Gorgi

Commenti

Gorgi
Newbie
26/12/2013 | 12:53

  • Like
    0

Bravo, @strutter, mi hai centrato in pieno =D>

@gnoccatoscana, tu ragioni come gli ingegneri.

@Pawel, mi ricordo di una tipa Bilancia talmente fissata con l'estetica, che mentre scopavamo stava attenta a non rovinarsi il ciuffo :-))

Gorgi
Newbie
25/12/2013 | 12:09

  • Like
    0

Quando in Kossovo qualcuno cominciò a SENTIRE qualcosa di anomalo, alcuni gli credettero subito, altri non volevano credere, taluni pensarono ad una supercazzola, altri non sentivano ma non escludevano: la maggior parte, composta da militari ventenni cresciuti nel mito del superuomo, dileggiavano e schernivano. Fu allora che, tra idealisti, spiritualisti e materialisti, alcuni militari cominciarono ad essere rimpatriati senza alcun apparente motivo. Alcune voci in camerata parlavano di sparuti casi di leucemia, altre di raffreddori. Intanto qualcuno cominciava a morire. E quando i morti cominciarono a puzzare, e molti si ricredettero dal loro prematuro scetticismo, lo Stato italiano inneggiava alla supercazzola prematurata con scappellamento a destra: sono tutte cazzate, diceva, NESSUNO ha usato L'uranio impoverito e quelle sono MORTI CASUALI. E tra il POPOLO, alcuni gli credettero subito, taluni pensarono ad una supercazzola, altri non credevano ma non escludevano, la maggior parte se ne fregava altamente, dileggiando e schernendo.

Stamattina mi sento ispirato, e la dico anche in un'altra maniera:

Taluni "san Tommaso" credono solo nell'insieme dei numeri naturali, altri intuiscono che allora devono esistere anche i numeri negativi INTERI, in pochi pensano ai numeri RAZIONALI, e quindi anche agli IRRAZIONALI; in pochissimi SENTONO

i numeri TRASCENDENTI, talaltri, pur non avendo alcuna base matematica, non escludono l'enorme insieme dei numeri COMPLESSI, ossia quei numeri immagianari utilizzati per risolvere i calcoli che non hanno soluzioni nel campo dei numeri REALI.

Tutta questa pippa per dire che io NON so se nello zodiaco ci sia qualcosa di vero. NON ho le basi per CAPIRE l'astrologia: non la conosco e neanche mi interessa: ma NON la escludo a priori. Anche NOI facciamo parte di INSIEMI E SOTTOINSIEMI. E col tempo ho CONSTATATO che taluni insiemi sono nati nello stesso periodo dell'anno: chiamateli segni zodiacali o come volete voi, saranno gli astri a influenzare o sarà qualunque altra cosa, ma il mio "lume" me li fa INTRAVVEDERE o, comunque, NON me li fa escludere.

E comunque, @strutter, io sono Capricorno ascendente Pesci ;-)

Buon Natale :-)

Gorgi
Newbie
23/12/2013 | 16:26

  • Like
    1

Non so quanto ci sia di vero nell'astrologia ma vi confesso che, pur essendo scettico ed illuminista da buon capricorno, ho sempre notato una buona affinità elettiva con determinati segni, e poca con altri.

Ho sempre fatto a "capocciate" con l'ariete: al punto da litigarci di brutto fin da subito (anche se fisicamente mi "attizzava"). Mal sopporto gemelli, leone e bilancia. Mi trovo ottimamente con cancro, toro, scorpione e vergine.

Sono d'accordo col caVissimo @LittleTruths: anche per me l'amore è imprescindibile da quelli che per ME sono bei canoni estetici. Ma affinché ci sia una vera intesa, occorre quella connessione invisibile, quell'inafferrabile, invisibile ed ineffabile armonia psichica, quella sovrapposizione d'anime che si soddisfano l'una nell'altra e

che, per l'appunto, ho notato crearsi con determinati segni zodiacali, in tal frequenza, da sospettare che sia quasi scienza (la rima è ovviamente volontaria :-)) ).

Buone feste a TUTTI :-)

Ciao @LittleTruths, fa' il Bravo (in senso manzoniano :ar! ) ;-)

Gorgi
Newbie
17/12/2013 | 16:00

  • Like
    1

@Zest, l'immagine di lei che d'un tratto si alza e senza alcun indizio premonitore ti fa intravvedere il paradiso sotto quella vestaglietta nera, mi ha ridato il buonumore :-))

Riguardo al discorso fumo, prova a passare alla sigaretta elettrinica. Ho un mucchio di amici che hanno fatto il grande passo e, oltre a spendere molto meno, nel giro di un paio di mesi hanno ridotto la quantità di nicotina fino a zero. Credo sia il metodo in assoluto più veloce, efficace e definitivo. Prova: tra l'altro abiti vicino a Shenzhen, la patria di tutta la produzione mondiale di sigarette elettroniche :-)) :-))

Gorgi
Newbie
11/12/2013 | 16:06

  • Like
    0

Gorgi
Newbie
11/12/2013 | 13:51

  • Like
    0

Godibilissimo racconto infarcito di riferimenti colti, analisi comportamentale e sintesi di giudizio. Caro @toulouselautrec, mi sei piaciuto tantissimo =D>

Se vuoi un cosiglio, comunque, la prossima volta chiedi al doganiere se gli avanza una pillola blu (sono i primi fruitori dei lupanari :-)) ), perchè più che entrare, devi uscire da Matrix :-))

Gorgi
Newbie
11/12/2013 | 12:42

  • Like
    0

@STENKA, personalmente non fumo. Ho riferito il "percorso" di un mio amico che non ha più toccato sigarette ordinarie e spende molto poco in "liquidi". Compra quelli della Mental da 20 ml a 9 euro e gli durano una settimana. Non male rispetto ai 40 che spendeva. Ho provato a fare un tiro a 1,6 mg: ho sentito una botta nei polmoni che ancora me la ricordo :-)) Non pensavo che fossero così simili alle "bionde" ordinarie. Conosco molti che la fumano da 6 mesi e ancora non muoiono di pleurite :-)) per cui ritengo anch'io che il tuo farmacista non capisce un cazzo :-)) :-))

Gorgi
Newbie
10/12/2013 | 18:14

  • Like
    2

Giusto per rientrare in Topic:

Caro Babbo Natale,

oggi sono contento perché tra qualche giorno cominciano le vacanze di Natale.

Stamattina Erika si è alzata la gonnellina e mi ha fatto vedere che non ha il pisellino.

Io le avevo fatto vedere il mio durante l'ora di Scienze, e lei mi aveva detto di non avercelo.

Non ci volevo credere, ma quando si è abbassata le mutandine sono rimasto come uno scemo.

Lei rideva... rideva... Poi con due dita se l'è allargata ed ho visto addirittura un buco...!!!

Mi sono subito messo a piangere... Erika rideva a crepapelle mentre io ero sconvolto.

Non è giusto che Gesù con lei sia stato così cattivo.

Come fa a fare la piscia?!

Caro Babbo Natale, voglio che porti a me la PS4 e ad Erika un pisellino tutto nuovo. :-)) :-))

Gorgi
Newbie
10/12/2013 | 16:09

  • Like
    0

@epicuro

E' sufficiente passare alla sigaretta elettronica, modello Fenix (se sei proprio tossico parti con la Crystal con doppio bruciatore) con liquido a 1,6 mg.

Dopo 20 giorni prendi quello a 0,8 e lo mischi all'altro, ottenendo una dose di nicotina pari a 1.2 mg.

Segui la medesima procedura, passando a 0,8 mg, a 0,4 mg e finalmente a 0 mg.

Avrai smesso di fumare senza accorgertene e spendendo mooooolto meno del fenomenale metodo @magic_mirror :-))

Gorgi
Newbie
04/12/2013 | 21:36

  • Like
    0

La vita è 'na brioche

n'apertura de cosce

'na 'nzaccata de pesce

la panza che cresce

er fijio che nasce

er cazzo decresce

e tutto finisce :-))

Gorgi
Newbie
04/12/2013 | 21:12

  • Like
    0

@Pawel

Sono straconvinto che "lasciare libertà ad esse paradossalmente significa perdere libertà...", ma lotterei fino alla morte affinchè NON si realizzasse mai un suffragio ristretto :-)) Dovrebbero essere i c.d. politici a NON far leva sul populismo, ma, essendo essi stessi rappresentanti del popolo che li vota, sono populisti :-))

@Stilicho

Non ho capito se il MEA CULPA finale si riferisce ai tuoi trascorsi da calciatore chiavante, e poi pentitosi del passato godereccio :-)) o se eri tu a gridare FORZA JUVE ma te ne sei pentito a tal punto, da rimuovere totalmente dalla memoria tutta la nomenclatura calcistica.

Se comunque vai in cerca di una squadra, sarò felice di urlare con te:

FORZA IIINNTERRRR...!!! :-)) :-))

Gorgi
Newbie
04/12/2013 | 14:48

  • Like
    0

Ovviamente il coefficente di morbosità insito nel mio "guardare dal buco della serratura" è pari a zero. E questo vale per il 90% degli elettori attivi. Ma vedi, @Pawel, controllare, valutare e giudicare l'integrità morale di un politico è fondamentale. Non riuscirei mai a chiudere gli occhi e "sperare" che il mio Presidente non fosse un debosciato, un corrotto ed un semplice demagogo. E la suddetta integrità morale, poco si sposa con i bagordi e le orge. Bisogna sempre stare con gli occhi aperti, come una sentinella sull'altana; altrimenti il rischio di sentire cazzi che ti entrano nel culo aumenta asintoticamente.

Lo statista porco, purtroppo, esiste solo nei film.

Io ESIGO che sia MORALMENTE INTEGERRIMO. Altrimenti faccia un altro mestiere!!

Il problema vero è che poi, a votare, ci va la massa becera e menefreghista e, purtroppo, il mio voto vale tanto quanto il loro: e la maggioranza vince.

Pensa come "leggiamo" le parole e la realtà in modo diverso, @STENKA. Quando chiedevo di utilizzare "riferimenti un tantino meno "datati" di Roosvelt e Stalin", mi riferivo a te e Pawel, mentre secondo te ad essere datate sono le MIE considerazioni :-)) Fantastico :-)

In seconda battuta, poi, sovverti totalmente il rapporto GENERE/SPECIE, che per te diventa SPECIE/GENERE. Quindi tra una rosa di 5 uomini ugualmente ricchi, ma con professioni e interessi totalmente diversi, secondo te la melanzana chiude gli occhi e ne sceglie uno a caso (poichè guarda per prima cosa la ricchezza). Anche se tra di loro ce n'è uno che svolge un'attività e cura interessi che le piacciono e le "potrebbero servire" per la sua carriera.. La vediamo veramente all'opposto :-)

Tra l'altro, Stenka, quando si parla di gente coi soldi, io intendo "persone benestanti": non mi puoi fare l'esempio di Ecclestone, di Briatore o dei calciatori: anche se possiamo comunque analizzali.

1- Briatore, per quanto mi stia profondamente sui coglioni, è uno che piacerebbe anche se vendesse enciclopedie porta a porta, poiché è arrogante, ambizioso, pragmatico, opportunista, altero. Sono questi gli aggettivi che invaghiscono gli animi e lubrificano le vagine delle melanzane, più della ricchezza in sé e per sé. La donna si innamora dell'uomo che "aspira" alla ricchezza e che le suscita la convinzione che quell'uomo, un giorno, ricco e potente lo diventerà d'avvero. Il ricco sciatto avrà al ricasco solo concubine, e raramente una donna veramente innamorata. E questo è il caso di Ecclestone (anche se non conosco minimamente la sua personalità che, se "giusta", me lo farebbe valutare in tutt'altro modo).

I calciatori poi, sono (a volte) belli, ricchi e famosi: il non plus ultra per la "melanzana tipo". Putin lo vedo simile a briatore, quindi scoperebbe anche come carrettiere IMHO.

Ovviamente, per il discorso che ho appena fatto, è assolutamente plausibile il mozzetto con la biondona che hai allegato.

@Damien, per giustificare il tuo pensiero, hai messo una foto di Boateng da mezzo sfigato :-)) ma quello oltre ad avere un uccello che pesa come te e me insieme, è oggettivamente un bel ragazzo ed è molto trendy. Il suo essere "calciatore", naturalmente, lo rende ancora più appetibile. Ma questo non vuol dire che, se avesse fatto il battipalo, avrebbe rimorchiato solo cozze. :-)

Concludendo, la gnocca è attratta innanzitutto da chi fa poche chiacchiere e molti fatti, sa "condurre" il gioco della vita, non fa la "checca isterica" alla prima difficoltà ma, anzi, sa elargire calma, direzione e stabilità alla struttura fondamentale

per l'ego femminile: una famiglia invidiabile e figli felici.

Un saluto a tutti ;-) :-)

Gorgi
Newbie
02/12/2013 | 16:19

  • Like
    0

1- Ebbene sì, @Pawel, sono tra quelli che guardano dal "buco della serratura" dei nostri governanti, e faresti bene a farlo anche tu: perché se un politico, perso tra gli effluvi

onnipotenti del potere, si trasforma in un moderno Trimalcione, a me girano i coglioni per tre motivi: 1- Ci sputtana all'estero. 2- Si diverte coi miei soldi 3- Chi si comporta così deve fare un altro mestiere, NON è certo fatto per GOVERNARE UNO STATO o amministrare una regione, una provincia o un comune.

NON ci servono QUEI politici, Pawel, soprattutto perché siamo ridotti con le pezze al culo proprio a causa di una classe politica egoista e corrotta ed a causa di elettori menefreghisti e campanilisti. Noi non viviamo sul Karakorum o sul monte Chimborazo, viviamo in una repubblica parlamentare molto debole e carente di tutto, che "dipende" molto dai paesi esteri. Quindi non possiamo "permetterci" di fare troppe cazzate, perché non siamo la Cina, che nessuno giudica né attacca a causa del "potere" che ha.

2- Vedo che la tua vecchia abitudine di "livellare" ogni cosa non la perdi: Come fai, o Pawel, a paragonare la pompa della Lewinsky, o altre cazzatelle da quattro soldi di altri politici, alle orge "imperiali"?!; Nel tuo vano e continuo tentativo di "giustificare" le tue tesi, sei costretto a fare paragoni risibili e non commensurabili.

E poi sai bene quanto l'America sia bacchettona (e fa bene ad esserlo nei confronti dei politici) e quanto sia, per i giornali, più vendibile un boccaponcio sotto la scrivania, rispetto a un "semplice" datagate (che ci sarebbe stato anche con un repubblicano al potere).

3- "E la privacy Gorgi??". Se un cristiano qualunque decide di entrare in politica (o in un qualunque ruolo pubblico) NON può pretendere la Privacy. Io ho il DIRITTO di sapere che cosa pensa, dice e fa, perché LUI sta gestendo il MIO futuro!! Ed anche il tuo ;-)

4- Spero che a sinistra cambino tante cose: ma solo il 5 stelle può fare veramente qualcosa, perchè dietro ha ancora pochissimi apparati e pochissima nomenclatura (per ora).

@STENKA, io non credo che le melanzane si gettino tra le braccia del "ricco" tout court. Io credo che si buttino tra le braccia di colui che più "concretizza" l'immagine che hanno del vincente nel "settore" che interessa loro. E naturalmente coll'avanzare dell'età, questi "settori" cambiano. A 16 anni, ai miei tempi, andava molto il look da metallaro/dark. Era quella la "moda" del momento, era quello il "modello" ispiratore. Se ti piaceva Cutugno eri fregato :-)) Se la donna è attratta dal "male", si mette col mezzo-delinquente (anche se è spiantato), e se ama "l'artista", si mette col violinista che suona alla stazione di Roma Termini. Quelle "in carriera" fanno la corte ai loro simili, non a un riccone che vive di rendita.

E' tutto un rapporto genere/specie: La femmina umana prima guarda il GENERE di "appartenenza", e POI passa alla SPECIE (bello, ricco, aitante): ma se non "rappresenti" il "genere" di uomo che vuole, pui essere ricco, bello e aitante quanto ti pare, ma raccoglierai sempre gli scarti.

Faccio comunque rispettosamente notare a tutti che siamo nel 2013, e, pertanto, per quanto i riferimenti storici facciano "cultura" e siano sempre i benvenuti in un qualsivoglia dialogo, vi pregherei, parlando di politica, economia e "attitudini sessuali" della classe dirigente, di fare riferimenti un tantino meno "datati" di Roosvelt e Stalin, grazie :-))

Gorgi
Newbie
29/11/2013 | 00:54

  • Like
    0

In effetti tra Coop ed Esselunga c'è una leggerissima incompatibilità di carattere :-))

Comunque, trovo ben riuscito lo slittamento dai sughi-pronti, alla politica americana. E la tua profonda conoscenza della Storia ti ha fatto accostare, in modo quantomeno ardito ma interessante, Kennedy a Berlusconi. Non male, @Pawel, non male.

Tutti e due, in effetti, sono considerati grandi Presidenti (dai loro elettori), mentre ad una analisi meno partigiana, la loro politica si è rivelata poco più che mediocre. Per non parlare del loro aspetto curato e vincente: loro sì che hanno capito che con le camicie di flanella, non si vince!!

E poi, e qui mi sei veramente piaciuto, per entrambi l'ombra della mafia... O forse anche qualcosina in più dell'ombra!! :-))

E che dire, poi, del ruolo fondamentale, nella loro esistenza, delle AMANTI: certo, hai ragione: Marilyn Monroe aveva tutto un'altro stile rispetto alla Minetti, ed in effetti trovo anch'io ingiusto che quest'ultima sia diventata Consigliere Regionale, mentre la povera Marilyn l'abbiano "suicidata" i servizi segreti del suo amante. ;-) Come è ingiusto il Mondo, non trovi anche tu, Pawel??

E poi è vero: ma che ce ne frega a noi, se questi cazzo di politici scopano e fanno festini, tanto mica rappresentano l'Italia e, quindi, anche noi!! Sarebbe come prendersela con gli italioti che vanno all'estero a fare i pappagalli ed a sputtanarci la piazza: ma che ce ne frega, tanto, all'estero lo capiscono che quelli non ci rappresentano e noi siamo diversi da loro, vero Pawel??

Gorgi
Newbie
28/11/2013 | 16:06

  • Like
    0

Il tuo racconto è esemplificativo, @Stilicho, dell'ampollosa vacuità dell'arrogante encefalo femminile, che guida senza coscienza un "oggetto non identificato" chiamato automobile, lo parcheggia alla cazzo di cane purchè stia comoda LEI, dà la precedenza perché non sa di chi è (e NON per gentilezza, come molti credono), si incazza e sbraita contro gli altri, pensando che TUTTO le sia dovuto, anche quando ha torto marcio. :-)) O tempora, o mores! :-)

@Pawel, non ci posso credere...?! Sicuro di stare bene?! :-) Forse è il caso che lasci stare il cibo della Coop e ti butti sulla Esselunga :-)) Non vorrei che quei comunistacci avessero messo qualche polverina strana nei sughi-pronti o negli affettati di produzione propria!!!

Gorgi
Newbie
28/11/2013 | 12:45

  • Like
    2

Vedi, @STENKA, quello che ti è "sfuggito" nel discorso della Biancofiore è che lei ha fatto quella dichiarazione al solo scopo di "giustificare" il comportamento libertino di Berlusconi, e non per "sputtanare" un'abitudine da becera melanzana italiota. Anche perché è una femminista convinta... quindi pensa lo sforzo... :-))

A parti invertite, se ne sarebbe stata bella che zitta, te lo dico io, alla faccia degli anti-moralisti.

Il suo vero intento era di immettere il tarlo del dubbio nella mente degli italioti, circa un comportamento che, negli atti giudiziari, è principalmete di centro-destra, mentre dopo le sue CHIACCHIERE ha abbracciato quasi tutto l'arco parlamentare. :-))

Sei una persona intelligente, non cascare in questi trabocchetti da quattro soldi. Con quella faccia e quel carattere, Bersani scoperà sì e no una volta ogni sei mesi. ;-)

Gorgi
Newbie
25/11/2013 | 15:08

  • Like
    1

@dragodoro, l'immagine del Cervello Femminile è sublime :-))

@epicuro, "la bonazza" ha tutto un modo suo di ragionare e percepire la realtà: un modo molto diverso da come lo percepiamo sia noi che le c.d. ragazze brutto/normali: la "colpa", naturalmente, è nostra e della società, che le "vizia".

Ma la forma mentis che acquisiscono negli anni, quando prendono coscienza della loro bellezza, gioca in realtà a nostro favore.

La brutta/normale, infatti, va spesso alla ricerca del tipo belloccio (per compensazione) e tendente alla sottomissione ed allo zerbinaggio.

Mentre la bella vuole andare a teatro, in discoteca, viaggiare; insomma ama farsi vedere e ammirare, ma, attenzione, HA BISOGNO di qualcuno a fianco che le "regga il gioco". Per cui le serve un uomo affabile, curato, socialmente ben inserito e disponibile a viaggi e vita mondana.

La gnocca ama essere presentata a gente che ha un ruolo in società ed a parlare con persone nuove: è curiosa di tutto e tutto vuole conoscere. Se le dici: andiamo a una mostra di quadri, lei ne sarà ben lieta. Ammirerà i quadri e si complimenterà con il pittore che, di fronte a siffatta beltà, sarà ben lieto di spiegare con dovizia di particolari tutte le sue "opere": la gnocca, pur non capendo un cazzo di quello che sente, farà domande ed elargirà sorrisini compiacenti al pittore. Tu li segui e, ammiccando e intervenendo di tanto in tanto, li lasci fare e ti accorgi che si è instaurato un rapporto di do ut des. Ognuno ha qualcosa che l'altro non ha, e, tutti insieme, viviamo un momento di felicità.

La gnocca vuole essere "portata", vuole che organizzi tutto tu senza che neanche te lo chieda, vuole che tu sia una guida brillante e cazzuta, spavalda e pragmatica.

Nel suo mondo, ha bisogno di sentire il bastone e la carota, per cui devi saperla riprendere senza offenderla e farla setire una regina senza dirglielo.

Non è semplice riuscirci e non tutti sono "portati" per questo ruolo.

Secondo me in parte ci devi nascere ed in parte lo acquisisci "sul campo", sbagliando molto ad "inizio carriera".

Poi, chiaramente, non tutte le gnocche ragionano così ma, quando trovi quella giusta, complementare alla tua personalità, si instaura un rapporto perfetto.

Certo non è facile riuscire a condurre quell' "indifferenza attiva" così importante per farla sempre dubitare su QUANTO la sua bellezza abbia "effetto" su di te, lasciandole sempre il timore che tu possa lasciarla dall'oggi al domani.

Ma se ci riesci, poni le basi per una storia indimenticabile.

Lei è felice perchè vive al meglio la "realtà" che le piace, e tu sei sempre arrapato ovunque la porti e non perdi occasione per scopartela anche nel cesso del teatro mentre,

in lontananza, senti cantare il tenore:

Ed è questo che io vado cercando in una storia ;-)

Ed è questo che mi è capitato anche nei rari viaggi all'estero, dove, avendo sottomano molte ragazze indipay, trovo velocemente e facilmente quella che fa per me, e me la tengo fino a fine vacanza. D'altronde, non ho mai cercato la "quantità", in quanto la "comunicazione" psicologica, il rapporto mentale che si instaura con LEI, per me è fondamentale.

Inutile dire che andare in giro con una gnocca in Italia, è più esaltante che all'estero, essendo il rapporto gnocca/normale praticamente 1/100 :-)

Gorgi
Newbie
23/11/2013 | 15:29

  • Like
    0

Per tornare al discorso sul masochismo della "donna bella" proposto da @epicuro, io credo che la donna BELLA, avendo coscienza di esserlo e soprattutto avendo coscienza che gli ALTRI la ritengono tale, di tutto ha bisogno, fuorché di uno che glielo ricorda ogni 5 minuti. Se io ho una qualità, ad esempio sono alto, e continuamente sento ragazze e donne che mi dicono "uhuu, come sei alto", dopo un po' mi rompo i coglioni e vado cercando una donna che SEMBRA NON ACCORGERSENE ed anzi mi "sfotte" per quella che è una qualità universalmente riconosciuta.

Ergo la donna bella ha "bisogno" di sentirsi dire altro, e le piace essere presa in giro anche in pubblico, in quanto sa che se la sfotto durante la fila alla cassa del supermercato perché ha le gambe brutte (quando è evidente a "tutti" che invece sono bellissime) lei si sente orgogliosa perché "se lo può permettere" di farsi sfottere, a differenza delle altre ragazze che, avendo gambe brutte o insignificanti, hanno un tabù sull'argomento.

Insomma voglio dire che per una donna bella, sentirsi sfottere per la sua bellezza, E' UN COMPLIMENTO. Sentirsi, invece, OSANNATA per la sua bellezza, è solo una monotona, banale tiritera che sente da una vita e che, pertanto, sortisce l'effetto opposto.

Io ad esempio, avendo una naturale tendenza a rompere i coglioni ed a fare lo strafottente, riesco più con le belle che con le brutte: queste ultime, infatti, si "offendono" e risulto loro decisamente antipatico. Il problema, purtroppo, subentra quando una "brutta" (che si è offesa) è un' APE REGINA: in quel caso sono spacciato, perché le belle (che non avendo dovuto lottare nella vita, in quanto la bellezza apriva loro tutte le porte, hanno, spesso, un carattere accondiscedente, plasmabile e menefreghista) le belle, dicevo, si fanno sovente "condizionare" dalle brutte (che, invece, avendo sempre dovuto lottare, in quanto la "vita" non gli ha mai regalato nulla, hanno acquisito una personalità forte) e, essendo loro antipatico, riescono a mettermi in cattiva luce, plagiando le gnocche e rovinandomi la piazza :-) :-) Ma sti cazzi... ;-) :-))

Direi, quindi, che (in questa fattispecie) la donna bella sprigiona un MASOCHISMO ATTIVO, ma NON, come dici tu, "perchè in realtà non vuole amare ma semplicemente essere amata", ma semplicemente perché sa che dietro le tue parole, si cela una voglia, inespressa, di scopartela a sangue ad ogni occasione, si nasconde il tuo DESIDERIO CAMUFFATO DA INDIFFERENZA e questo la esalta e la fa INNAMORARE, perché ti sente SFUGGENTE MA ATTRATTO allo stesso tempo.

Inoltre nel rapporto a due, credo che la donna voglia comandare e contemporaneamente sentirsi dominare.

Per secoli è restata a casa ad accudire la prole, ad interpretarne i lamenti e le smorfie, ed ha acquisito la capacità di "leggere", in maniera del tutto inconsapevole, le pur minime espressioni facciali di chiunque, poichè da sempre, stando a casa ad accudire i figli ed a ciaulare con le amiche vicine di caverna :-) , doveva e deve capire da un ammiccamento o da un aggrottamento di sopracciglia che cosa passa per la testa dei figli, quali sono i loro desideri e quando hanno paura e se hanno fame. Deve capire se gli fa male il dentino o il pancino, se stanno per piangere o se sono arrabbiati per qualche accadimento che deve scoprire leggendo tra le righe dei tratti del viso.

Per cui, come ha giustamente sottolineato @STENKA, cercare di mentire o fingere, è per noi un'impresa titanica, e, alla lunga, risulta perdente.

Per concludere farei quest'altra considerazione:

La donna, utilizzando molto il lato destro del cervello, vive la realtà un po' come la vivevamo noi a 15 anni.

Ossia "sentivamo" su di noi il dominio dei genitori che da una parte ci infastidiva poichè ci toglieva una parte di libertà, e dall'altro ci tranquillizzava, perchè non dovevamo preoccuparci di niente.

Se si partiva per una gita a Parigi, il nostro compito era quello di organizzare la nostra valigia. STOP.

E le varie incombenze (la prenotazione dell'hotel, il controllo dell'automobile, i soldi, l'organizzazione del viaggio) non ci sfioravano minimamente, in quanto sapevamo che ci avevano pensato i nostri genitori. E specificamente nostro padre.

Ecco, io credo che la DONNA BELLA aspiri, nel rapporto di coppia, a quella meravigliosa sensazione di tranquilla leggiadria che avevamo da adolescenti.

Ossia vuole un partner che pensi A TUTTO LUI e lasci a lei l'unica incombenza di "essere bella" e di gestire la progenie, sentendo continuamente la nostra protezione, il nostro sguardo ed il nostro dominio DENTRO DI LEI: e questi elementi la eccitano e la fanno innamorare.

Un saluto a tutti ;-)

Gorgi
Newbie
22/11/2013 | 16:38

  • Like
    0

Un saluto a due arguti pensatori e trascinanti scrittori: @aurelius e @dragodoro. Depositari di ciò che più manca nelle menti femminili: analisi e ironia. :-)

Gorgi
Newbie
22/11/2013 | 16:19

  • Like
    0

@wolfarang, sono d'accordo sulla "donna orientata allo sfascio".

Soprattutto nelle ragazze-crocerossina, quelle che sono convinte di "poterti cambiare", il "modello" di "bello e maledetto" ha una rilevanza da non sottovalutare. E spesso vedi delle gran fighe innamorate di sbandati, tossici e balordi. La maggior parte di loro "rinsavisce" dopo i 20 anni...

Ma tutti, secondo me, dai balordi ai "figli dei farmacisti", hanno in comune, nella illogica mente femminile che ha bisogno dell'ossimoro per sentire attrazione, hanno in comune, dicevo, il fascino del "capobranco", quella magia insondabile, quell'odore immisurabile che, nella loro natura passiva, le fa sbandare e le irretisce, in quella loro continua, inconsapevole ricerca dell'uomo pragmatico, denso, spesso, cazzuto, insondabile, oscuro, trascinante, figlio di puttana; insomma della quintessenza della prelibatezza culinaria, dell'ambrosia divina, ossia dell'uomo: DOLCE CON LE PALLE.

Rarissimo e spesso improbabile scimmiottamento di coloro che lo sanno, ma non lo sono. E provano a fingere, ad inventarsi personalità e miti inesistenti...

Ma è tutto inutile. La donna ha mille occhi e mille sensori... e quando prende coscienza del millantatore, lo scarica con disprezzo, sputtanandolo con diniego ed esecrandolo senza pietà alcuna...

Gorgi
Newbie
22/11/2013 | 15:31

  • Like
    0

Bravo @STENKA a ribadire l'ineluttabilità del destino dell'uomo, che spesso da povero sfigato diventa improvvisamente oggetto di piacere. Basta poco, una botta di culo, un'improvvisa notorietà, una limatura comportamentale, una tecnica da GM che prima sfuggiva, la presa di coscienza di uno stile, di un vezzo, un tipo di umorismo mai applicato, un'espressione del viso, un atteggiamento, o la combinazione di essi... ed ecco che il "modello", lo stampo, lo stereotipo, il simulacro prende forma, si anima e si trasforma in una magica ed inattesa allargata di gambe... basta poco, ma quel poco può non arrivare mai...

e fa la differenza tra un Grande Chiavatore e uno sfigato a vita...

Gorgi
Newbie
22/11/2013 | 12:01

  • Like
    1

@wolfarang vorrei chiarire la parte del ragionamento in cui dici di "dissentire" :) con me.

Quando un uomo e una donna si sentono fortemente attratti, si piacciono e si cercano, si pensano continuamente e sentono i loro corpi ardere e volersi, e tra loro si instaura un periodo (purtroppo breve) di "tempo stabile e soleggiato" che i meteorologi chiamerebbero "alta pressione", i chimici "legame covalente polare", i fisici "forza nucleare forte" e gli psicologi "amore", quando si sentono attratti, dicevo,

se potessimo analizzare le "menti" di quella coppia avremmo, secondo me, i seguenti risultati:

UOMO: Pensiero dominante: Voglia continua di penetrazione.

Pensieri secondari e correlati: Bombardamento continuo di immagini sessuali REALI di LEI, proprio lei e nessun'altra, che allarga le gambe, che lo guarda in modo lascivo mentre lui se la scopa da dietro, gambe, seno, i suoi occhi mentre le viene in faccia, momenti di vita quotidiana con lei tra gli amici che gliela invidiano, orgoglio, dominazione mentale e fisica, desiderio estremo di lasciavia, fantasie sessuali su di lei pensate e poi messe in pratica il più possibile.

DONNA: Pensiero dominante: L'immagine IDEALIZZATA di lui.

Pensieri secondari e correlati: Forte attrazione mentale che si trasforma in voglia di sesso, voglia di sentirsi posseduta e penetrata da quegli occhi, da quel carisma, da quel cazzo, da quel superuomo, da quel simulacro. Realizzazione familiare, figli che giocano in giardino, immagini da Mulino Bianco, immagini scorrelate con le amiche che glielo invidiano, che se lo vorrebbero scopare ma non possono, possessività assoluta, gelosia estrema, voglia di appagarlo, renderlo felice accontentandolo in tutte le fantasie sessuali che lui ha (quelle stesse che, finito l'amore lo faranno apparire ai suoi occhi come un "porco" e si chiederà "ma come ho fatto a farmi fare quelle porcate? che mi è successo con quello stronzo?" :-D ;-) ), immagini del futuro vicino e lontano con l'immagine di lui su di lei, come un'aura protettiva che se la scopa e la protegge dal "male", dalle avversità. Ancora figli, ancora Mulino Bianco. Lui ce la farà, lui è forte mentalmente (più che fisicamente) e domina sugli altri, primeggia e vince. Di nuovo figli, progenie felice, momenti di gioia intensa. Attrazione verso L'IGNOTO CERTO (è un concetto che hanno solo le donne), le DIFFICOLTA' SORMONTABILI, sistemazione, mentale e fisica, fine della ricerca dell'uomo perfetto. Soddisfazione sociale.

Potrei andare avanti, ma s'è capito ;-)

La donna è come il gatto: costui gira di casa in casa, di giardino in giardino e dove si sente appagato, si ferma e fa le fusa al padrone di quella casa.

L'uomo, invece, è come il cane: gira di strada in strada, guarda, fiuta cerca IL PADRONE, non UN padrone, e quando lo trova lo segue senza pensare a come sarà la CASA in cui andrà a vivere.

La donna punta il simulacro dell'uomo, e non quell'uomo in particolare.

E questo gente come @Pawel (che è un profondo conoscitore del mondo free) dovrebbe saperlo come la grammatica italiana.

Tutti dicono che negli anni ottanta, il GT che si recava a Mosca scopava ad ogni vicolo, dietro ogni portone, e questo perché l'uomo occidentale era IDEALIZZATO, era IMMAGINATO e tutte si sentivano REALMENTE ATTRATTE NON da QUEL MASCHIO, NON da quella faccia, ma dal simulacro DI QUELL'UOMO, dal suo MITO per il solo fatto di ESSERE OCCIDENTALE.

Tutti noi sappiamo che andare OGGI a MOSCA, vuol dire cercare INVANO per ore e ore ( parlo sempre del free), vuol dire sentirsi rimbalzati continuamente e sentire lo sguardo delle moscovite che ci passa attraverso.

Se fosse come alcuni MAGHI del free dicono, ossia la loro superiore capacità affascinativa, il loro eloquio, e la loro presenza fisica oltre ad un viso ed un vestire ricercato e curato, scopare ORA come ALLORA dovrebbe presentare le STESSE DIFFICOLTA', eppure sappiamo che non è così, e si è costretti, a differenza o comunque molto più di allora, ad INVENTARSI CAZZATE SU CAZZATE, ad elucubrare e partorire STRATEGIE SU STRATEGIE che prima erano inutili od un di più.

Per le moscovite di allora, come per le congolesi di oggi ;-) , l'uomo occidentale voleva dire: sistemarsi, uscire dalla povertà, crearsi finalmente una famiglia felice e immaginare una prole serena e allegra. :-)

Era solo per puntualizzare alcuni punti.

Un saluto a tutti i GT :-)

Gorgi
Newbie
22/11/2013 | 01:53

  • Like
    2

A mio avviso, @Pawel, la donna non è attratta dall'eloquio del maschio, bensì dall'uomo che con quell'eloquio, desta interesse e ammirazione nei confronti dei più. Non le interessa l'intelligenza dell'uomo, ma è attratta dall'uomo che tale è ritenuto dagli "altri".

Essa non ha il ragionamento ASTRATTO, non cerca le soluzioni logiche ad un problema, a come far funzionare un macchiario o a formulare una teoria. E questo per il semplice motivo che non le è mai servito e, pertanto, tale ragionamento è rimasto LATENTE nel suo cervello. A differenza nostra che, dovendo lambiccarci il cervello per assicurare il sostentamento della nostra famiglia, nel corso dei secoli lo abbiamo DOVUTO necessariamente sviluppare.

Tutto quello di cui la donna, da millenni, si è dovuta preoccupare, è stato:

1- Cercare il maschio che rappresentava il suo "modello di maschio" e quello del periodo in cui viveva.

2- Attirarlo a sé con la bellezza (ben sapendo che è L'UNICA cosa che lo fa arrapare).

3- Allargare le gambe e provocargli un'eiaculazione.

4- Accudire i figli (che sono il loro PENSIERO DOMINANTE).

5- Chiacchierare con la madre e le amiche nei lunghi periodi di assenza (per ragioni di caccia, commercio, affari ecc.) del proprio consorte.

STOP.

Passando al suo "mondo interiore", rimarcando un concetto ben espresso dall'esimio @blockman, ogni donna nasce con uno "stereotipo" di maschio da cui è attratta (che chiamerei attrazione diretta e INTERNA), e parallelamente è attratta dallo stereotipo di maschio che in quel periodo storico piace alla MAGGIOR PARTE DELLE ALTRE DONNE (attrazione indiretta ed ESTERNA).

E' per questo che più donne noi maschi abbiamo INTORNO, e più le donne si "sentono" attratte da noi. Più siamo SOLI e meno donne si sentiranno attratte da noi. A prescindere da quanto valiamo in valore assoluto.

Ho molti amici dotati di fine intelligenza, notevole eloquio, e buona presenza fisica. Ma tutto questo NON BASTA: La donna deve percepire, nel maschio, lo STATUS, la CAPACITA' DI PRIMEGGIARE, DI FARSI VALERE NELLA VITA. Lo deve sentire stronzo e figlio di puttana, e soprattutto che, a prescindere da tutto, PIACCIA AGLI ALTRI.

Deve essere un vincente e deve LOTTARE PER VINCERE E PRIMEGGIARE.

Quest'ultimo concetto è avallato dall'esperienza di tutti i giorni: essa predilige di PIU' l'uomo che lotta, freme, rimugina, non dorme la notte alla ricerca della ricchezza e della posizione sociale, che non quello che nasce GIA' ARRIVATO e che poi dorme sugli allori e passa la vita a cazzeggiare indolentemente tra casa, bar e amici.

La donna vuole l'uomo COMPETITIVO, perché pensa, tra l'altro, che quelle "qualità" verranno tramandate ai figli.

Ecco perché D'Annunzio chiavava a rotta di collo, perché era l'incarnazione del SUPERUOMO, era "maledetto", e tendeva all'infinito. E non come ritiene Pawel semplicemente per la sua dialettica.

E tutto questo perché essa ha un solo "chiodo" in testa: Avere un uomo al fianco che le "garantisca" a vita SICUREZZA ECONOMICA E SOCIALE PER SE' E PER I FIGLI.

L'uomo, insomma, è un MEZZO, non è un FINE.

RAGIONANO ESATTAMENTE ALL'OPPOSTO DI NOI.

Ed infatti la donna usa, per il ragionamento LOGICO, buona parte del lobo destro del cervello (che come sappiamo è proprio l'emisfero ILLOGICO) a differenza dell'uomo che utilizza, correttamente, quello sinistro.

Ne deriva che la donna, nell'arco della sua vita, fa delle scelte ILLOGICHE dettate dall'emotività, dal sogno, da quello che ritiene (illogicamente) il suo "sesto senso".

Ma lei, tutto questo, NON lo SA, non lo capisce, ed anzi è convinta del contrario.

E noi, per galanteria, opportunismo e paraculaggine, glielo facciamo credere :-D ;-)

Gorgi
Newbie
15/11/2013 | 21:12

  • Like
    0

Mi unisco all'abbraccio con la tristezza nel cuore.

@wolfarang hai fatto bene a ricordarlo =D>

Gorgi
Newbie
14/11/2013 | 21:14

  • Like
    0

Direi nelle Filippine, seguite dalle Repubbliche baltiche. Poi (nell'ordine) in Grecia, Portogallo, Spagna, Italia e Francia.

Gorgi
Newbie
14/11/2013 | 13:31

  • Like
    3

Il racconto di un viaggio lontano nel tempo... ma attualizzato a un forum che non c'era e rimodellato sui

suggerimenti del lettore... Ricreando, così, una nuova realtà... in un rincorrersi

continuo tra lo scrittore e il lettore... In una sublime nuova forma letteraria che potremmo definire Post-verismo... Inserisci anche me in un punto del racconto, così nella mia Post-memoria avrò un ricordo REALE di un viaggio che NON ho mai fatto.. E che diventerà VERO solo DOPO che l'avrò letto e, quindi, conosciuto ;-)

Gorgi
Newbie
13/11/2013 | 16:19

  • Like
    0

@ducatimonster, scusami, ma è evidente che per "indigeno", @plutonio voleva dire autoctono, nativo del luogo, senza alcuna pregiudiziale razzista. Si riferiva ad una ragazza locale che, essendo sopra la media e tirata da "gran sera", faceva girare gli occhi ai maschi della zona (forse senza un vero merito estetico). Tutto qui.

Riguardo, invece, alla "bellezza" di greche e turche ed alla presunta carnagione "scura" dei meridionali, in alcuni commenti si manifesta un evidente pregiudizio: ossia un giudizio dato "a priori", ossia basato sulle proprie convinzioni (sbagliate) e non suffragate dai fatti:

chiunque abbia viaggiato un po', conosce la bellezza di greche e turche. Semmai si può discutere dei loro tratti somatici che possono non piacere (es. il naso greco), ma ciò non giustifica la leggenda metropolitana che le classifica come "brutte" in valore assoluto.

Per non parlare, poi, della presunta carnagione scura dei cd. meridionali:

in puglia sono più le bionde con gli occhi azzurri che le more.

In calabria sono spesso more con gli occhi blu.

Campania e sicilia sono caratterizzate da bei tratti "nocciola" e, essendoci molto soleggiamento durante l'anno, sono "abbronzate". Ma questo NON vuol dire che sono "scure" a prescindere dal sole, come molti ignoranti credono.

Anche una torinese di 30^ generazione, quando prende il sole si scurisce.

Ed in Sicilia la nebbia sanno che cosa sia, solo perchè la vedono nei servizi del TG.

Gorgi
Newbie
08/11/2013 | 15:17

  • Like
    1

@LittleTruths

Perché non ci racconti di quella volta che ti vennero le piattole?! :-)) ;-)

Gorgi
Newbie
08/11/2013 | 15:14

  • Like
    0

@aurelius

"Amsterdam, 1987", potrebbe essere un titolo da film epico stile "1997: Fuga da New York" :-D Ti ci vedrei bene nei panni di Kurt Russell. Esperienza estrema, la tua, ben raccontata in stile neo-realista. 8-> :ar!

Gorgi
Newbie
08/11/2013 | 01:08

  • Like
    1

Qua pare che ce la cantiamo e ce la suoniamo :p Ma giuro che i miei complimenti per voi li ho scritti prima di aver letto i vostri O:) =D>

Gorgi
Newbie
08/11/2013 | 01:03

  • Like
    1

@LittleTruths

"quindi quando rientravo a casa dal lavoro tardi nelle gelide notti olandesi non sapevo mai se al fare ingresso in casa mia mi avrebbe aspettato un caldo tropicale (35° o anche più) oppure lo stesso gelo che c'era fuori."

I tuoi racconti, compresi quelli che ho letto nel sito Piccole Verità, hanno un nonsocché di scanzonata ironia surrealista. La tua vena creativa, per come la vedo io, è molto simile al geniale Almodòvar.

Gorgi
Newbie
08/11/2013 | 00:56

  • Like
    1

@aurelius

"Da un po' di tempo vivevo seguendo l'onda minima cerebrale che mi sosteneva la testa ed il pensiero....cioe' non facevo un cazzo da circa quattro mesi."

Mi piace molto come scrivi. Il tuo linguaggio è la giusta amalgama tra un nostalgico Neruda ed un trasgressivo Bukowski.

Gorgi
Newbie
08/11/2013 | 00:25

  • Like
    3

Io son colui che vide, nel lontano '89,

un gruppetto di amici menar vanto,

dinanzi ai pover'uomini d'un nefasto regime,

che comunista si nomava in quel di Jugoslavia.

E poiché l'età lo permetteva,

il cazzeggio era all'ordine del giorno,

e di pensar cos'è il dolor,

di noi nessuno paventava il danno.

Ma poi che per le strade verso l'Ungheria,

notammo abusi gravi e bimbi ignudi,

di quella gente sfatta e case grigie

ci ricordammo, allorché l'età

che avanza, come d'incanto,

sgombra le nubi che a mosca cieca

ci fan passar le ore dei vent'anni.

Così sul Balaton cercammo donne,

conoscemmo ragazze dignitose e liete,

che dall'Est della Germania,

con mille lire al giorno,

sostavan con la canadese spoglia

nei giardini delle villette a schiera.

Le portammo con noi, a girar per li luoghi

che molti italici vedevan, come è vero,

la terra delle belle donne.

Vidi il sorriso e la giornata vana

di color che pochi soldi avean pigliato,

e tra bevute fatte per l'oblio,

più volte m'imbattei nei vicoli,

in vomitate caglie di latte e vino,

di genti che con la nausea in grembo,

recavan l'affanno e il viver strano

per quelle vite senza destino.

Gorgi
Newbie
29/10/2013 | 15:57

  • Like
    0

@lulic71

Cit."Però come se ne esce non si sa....perché lo fa?"

Non è facile rispondere alla domanda ma ci proverò:

Quando richiedi una pagina di una certa ampiezza (x mobile) alla piattaforma di gestione (come ad. es. Vanilla), la pagina che hai richiesto deve essere processata dal server e inviata al tuo telefono. Ma poichè spesso gli amministratori di sistema cambiano il theme di dafault, ecco che si presenta il problema, in quanto nel theme di default ci sono le autorizzazioni per l'accesso alle folder (le cartelle), la memoria è "scrivibile", per cui la pagina da te richiesta è processabile. Ma, come appunto dicevo, variando il theme, la memoria non è più scrivibile, il server non riesce a processare e il sistema risponde con un bonk. Normalmente occorre cancellare i file .ini nella /cache (della piattaforma) per fare in modo che la piattaforma ne crei di nuovi e il tutto funzioni. O ripristinare il theme di default o i permessi delle folders. Questo "problema" capita spesso a chi utilizza una piattaforma non acquistata regolarmente e che presenta delle limitazioni (fa utilizzare solo il theme principale che risulterebbe uguale in migliaia di Forum :-)) ) Naturalmente sto parlando in generale ;-)

@helpdeskgt avrà già sicuramente esperito questi passaggi iniziali (come anche l'aggiornamento della piattaforma), per cui bisogna dargli del tempo per trovare altre soluzioni.

Quindi, caro @lulic71, non ti scervellare sul tuo telefonino, perché non possiamo far altro che aspettare.

Spero di averti chiarito (almeno in parte) i dubbi.

Gorgi
Newbie
28/10/2013 | 21:48

  • Like
    2

@Pagomagodo

Anche per me sei da pollice su ;-)

Pensa che la tipa del racconto è iscritta ad un forum di GT thai, e si chiama Sepaghimidrogo :-D

Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI

SHARE