilità, e le donne che rimangono qui sono quelle che accettano di buon grado questo stato di cose, autoconvincendosi di un'altra cazzata che molto spesso gli italiani portano sul palmo della mano: la donna deve costruire l'intimità e il calore del focolare domestico.

Ma queste non sono bòne manco a cucinare! Non sanno stirare una camicia da uomo! Loro parlano come uno che è doppiato: aprono la bocca e a emettere il suono è l' "obshestvennoe mnenie", nel senso, il pensare comune, sociale. Poi alla prova dei fatti, e questo purtroppo molti italiani divorziati lo hanno capito (in ritardo), non sono praticamente capaci a far niente. Sono grossolane nel lavare i piatti nel cucinare nello stirare, nel pulire a fondo...non so...se vi è capitato di vedere i pianerottoli delle case....ma che mai una ragazza si è messa a dare una pulitina al suo pianerottolo? No, cicche, vomito e sporcizia dappertutto. E questo non vuol dire che a casa tutto brilli.
Ad ogni modo, è vero, occorre concentrarsi sulle cose positive, ma vi invito a non idolatrare queste ragazze...o per lo meno, scopatevele, ma non innamoratevene.

Le donne più interessanti sono senza dubbio a Mosca e SPietroburgo, ma occorre fargli passare tantissimi esami prima di dargli l'omologazione.
Comunque...bando alle ciance. Per scopare avendo i contatti non va male, una settimanella e poi via. Io non sono manco discotecaro, per cui dopo un paio di volte al Madison, al Coyote, non sono più andato, per questo non posso esservi molto d'aiuto. Ma è ancor più piacevole a mio avviso conoscerle in pausa pranzo durante il loro "obedenni pereriv", in cui siedono nei vari cafè e ordinano i piatti del menù scontato di pranzo. Questo consiglio non mi pare di averlo mai notato nei post precedenti. Altro che discoteche. Nella pausa pranzo incontri ragazze lavoratrici, comunque belle e che magari per le discoteche non ci vanno. Spessissimo sono sedute in coppia o in 3, non vanno eccessivamente di fretta, per cui è un momento magico per sedervisi accanto e attaccar bottone, servirà a loro, se non hanno da parlare di cose di lavoro o importanti, a spezzare la routine e a passare un pranzo diverso. Ci stavo pensando proprio ieri, sono andato in un cafè e ho notato come in fin dei conti sia un'ottima maniera di conoscere. Tanto loro il numero di cell te lo danno subito, poi altro fatto è se risponderanno o reagiranno. Consiglio sempre, SEMPRE di mandare prima un sms sondatorio. MAI chiamare come prima mossa dopo aver avuto il numero di telefonino.

@rasato01 sono da poco tornato dall'officina. Qui ti dicono i lavori da fare e poi ti spediscono a cercarti i pezzi di ricambio per conto tuo. Mi hanno dato come sempre il solito elenco di pezzi da cercare e reperire, poi una volta che hai fatto il pieno, ti puoi prenotare per il lavoro vero e proprio. Ogni riparazione di una macchina "inomarki" qui è una sudata notevole, con sempre la tendenza a ficcartelo nel di dietro come vedono la targa :)

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 22:45

  • Like
    0

hhahahaha! Arrivando qui, del Presidentissimo ho sentito molte cose. Ad esempio dicono che lui ha già la pancia piena per cui al popolo un po' ci pensa. E' sazio. Se arrivano altri, per i primi anni starebbero solo a pensare come e dove arraffare di più. C'è una logica in questo eh? Altra cosa, se a questi gli levi il cazzottone d'acciaio sul capo, se gli levi il baffone di cui aver paura, questi diventano un'anarchia totale, a chi ruba o delinque di più. Ora se dici baffo la gente si caga nelle mutande. Il rispetto (qui paura) dell'Autorità però è alla base dell'ordine sociale e della disciplina. Io lo dico sempre, ci servirebbe a noi in Italia un Lukashenko plenipotenziario per qualche annetto, lui vincerebbe pure contro Cosa Nostra! )))
Per quanto riguarda l'Uzb, ho pochi elementi, ma a sentire tutti i colleghi che ci hanno lavorato, ci sono stati da DIO!!!

