El_Puerco

Commenti

El_Puerco
Silver
29/12/2015 | 19:38

  • Like
    0

azz solo 20 giorni di ferie mi paiono da sclero!!!!

già sono incazzato perche devo farne 11 invece di 14 per le feste natalizie quest'anno!!! naaa non fa per me!!

Lavorare bene ma lo svago ci vuole!

El_Puerco
Silver
04/06/2014 | 00:07

  • Like
    5

Stato ieri pomeriggio all'Oceano. pensavo che con la festa in Italia ci fossero più connazionali ma era deserto.. dozzina di donne e 6 uomini.. Andato con Angelina, rom alta e bionda con piercing al labbro.. da evitare si è fatta leccare le tette due secondi, mi ha dato due bacini al petto e poi via a succhiare col goldone. Mi ha fatto passare la voglia, sono sceso deluso. Mi sa che all'Oceano non ci metterò più piede, è una gabbia di missili...

El_Puerco
Silver
13/04/2014 | 16:31

  • Like
    1

DALLA NOSTRA INVIATA A LUGANO

Il parcheggio non è pieno. Sulle auto - tutte dignitose ma nessuna di grossa cilindrata - sistemate a lisca di pesce si riflette il sole di una calda mattina di primavera. Il silenzio anonimo di tutte le anonime zone industriali di provincia è rotto solamente dal rumore di una segheria che lavora, poco lontano. Un posto qualunque. Che però è in Svizzera. E così, da dietro il separé di plastica da stabilimento balneare a poco prezzo che nasconde i ballatoi della palazzina affacciata sul parcheggio, appare una ragazza. Dondola su tacchi altissimi e indossa un abitino blu che le sta un po’ stretto. La testa è bassa: guarda il cellulare. Non può parlare, è di fretta: «Mi stanno aspettando in camera», si scusa. «Ma - aggiunge - al bar ci sono altre ragazze». Il bar è quello del Motel Castione e le ragazze sono tante, almeno trenta. Sono sedute al bancone o ai tavoli e quando si apre la porta, tutte si voltano a guardare.

In Svizzera la prostituzione è legale e anche locali come il Motel Castione lo sono. Lo ribadisce il titolare che però preferisce restare anonimo visto che la legge non basta a cancellare «i pregiudizi. Prima c’erano 33 ritrovi simili in Ticino ma sono stati quasi tutti chiusi», spiega. Questo perché non si può più mascherare una casa d’appuntamenti con un bar: «È cambiata la norma: siamo diventati “luogo di incontro per adulti”. Chi entra da noi paga l’ingresso e riceve in omaggio una consumazione». Dieci franchi, meno di dieci euro. Tra i clienti non notturni, soprattutto anziani. Parlano con le ragazze, sorridono. Ogni tanto qualcuno viene preso per mano da una di loro e si allontana lungo il corridoio che porta alle camere.

Per il gestore il guadagno, oltre agli ingressi (in media 200 giornalieri), è l’affitto delle stanze alle prostitute: «Al giorno sono 120 franchi. E forniamo ogni volta biancheria fresca». Le camere sono sì pulite ma sembrano quelle di un hotel a due stelle. «Per renderla più calda ho attaccato sul lampadario un velo rosso», racconta Gina. Ha 29 anni, ha iniziato a prostituirsi quando ne aveva 23 e viene dalla Romania. «Da noi gli stipendi sono di 200 euro al mese. Ho una bambina e credo sia giusto se mi sacrifico io perché non lo faccia mai lei». Il peso più grande è non averla cresciuta: «Ma quando penso che va a scuola ed è vestita bene e apre il frigo e lo trova pieno, allora so che sto facendo la cosa giusta». Nella sua famiglia nessuno sa che lavoro faccia Gina. La sua idea, come di molte altre, è fare tanti soldi in pochi anni. In media una prostituta chiede 100 franchi per mezz’ora e ne guadagna attorno ai 5, 6 mila al mese. Gina si è comprata un appartamento. «Ci sono storie a lieto fine - racconta un cliente, 42 anni, svizzero che di professione fa il giornalista -. Questi posti vengono raccontati sempre sotto una cattiva luce ma qui ho conosciuto molte brave ragazze, che aiutano le famiglie. Mi spiace che così tanta gente le giudichi male».

A Castione in effetti i clienti del bocciodromo (dopo il motel, il secondo locale più vivo di questo minuscolo centro) scuotono la testa: «Ma davvero c’è gente anche a quest’ora? Sono anziani? Ma anziani come noi?». Una coppia di marito e moglie classe 1929 ascolta attenta. Lei indignata. Lui sbuffa. Ma alla fine chiede sospettoso: «Ma anche della mia età? Io ho 85 anni eh». «La prostituzione in Svizzera è un’attività economica tutelata dalla Costituzione federale», scandisce Norman Gobbi, ministro ticinese con delega alla prostituzione. «L’obiettivo è evitare la prostituzione di strada e la clandestinità. Chi vuole prostituirsi deve registrare la sua presenza sul territorio alla polizia, dopodiché ottiene un permesso di cinque anni. In Ticino al momento si stimano 600 prostitute». Ma non proprio tutte pagano le tasse. La maggior parte fa la spola con il Paese d’origine: lavora in Svizzera per un paio di mesi poi torna a casa, per rientrare di nuovo a distanza di qualche tempo. Una strategia semplice per evadere.

Ulisse Albertalli, titolare del Bar Oceano - 70 camere vista autostrada - si definisce «un pioniere del settore». È orgoglioso delle battaglie fatte per ottenere «la licenza di bordello ufficiale. Le ragazze sono libere. Io offro le camere, i servizi alberghieri e la sicurezza (che garantisce però anche una sezione specifica della polizia)». Tutto per 165 franchi al giorno e due giorni di preavviso prima di liberare la camera: «Le ragazze girano per tutta la Svizzera e si fermano poche settimane. I clienti preferiscono il ricambio: spesso una moglie l’hanno già a casa». Albertalli gestisce il locale con i figli «a testa alta. E molti dei ben pensanti contro cui mi sono scontrato in pubblico poi li ho ritrovati nel mio club». Vanessa ascolta seduta su un divanetto. Ha 30 anni, anche lei è romena e a Bucarest ha aperto un salone di bellezza con i soldi fatti qui. Da piccola voleva fare la sarta. È molto bella ma il trucco marcato la fa sembrare più grande. Eppure nella sua stanza ci sono decine di peluche tra cui un orsacchiotto gigante. «Ai miei ho detto che lavoro nella hall di un hotel», confessa. Perché non lo fa davvero? «Così guadagno molto di più e molto più velocemente». Una formula che vale per tante. Sempre più italiane conferma Marco, titolare del sito incontriticino.ch . Il suo è un portale di annunci per chi esercita puntando sull’altra faccia del «modello svizzero»: la prostituzione da appartamento. «La percentuale delle italiane che si iscrivono sta salendo moltissimo negli ultimi tre anni. Prima si contavano sulle dita di una mano. Ora ce ne sono almeno 25, diverse frontaliere. In Svizzera italiana è dove danno i permessi più facilmente e dove poi sono più bigotti. Al di là del Gottardo è l’opposto: ci sono quartieri a luci rosse ma non c’è il moralismo che esiste qui, dove chi lavora in casa spesso lo fa di nascosto per evitare guai con i condomini».

Come fa anche una ragazza svizzera: «Nel mio appartamento faccio la massaggiatrice: decido io se proseguire con il rapporto o no». Non ama il suo lavoro, ma si sente tutelata. «Pago le tasse e sono in regola. Ma non lavorerei mai in un club: è vero che le ragazze possono scegliere con chi andare ma se devono pagare un fisso al giorno per me è comunque sfruttamento della prostituzione. Se non ci sono clienti sono costrette a svendersi». La crisi non aiuta: «Le ragazze fanno sempre di più per sempre meno. E molte sono italiane». Come la giovane donna seduta sugli sgabelli del Pompeii, locale a pochi passi dal confine, a Chiasso, che conferma il teorema secondo cui più ti avvicini all’Italia e più si fa spessa l’aria di omertà. La ragazza è di Palermo ma si è trasferita vicino alla dogana e ha un permesso come frontaliera. Sta aspettando i primi clienti ma non ha voglia di parlare. Una cosa però le sfugge, mentre si sistema distratta la scollatura: questo mestiere in Italia? No, non lo farebbe mai.

LINK alla galleria fotografica

http://www.corriere.it/foto-gallery/cronache/14_aprile_13/lugano-dentro-casa-appuntamenti-d9179f04-c2dc-11e3-a3de-4531ca6bc782.shtml

El_Puerco
Silver
09/02/2014 | 22:54

  • Like
    0

ti chiedono il documento se la paghi con carta di credito... col bancomat non me l'avevano chiesta invece

El_Puerco
Silver
23/11/2013 | 00:00

  • Like
    0

azz invasione romena anche allo Showpark? io ci sono stato 3 anni fa

c'erano ancora ceche per fortuna

ho fatto ancora in tempo a trombarle... la globalizzazione sta rovinando pure Praga!!!

El_Puerco
Silver
16/11/2013 | 11:58

  • Like
    0

El_Puerco
Silver
02/11/2013 | 13:18

  • Like
    0

El_Puerco
Silver
10/09/2013 | 22:57

  • Like
    0

hiv se leccate figa o ha le gengive insanguinate durante il pompino...

epatite b

se limonate ... una vaccinazione contro l'epatite sarebbe consigliata per tutti I puttanieri che amano le sigle..

El_Puerco
Silver
10/09/2013 | 21:00

  • Like
    0

okkio a quelle che fanno CIM con tutti, poi sono kazzi vostri se vi beccate qualcosa!!!

El_Puerco
Silver
08/09/2013 | 12:18

  • Like
    0

lo fanno solo per soldi... le troie brasiliane saranno meno belle ma scopano quasi tutte in maniera divina, con gusto e voglia.. e soprattutto con l'obiettivo di soddisfare il cliente

El_Puerco
Silver
04/09/2013 | 20:26

  • Like
    3

a sinistra del Caesars world c'è un condominio illuminato al neon.. entra e ai diversi piani trovi asiatiche trans milf ecc...

ci sono delle asiatiche (non solo squallide cinesi) di gran livello... io mi ero scopato una della Cambogia... in ogni piano c'è un mini-bordello con 5-6 donne dentro..alla porta ci sono le foto delle tipe.. accanto alla porta dei campanelli col nome di ciascuna ragazza.. suona e viene ad aprirti la tipa che hai scelto.. sempre che non sia già impegnata...

in quello che ho provato io 50 euro x 20 minuti

El_Puerco
Silver
03/09/2013 | 20:34

  • Like
    0

parlate anche del SAFARI

per completezza della città di Stoccarda

El_Puerco
Silver
30/08/2013 | 00:22

  • Like
    0

strano che la pula abbia smesso di rompere i coglioni, se volessero li potrebbero chiudere tutti quelli sopracitati....

:(

El_Puerco
Silver
28/08/2013 | 21:11

  • Like
    0

@El Flaco

nessuno parla mai di questa Beatrice.. dalle foto sul sito pare interessante.. poche tette,, ma il viso com'è?

si fa inculare solo alla pecorina (troppo scontata x me) o anche in altre posizioni?

e per il resto ?

El_Puerco
Silver
27/08/2013 | 20:44

  • Like
    0

mi han detto che anche Beatrice dell'Oceano lo fa.. qualcuno ha notizie della fanciulla citata?

El_Puerco
Silver
24/08/2013 | 22:43

  • Like
    0

@ohi stavo scherzando. ..

cifra base e extra a quanto ammontano

El_Puerco
Silver
24/08/2013 | 20:41

  • Like
    0

ok ma oltre al link poteva scrivere due parole a riguardo della fanciulla

El_Puerco
Silver
24/08/2013 | 16:55

  • Like
    0

azz...la voglia di culo fa smuovere le montagne!!!

El_Puerco
Silver
24/08/2013 | 16:45

  • Like
    0

si ma devi richiederlo al momento dell' intervista....

El_Puerco
Silver
24/08/2013 | 15:36

  • Like
    0

400 per quanto tempo? più venute? e cosa ha fatto? almeno l'anale e sborrata in bocca spero..

El_Puerco
Silver
24/08/2013 | 14:28

  • Like
    0

@ohi niente male la ragazza! ma ci sei andato o sei il magnaccio? hahaah quanto per l'anal?

El_Puerco
Silver
24/08/2013 | 14:11

  • Like
    0

legalizzare vuol dire erodere i guadagni delle donne, perchè su quello che guadagnano devono pagare le tasse e poi dare pure una buona parte ai magnacci...

le libere professioniste del sesso sono un numero molto marginale rispetto al totale purtroppo... lo stato dove è regolarizzata pensa solo a fare cassa e non si interessa delle ragazze... lo dimostra il fatto che in Germania esistano dei bordelli o fkk dove le donne offrono sesso senza protezione... e quindi i controlli sanitari? in altri posti la prestazione include limonata e pompino senza... non penso che le ragazze lo facciano di loro iniziativa.. addirittura c'è un tacito accordo che debbano fare quelle cose per restare nel locale...diffusione di malattie a go-go... anche i tedeschi han fallito.. anche se gli fkk sono dei veri e propri harem, dotati di ogni confort e ragazze bellissime!

El_Puerco
Silver
24/08/2013 | 13:58

  • Like
    0

Sto Nautilus è un bel covo di latine... mucho gusto!!!

El_Puerco
Silver
23/08/2013 | 17:11

  • Like
    2

Sul marciapiede si raccontano tante storie per impietosire i clienti. Qualsiasi cosa va bene pur di strappare una 5 euro in più. La mamma malata, il padre in carcere, il fratello drogato. Nessuna però dice «aiutami perché devo pagare la camorra». Il cliente non va spaventato. È la prima regola che i boss della prostituzione hanno inculcato nelle menti di queste ragazze che comprano dalla Nigeria, dal Senegal, dal Sudafrica. Al mercato degli esseri umani hanno un valore di 10 - 15 mila euro. Per arrivare a battere sulle strade italiane contraggono un debito con il «magnaccia» che si aggira sempre intorno ai 50 mila euro. Poi va pagata la mafia locale. Per occupare il marciapiede: 200 o 300 euro al mese. Sulla Domitiana funziona così. Non sfugge nessuna.

RACKET DELLA PROSTITUZIONE - Prima erano solo africane. Ora la camorra casalese ha ampliato l'offerta: ucraine, bulgare, lituane, polacche. La pelle bianca costa un poco di più e frutta il triplo delle africane. Trenta euro per fare sesso in auto invece di 10 euro. Cinquanta euro per entrare nelle villette che la camorra mette loro a disposizione. Si trovano nei meandri di vicoli della litoranea domitia. Strade desolate dove non arriva nemmeno il postino. Così evitano i controlli dei carabinieri. I clienti pare siano raddoppiati. Sono scantinati pieni di muffa. D'inverno si gela, d'estate si muore dal caldo. Molte volte manca anche la luce, ti fanno strada con le candele. Vivono in tuguri. In cinque o sei per appartamento, se così si può chiamare. Non c'è luce ma spesso non c'è nemmeno l'acqua. Al catasto risultano abitazioni disabitate, inesistenti, abusive. Ma per loro sono tutto. Le arredano con un letto un frigo e un water. Il resto è superfluo. Chi è fortunata trova nelle discariche sulla strada scaldabagni arrugginiti, pezzi di arredi o qualche sedia. Li mettono in casa. Le spese vanno ottimizzate. A metà mese arrivano due emissari a riscuotere. Qualcuna prova a ribellarsi, a protestare. «La strada è di Dio» dicono. Le picchiano, le violentano, le sfregiano con il coltello. Quasi tutte hanno cicatrici sulla faccia e sulle gambe. È il primo avvertimento. Poi vengono gambizzate. Uno o due colpi di pistola mentre stanno in strada. Devono capire che se non pagano la camorra, su quel marciapiede non possono stare. Almeno non in piedi.

VIOLENZE E MINACCE - È capitato ancora una volta giovedì scorso. Sempre sulla Domitiana. Stavolta è toccato a una bulgara di 32 anni. Da queste parti il casco è un tabù. Lo vedi indossato principalmente dagli emissari della camorra. Casco integrale e moto. Così si è avvicinato alla donna l'ennesimo ras locale. Due proiettili nelle gambe ed è andato via. Incontriamo Faith. È una ragazza senegalese di 22 anni. In Italia da due anni. Sulla strada, la Domitiana, si fa chiamare Naomi per la somiglianza con il suo idolo: la Campbell. All'inizio aveva provato anche lei a sfuggire al racket del marciapiede. La camorra in questi casi si appoggia alla mafia nigeriana. Oltre a minacciarle sul posto hanno collegamenti con la criminalità dei Paesi di origine. Lì usano metodi ancora più sbrigativi. A Faith mandarono una foto sul cellulare con un machete sotto la gola della mamma. Da allora è precisa nei pagamenti. Ci mostra ventimila euro versati su un conto tramite money transfert. Le mancano altri 30 mila euro. In un paio d'anni conta di finire. Le hanno promesso di darle i documenti. Da poco è riuscita ad ottenere la tessera sanitaria. Lei, come tutte le altre africane, si rivolgono allo stesso avvocato. È un legale di Napoli. Ogni tanto le ragguaglia sullo stato dei loro documenti. E le ricorda quanto devono pagare ancora.

VIDEOINCHIESTA

http://www.corriere.it/inchieste/schiave-sesso-dieci-euro/f347ae72-a6a0-11e2-bce2-5ecd696f115c.shtml

El_Puerco
Silver
23/08/2013 | 15:52

  • Like
    0

Ella romena dell'Oceano lo fa, ed anche bene!

Altre novità????

El_Puerco
Silver
22/08/2013 | 14:16

  • Like
    0

non sarà la prima neè l'ultima volta che succede... chissà quanti casi all'università che passano sotto silenzio, perchè sia al docente aprofittatore che alla studentessa che riceve il bel voto va bene così...

El_Puerco
Silver
22/08/2013 | 14:10

  • Like
    0

se l'uomo è maggiorenne e la ragazza è minorenne va nei guai.... tra coetanei ovviamente no

El_Puerco
Silver
22/08/2013 | 13:35

  • Like
    0

sfruttano il loro corpo già da ragazzine.... quando saranno grandi cosa faranno? disastro morale dell'Italia!!!

El_Puerco
Silver
22/08/2013 | 13:23

  • Like
    0

Laura moldava ma probabilmente rom è molto ben messa come fisico.. ha un culo piccolo e sodo pulitissimo che ho ben volentieri leccato.. qualche anno fa era più figa di faccia, adesso un pò ha perso pur restando graziosa. Ha un buon carattere, tranquilla anche se al fatidico scoccare della mezz'ora pretende di finire. Nessuna sigla da segnalare, è molto attenta alla pulizia. Con lei si fa del buon sesso senza esagerare.

El_Puerco
Silver
22/08/2013 | 13:08

  • Like
    1

QUANTO SONO TROIE LE RAGAZZINE DI OGGI!!!!!

I carabinieri hanno arrestato con questa accusa, quella di aver avuto dei rapporti sessuali con almeno due allieve, un insegnante di una scuola superiore di Saluzzo, nel cuneese. In casa sua sequestrato diverso materiale pornografico.

Sesso con studentesse minorenni in cambio di bei voti: arrestato docente.

Un insegnante ultracinquantenne di una scuola superiore di Saluzzo, nel cuneese, è stato arrestato dai carabinieri perché accusato di aver avuto dei rapporti sessuali con almeno due delle sue studentesse. Ragazze che, all’epoca dei fatti, erano minorenni. Secondo le indagini il professore avrebbe convinto le giovani a fare sesso con lui sfruttando il suo ascendente su di loro. Nella sua abitazione i carabinieri hanno anche trovato e sequestrato diverso materiale pornografico tra cui c’erano alcuni scatti erotici dei suoi incontri con una delle allieve. Secondo quanto accertato dagli inquirenti, le giovani studentesse avrebbero avuto dei vantaggi a scuola grazie ai loro rapporti con l’insegnante. Lui le avrebbe ripagate delle prestazioni sessuali con dei bei voti.

Era un professore che godeva di grande stima - “Di fatto – spiegano gli investigatori – abbiamo studiato la personalità di un uomo di un certo spessore professionale e culturale che godeva di grande stima e considerazione da parte dei colleghi e degli studenti tanto da diventare per molti di essi un punto di riferimento, tranne poi trasformarsi di notte in un focoso amante per alcune studentesse. Non escludiamo che altre allieve abbiano potuto subire attenzioni e che non abbiano mai denunciato i fatti temendo di non essere credute proprio a causa della stima di cui il professore godeva”. Gli inquirenti hanno aggiunto che nei prossimi giorni saranno ascoltati altri testimoni che aiuteranno a verificare se ci siano state altre vittime. Al docente i carabinieri sono giunti dopo una segnalazione: hanno messo in atto controlli e pedinamenti e il materiale raccolto ha confermato le ipotesi.

El_Puerco
Silver
19/08/2013 | 21:09

  • Like
    0

le stradali sono più sporche, manco si lavano, che schifo!!!

El_Puerco
Silver
19/08/2013 | 20:27

  • Like
    0

chi dice che le italiane sono stronze, difficile e venali spara cazzate... quando hanno voglia le basta avere un cazzo dentro!!!! schifose!!!

e pure stupide... non sanno che rischiano di prendersi qualcosa di spiacevole così facendo??

El_Puerco
Silver
19/08/2013 | 19:54

  • Like
    0

un gruppo di miei amici è giù in sardegna e mi dicono che tutte le sere scopano con italiane.... quando sono in vacanza sono delle vacche incredibili!!!!

El_Puerco
Silver
19/08/2013 | 18:54

  • Like
    0

auguri allora.. anche il buco del culo lecchi??

Logo Gnoccatravels

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI

SHARE