Colombia: Cali, Cartagena, Bogota. Figa cafetera 2014

Cari signori Gt, ecco con un po’ di ritardo, la recensione sul mio tour colombiano, durato due settimane e facente parte di una più grande vacanza che ha compreso Miami e Rep. Dominicana.

In particolare la fase colombiana ha avuto 2 tappe principali:

1: Cali (con gite in zona Cafetera e a Popayan)

2: Cartagena de las Indias (con gite alle Islas del Rosario)

E due "toccate e fuga"

  • Barranquilla

  • Bogotá

TIPOLOGIA DI VIAGGIO

Il viaggio è stato del tipo a finalitá mista, ovvero: turismo più figa.

Partecipanti eterogenei: un totale di 3 gnoccatravellers, due di circa 35 anni con una certa conoscenza dello spagnolo e un viaggiatore di 58 anni con scarsa conoscenza della lingua. Va da sè quindi che le esperienze di cui parlerò saranno utili per più tipi di Gt.

Costo medio (tralascio i costi di volo perchè comprendono anche altre giri in altri paesi): dai 120 ai 150 euro giornalieri, considerando noleggio auto dove necessario, uso taxi, giri in barca e una ricerca del risparmio normale ma non spasmodica. La mia politica è la seguente: non buttiamo via i soldi, ma siamo in vacanza e andiamo per star bene. Se si vuole risparmiare, il modo migliore è stare a casa.

Per quanto riguarda la figa, le modalità di “fruizione” sono state le più varie. Dalle preconoscenze fatte su internet, alle conoscenze casuali in loco, sino al pay più puro (vedi bordello a Bogotà), abbracciando quindi tutto il possibile: free, semifree, indipay, pay, pay to fuck.

Stagione: seconda metà del gennaio/inizio febbraio 2014. Gennaio è ottimo climaticamente, ma attenzione perchè le prime due settimane di gennaio sono alta stagione turistica in Colombia, il che può aumentare i costi o le difficoltà a reperire disponibilità su voli e/o hotels. Meglio andare nel nostro perdiodo, più verso febbraio.

CALI

Terza città colombiana, con oltre due milioni di abitanti, priva di vocazione turistica e ciò è un vantaggio per i nostri scopi. La presenza della figa è notevolissima. La percentuale di nere/mulatte è notevolmente più alta che a Bogotá, ma non è così preponderante come credevo. La cittá è dispersiva e ha molti centri di riferimento. Alcuni centri commerciali fanno da fulcro per le varie zone, es. Chipichape per il centro nord, mentre il centro propriamente detto NON è una zona di elite. La sensazione di sicurezza generale è comunque molto migliore di quanto non pensassi e anche l'ordine. Giá dal traffico e da come guidano i colombiani capisci immediatamente che NON sei in un paese del terzo mondo. Comparativamente: non siamo a Berlino, ma nemmeno a Santo Domingo o a Marrakesh o in una capitale africana.

Cali è famosa per essere la capitale della salsa e vanta una vita notturna notevole, anche se concentrata nei weekend, al massimo a partire da giovedì. Le ragazze trovano strano andare a fare “rumba” il lunedì o il martedì. Le zone dove si concentrano le principali discoteche sono la Sesta strada o la zona di Menga.

Tuttavia ritengo piuttosto inutile cercare di andare in questi posti a caccia di figa: troverete la gran parte delle femmine già accompagnate e dovrete confrontare le vostre abilità danzatorie con gente che mediamente (a meno che non siate maestri di balli latinoamericani) vi può pisciare in testa. Molto meglio procurarsi le femmine durante il giorno e uscire già accompagnati la sera. Tempo necessario per prendere il numero di una commessa carina in un centro commerciale, per me personalmente dai 2 ai 5 minuti di chiacchiere senza orecchi indiscreti... In italia quanto ci vuole? (sempre ammesso che ci si riesca...).

Quindi posso dirvi che le ragazze di Cali sono molto ben predisposte nei nostri confronti. In caso si cerchi figa free è però indispensabile la conoscenza dello spagnolo .

Anche il nostro uomo di 58 anni ha trovato rifugio, pur dovendo elargire qualcosa, tra le cosce di due femmine precedentemente conosciute su internet. Nel suo caso si è trattato del cosiddetto indipay: molto discreto in un caso, un po’ pesante nel secondo (con richieste che si facevano man mano sempre più pesanti col passare delle giornate, anzi delle ore...).

Pescando su internet si trovano più facilmente le indipay (ma un Gt esperto questo già lo sa...)

Come sistemazione noi ci siamo trovati bene in un posto chiamato Hotel Turistico La Luna, piuttosto baricentrale come posizione (anche troppo, nel senso che era a fianco di un’autostrada, sconsigliabile a chi fatica a dormire con rumore) e con un ulteriore vantaggio tattico: avendo una piscina fruibile anche agli esterni, era possibile invitare una femmina a “passare il pomeriggio in piscina” col vantaggio di avere la camera lì sopra... Insomma un modo elegante per invitare una figa in albergo, senza che la cosa sembri brutta per il suo benpensare, fondamentale per accelerare i tempi e concludere prima. Prezzo di una camera sui 40 euro (Junior Suite prenotando su internet, se andate al banco tentano di farvela pagare di più).

Turisticamente: da Cali, noleggiando una macchina come abbiamo fatto noi, si possono visitare in giornata la città coloniale di Popayan(considerata una delle più belle dell’entroterra colombiano) o la zona Cafetera, coi suoi famosi paesaggi verdi e le fazendas rese famose dalle varie telenovelas. Belle gite.

Cali non è città costosissima. Alberghi decenti (tipo 3 stelle nostri, con bagni presentabili e wifi eccetera) costano sui 40/50 euro per una camera doppia. Una cena di standard europeo sui 15/20 euro a persona. Una corsa in taxi di 5 minuti sui 2/3 euro. Una bottiglia di aguardiente in discoteca, sufficiente a 4/6 persone per passare una serata ad un tavolo, costa dai 20 ai 40 euro in base al prestigio del locale; mettiamo 50 euro volendo fare i fighi e prendendo il whisky, ma comunque parlo del prezzo con il quale due coppie stanno tutta la sera. La figa pay non so quanto costi, non ne abbiamo usufruito. La figa indipay invece mi è parsa costosetta; normale, considerando che non è una città povera e se una tizia carina cerca un aiuto, lo può trovare abbastanza facilmente.

In conclusione:

VANTAGGI DI CALI: tantissima figa di tipologia diversa, dalle bianche alle nere, ma di ottimo livello medio. Molta buona predisposizione nei confronti di noi europei/italiani, pochi turisti a rovinare la piazza. Città sicura e discretamente organizzata.

SVANTAGGI DI CALI: è una città grande e dispersiva, se conosci una femmina della zona Sud e ti trovi a Nord, può diventare logisticamente arduo incontrarla, inoltre le ragazze, non abituate a incontri con turisti, tendono a far correre il tempo come se tu ne avessi: “oggi ti dò il numero, domani ti vedo la sera. dopodomani ti vedo a cena, il giorno dopo pausa, il giorno dopo ancora ok, forse te la posso dare...” Intanto però tu hai fatto fuori una settimana ed è ora di ripartire. Ad esempio io ho lasciato il colpo in canna con la tipa che mi piaceva di più: due serate – ancorchè bellissime – non sono bastate a farla venire in hotel, nonostante lei sapesse che il giorno dopo sarei partito.

[SEGUE]

"Las putas no me dejaron tiempo para ser casado" --- Gabriel Garcia Marquez in Memorias de mis putas tristes...

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI ele MASSAGGIATRICI SEXY in Italia

[segue]

CARTAGENA:

La principale meta turistica della Colombia: ha un centro storico bellissimo (sicuramente il più bel centro coloniale che io abbia visto, a livello di conservazione è meglio di l’Havana o Santo Domingo, per fare un confronto diretto) e ha una parte nuova sulla spiaggia che è una sorta di Miami, con una distesa di grattacieli che affacciano sulla spiaggia. Questa però non ha sabbia bianca e acqua cristallina, anzi.

A parte il centro e Bocagrande, zone a vocazione turistica, Cartagena è una città di oltre un milione di abitanti, fatta per lo più di quartieri abbastanza poveri.

A Cartagena la percentuale di ragazze nere/mulatte è piuttosto alta, non parlo delle professioniste, molte delle quali sono trasfertiste provenienti da tutta la Colombia, bensì delle signorine locali, di cui ho decisamente qualche bel ricordo... vi assicuro che sanno muoversi!! Basta vedere come ballano la champeta (danza originaria della costa caraibica colombiana), strusciandosi in un modo sensualissimo!!

Gli hotel della città vecchia necessitano di mancetta per far salire una ragazza. Noi abbiamo preso in 2 un appartamento in un residence di lusso delle zona nuova (Bocagrande), con due camere e due bagni, terrazza vista mare, piscina condominiale eccetera, a circa 60 euro al giorno (in tutto, indi 30 euro a testa per stare in un posto quasi di lusso). Da Cartagena, per cercare spiagge migliori, è possibile prendere barche dirette ad una delle Islas del Rosario, che però distano non meno di un’ora di trasporto. Alcune di queste baie sono veramente carine.

Le zone turistiche di Cartagena sono piuttosto sicure.

IL SESSO PAY A CARTAGENA:

Come già diffusamente spiegato da @dimonios nelle sue recensioni, specie nell’ultima e attuale http://www.gnoccatravels.com/viaggiodellagnocca/15226/viaggio-della-gnocca-a-cartagena-2014-dimonios-in-real-time#Item_27 le signorine pay si possono trovare: in spiaggia nel pomeriggio, dove sono molto riconoscibili; a partire dal tardo pomeriggio in centro, specie intorno alla torre dell’orologio e più tardi fuori o dentro i vari locali del centro o di Bocagrande. La qualità di tale femmine è per me discutibile, nel senso che ho notato tanta chirurgia plastica, cosa che non amo molto. I prezzi dopo trattativa vanno dai 200.000 pezzi (circa 80 euro) per le più sostenute, la maggior parte accetta 150.000 (60 euro circa), ma alcune hanno anche accettato 100.000. Un mio amico è riuscito a portarsi a casa un paio di ragazze per 50.000 (sui 20 euro), parlo di femmine comunque accettabili. Tutte utilizzano il profilattico anche per il pompino, cosa che a quanto pare è generalizzato per il sesso pay in Colombia). Per un pompino senza, ci si deve rivolgere alla – diciamo così - concorrenza (leggasi trans).

In generale l’industria sessuale a Cartagena mi è parsa non valere il viaggio. La qualità estetica non è malvagia, per quanto molte risultino di una bellezza un po’ artficiale, ma soprattutto la qualità del servizio e il “take care“ al cliente non siano eccezionali.

BOGOTA’

La capitale colombiana è una metropoli di 8 milioni di abitanti in mezzo alle Ande, interessante turisticamente e diversa da Cali e Cartagena per tipologia femminile; a Bogotà infatti le nere sono una minoranza. Dal punto di vista del free purtroppo non ho avuto tempo per sperimentare, quindi non posso dire molto. Non mancano le fighe tirate e appariscenti nella cosiddetta zona Rosa, dove si concentrano i locali e i ristoranti alla moda; ma di sera è difficile trovare femmine sole, la gran parte sono accompagnate. Anche qui le femmine ricorrono molto alla chirurgia plastica.

Bella esperienza, per quanto riguarda il pay abbiamo fatto in un locale che si trova nel quartiere a luci rosse (carrera 16, intorno a calle 20). Il quartiere presenta bordelli di bassa qualità, puttane freelance, vecchie case, drogati a passeggio eccetera, però ci sono anche due o tre night che non sembrano male. Noi abbiamo provato uno di questi, che si chiama Fiebre e ci siamo trovati molto bene. L’ambiente è simile ad una discoteca: ordini una bottiglia di aguardiente e hai il tuo tavolino per tutta la sera (con 40 euro in 3 eravamo seduti e riveriti). Il locale non è di lusso, ma ci sono 40 o 50 mignotte, alcune molte giovani, ed è difficile non trovare una che ti piaccia. Per salire in camera bastano 20 euro circa. Frequentatori esclusivamente colombiani, non c’erano turisti. Ma quel che più conta c’erano tante belle fighe (provenienti da tutto il paese) e anche un servizio ottimo. Uno di noi ha anche fatto un 2contro1, prendendo due 19enni bellissime per meno di 40 euro. Per conoscere la tipa e capire se c’è feeling, basta invitarla al tavolo, lei beve un bicchierino del tuo supealcolico senza sovrapprezzo. Le camere non sono il massimo dell’igiene (comunque hanno la doccia) e il pompino è coperto, ma il posto ha una qualità/prezzo delle femmine da far veramente impallidire i rivali europei tedeschi o austriaci: altro che rumene!!!! Tutte le femmine da noi testate si sono dette disponibili a lasciare il numero e a venire il giorno dopo in albergo. Come sesso pay, molto meglio Bogotà che la rinomata Cartagena: per prezzi, qualità e servizio. A volersi servire bene, uno dovrebbe conoscere le tipe in uno di questi posti e poi farsi raggiungere nel proprio albergo, per non avere limiti di tempo e poter godere di lenzuola pulite... Una sorpresa positiva!!!

POPAYAN

Pur avendoci fatto una gita in giornata e non poter quindi avere la controprova dei fatti, credo che Popayan sia una cittadina che possa riservare grandi soddisfazioni. Oltre ad essere una bella città coloniale e ad essere idonea come base per interessanti gite ai siti archeologici/naturalistici della zona (Tierradentro, SantAugustin eccetera), è una città a dimensione uomo (con un piacevole centro storico girabile a piedi) e soprattutto ha con una grande vocazione universitaria. Decine di

interessanti femmine circolavano felici per le vie della cittadina e molte di queste erano studentesse in trasferta, quindi spesso libere da vincoli di famiglia e benpensare. Se tornassi in Colombia, di sicuro farei base qualche giorno in questa ridente cittadina (che comunque non è così piccola, contando su circa 300.000 abitanti). Rispetto alle metropoli come Cali o come Bogotà, queste città possono avere dei vantaggi logistici che consentono di ottenere migliori risultati in poco tempo; la figa a spasso non manca!!!

BARRANQUILLA

Città ben poco turistica e ricca di zone malfamate (occhio al centro...) che abbiamo passato in “toccata e fuga” perchè uno di noi doveva incontrare una tipa (effettivamente strafiga) che aveva conosciuto su internet. Una sola notte non consente un giudizio definitivo, ma anche qui le prospettive figaiole sono enormi. Rispetto alla vicina Cartagena (un’ora e poco più di strada), questa metropoli è completamente al di fuori del circuito turistico e un europeo a passeggio per la città è MOLTO MOLTO oggetto di attenzione. La facilità di reperire numeri di telefono è addirittura imbarazzante. Girare prima di cena in zona Cattedrale (dove c’è un bel parco e lì vicino un centro commerciale) può portare a incontri interessanti. Personalmente ho ricevuto numeri di telefoni e sorrisi irresistibili in poco più di un’ora, da poter veramente dire che si tratta di una città in cui le soddisfazioni figarecce sono impressionanti. Certo, dal punto di vista turistico siamo a zero, ma se uno si muove solo per la figa... Niente a che vedere con Cartagena o con Bogotà, per quanto riguarda la facilità di contatto! Peccato averci fatto solo una notte. Dal punto di vista strategico/turistico, se fate un viaggio itinerante della zona caraibica, è comunque a metà strada tra Santa Marta (e Tayrona) e Cartagena, dunque a scopo figa un passaggio ve lo consiglio.

[segue]

"Las putas no me dejaron tiempo para ser casado" --- Gabriel Garcia Marquez in Memorias de mis putas tristes...

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!

[segue]

NOTE PRATICHE:

La Colombia è (anche statistiche alla mano) più sicura di quanto la sua nomea non faccia pensare. Rispetto alle metropoli sudamericane o centroamericane, le città colombiane hanno un incidenza di crimini violenti più bassa. Ciò ovviamente non significa che si debba essere imprudenti, ma siamo nel campo dell’ovvio.

E’ un paese molto grande, con distanze lunghe, ci si può muovere però facilmente in aereo, con i servizi delle compagnie aeree principali (Avianca, Lan) che sono affidabili e sicuri e hanno prezzi accettabili.

Climaticamente il periodo da me testato (fine gennaio-inizio febbraio) è ideale: caldo abbastanza secco e poche piogge (anche se ovviamente il discorso andrebbe fatto per ogni zona).

I colombiani non sono cattiva gente e non vedono male lo straniero. Alcuni sono piuttosto seri ed affidabili (es. certi noleggiatori di auto o certi padroni di piccoli alberghi, taluni tassisti) a livello direi europeo.

CONCLUSIONI GENERALI:

Le colombiane sono fighe e ci tengono ad esserlo. Forse esagerano un pò con la chirurgia plastica e girano troppi seni e culi rifatti. Vanno dalla bruna, alla tipologia un po’ più “india”, alla mulatta, fino alla nera. In zona bogotà abbondano le bianche, con qualche presenza india. A Cali o Cartagena ci sono molte più nere o mulatte.

La prostituzione è economica, tranne che a Cartagena. Sulla qualità del servizio pay, io credo che stia ad ognuno di noi capire quando verremo trattati male e quando bene, perchè abbiamo visto ottimi servizi e pessimi, diciamo che il puttaniere deve sapersi muovere un po’.

Tanto a Bogotà che a Cartagena, sia le indipendenti che le bordelline, tutte hanno sempre offerto pompini coperti. Evidentemente è costume nazionale. Se la cosa vi secca in modo grave, depennate la Colombia dal vostro orizzonte pay.

Free: ottimi affari per chi sa muoversi bene e parla lo spagnolo. Non vado oltre, perchè sappiamo che l’argomento è troppo individuale e non per forza dove becco io, becchi anche tu o viceversa.

Indipay: su internet basta girare un pochino e si trova quello che si vuole. Gran parte delle conoscenze fatte sui soliti siti di incontri sono indipay. Alcune sono “oneste” indipay, altre sono delle scroccone inverosimili. Comunque basta essere svegli. Femmine molto carine non mancano, comunque, ma l’indipay mi è parso mediamente più costoso che in altri paesi vicini (es. Rep. Dominicana).

"Las putas no me dejaron tiempo para ser casado" --- Gabriel Garcia Marquez in Memorias de mis putas tristes...

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI ele MASSAGGIATRICI SEXY in Italia

@Mitomarcomane

Bravo e +1 )

Bel viaggio! Una pregunta, sul lato pacifico come sono le spiagge? Da Medellin c'è un po' di strada, da Cali molto meno, ma in linea d'aria, effettivamente non sembrano facilmente raggiungibili, verdad? Di fatto restano fruibili solo Cartagena + islas? Hai combinato facilmente i trasporti? Da dove sei arrivato, Miami o Rep. Dominicana? Gracias)

Raggiungere l'Oriente navigando verso Occidente.

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!

@immerweiter

come hai già intuito le spiagge sul Pacifico della Colombia non sono affatto di facile raggiungibilità.

Da Cali avrei potuto raggiungere Buenaventura in meno di tre ore di auto, ma il tempo era limitato e ho preferito visitare la zona Cafetera, anche perchè mi hanno detto che arrivare a Buenaventura sarebbe stato giusto il gusto di dire vedere il Pacifico, perchè come spiagge non è niente di che.

Pensa che vaste zone del Pacifico colombiano non sono nemmeno raggiungibili via auto e ci sono interi dipartimenti con piccole città (vedi ad esempio Guapi un 200km a sud di Cali) che sono sulla costa ma ci puoi arrivare solo via aereo o al limite via barca.

I trasporti non mi hanno dato problemi.

Ho noleggiato un auto a Cali; mentre gli altri trasferimenti li ho fatti in aereo con Lan e Avianca, oppure esistono servizi piccoli pullman di buona organizzazione (detti puerta a puerta) che ad esempio con circa 10 euro a testa ti portano da Cartagena a Barranquilla, due ore di viaggio.

Sono arrivato a Cali con volo diretto da Miami.

Idem lasciando la Colombia, pur andando a Santo Domingo, il mio volo è stato Bogotà-Miami diretto e poi Miami-S.Domingo. Questo perchè ho preso un biglietto unico per tutte le tratte internazionali (American Airilines) per risparmiare.

Non sto a spiegare il giro che ho fatto, ma se avessi preso un biglietto diretto Bogotà-S.Domingo (che pure la Avianca opera), avrei risparmiato un pomeriggio, ma speso 300 euro in più; invece ho preso un biglietto unico per i seguenti tragitti:

Italia-Miami; Miami-Colombia, Colombia-S.Domingo e S.Domingo-Italia

pagandolo molto meno di quanto non si pensi!!! (700 euro tutte le tratte sopra nominate)

"Las putas no me dejaron tiempo para ser casado" --- Gabriel Garcia Marquez in Memorias de mis putas tristes...

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI ele MASSAGGIATRICI SEXY in Italia

@Mitomarcomane

Più che esauriente! Ottimo anche il prezzo dei biglietti, e il totale speso per quanto si evince, e cioè intendo ben speso e mixato nella vacanza scopereccio-turistica.

Raggiungere l'Oriente navigando verso Occidente.

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI ele MASSAGGIATRICI SEXY in Italia

Cartagena a mio avviso troppo sottovalutata ricordiamo nelle metropoli non ce il mare ,poi ha il giusto mix di pay,free,relax e tutti i vantaggi come la sicurezza,non dimentichiamo che molti turisti vanno li in vacanza da tutte le americhe

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!

@Mitomarcomane le tue rece sono sempre uno spettacolo.... bravo!

è meglio pagare il latte caro che mantenere la vacca!

Trova i migliori CENTRI MASSAGGI ele MASSAGGIATRICI SEXY in Italia

@samallardyce

io in realtà a Cartagena mi sono trovato come un papa!! quindi non credo di averla sottovalutata

sul fatto del pay però ho avuto l'impressione che in altre città colombiane (appunto proprio perchè prive del flusso turistico internazionale che interessa Cartagena) ci si possa far trattare decisamente meglio.

Sul fattore sicurezza, Cartagena è indubbiamente sicura, ma anche le altre città colombiane che ho visitato non sono affatto male. In tutte le città ci sono quartieri più o meno sicuri, a Cartagena il vantaggio è che finchè si sta in centro (città muragliata, Getsemani o in zona Bocagrande, Laquito eccetera, si è di sicuro nella zona buona e non si sbaglia.

Altrove puoi pensare di essere in zone buone, per esempio in centro a Cali o a Barranquilla e poi ti accorgi al calar della notte che non è proprio così.

Però ovunque, se sai scegliere bene eviti la gran parte dei rischi e a Cartagena pure puoi trovare rogne se cominci a scendere nei barrios meno turistici...

"Las putas no me dejaron tiempo para ser casado" --- Gabriel Garcia Marquez in Memorias de mis putas tristes...

Abbandonati al relax e al piacere, scopri i centri massaggi della tua citta'!
  • 1 di 1
  • 1

Stai per entrare in una sezione vietata ai minori di anni 18 che può contenere immagini di carattere erotico, che tratta argomenti e usa un linguaggio adatto a un pubblico adulto. Se non sei maggiorenne esci immediatamente cliccando ESCI. Se non ritieni il nudo di adulti offensivo alla tua persona e se dichiari di essere maggiorenne secondo la legge dello stato in cui vivi e se, entrando nel sito, accetti le condizioni di utilizzo ed esoneri i responsabili del sito da ogni forma di responsabilità, allora puoi entrare in Gnoccatravels!

Gnoccatravels.com tutela e protegge i minori e invita i propri utenti a segnalare eventuali abusi, nonchè ad utilizzare i seguenti servizi di controllo: ICRA – Netnanny – Cybersitter – Surfcontrol – Cyberpatrol

Contenuti ed immagini qui presenti, sono stati ottenuti attraverso internet, quindi sono ritenuti di dominio pubblico, od autorizzati dagli interessati medesimi. Gli inserzionisti di Gnoccatravels.com dichiarano che gli scopi della pubblicazione richiesta sono leciti (secondo le vigenti normative in materia penale) e strettamente personali, quindi esentano i gestori del sito da ogni responsabilità amministrativa e penale eventualmente derivante da finalità, contenuti e azioni illecite, nonché da usi illegittimi e/o impropri della pubblicazione medesima.

Scegliendo ACCETTA ED ENTRA, l'utente dichiara di essere maggiorenne e di esonerare totalmente i fornitori del servizio, proprietari e creatori del sito Gnoccatravels.com dalla responsabilità sul contenuto degli annunci/inserzioni pubblicitarie e del loro utilizzo.

SONO MAGGIORENNE ESCI

SHARE