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 22:20

  • Like
    0

@corganish no non disturbi affatto :)) Non sono mai stato a Tashkent, i colleghi che vi lavorano me ne parlano benissimo, loro non sono di primo pelo, ma mi raccontano che è facilissimo scopare. La vita non costa una ceppa, uno si è preso un villone della madonna per poco più di mille euro al mese, e se hai il soldino (lì se la passano male ma male) scopi molto, di riffa o di raffa....

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 22:15

  • Like
    0

@StefanoMilan se leggi il mio ultimo post, sono d'accordo con te, ci sono straniere affidabilissime (certo suona ridicolo parlare come se fossero la marca di automobili, ma sono statistiche, e 80% di divorzi contro 7% comunque indicherà qualcosa), esempio le albanesi, le uzbeche le kazake ecc ecc.
Per quanto riguarda quello che hai scritto più sopra, da ciò che ho capito di te, a parte il fatto che sei molto giovane, sei anche molto esteta e in una città come Milano. Io ho avuto una ragazza della provincia, di Rozzano, e devo dire che è una bravissima ragazza, molto carina ma forse non è una grandissima gnoccona. Quello che dici della conversazione su FB con le italiane è lo stesso che accade qui, però, ripeto, forse tu parli solo con fichette che hanno solo l'imbarazzo della scelta e sono innamorate molto di se stesse. Le moscovite sono ragazze con 10 marce in più rispetto alle bielorusse. Sono MOLTO più interessanti, senza dubbio! Più pericolose da gestire, ma ne trovi a bizzeffe belle e interessanti. E soprattutto, essendo più danarose, si permettono di non cadere nelle braccia del primo offerente, quindi sono più esigenti, più cazzute, più DONNE.
Per rispondere anche ad @alfonse, io sono stato innamorato di due ragazze slave, una faceva parte delle CINQUE di cui mi potevo fidare, un'altra purtroppo NON ne faceva parte, molto paracula. La prima di SPietroburgo, la ragazza più strabiliantemente bella che mi è mai capitata nella vita, e un'altra di Kharkov ma trasferitasi a Mosca. Due ragazze diversissime tra loro e piene di qualità. Ma non ha funzionato. Non mi sono mai nemmeno lontanamente innamorato di una bielorussa....magari accadrà..chi lo sa...

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 22:03

  • Like
    0

@elfollador ti dirò una cosa...veramente particolare ed esplicativa...che chiarisce il nettissimo confine che c'è tra una vacanza scopereccia e spezzoni di vita passati nei vari Paesi. Ovvio che per motivi di conoscenza della lingua, mi trovo a interagire con colleghi, sia qui, sia a Kiev, Mosca o Tashkent e Astana, che conoscono il russo e il mondo russo o postsovietico. Ti parlo di una ventina di uomini, dai 35 ai 55 anni. Alcuni hanno servito a Mosca durante i tempi dell'URSS. Ci credi che nessuno si è portato a casa una moglie del posto? Uno si è sposato una kazaka, ma hanno totalmente un'altra mentalità, potremmo chiamarla la "Calabria" dell'URSS in termini di valori per la famiglia, quasi clanici sono i kazaki nativi. Uno ha sposato una bielorussa, ma scopano tutti e due in giro come pazzi, non capisco che cazzo si siano sposati a fare. Ma gli altri sono tutti abbastanza scettici sulla tenuta che puoi avere con queste donne qua. Uno le chiama addirittura "Carne da macello", un altro "corpi a perdere", un altro "bambole di carne". E ti parlo di persone mica sceme, ma questi miei colleghi hanno scopato tutti come matti, ma hanno capito che umanamente queste donne non valgono un beato cazzo, e sono sposati chi con un'afghana, chi con un'albanese (a mia sorpresa, sono quelle che divorziano meno di tutte, insieme alle kazake, quando hanno il marito straniero, sono più serie delle sicule), chi una francese, chi una tunisina, chi un'italiana. Quindi arrivi al punto che se finisce il divertimento legittimo da gnoccatraveller, occorre cominciare a guardare oltre. Certo ci sarà una minuscola parte in questo di esternalizzazione di problemi personali, ma in linea di massima, se 20 uomini di varie parti d'Italia e profondi conoscitori di queste aree concordano nello schivare le slave per la famiglia, qualcosa ci sarà di giusto.
Detto questo, i lati positivi qui sono portati dal mio lavoro, non so se fossi un lavoratore a 500 euro al mese come molti, cosa ti potrei dire di Minsk. Allo stesso modo posso rivoltare ciò che mi scrivi dicendoti ad esempio: il topmanager straniero o il calciatore straniero che gioca e vive in Italia (non mi paragono a loro, è solo un esempio), che può scopare come un pazzo e vive al centro in un bell'appartamento, che ti dirà dell'Italia? Che è un Paese dei balocchi, da sogno! Giusto o no, @elfollador?

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 21:34

  • Like
    0

Dirò una cazzata, ma per fare famiglia preferirei una ragazza italiana. Sicuramente le italiane scopano meno, ma a mio parere sono molto più solide caratterialmente, sono più buone in media, e ci si può fare molto ma mooooooooooooooooooolto più affidamento. Poi ovvio possono tramutarsi in delle tritacarne dello scroto, e diventare avide. Ma queste sono avide a priori, sia di cazzo (meglio dire, di CAZZI) sia di soldi (i tuoi però, mica i loro). Io sarò stato con un centinaio di ragazze slave, diciamo tra scopate e tresche. Sapete di quante ho sentito che mi sarei potuto fidare, dal punto di vista dell'anima, della bontà d'animo? Massimo 5, CINQUE!!!! Tutte le altre, come detto sopra da qualcuno, sono sempre nel loro "mode" acchiappa, o guardati in giro, o vedi sempre come butta, o comunque la chiacchierata con altri me la faccio, o scrocco più che posso, o è ora di sistemarmi tu vai più o meno bene facciamo un figlio e mi piazzo a casa tua, o altre facezie del tipo.

@epicuro forse serve un periodo di relax. Capire il da farsi e riprogrammare tutto. Magari dopo il Belarus buttarsi in un Paese totalmente diverso. In tutto e per tutto!

@gt1 ;)))) haha! Ma io non cercavo compassione, ma un'iniezione di carica testosteronica per ricominciare a mettermi in moto e superare un'impasse pesante. Io anche lavoro 10 ore al giorno comunque, giusto per solidarietà :))
E' ovvio che sono fortunato, se uno guarda l'aspetto superficiale della vita del soggetto capitalistic-globalizzato-consumista. Lavoro, stipendio, giri il mondo, scopi. Ma questo non vuol dire essere nè felici nè soddisfatti. Terzani dopo un lungo girovagare, comunque, quasi era arrivato a comprendere il senso dei matrimoni combinati. L'eccesso di scelta ha creato solo tanta tanta insoddisfazione a tutti i livelli della società....
Ad ogni modo, per qualsiasi voglietta che dovesse prendere, volo per Vilnius e via, si è a Minsk in altre 2 ore massimo!

@corganish forse anche la Scandinavia, o la Germania, dove le donne sono belle cazzute e indipendenti!

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 21:25

  • Like
    0

@StefanoMilan le italiane sono passive nell'approccio, ma sono molto ma molto più varie come persone, mentalità, esperienze di vita. Difficile sentire un'italiana che a 25 anni ti dice che vuole manco provare a lavorare per mettersi con uno e farsi mantenere. L'Italia è un Paese molto sfaccettato, tante regioni, tanti dialetti, mentalità, tipologie fisiche e tante donne che sono tra loro diametralmente opposte. Hanno le loro idee politiche, sulla società, possono desiderare o non desiderare figli, ci si può in linea di massima parlare di più cose. Ragionano di più con la loro testa, rispetto a qui. Sono meno spregiudicate e più fregnone dal punto di vista dell'approccio uomo donna, si fanno più pippe mentali, dove e come conoscere l'uomo, oramai anche le italiane quasi si vergognano a dire che stanno con un impiegato, vorrebbero tutte dire che stanno con un manager, un imprenditore. Certo in Italia si scopa con molta più difficoltà, e ti puniscono troppo nei tentativi di approccio. Di loro non rimpiango questo, melanzanesche come sono. Rimpiango un poca più di sostanza cerebrale. Qua hanno un dischetto, tutte più o meno lo stesso, mettono "play", e via...finita la varietà sul tema...

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 21:05

  • Like
    0

@epicuro bellissimo intervento...professoriale...Diciamo che a Nantes, e all'Università, probabilmente hai a disposizione maggiore scelta di cervelli, di razze, di provenienze, di storie personali. Qui, e lo ripeto, non è tanto la facilità di scopare che distrugge, ma la piattezza totale delle menti! Io non bado tanto per il sottile, se una mi attizza, me la porto a spasso pagando e anche con piacere. Il problema è che pagando non pagando la brava la cattiva, la fica la meno fica, qui lo spartito è quello. Le idee, ciò che si aspettano dalla vita, la storia personale. Sono tutte tragicamente uguali. La visione della vita, le ambizioni, i sogni, tutti catastroficamente sovrapponibili. I caratteri, i codici comportamentali, l'approccio all'uomo, sono per tutte devastantemente identici. Questo mi scogliona all'ennesima potenza....le chiamiamo ZOMBIE da noi al lavoro.
E a letto manco sono il massimo...anzi...rispetto a russe e ucraine, queste stanno due categorie sotto, in assoluto. Queste ti scivolano via tra le dita, non te ne rendi conto, non ti rimane niente dentro, non ti mancano, non ne senti la mancanza, non le desideri. Tolto l'istinto fisico, lo svuotamento di palle, rimane poco, non sono persone con le quali io voglio svegliarmi la mattina nello stesso letto, mi infastidiscono oramai. E purtroppo quando te ne capitano 49 così, paga per loro pure la 50esima che magari era più gagliarda, perchè parti oramai con le palle strascicanti a terra.
Ad ogni modo, proprio per non cadere nei facili tranelli del mostrare o lo sfoggiare, mi sono preso una macchina che fa schifo al cazzo! Ecco la foto, ha 16 anni!! Volutamente basso profilo, altri colleghi invece vanno col Q7, chi addirittura il Porsche Cayenne. Ci sguazzano nel farsi belli e attrarre la gnocca così...a me non interessa.

@Salvo88 sì devo finire il periodo minimo qui, altri 2 anni circa. Poi potrò andare in un altro Paese (se il debito pubblico non ce se magna prima, che qui i tagli oramai sono all'ordine del mese, sforbiciano in continuazione). Nel frattempo occorre passare sti 2 anni :) Come annotato nei miei interventi, non è facile in questo piattume trovare la ragazza gagliarda!! A Mosca forse forse...e sono pericolosissime. Qui sono tutte paesanotte, con un "mirovozrenie" come dicono loro, cioè una visione della vita, ristrettissima...sono mortalmente noiose!

@Matt speriamo che l'atterraggio non sia la misoginia spinta! :D

8123.jpg

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 20:27

  • Like
    0

@IvanILTerribile irreversibile? Allora sono fottuto! :)
@elfollador grazie per i preziosi consigli...non dico che ho provato tutto di quello che hai scritto....ma....quasi. Il problema è, come tendo a far capire, LA TESTA, il LIVELLO DI INTELLETTO e VARIETA' delle menti. Essendo pari a zero, è come se invece di scopare un bel replicante, te ne scopi 3 insieme, o ti scopi il replicante sposata, o il replicante in una situazione inusuale. Sempre un replicante è. Questa è la fonte della "disperazione". Sembrerà una esagerazione, ma un collega che è a Mosca da 3 anni non ha alcun desiderio più di inanellare scopate. Ora dopo mesi di tranquillità asessuata (e dopo periodi bulimici iniziali di scopate) la sua più grande felicità è essere entrato in un giro di amicizie di gente che fa musica, che suona, di gente che ha quella creatività, quel guizzo, quella vivacità mentale e comportamentale la cui assenza totale è il grande catastrofico difetto e retaggio del mondo post-sovietico....

@Loveline un angelo.....replicante!

@giovanevecchio1956 bè ora qui mi alzo è buio, faccio colazione è buio, mi vesto esco è buio, arrivo al lavoro è buio, apro l'ufficio è buio, la prima luce arriva alle 10....pausa pranzo luce, poi esco dal lavoro di nuovo buio. Ora va bene che siamo sul -2, fa caldo praticamente....ma quando è -20! Il sale mi si è magnato le sonde ABS, domani mi tocca passare mezza giornata in officina a far riparare l'auto...uscirò e sarà buio, tanto per cambiare :D (:| (:| (:| (:| (:|

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 20:05

  • Like
    2

@pay4play @Paolo76 @tilf @fede80
la cosa che sembra più difficile è far capire quello che si prova VIVENDOCI oramai in questi posti. Ti manca talmente tanto tutto di un Paese normalmente proiettato all'esterno, che la fica non riesce a tamponare più nulla. Ecco che gli slavi svaccano, bevono. E' ovvio che ho un passato di gran pipparolo, essendo nato e cresciuto in un piccolo paesetto di 15.000 abitanti. Fino al trasferimento a Roma per studi, la fica la guardavo in Le Ore, sempre gli stessi 5 giornaletti con i quali sono andato avanti tutta l'adolescenza. Mi sono massacrato di seghe e ho desiderato scopare più di ogni altra cosa nella vita. Poi sono entrato nella pseudo normalità italiana con punte vacanziere e straniereggianti. Poi ho conosciuto questa lingua e poi questi Paesi e le loro donne. Dopo un intervallo di 6 mesi in America latina.
Il fatto è che è un processo che gira, per tutto. Ricordate quando sognavamo di prendere la patente...che esaltazione mettersi al posto di guida le prime volte!!! I primi giri in auto, prima col foglio rosa poi i primi giri soli e poi prendere gli amici e scarrozzare la prima ragazza!! Ora chi magari a una certa età scoperebbe in macchina? Chi è eccitato all'idea di mettersi alla guida per infilarsi nel traffico quotidiano che ci separa dal posto di lavoro?
Molti sognano le Dashe e le Mashe come tutti sognavamo quel giro in macchina quando avevamo 17 anni. Poi è diventato scontato!
Ho preso il primo esempio che mi è venuto in mente....lungi da me, credetemi, il postare qualcosa per farmi bello o far rosicare qualcuno!! Ve lo dimostro...sono a casa di venerdì sera, solo! E non ho voglia di vedere nessuna. Ho spento persino il cellulare.
Tra le varie opportunità di domani sabato, ho scelto quella di andare a cena alla Pizzeria del mio amico Vadim, lui mi cucina la pasta, io gli porto lo spumante, e mi diverto di più a cazzeggiare con Vadim che a uscire con la Irina di turno.
Ci credete? No? E' così. Vi inviterei volentieri per provare....ma dubito che possiate vivere un periodo sufficiente di tempo fuori per entrare nella fase "stanchezza".
Per voi Minsk, i nomi Dasha e Masha sono esotici, vi arrapano. Lo capisco.
Ma vi rompereste le palle anche voi, credetemi. Perchè? Perchè molti vogliono scopare belle ragazze e in quantità, quella fantasia da machismo che pochi altri Paesi hanno. Noi ci eccitiamo al pensiero della tacca, della quantità, del soddisfare l'ego casanoviano.
Poi ci si rende conto che tutto ciò non avviene, non c'è tale "sindrome" nei Paesi dove la fica è parte normale della vita. Basta vedere i nostri giornali online i portali di posta...tutti culi bikini tette...anche la Gazzetta online ha ceduto a questa dittatura della fica in mostra. Qui non vedrete MAI una cosa simile....perchè la vedete dal vivo sempre ed è alla portata anche del più sfigato!!!!!!!
@fede80, sei il benvenuto. Ma ho sempre avuto difficoltà a gestire la eccessiva carica di testosterone che governa i cari italiani che vengono per brevi periodi. Sono invasati, sono esagitati, scalmanati. E questo qui è controproducente. Certo...vivere qui, parlare la lingua perfettamente, lo status e l'auto diplomatica, tutte cazzate che aiutano la baracca. Ma come detto....quanti sono quelli che per noia arrivano a drogarsi per provare nuove sensazioni?
Vi prego di capire il mio messaggio e di non prenderlo assolutamente come un atto di vanteria o di superiorità o presa per il culo. NON è assolutamente così, amici.

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 19:40

  • Like
    0

@fede80 lo so per molti può sembrare una presa in giro. Ma non è assolutamente così.... :-((

Auroro15
Newbie
04/01/2013 | 19:19

  • Like
    7

Amici, GTers, stasera mi trovo a condividere un pensiero che forse molti di voi troveranno assurdo, irreale...Io sono letteralmente disperato, abbattuto, ammosciato come un palloncino sgonfio.

Mi sono trasferito a Minsk 2 anni fa. Certo, il Paese è piccolo, la capitale piccola e chiusa, provinciale e scollegata dal mondo. Ordinata ma brutta, pulita ma noiosa, dagli abitanti disciplinati ma incapaci di quel guizzo vitale che è il sale del temperamento latino. Qui è tranquillo, ma non c'è mare, monti, manco colline. Esci dalla capitale, e sei nel nulla. E già la capitale è un nulla.

All'inizio c'era la novità...il lavoro in una nuova Sede, tutto da imparare, assorbire. C'era il nuovo stipendio, c'era un nuovo particolare ruolo lavorativo, insomma...bello, interessante. C'era la fica, tanta bella abbondante e disponibile. Tanta tanta fica che dovevi solo sceglierla, dovevi solo indirizzare le tue voglie sulla vittima di turno.

Qui è facile, sei un uomo di bell'aspetto, sei uno straniero che se la passa benino, hai un bell'appartamento al centro, una macchina 4x4, la possibilità di non guardare al portafoglio.

Che vogliono di più queste ragazze? Ma inizialmente nulla! Sono felicissime solo di essere scarrozzate, che gli si cucini qualcosa di buono, le porti a spasso con l'auto dalla targa diplomatica. In Russia la targa CD è una cacatiella 'e mosca, qui a Minsk....KRASNIE NOMERA! UU...apriti cielo, come l'hanno studiato loro il significato di questo bel colore rosso che fa da sottofondo a queste lettere latine...C + D....quante volte me ne ero dimenticato di questo e loro lo rammentavano o erano fiere di fare le sgallettate, anche di fronte alle amiche...

Queste ragazze, conosciute un po' dove capitava....in internet, nei bar, in giro, alla palestra...queste ragazze che letteralmente ti davano semaforo verde....anche in un'atmosfera che in questi soli due anni è peggiorata (la rincorsa al principe riccone oramai non ha più limiti, qui anche la più cretina, e ce ne sono moltissime, ti sa elencare almeno 10 modelli di macchine costose, Toyota Land Cruiser, Infiniti FX330, Porsche Cayenne, BMW Xshesterka ili piaterka, ma non sanno dirti quale sia la capitale del Belgio o della Danimarca), queste ragazze MI HANNO ROTTO LE PALLE!!!

Ecco l'esempio lampante...è venerdì, 3 giorni di festa davanti, potrei uscire, alzare la cornetta e chiamare una delle decine pronte a rispondere....(tanto loro difficilmente chiamano offrendo programmi o proponendo idee, sono tra le più passive mai conosciute nella mia vita)..ma solo il pensiero di ripetere per l'ennesima volta le stesse cazzate, farmi il giro della città per andarle a prendere nei quartieri dei casermoni sovietici, cenare, fare un giro, portarle a casa, calare le braghe infilare l'uccello tirar su le braghe riportarle a casa...solo questo pensiero...e qui la disperazione, mi fa preferire rimanere a guardare un film a casa. Cosa impensabile solo qualche anno fa.

Non è un crollo di desiderio.....UDITE UDITE...giungo a comprendere l'atteggiamento dei carciofi locali, che sono indifferenti a queste bambole, perchè semplicemente hanno tutte lo stesso software. In più, con tutti i difetti descritti dal post in inglese mi pare di @Zefiro...

2 anni di Minsk....una marea di partner a letto....che è rimasto alla fine? Essendo poi molto tirchie e ciniche, in due anni l'unico dono che conservo è un ritratto fattomi da una bella ragazza di Vitebsk, che campeggia nel mio ufficio. Io avrò speso migliaia di euro, tra benzina, ristoranti, taxi, analisi mediche pagate a loro, regalucci...sì, ho scopato tanto, con tante. Ma alla fine che mi ritrovo? Che ho quasi l'allergia a queste teste sovietiche, niente che loro possano dire o fare può suscitare l'interesse del mio intelletto, il mio cazzo non reagisce più a semplici sfilate di culi e gambe o bei visi. Tutto è divenuto scontato, banale. L'approccio è banale, le frasi da scambiare sempre quelle, le porti a letto con facilità, cambiare politica, andare sulle ageè non ha portato frutti: sono le stesse sovietiche più stagionate. 35 anni, cambia solo che hanno un figlio e sono divorziate, ma non significa che guarderanno meno a come piazzartisi sul groppone, come arraffare il più possibile. Eccezioni? Forse ci sono, ma è come dire che non saremmo portati a giudicare un soldato delle SS con tratti da obiettore di coscienza come i suoi efferati capi, mi è venuto questo esempio, spero mi comprendiate.

Mi sfogo con voi, perchè siete l'opposto qui in questo sito, carichi a molla, a mille, pronti a sventrare le gnocche che si offrono, cercate i luoghi i modi le tattiche e i suggerimenti per scopare il più possibile. A questo punto mi verrebbe da dirvi: ringraziate l'Italia! Ringraziate le melanzane! Perchè vi tengono arzilli, vogliosi, pieni di testosterone, pronti a chiavare qualsiasi bella ragazza, per idiota che sia, distinguendole precipuamente nelle categorie pay o free.

Mi sono iscritto su questo sito anche per assorbire preziose energie testosteroniche, per vedere se mi potesse riaffiorare quel rivoletto di bava testosteronica che ti fa desiderare queste gnocche...e che alla fine potrebbe essere l'unico motivo di esistenza in un paese come la Bielorussia. Io quella bavetta affamata rabbiosa non la ho più, tra poco avrò la repulsione di queste teste piallate....e quindi sono in profonda crisi e disperazione.

Questo post andrà controcorrente...ma ad ognimodo è una forma di lenimento del dolore che molti di voi provano per il fatto di vivere in Italia, dove scopare, e scopare fighe, è dura. Guardate il lato positivo...siete sempre carichi!!! Organizzate viaggi in nome della fica, pianificate capidanno qui o lì, siete motivati e ipereccitati e il pensare a questo vi tiene VIVI!!!

Pensate se vi mancasse a poco a poco questa forza motrice trainante....non sarebbe una causa disperante?

Spero di risollevarmi nel breve periodo, magari con una lunga vacanza in Italia!

Volevo solo condividere con voi, carissimi gnoccatravellers, questa incredibile mutazione che avviene nell'uomo quando la gnocca diventa più scontata di andare a pisciare la mattina...come ogni cosa...come i cantanti di successo che si suicidano. La fame tiene la gente sul filo e motivata! E questa è la potente forza, l'anima che tiene in piedi questo sito, che unisce tutti questi cari connazionali....animati da testosterone, da desiderio di piantare bandierine qua e là nel mondo....di assaggiare fighe di tutti i colori e profumi....

Cosa questa che uno slavo non farà mai, abituato com'è alla piena abbondanza di fica disponibile....e scopano qui veramente TUTTI. Che gusto c'è a fare una cosa che è alla portata di TUTTI...e una cosa che molto dipende dalla macchina che hai? Che gusto c'è a conoscere una Masha dopo una Dasha, quando ti sembra che riavvolgano lo stesso nastro che riparte daccapo?

Bè....spero abbiate compreso la mia prostrazione.....per quanto burlesco possa sembrare....invidio la carica di quasi tutti voi.....la vorrei indietro!! Uccisa spero non per sempre dall'eccesso di offerta e dalla monotonia cinica e paracula delle fanciulle slave.

Un abbraccio a tutti

Alce

Escortadvisor bakekaincontri_right itaincontri_desktop Escort Direcotory Escort forum escorta pecorizzami_right Escortime moscarossa_right Andiamo_desktop_right La_suite_home Felina_Barcellona_home Felina_Valencia_home Lounge_destra wellcum_right bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI