janko36

EscortimeNobiliseduzioni_M1

Commenti

janko36
Newbie
25/06/2015 | 00:38

  • Like
    0

@mummyyx o ci fai o ci sei. Ma sicuramente ci sei e si vede da come ti esprimi: Inutilmente e cercando la polemica. Quindi non servi a niente.

Il mio intervento era nato per avere informazioni sullo stato di salute di @solo, visto le notizie abbastanza allarmanti che avevo ricevuto.

Quando un viaggiatore si sente male all'estero e magari viaggia anche da solo posso assicurarvi che non è il massimo della vita ritrovarsi in un letto di un ospedale.

Non mi interessa entrare in altri discorsi futili e insignificanti che non mi riguardano.

janko36
Newbie
24/06/2015 | 19:00

  • Like
    0

Ho ricevuto, nella posta privata, un messaggio da un utente del sito ove mi diceva che @solo è stato ricoverato presso il Pattaya International hospital a seguito di una grave intossicazione alimentare.

Considerato che l'utente in questione può essere più o meno simpatico, ritengo che sulla salute del prossimo non si

scherza.

Pertanto chiedo se qualcuno di voi ha notizie circa lo stato di salute attuale del collega solo.

janko36
Newbie
21/06/2015 | 02:25

  • Like
    1

@efo, un paio di mesi fa sono andato a bkk e ho speso quasi 5000 euro solo per il volo e quasi altrettanti nella settimana di relax passata

in thai. Ti sembro il tipo che possa scroccare?

Io stesso ho avuto qualche discussione con @solo, proprio in un mio post sulla thai; detto questo ribadisco il mio concetto di stima nei confronti del collega bannato, dotato di propria personalità e pensiero.

@pinolino, non sapevo di quanto accaduto a @solo, spero non sia stato niente di grave e che possa star meglio adesso.

janko36
Newbie
20/06/2015 | 20:54

  • Like
    2

Dispiace vedere come un utente maturo e ormai storico del forum come era, ed è, @solo, sia stato bannato, "solo" perchè partecipe di aver espresso idee proprie in modo animato e a volte verbalmente intenso.

Ho letto tutti i passaggi e le battute prodotte dagli utenti e sinceramente bannarlo per sempre è stato eccessivo. In più di 3500 interventi è stato sempre pacato e paciere. Un avvocato delle cause perse? Non penso, penso di più ad un uomo maturo e di una certa età che ha sempre cercato di smorzare gli animi quando ve ne era bisogno.

In questo caso bisognava smorzare il suo di animo, senza il ban, ma magari con un po di unione tra di noi, nel senso...prendiamoci a cazzotti, ma poi tutti amici come e più di prima e via a ricominciare a raccontarci le nostre avventure.

Magari sta attraversando un periodaccio, chissa...poteva avere qualche problema personale che lo ha lasciato in questi ultimi tempi così irascibile; di

sicuro non sono mancate per lui le provocazioni, spesso mirate e taglienti, da parte di altri utenti.

Ho scritto su questo post perchè al suo origine doveva essere augurale e di buon auspicio per la sua vacanza tanto aspettata e finalmente realizzata dal collega.

Caro mio @solo anche se non ti conosco personalmente ti saluto e ti abbraccio con affetto sperando magari, chissà un giorno di poterti rileggerti nuovamente su questo forum o magari incontrandoci in qualche lounge bar di bkk, seduti a goderci lo skyline mentre ci beviamo un un buon whisky.

janko36
Newbie
18/04/2015 | 00:44

  • Like
    1

Quante cazzate.

Alla fine tutti vanno in thai e poi si lamentano dei prezzi al loro ritorno.

Il viaggio turistico archeologico e d arte può essere costruito sul risparmio, ma se partite per un gnoccatravel dovete spendere senza pensare ai soldi che vi escono da buchi

e goderveli tutti quanti in tutti i sensi, così magari il vostro rientro in patria sarà più sereno.

La mia media a bkk era di circa 10000 bth al giorno solo per ristorani taxi bevute e massaggi

Per le pag partivo da circa 5/6000 sino a 25000.....

Spesi bene e rientrato a casa ancora meglio.

janko36
Newbie
01/04/2015 | 19:13

  • Like
    0

Non sono mai andato a Pattaya e leggendo i numerosi interventi, molti dei quali contraddittori a seconda dell'utente, la località mi incuriosirebbe.

Vorrei chiedervi, in base alle vostre reali e sincere esperienze, se sia adatta a persone in "là" con gli anni o se è più indicata per i più giovani.

Conosco la Thay in quanto sono stato molte volte a bkk, samui, phuket, krabi, ma pattaya mi manca.

janko36
Newbie
30/03/2015 | 15:11

  • Like
    0

@rimbasia, si esatto, è proprio quello del link da te postato.

janko36
Newbie
30/03/2015 | 02:54

  • Like
    0

Dopo aver parlato di donne e di cibo, vorrei parlarvi di un altro simbolo nazionale della Thai. I massaggi.

A me personalmente tra un'avventura e l'altra l'idea di regalare al proprio corpo e alla propria mente un momento di completo relax non dispiace. In particolare quando ci troviamo nella città più famosa al mondo per l'offerta "massage".

Ho provato due centri che mi sono stati consigliati da un amico che vive a BKK e devo dire che ne è valsa la pena.

Il primo si chiama Bangkok Float Center. Si trova in una zona della città che non conoscevo affatto. Secondo me vi conviene prendere un taxi perchè anche l'autista ha fatto un po di confusione per capire dove fosse.

Questo centro spa vi offre la terapia del galleggiamento. Ne avevo gia sentito parlare in passato perchè negli USA è abbastanza diffusa, ma non l'avevo ancora sperimentata.

In pratica gioca sulla fluttuazione del corpo rendendolo assente da gravità grazie all'acqua satura di sali di magnesio. Una sorta di riproduzione del mar morto.

Una volta giunti verrete portati all'intero di stanze, pulitissime con sottofondo music relax, ove è presente una specie di conchiglia a guscio ed è qui che il cliente verrà rinchiuso per "galleggiare" nell'acqua ivi contenuta.

Detto così può sembrare una cazzata, ma posso assicurarvi che è una delle cose più rilassanti e diabolicamente escogitate che io abbia mai provato, oltre al fatto che alcuni doloretti alla schiena, grazie proprio alla sensazione no gravity, sono spariti. Non preoccupatevi perchè non soffrirete di alcun effetto claustrofobico.

L'altro centro provato si chiama Perception Blind Massage, zona Silom. Vi dico subito, a scanso di equivoci, che sia questo che il primo descritto non sono luoghi con finalità sessuali ma veramente centri professionali e direi seri ma ciò non toglie al fatto che godrete ugualmente anche se differentemente dal nostro solito.

Fatta questa premessa, passo a descrivere il secondo centro, ove la caratteristica principale è data dal personale preposto ai massaggi in quanto, per loro sfortuna, sono ciechi. La cosa che balza subito all'occhio è vedere al suo interno una clientela in prevalenza thai e quindi non i soliti stranieri stanchi dopo la passeggiata turistica.

Le stanze sono aromatizzate con i loro fantastici e ineguagliabili profumi, lume di candela che crea un'atmosfera di penombra, aria condizionata su valori semi miti e non la solita sparata a 18 gradi, lettino comodissimo coperto da asciugamani anch'essi molto puliti e profumati.

Il massaggio che ho scelto era un aromaterapy di 2 ore. Che dire..veramente unico, se qualcuno mi dovesse chiedere quanto costerebbe un massaggio così in italia io gli risponderei subito: niente, perchè in italia sono sicuro che un massaggio di questo tipo non esiste. La loro arte e abilità nel sapere dove mettere la mano, le dita e la pressione applicata durante la seduta è veramente sinonimo di come siano unici al mondo in questo settore.

janko36
Newbie
29/03/2015 | 19:19

  • Like
    0

Personalmente ritengo la cucina thai di buon livello.

Non approfitarne quando si è sul posto, preferendo andare presso uno dei tanti mcdonald è un da considerarsi un errore perchè vi private di assaporire pietanze decisamente più salutari e gustose rispetto ad un hamburger del mc.

Un semplice pad thai è da preferire rispetto ad un panino.

Col tempo vi abituerete anche alla "piccantezza" dei loro piatti.

Ma il bello di viaggiare in giro per il mondo è quello di immergersi nella loro reale e quotidiana realtà.

Lasciate i panini per quando tornerete in italia oppure..lasciateli per sempre.

janko36
Newbie
28/03/2015 | 19:55

  • Like
    0

In zona sukhumvit, conosco, perchè provato personalmente, il ristorante "The Living Room" c/o Sheraton.

Anche questo esteticamente molto bello. Ho apprezzato i piatti di pesce e crostacei.

Buona lista dei vini. Io ricordo di aver scelto un bianco neozelandese il cui sapore rendeva ancor più apprezzabile l'abbinamento con i piatti scelti.

Vi è comunque ampia scelta di pietanze tali da sbizzarirsi.

Di questo ristorante mi è stato consigliato in particolare il bruch nella giornata della domenica, ove mi hanno detto che è allestito un grande buffet.

Ottima anche l'atmosfera rilassante sulle note di un buon jazz.

janko36
Newbie
27/03/2015 | 16:17

  • Like
    0

Nei giorni trascorsi a Bangkok non mi sono fatto mancare la buona cucina.

Una sera in compagnia di un mio vecchio amico che vive in città da alcuni anni mi sono recato presso il ristorante Le Normandie Restaurant at Mandarin Oriental, location omonino hotel.

Se cercate un luogo di classe e stile raffinato questo può essere il ristorante che fa per voi.

Un misto di cucina francese/thai che rilascia sapori deliziosi per il palato e per il gusto di provare qualcosa di nuovo e di unico nel suo stile.

Ottima la lista dei vini, sopratutto francesi e di ottime annate.

I tavoli hanno la vista sul fiume e le luci della città all'orizzonte che riflettono sulle acque completano il naturale e stilistico arredamento offerto.

Servizio impeccabile.

Il conto per gli standard di BKK può essere ritenuto alto per chi è abituato ai ristoranti del centro di roma o milano, un po meno.

Da consigliare soprattutto in piacevole compagnia, trascorrerete un ottima serata.

janko36
Newbie
27/03/2015 | 10:42

  • Like
    0

@solo, non fare la morale agli altri ed evita di fomentare polemiche, volendo poi passare per la vittima di turno, dato che le polemiche si sono originate dalla tua tastiera e non dalla mia.

Se te sta a rosicà qualcosa beviti una camomilla e tenta di rilassarti.

cit: "la mia opinione non è che hai poi speso una enormità in quanto moltissime escort per un LT chiedono queste cifre"

Se leggessi bene quello che scrivono gli utenti, prima di intervenire a vanvera per fare il professorino, ti accorgeresti che questa osservazione era da me gia stata fatta. Lo sanno tutti che con cifre equivalenti a 25000 bth a milano o parigi o londra o new york o altre city non trovi un cazzo di alta qualità per un LT.

Buona giornata a te.

janko36
Newbie
27/03/2015 | 00:52

  • Like
    0

@dump, sono rimasto 7 notti a bkk, 3 sono oggettivamente troppo pochi;

@given, a meno che tu non sia un thai, sei un farang come tutti noi. Sai quanto ti piacerebbe anche a te farti portare per la manina. Che te lo dico affare.

@solo, francamente ai rotto un po i coglioni. Fai il moralista ed il bonista e poi contini con sti tuoi interventi tutti uguali. Ho speso 50000 bath per due fiche. Quindi? Fatti i cazzacci tuoi con le tue "maialine" e lascia a me ed ad altri buon gustai le modelle.

Poi se ancora non hai capito bene le modalità mediante le quali sono uscito con le medesime (peraltro gia spiegato più volte), non ci pensare più e ripensa alle tue "maialine" che saranno la ad aspettarti con tanta ansia e amore.

Ciao

janko36
Newbie
26/03/2015 | 17:48

  • Like
    1

@siamhousepattaya,

il fatto è che qualsiasi cosa viene scritta è passibile di critica. Peccato perchè questo dovrebbe essere un sito per dare informazioni tra noi partecipanti e non a fare la polemichetta insignificante.

Io ho sempre fatto viaggi di questo tenore e fino a quando avrò la salute continuerò su questa riga.

Poi ognuno faccia quello che cazzo vuole.

A questa tipologia di utenti dico: "Fate anche voi recensioni ed illuminateci su quella che è la verità assoluta".

janko36
Newbie
26/03/2015 | 17:44

  • Like
    0

@ilcavalieredifavaritta2, come ho scritto io avevo la doppia e poi ho manciato il personale ala reception;

@solo, quale sarebbe la trappolona? Se non concordi con quello che ho scritto esprimi le tue opinioni in maniera costruttiva. L'umorismo sterile non serve a nessuno, se poi vuoi provocare me come utente, dillo subito così ti rimbalzo al mittente.

janko36
Newbie
26/03/2015 | 16:14

  • Like
    0

@Up&down,

nessuna offesa e nessuno e bred pitt.

Le "scimmie" termine da me acquisito in quanto utilizzato soventemente da altri utenti sta ad indicare ragazze normalissime, niente di che.

Quando uno indica una ragazza come modella, si intende una ragazza fuori dalla norma. Una di quelle che quando la vedi, la guardi pensando come sarebbe bella averla tra le mani. Una di quelle che la guardano anche le donne stesse quando passa per strada ed una di quelle di cui madre natura ci ha omaggiato in maniera inferiore rispetto alla girls normali.

Ci sono strafighe la cui compagnia è piacevole e se ci metti alla piacevolezza estetica il cerchio si chiude, in bellezza. Poi io non mi devo fidanzare con nessuna di loro o fare il fidanzato stagionale. A me interessa la bellezza, la classe e la performance.

janko36
Newbie
26/03/2015 | 16:05

  • Like
    0

@Hathaway,

Grazie e meno male che qualche godoreccio esiste ancora.

Con gli anni siamo soggetti ad un'evoluzione su tutto, dal posto sull'aereo passando dal ristorante e hotel per concludere sulla pay. Vuoi e cerchi sempre il meglio.

Guarda, l'hotel okura prestige è di categoria, mi sono trovato bene.

Personale sempre pronto ad esaudire ogni tua richiesta. La camera è grande e molto pulita con materiali antiallergici. Da consigliare anche per la location.

Situazione all'emmanuelle, sicuramente con persona che conosce all'interno; altrimenti ti offrono quelle esposte.

Sino ad aprile c'è il collega olandese ospite all'okura. Ho il suo cell.

Comunque ci sono tante persone facoltose che frequentano questi "canali alternativi", e presumo, che in hotel, al bar o nelle zone lounge, potresti incontrarne facilmente uno.

@solo: buona vacanza.

janko36
Newbie
26/03/2015 | 15:37

  • Like
    0

@jerico:

quelle all'eden non erano babbuine, erano carine. Io dico che in linea di massima nei posti c.d. commerciali non si trovano delle belle ragazze. Poi ognuno ha i suoi gusti.

janko36
Newbie
26/03/2015 | 15:36

  • Like
    0

@flautomagico, ti ringrazio per l'interessamento.

Ma è stato tutto regolare senza "sole". Sono abbastanza svezzato in materia. La fase del rincoglionimento, per fortuna, non è ancora giunta.

L'importante è che sia rimasto soddisfatto, non trovi?

janko36
Newbie
26/03/2015 | 15:26

  • Like
    0

@siamhousepattaya,

grazie per la citazione; come hai detto te non ci conosciamo. Personalmente non conosco nessuno del forum. Ma a volte mi metto a leggere le info che vengono riportate.

Non ho nessun interesse con nessuno in loco così come non ho schieramenti.

Mi piace però giudicare personalmente le cose e a Bangkok sono tornato molto volentieri. Non mi metto certo a scrivere com'era 30 anni fa, pur avendola vista. Notizie che non servono a niente. Si deve vivere il presente; il passato è un ricordo nelle nostre menti.

Mi sono state fatte delle sulle mie spese. Che dire, magari dopo aver lavorato 50 anni, fortunatamente benestante, single e senza figli anche qualcuno di voi potrà dire "chi se ne frega".

La thai è viva e prolifica. Il resto sono cazzate che vengono dette solo per aprire discussioni inutili o provocazioni sterili.

janko36
Newbie
26/03/2015 | 15:10

  • Like
    0

@flautomagico, concordo con te nella non facile distinzione tra ragazze normali e modelle. Se fossero tutte uguali quest'ultime non esisterebbero.

Nessun raggiro, l'olandese era un puttaniere veterano come me e la mancia è stata da lui offerta.

Le immagini delle ragazze erano tratte foto su file e non in rete.

Ma quello che vorrei sottolineare, in conclusione, non è quanto io abbia speso, ma bensì di aver trovato quello che stavo cercando e che poi si e rivelato molto piacevole.

Il budged speso a BKK poi non è stato nemmeno così eclatante. L'ultima volta che sono stato a Mosca con un mio amico a divertirmi un po, penso di ricordare di aver speso qulacheccosina in più (sempre goduti goderecciamente).

Poi ripeto ognuno ha i suoi gusti, è inutile che certi utenti facciano paragoni tra una tipologia di figa piuttosto che un'altra o che uno dica di essere stato con miss corea e dopo averla lasciata è passato a miss vietnam.

Il discorso era nel far capire che in thai non ci sono solo scimmie. Magari con poca spesa si attinge dallo zoo e si finisce a letto con una babbuina e quello ovunque in qualsiasi parte del globo. Con qualcosa in più si finisce a letto con una piacevole e bella ragazza orientale la cui specie ancora è rara anche tra le nostre escort in patria, visto la prevalenza di origine est o latina.

janko36
Newbie
26/03/2015 | 11:32

  • Like
    0

Buon giorno a tutti,

@rimbasia,

le ragazze non erano quelle esposte all emmanuelle. Sono fotomodelle thailandesi che fanno le puttane. Come da noi.

cit: "Come sono stata fortunata co sto' fesso" ,

io penso sempre "come sono stato fortuna a uscire con sta puttana strafiga"

Penso che del fesso alla fine lo diano anche al biondino 20enne di turno che gli rifila 1500 dopo estenuante contrattazione.

Fa parte dei giochi. Noi fessi, loro puttane. Non vedo il problema.

cit. "una cosidetta movie star che non ne vale piu' di 7-8000"

ma come fai a dire certe cose se non sai di cosa stiamo parlando perchè non le hai nemmeno viste. Con le cifre che dici te certe fighe non te le fanno nemmeno vedere.

Cmq in caso contrario dicci dove sono così la prox volta verificherò.

@monta-no, pensi che in italia non sia mai uscito con tipe come la

marystelle da te citata? Chi va a puttane ci va sia in italia che all'estero. Chi va in Thai è scontato che vada a puttane. Chi cerca top girl in thai le cerca anche quando è in italia. Con i soldi si trova tutto. In particolare la qualità.

Cmq ragazzi, le troie di livello si pagano care ovunque. A Milano una top chiederebbe il triplo di quello che io ho speso per rimanere con te tutta la notte sino al mattino, e la cifra aumenterebbe con il supplemento doppietta lesbo. Non raccontiamoci cazzate, altrimenti significa che voi certe cose non le avete mai provate altrimenti sapreste i prezzi.

Detto questo non basatevi sulle spese altrui, che sono soggettive, ma pensiamo a raccontarci esperienze di viaggi e di figa che ritengo sia la cosa che a tutti noi più interessa.

janko36
Newbie
25/03/2015 | 21:41

  • Like
    0

@solo, brutta cosa l'avarizia, può privarti di tanti piccoli piaceri della vita;

@jeff, concordo con te, avendone la possibilità anch io preferisco vedere dal vivo la persona con la quale dovrò relazionarmi.

In questo caso però queste erano le condizioni, prendere o lasciare. Ho preso.

Sappi che questo è un canale a cui loro stessi tengo molto in quanto redditizio e non hanno nessuna intenzione o motivo a sputtanarlo con dei fake.

Anche le descrizioni fornite sulle girls erano chiare e veritiere.

Alla fine è mancato solo il face to face.

janko36
Newbie
25/03/2015 | 21:02

  • Like
    0

Fino a quando ci sarà vita, noi uomini seguiremo la nostra preda prediletta. La donna.

Ho letto tanti interventi durante gli ultimi mesi. Chi dava una versione e chi subito dopo, smentendo il "collega", ne forniva un'altra.

Non avendo un cazzo da fare, mi decido e parto per vedere come stanno le realmente le cose.

Premetto che non voglio fare il ricco o colui che si vuole mettere in mostra, alla mia età non ne ho bisogno così come, sempre alla mia età, posso permettermi un certo budget.

Volo Thai first class da Milano a Bangkok. prezzo circa 4800 euro. Per me li vale tutti. Eccellente servizio di bordo (ci mancherebbe) le hostess con la loro gentilezza ti fanno gia sentire in Thai quando, di fatto, sei ancora a Milano.

Chiaramente non sto ad elencarvi i servizi della first, ma almeno una volta nella vita provatela tutti. Vi prendono per mano appena vi vedono arrivare, vi coccolano per tutto il viaggio e sempre per mano vi fanno uscire dal Suvarnabhumi.

Arrivato a destinazione prendo un taxi che mi porterà all'hotel. Ho scelto di soggiornare presso il The Okura Prestige, zona phloen chit . Direi ottima struttura, camera grande con altrettanto letto, vista panoramica della città. Servizi di prima categoria, palestra attrezzata, piscina soleggiata appesa nel vuoto e pulizia ovunque. Con la doppia nessun problema a portare ragazze con voi. Se ne portate più di una lasciate una mancia. Non so se fosse necessario, ma per non sentire nessuno venirmi a dire che dovevo pagare un extra, li ho anticipati.

Siete comunque sulla sukhumvith e pertanto ben dislocati anche per le varie missioni.

Non vi farò il resoconto giornaliero di quello che ho fatto, ma vi dirò dove sono stato, premettendo che non sono uno che fa le ore piccole. Preferisco agire durante il giorno o in prima serata, non mi va di alzarmi la mattina in stato comatoso.

Ma veniamo a noi. la prima sera mi faccio un giro "nostalgico" al nana. Non l'avevo ancora visto ristrutturato. Bene, cambiamenti all'interno pochi (per fortuna), passeggio un po per rendermi conto dell'offerta e alla fine decido di fermarmi un attimo al Raimbow del 2 piano. Ne vedo due all'interno che ballano affiatate, entro mi siedo, bevuta per me e per loro, due chiacchiere e poi vedendole abbastanza sul lesbo spontaneo le barflyno. Prezzi: Bevute 450 bht, barfly 1000 per entrame e per loro 2000 a testa. Io non discuto sul prezzo (chi se ne frega) l'importante è sperare che lavorino bene. Non grandi fighe, senza tacchi si abbasseranno notevolmente. Non mi sbagliavo però sul lesbo, ottimo spettacolo in camera, dalla mia esperienza direi anche spontaneo e piacente, nel corso del quale mi faranno partecipare, così come speravo.

Non male come inizio. Non rimarranno a dormire con me, perchè io preferisco rimanere da solo. Prima di salutarle gli elargisco un 500 bth di mancia.

Il giorno seguente prendo un taxi e mi reco all eden, non molto distante dall'hotel. Arrivato mi accomodo e mi sparo una bevutina, sui 150 bath. La responsabile mi dice che non posso prendere le ragazze ma che devo fare tutto li. Va bene non ci sono problemi. Le ragazze non sono male, non si possono definire fighe ma si possono sperimentare. Si può pagare tutto con la carta di credito, anche le girls. Prendo Ploy e Yui, mi sembra si chiamino così o almeno è quello che mi hanno detto. Prezzo 4200 bath. Ragazze carine, giovani, tranquille, ma questa volta tra di loro non vi è complicità. Avrei dovuto chiedere alla responsabile, ma a me piacevano quelle due e alla fine quelle ho preso.

Mentre aspettavo ho notato una coppia orientale. Ci parliamo un po, mi dicono che sono della corea del sud e che si trovano li per scegliere due ragazze, o meglio lui mi dice che lei sta scegliendo due ragazza per poi ...enjoy...

La sera, al bar dell'hotel,

scambio due parole con un olandese in pensione che passa

l'inverno in thai. Lo vedo molto preparato in materia di girl. Da buoni e classici puttanieri ci raccontiamo qualche esperienza. Gli dico che non avevo ancora trovato delle ragazza pay stile model e che mi sarebbe piaciuto incontrarne qualcuna.

Lui mi sorride mi spara due cazzate nella sua lingua madre e poi continuiamo a parlare di altro.

Prima di congedarsi mi avvicina e mi dice che certe ragazze di livello si trovano eccome, ma che costano molto di più degli standard normali.

Dentro di me penso, "ma chi se ne frega del prezzo, dimmi dove sono!", rispondo: a si e tu sai dove posso trovarle?

Si ma devo accompagnarti io, se ti va ci vediamo domani sera qua e ci andiamo insieme. Ok gli dico a domani.

Cazzo chissà che cosa intendeva e dove mi porterà. Lo rincorro e gli dico, a scanso di equivoci: non si tratta di minori vero? e lui: assolutamente stai tranquillo, si tratta di top belle e grandi, mica sono pazzo.

Mi sento ja meglio, quella era stata la mia preoccupazione. A questo punto la curiosità cresce e voglio proprio vedere dove andremo domani.

Ed ecco il motivo di questo mio post.

Premessa personale e molto soggettiva.

La thai è qualcosa di unico al mondo. Meno male che c'è. Non capisco perchè e come se ne possa parlare male. Non ci sono elementi tali per poterla trattare male. In questi giorni trascorsi per le strade di bangkok ho visto come tante persone si divertono in questo luna park aperto tutto l'anno. La città è viva 24 h su 24. Se vi alzate alle 4 e 30 della mattina per andare a pisciare e vi affacciate alla finestre dell'hotel noterete che le strade in basso sono piene di gente.

Ho visto negli occhi di alcuni disabili la vitalità che solitamente li abbandona nel corso della loro normale vita. Li ho visti accompagnati a delle ragazze. Si certo Pay. Ma la cosa che mi balzava agli occhi era come queste non avessero alcun diciamo e scusate il termine "ribrezzo o schifo" del cliente. Gli stavano vicino con una naturale e spettacolare normalità, da farli sentire finalmente "normali" e parte integrante della giostra. Veramente emozionante.

Anke per noi in età "avanzata" vi è la possibilità di godersela come in pochi altri posti al mondo, facendoci sentire ancora dei ragazzini. Capiterà a tutti voi amici miei prima o poi.

E' chiaro che si deve pagare, money, questo è scontato. Ma mi sembra ovvio che a questo punto dovrei farlo ormai in qualsiasi parte del globo, oppure in alternativa me ne potrei andare a giocare a carte al bar con i miei coetanei con in mano un grappino.

Meglio pagare, passare da puttaniere, vantandosi di esserlo, perchè lo sono e perchè mi piace esserlo. Abbastanza chiaro il concetto.

L'olandese, si eccoci a noi. Come in tutti i posti del globo se conosci la persona giusta ti indicherà quello che normalmente non è dato sapere.

Dove siamo andati? Molto semplicemente all'emmanuelle in Ratchadaphisek Road.

Una volta entrati si vede che lui era di casa, aveva con se una sorta di abbonamento, non ho ben capito però. Parla con una signora presente, si conoscono bene, e dopo pochi minuti arriva un signore distinto, sembrava un thai, che ci accompagna in una stanza dietro al bar, si entra lateralmente.

Allora cari miei, che dirvi, le ragazza thai stile playboy ci sono eccome. Mi vengono mostrate le foto di ciascuna di loro su di un notbook. Spettacolari e bellissime girls dall'8 in su.

Per ognuna ci dice se sono brave e quanto meritino

oppure, in caso contrario, se erano all'inizio della "carriera" aggiungendo anche di opinioni espresse su di loro da altri clienti.

Le foto sono vere, me lo conferma il tizio su mia richiesta.

Se decidi te la fa recapitare in hotel. Tutte le spese sono a tuo carico (chiaro). Questa volta mi faccio consigliare dal babbosan ed alla fine ne scelgo due io e una il mio nuovo amico olandese.

Prima di uscire lasciamo 2000 bth di mancia (dovuta) e andiamo a cena e poi in hotel dove da li a tre ore sarebbero arrivate le ragazze.

Prezzo. Siamo alti. Ma io vi ripeto che volevo questo tipo di ragazze stile models e che la carne buona così come il vino pregiato costano sempre molto di più di quella che vendono al bancone dell'esselunga.

25000 bth cada una. Ne è valsa la pena? risposta: SI. Le foto erano vere e le ragazze veramente belle anzì, fighe. Precise, educate, di classe vere professioniste sullo stile dell'attrice hard e, grazie al consiglio accettato, molto lesbiche. Sono rimasto tutta la notte con loro fino alla mattina. Dopo aver fatto colazione insieme, con gli occhi dei turisti presenti in sala su di loro, le ho salutate accompagnandole al taxi sotto l'hotel.

Sono tornato in italia soddisfatto di questi giorni trascorsi in questa città immortale. Ho apprezzato tanto anche i servizi che mette a tua disposizione sempre di alto livello come sempre, della sicurezza e della tranquillità generale che trasmette.

janko36
Newbie
21/03/2015 | 16:58

  • Like
    0

Vi seguo e vi leggo spesso con piacere, ma cari ragazzi miei, ricordatevi che tra qualche anno, quando anche voi sarete grassi e magari calvi, un giovane come voi, potrà offendere il vostro orgoglio e la vostra persona utilizzando certi appellativi.

Non dimenticatevi MAI che la signora vecchiaia aspetta tutti noi, nessuno escluso. Usare termini inequivocabili e specifici per ferire una persona è da vigliacchi oltre ad essere sinonimo di maleducazione.

In questo caso direi che fare le proprie scuse all'utente Fanfulla

sarebbe il minimo.

janko36
Newbie
18/01/2015 | 18:44

  • Like
    0

Quello che però sfugge ad alcuni che hanno fornito il loro utile contributo è il fatto che l'"essere un single" non significhi avere quella libertà solo per andare a puttane in ogni angolo del globo.

Come ho già scritto, se così fosse allora sarebbe si triste.

Non fate l'errore di ridurre la libertà dell'individuo, nel non avere legami alcuno, con la possibilità di andare pay.

I benefici derivanti dalla libertà sono altri e riguardano il vivere quotidiano e non saltuari viaggi o uscite per andare a pay.

Posso assicurarvi che la libertà io non l'ho mai accostata alla possibilità di andare con una donna a pagamento. Era l'ultimo dei miei pensieri.

janko36
Newbie
17/01/2015 | 00:47

  • Like
    1

No Ivan, non esageriamo nominando la parola odio.

Stiamo facendo un analisi su cosa sia meglio, per la vita di un uomo, se stare o meno con una donna.

Tanti ragazzi e uomini potrebbero usare la parola pietà. Quando, in fila la sera presso la varie Caritas d'Italia, ti parlano del loro passato e su come le loro donne non l'abbiano avuta nei loro confronti.

E' giuridicamente e socialmente comprovato che quando una storia finisce chi ne esce con più "danni" sia l'uomo.

Chiaramente queste sono le mie valutazioni, dettate dall'età e dall'aver visto molti ragazzi veramente "sul lastrico" e non mi riferisco solo a quello economico ma anche all'aspetto umano, morale e psicologico.

Guarda che probabilmente non siamo i più cattivi.

janko36
Newbie
16/01/2015 | 23:41

  • Like
    0

Tra le altre, la libertà è anche: cagare sul proprio cesso senza lei ti chieda:"Hai finito? oppure:"Che stai facendo"....

Le donne sono capaci di chiederti persino cosa stai facendo mentre uno è al cesso a cagare....

Sono meravigliose. Ma anche letali.

Non sono pienamente d'accordo sul fatto che sia una mentalità.

E' semplicemente l'essere coerenti ed onesti con se stessi. Niente di più.

janko36
Newbie
16/01/2015 | 21:12

  • Like
    3

La donna è un essere astuto e molto più furbo dell'uomo. Non a caso tra di loro, quando sono in competizione, si chiamano usando il termine "arpia".

Ricordo le prime uscite, con tutte indistintamente. La prima sera di solito le andavo a prendere a casa. Autovettura di categoria e poi cena. Solitamente sceglievo bei ristoranti, di qualità e notoriamente cari. Non per far colpo su di lei ma perchè piaceva a me andare dove si mangiava bene e dove il contorno era di classe.

Tra una pietanza e un vinello e tra un vinello e una pietanza, iniziava in mio corteggiamento.

Non stavo molto a pensare a cosa fare nel dopo cena.

La portavo direttamente nel mio appartamento in centro e poi, una volta che vedevo il crearsi dell'atmosfera propensa, ci provavo con le dovute maniere.

Se andava bene la serata per me si concludeva come da progetti, in caso contrario

la riaccompagnavo a casa sua e per me la lei di turno era un the end. Non mai avuto voglia di perdere troppo tempo con una ragazza. Del resto ero e sono il padre degli egoisti e pensavo solo a me stesso.

Con quelle che invece erano rimaste capitava a volte di uscirci anche per una settimana, un mese. Con una ci usci quasi un anno.

Era troppo bello ed educativo vedere la loro metamorfosi temporale, che si realizzava con il passare dei giorni.

Da semplici e inerti ragazze, piano piano divenivano delle vere e proprie arpie, iniziando a piantare i paletti intorno alla mia vita ERGO tentando, cercando, provando a limitare la mia libertà personale.

Era una comica vederle come tutte quante cercavano la strada dell'accasarsi o dell'accasamento con

lo scapolone.

Poverine per loro che avevano sbagliato persona.

Quando il gioco si faceva pesante, io non ero un duro ma un egoista e le salutavo con tutti gli onori ed oneri.

Ma la mia vita rimaneva MIA e questo è sempre stato ed è il mio vero patrimonio di uomo.

janko36
Newbie
14/01/2015 | 23:43

  • Like
    1

Mi fa piacere che sia stata intrapresa una discussione costruttiva, con variegate opinioni.

Io essendo di parte, da quella dei single, posso solo aggiungere, tra le tante cose che potrebbero essere dette, che il single è sicuramente un egoista, io lo sono sempre stato; ed è

tale proprio perchè gli pace fare quello che vuole in libertà di scelta e non sopporta, questo è il termine esatto, le imposizioni di altri, come ad esempio gli

"ordini" impartiti magari dalla moglie.

Non è solo il viaggiare quello che deve essere preso in considerazione nell'analisi dei pro e contro, ma le piccole cose del vivere quotidiano come la visione in pace di una semplice partita di calcio oppure di trovare le cose dove le hai lasciate.

Ecco, è un insieme di tanti elementi che ti fanno decidere di stare single ed anche il tuo essere coerente, tale da farti capire che il matrimonio oltre ad essere dannoso per se stessi lo sarebbe anche per la "lei" avendo a fianco di fatto uno sconosciuto.

E credetemi, di questi soggetti, ce ne sono veramente tanti intorno a noi

Se poi vi sposate con la consapevolezza che potrete un giorno separarvi non mi sembra un buon proposito. Se avete questa idea e sempre questa vi può far star meglio nell'affrontare le nozze fate prima a rimanere da soli, eviterete spreco di soldi e di tempo che potrete dedicare entrambe a voi stessi.

janko36
Newbie
14/01/2015 | 21:42

  • Like
    6

Una volta un mio vecchio amico mi disse:"sai che mi sposo. Dovresti pensarci anche te". "Perchè?" gli domandai, e lui "stiamo invecchiando. Come farai quando non sarai più autosufficiente?".

Anche le mamme ci dicevano sempre di sposarci perchè così la moglie "si prenderà cura di te". E quando vedevano che non rispondevi continuavano: "Non vuoi mica passare tutta la vita da solo? Cosa aspetti? Guarda che poi non ti vuole più nessuno....ecc....ecc.

Sarebbero infiniti gli aneddoti e le frasi che un uomo riceve nel corso degli anni su questo argomento.

Come se la società sopratutto quella femminile

volesse, in questo modo, mettere al sicuro la sua vita, come se, il saperlo non più da solo ma accompagnato, lo possa rendere felice per sempre.

In realtà l'insistenza non viene utilizzata solo per far sposare l'uomo, ma poi successivamente e comunque subito dopo il matrimonio inizia un altro attacco frontale, trasversale e aereo. Ossia "cosa aspetti a fare dei figli?", "Guarda che poi non li fai più!" ecc ecc.

A questo punto, senza proseguire in quella che di fatto è per molti

un'identica vita parallela, un clone, un copione cinematografico a cui attenersi, una sorta di Truman Show dove l'uomo è Jim Carrey, fatta e scandita da identiche realtà e identiche giornate con l'occulta regia di lei "la donna", ecco fatta questa breve prefazione è doverso fare una riflessione su come molti uomini vivono una vita che non è la loro; ma bensì quella voluta e "imposta" a loro da tante altre persone; fidanzata, genitori, amici/che, società ecc ecc. Tutti soggetti che in un determinato momento storico del nostro cammino con i loro consigli, le loro insistenze e/o ricatti (girlfriend) ci hanno influenzato nelle nostre scelte, facendoci fare cose che magari non erano quelle che volevamo veramente.

Con tutto ciò non voglio dire che il matrimonio debba essere un martirio, ma posso dirvi di aver visto molti più uomini sposati infelici che felici. La maggior parte di loro invidia l'uomo single e raramente accade il contrario.

Un cacciatore non può per tutta la vita avere la stessa preda. Smetterebbe di fare il cacciatore. Cosi come il marito prima o poi smette di fare l'amore con la moglie. Rientra tutto nelle congetture naturali dell'essere umano e nel dna maschile, non c'è niente di strano perchè di fatto è così e non deve esserci alcun tipo remora nell'ammetterlo. Nel matrimonio non c'è spessi un Happy End, perchè continua. E' sempre la solita replica.

Io ormai ho raggiunto gia una certa età e nella mia vita ho da subito realizzato di essere un piacevole egoista e coerentemente a ciò non ho mai voluto chiudere il cerchio con nessuna delle donne con cui sono stato, sebbene molte di loro ci hanno provato in tutti i modi, quasi tutte sempre con la stessa tecnica criminale. Prima le buone maniere poi i ricatti di lasciarti per farti venire i sensi di colpa quando non le avrai più con te.

Ma la mia filosofia del "chi se ne frega" mi ha sempre fatto superare tali "traumi" del resto mi rifacevo al bel pensiero soggettivo del nostro alberto sordi, il quale in tante interviste degli anni 60/70 alla domanda quando ti sposerai lui rispondeva guardando il giornalista "mica sò matto a portarmi un estranea in casa"...ahhhh..grande albertone, fervido rappresentante di noi single.

Ragazzi non voglio annoiarvi. Vorrei però dirvi che se amate viaggiare, amate conoscere posti, culture, etnie, lingue e donne e provarle tutte e sempre, se avete un bel lavoro, un bello stipendio e quindi siete autosufficienti e non vi manca niente. Ecco ragazzi...se riuniti tutti questi requisiti allora vuol dire che state Bene! E pertanto continuate così. Non rompete gli equilibri della vostra tranquillità. Continuate ad essere voi e non pensate tanto a quello che sarà il futuro ma godetevi il presente e godetevelo bene. Quando invecchierete vi rimarranno tanti ricordi e pochi rimorsi.

Se invece siete più portati per mogli e figli allora tanta fortuna ma ricordatevi che questo passo lo dovrete fare solo per vostra decisione e convinzione e non di terzi.

Buona serata a tutti.

janko36
Newbie
23/12/2014 | 23:20

  • Like
    2

Una buona serata a tutti voi ragazzi e ancora grazie per i commenti positivi al mio scritto.

Per rispondere a @pawel in effetti ero un ragazzo che poteva considerarsi in un gergo dell epoca "nato con la camicia". I miei genitori avevano dato vita ad un azienda in toscana. Azienda che poi è divenuta mia col tempo e ora anche se

non la seguo più a pieno ci pensano i miei nipoti.

Il vino,

perchè è questa la mia vita lavorativa, oltre a darmi i piaceri della sua degustazione e a tutto il magnifico processo per arrivare alla sua gloriosa nascita, mi ha sempre permesso di fare una vita agitata, ma allo stesso tempo semplice e anonima sempre per mia volontà. Sono di fatto una persona riservata e spesso definita "orso".

Ho scelto di godermi la mia vita viaggiando e cercando di colmare la mia curiosità nel conoscere più culture, etnie possibili. Le donne in realtà spesso erano un contorno del viaggio, ma mai la cosa o l obiettivo primario.

Nei prossimi giorni scriverò ancora altri raccondi dei miei tempi.

Nel frattempo tanti auguri a tutti voi e tanta salute.

janko36
Newbie
16/12/2014 | 16:07

  • Like
    1

è proprio così @curioso1. Oggi tutti vogliono tutto e la parola sacrificio ormai è considerata un qualcosa che può nuocere alla propria vita.

Tu citavi la TV ed i programmi che propone.

Sono esattamente il riflesso dell'attuale situazione sociale. Non si propone niente di educativo e chi cresce o vive di fronte ad un monitor apprende nozioni complessivamente inutili.

Purtroppo in molte città oggi è necessario che in una coppia, soprattutto se vi è prole, entrambi lavorino.

Gli stipendi sono bassi rispetto alle spese e le poche agevolazioni che ci sono pian piano spariranno.

Chi non può permettersi di comprare una casa è costretto ad affittarla ed in città o comunque anche nelle vicine periferie gli affitti sono alti.

Giocoforza che uno stipendio se ne va con le spese di affitto, bollette, tasse varie e imprevisti e con l'altro si sopravvive.

Anticamente c'era un sistema che si chiamava equo canone attraverso il quale molte persone riuscivano a vivere in maniera semplice ma dignitosa.

Io che ormai ho i miei anni mi rendo conto che anche il servizio sanitario è destinato a scomparire. Per fortuna posso permettermi di pagare prestazioni mediche private. Ma chi invecchierà e non avrà le risorse economiche per poterle sostenerle?

Va be questi sono altri discorsi.....si potrebbe aprire un super dibattito...

La voglia di viaggiare che mi ha accompagnato per una vita intera mi ha insegnato di non sforzarmi a vivere una vita che non era la mia e non ad un qualcosa che il "sistema" imponeva ad ognuno; seguendo schemi e regole dettate da altri o piuttosto abitudini e tradizioni. Io non ero un ribelle, ma uno che lavorava e che pensava con la propria testa e con la propria testa cercavo di dar vita a quelle che erano le mie ambizioni e i miei piaceri. Primo tra tutti i viaggi. E' stata una cura e un bombardamento di anticorpi per la mente.

Il conoscere e il vedere posti/luoghi/persone/culture/arte/ nuove sarà quanto di meglio potrete regalarvi.

Realmente se andate avanti con le vostre convinzioni vi sentirete forti e acquisterete fiducia in voi stessi. Io queste cose le ho provate con me stesso.

janko36
Newbie
16/12/2014 | 15:05

  • Like
    0

Cari ragazzi, vi ringrazio tutti per gli attestati di stima. La cosa è reciproca.

@curioso1 In realtà la situazione delle donne italiane di quell'epoca è un pò differente da quelle di ora. Le così dette "melanzane" si sono evolute tali a seguito di una parità di diritti/doveri nel momento in cui nelle famiglie è stato necessario apportare un secondo salario.

Pertanto la donna è stata costretta, per necessità, a lavorare e a qual punto a non ricoprire il suo classico ruolo di casalinga e/o mamma a tempo pieno.

Conseguentemente a questo cambio di rotta, la donna ha messo dei "paletti" all'uomo, il quale inevitabilmente ha dovuto accettarli.

Detto questo è altresì vero il fatto che la donna italica dei giorni nostri, a differenza di altre, soffre di un certo livello di maleducazione e prepotenza, quest'ultima tipica, negli anni 60, dell'uomo o maschio.

Nel periodo degli anni 60/70 le donne dovevano essere conquistate con dolcezza, romanticismo e chiaramente astuzia maschile. In linea di massima cercavano l'uomo che poi sarebbe diventato il proprio marito.

Quello di cui erano dotate, come la maggior parte di quella generazione, erano sani valori umani con particolare dedizione alla protezione e salvaguardia della famiglia che avrebbero creato.

Oggi le donne sono nettamente differenti. Secondo me i ragazzi a livello sessuale se la godono molto di più di noi.

Mi sembra molto facile e semplice passare da una ragazza all'altra senza poi tante complicazioni.

Le donne, nelle loro avventure, si trovano spesso ad avere a che fare con uomini senza tanti principi e senza una chiara posizione. In pratica senza le c.d. "palle" ed a quel punto la loro superiore intelligenza e furbizia prevarica, sottomettendo caratterialmente l'uomo e quindi posizionandolo in quella che è la sua attuale definizione moderna di "uomo zerbino".

Ricordatevi però che la colpa è solo nostra.

Oltre a non essere capaci di mantenere i ruoli tra uomo e donna, riusciamo anche "scannarci", litigare e sputtanarci provocando così un'inevitabile indebolimento nei confronti della donna la quale, di contro, da queste condotte trae solo giovamento per potenziare ancor di più la sua figura di "potere".

@ sahihe: esattamente così. I risvegli in certi contesti rimarranno per sempre nella nostra indelebile memoria visiva.

@gimmie: ho sempre adorato a bossa nova. Era come "loro". Trasmetteva pace e serenità.

janko36
Newbie
15/12/2014 | 22:43

  • Like
    6

Mi sono spesso chiesto in passato che cazzo di vita stavo facendo. Questo perchè tutti i miei conoscenti e/o pseudo amici mi dicevano sempre la stessa cosa. "Basta di pensare a viaggiare. Devi pensare a te adesso. Devi farti una famiglia ed avere una vita normale".

Una vita normale....ma io avevo una vita normale, anche se a volte la pluralità del prossimo ti fa dubitare anche delle tue certezze. E quindi mi piano piano mi estraniavo sempre di più dalla "normale" società, fatta anche all'epoca di sana e indistruttibile ipocrisia.

Nel gennaio del 1962, dopo aver vissuto e visitato le principali capitali europee, che già era un impresa dato il periodo, mi decisi ad affrontare il mio primo viaggio in una terra lontana.

In quel periodo ad una cena avevo conosciuto degli imprenditori francesi. Capii fin da subito

che uno di loro era come me, ovvero un "godereccio".

Era novembre (del "61) e questo signore di Lione era stranamente abbronzato. Dovete capire che all'epoca essere abbronzato fuori stagione era realmente qualcosa di strano. Incuriosito gli chiesi dove aveva preso quell'abbronzatura in un mese piovoso come novembre. Lui mi disse che era appena rientrato da Rio ed iniziò a raccontarmi quello che vi aveva trovato.

Fu durante quella serata che decisi di andare. Il suo racconto mi aveva convito.

L'organizzazione , il viaggio, il volo, la traversata era un impresa. Non era affatto semplice. Adesso in due o tre minuti online si compra il ticket. All'inizio degli anni 60 un viaggio in brasile era comunque un evento.

Io feci un roma new york e un new york rio con la panair do brasil.

RIO DE JANEIRO nel gennaio 1962.

Ripensandoci mi vengono ancora i brividi, quegli stessi brividi adrenalitici che ebbi quando, dopo aver preso la valigia, usci dall'aeroporto senza avere la minima idea di quello che avrei trovato la fuori.

Avevo cambiato le lire con il cruzeiro da un tipo che gestiva una sorta di casa de cambio improvvisata lungo il marciapiede dell'aeroporto, vicino ai taxi; ed è con uno di questi che mi diressi a Copacabana.

Lasciata l'italia dove le nostre donne erano in una situazione transitoria sia sulle mode, che costumi che ideologie. Iniziavano i primi accenni a quello che sarebbe poi diventato un vero e proprio movimento. Erano prettamente pudiche, o così apparivano. Non era facile riuscire ad uscire con una ragazza. C'era da sudare le c.d. sette camicie. Cosa che a me ha sempre fatto molta fatica, motivo per il quale ho sempre preferito ricercare nella semplicità di una prostituta la mia tranquillità e praticità senza perdere troppo tempo.

Insomma, lasciata un italia dove oggettivamente si trombava poco, mi ritrovai subito ad avere a che fare con i costumi "libertini" di queste nuove e bellissime ragazze, sempre pronte a regalarti un sorriso tutte le volte che le guardavi o le incrociavi per strada o nei bar del lungo mare.

Era talmente normale fare conoscenza che i primi giorni mi vedevo anche imbarazzato ed incredulo. Non era abituato e mi sembrava un sogno. Mi trovavo in un paradiso terrestre, un posto dove ogni uomo avrebbe voluto essere o stare.

In quel periodo poi non c'erano pericoli di assalti o di essere truffati. Il popolo era complessivamente ingenuo e incredibilmente cordiale con lo straniero. Così come le erano le donne, allora si incuriosite da chi proveniva da tanto lontano, e a ripetizione mi chiedevano "perchè sei venuto qua? perchè proprio a Rio?" ed io guardandole rispondevo loro con i miei occhi. Chissà se qualcuna di loro lo avrà mai capito il perché....

Era facile poi concludere la giornata con loro ed anche in questo caso era emozionante e nuovo il potersele portare direttamente in camera senza tanti problemi. Bastava solo una piccola mancia al portiere e poi potevi stare tranquillo che nessuno ti avrebbe rotto le scatole.

Bastò la prima sera e la prima donna a capire che la mia vita sarebbe stata improntata nel viaggiare il più possibile per conoscere quante più etnie e culture possibile.

Prima di allora non avevo mai fatto sesso con cotanto coinvolgimento da parte della compagna. Non avevo mai avuto una donna che sopra di me sudava e sudava per provare piacere contorcendosi nei movimenti e nelle posizioni più impensate. Quella notte ragazzi io non riuscì a chiudere occhio da tanta era l'eccitazione e l'adrenalina per questa mia nuova esperienza. La mattina, la stanza si illuminò con il primo sole ed io girandomi, all'orizzonte, vidi un promontorio....un promontorio creato ma madre natura. Lei dormiva a pancia in giù. Che glutei....mamma mia che roba. Li avrei voluti mostrare a tutti quei coglioni di miei amici o pseudo tali che passavano il tempo a moralizzarmi. Ma poi tornai con pensiero su quei glutei così perfetti. Sembravano attaccati ai reni. E che pelle. Liscia, senza peli. Vellutata e profumata. Che serata e che risveglio.

Rimasi a Rio per 20 giorni.

Questo è stato il mio primo lungo viaggio. Dopo ne sono venuti altri.

Spero di non essere stato pesante o di avervi annoiato.

Escortadvisor escorta Bookingsescort_right Nobiliseduzioni_right Escortime moscarossa_right escortinn Mille_erotici_desktop Oceano_home Escort Direcotory Escort forum wellcum_right Bacirosa_home bacheca massaggi
Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI